Alexa: l’assistente di Amazon si espande

Ultimo aggiornamento: 22.07.19

 

Sebbene a molti possa fare un po’ impressione parlare con un’intelligenza artificiale, bisogna prendere coscienza del fatto che in un prossimo futuro la maggior parte dei dispositivi avranno i comandi vocali. Se prima questi erano limitati a smartphone, tablet e PC, adesso i vari assistenti virtuali sono presenti anche negli Smart TV e addirittura nelle Soundbar di ultima generazione. Siri di Apple, il Google Assistant e Cortana di Microsoft sono sempre più utilizzati, specialmente dalle nuove generazioni che si trovano a loro agio nell’interagire con un I.A.
Il colosso Amazon, che è in veloce espansione oltre i confini del negozio online, non ha resistito ed è entrata in gara con Alexa, la sua personale assistente che alimenta l’altoparlante Bluetooth Amazon Echo.

Alexa permette l’utilizzo di comandi vocali naturali che garantiscono una ‘user-experience’ intuitiva e fluida, grazie alla quale è possibile chiedere una serie di informazioni come il meteo, cambiare stazione radio e controllare la domotica. Non essendo ancora presente (per adesso) sul mercato degli smartphone, Amazon proverà a portare Alexa nelle case di tutti gli utenti con diversi dispositivi che la integreranno, inoltre ha diverse idee anche per l’automotive, settore nel quale i comandi vocali sono utilissimi dato che permettono di guidare e di interagire con i dispositivi dell’automobile senza togliere le mani dal volante.

Vediamo quali sono alcuni dei dispositivi interessanti presentati da Amazon, tenendo sempre conto che si tratta di prodotti ancora non in commercio in Italia e dei quali non si conosce il prezzo di listino.

 

Smartplug

La presa intelligente di Amazon permette di collegare qualsiasi dispositivo dotato di Alexa alla rete Wi-Fi e quindi renderlo controllabile via app. Un’ottima soluzione per creare una rete domotica in casa e interagire con vari elettrodomestici, anche con uno spremiagrumi. Il prezzo di vendita per ora è sui 25 dollari.

 

 

Orologio Wall Clock

Sebbene non integri Alexa, l’orologio da parete di Amazon rimane un prodotto molto interessante dato che può collegarsi ad altri dispositivi Echo in casa. Sul quadrante analogico sarà possibile vedere i timer e le sveglie di articoli che dispongono di Alexa che verranno mostrate all’utente tramite delle luci Led sulla cornice esterna del quadrante.

Il costo del prodotto è abbastanza conveniente, si aggira infatti intorno ai 30 dollari. C’è da dire che se non si possiedono dispositivi Echo l’acquisto di questo orologio è piuttosto superfluo, sebbene abbia un design moderno molto accattivante.

 

Microonde Smart

Il microonde è il miglior amico del lavoratore affamato e per rendere ancora più veloce il suo utilizzo Amazon ha pensato di creare il Basic Microwave dotato di connessione Wi-Fi e in grado di interagire con tutti i dispositivi che integrano Alexa. Interessante la funzione del Dash Button che consente di ordinare automaticamente dei pop corn direttamente dal fornetto. Il prezzo del dispositivo di 60 dollari è abbastanza accessibile, sebbene a livello di qualità di cottura resta ancora tutto da vedere.

 

Subwoofer Echo Sub, Echo Link e Echo Link Amp

I bassi, questi sconosciuti, assenti o poco incisivi nella maggior parte degli speaker ‘entry level’ che senza un buon subwoofer non si fanno proprio sentire. Per tutti gli amanti del suono e della musica, Amazon ha presentato l’Echo Sub, un dispositivo con un woofer da 6’’ che permette di collegare vari Echo per creare un sistema audio senza fili con dei bassi di ottima qualità. Integrando Alexa, l’Echo Sub può essere controllato a voce e si potrà utilizzare per la musica e per esaltare i bassi del televisore.

Per collegare i vari dispositivi Echo con il sistema audio della casa ci si potrà avvalere di Echo Link ed Echo Link Amp, il secondo dotato di un amplificatore integrato che esalta le frequenze medio-alte.

 

Echo Auto

Abbiamo parlato di dispositivi per auto nell’introduzione ed ecco qui che vi presentiamo Echo Auto, il dispositivo Bluetooth che si può connettere allo smartphone e offrire varie opzioni per chi è alla guida.

È dotato di ben otto microfoni grazie ai quali si potranno utilizzare comandi vocali per avviare la riproduzione di brani, utilizzare il navigatore per avere informazioni sul traffico e, perché no, aggiungere nuovi articoli alla lista della spesa su Amazon. Il dispositivo, che avrà un prezzo di 50 dollari, si potrà interfacciare anche con prodotti Echo presenti in casa, per esempio sarà possibile accendere le luci in casa quando si sta per arrivare e avviare elettrodomestici.

 

Amazon Stick Up Cam

Venendo incontro a tutti gli utenti in cerca di un sistema di sorveglianza facile da installare e soprattutto pratico, Amazon ha portato sul mercato le telecamere Stick Up Cam Wired e Stick Up Cam Battery. Nate grazie all’acquisizione della ditta specializzata in sistemi di sicurezza Ring, le due telecamere saranno vendute al prezzo di 180 dollari potranno essere utilizzate sia all’interno sia all’esterno di un’abitazione e completamente controllabili tramite Alexa.

 

 

Echo Plus, Echo Dot ed Echo Show

Innovare a volte significa anche aggiornare alcuni dispositivi aggiungendo funzioni e migliorandone le performance. È il caso di Echo Plus che Amazon presenterà in una nuova versione che consentirà una riproduzione del suono di alto livello e un sensore di temperatura.

I comandi vocali verranno recepiti da ben sette microfoni ed avrà un costo di 150 dollari. Allo stesso modo vedremo un nuovo Echo Dot che andrà a sostituire la versione del 2016 e che si propone come diretto concorrente dell’Home Mini di Google. Per quanto riguarda l’Echo Show invece vedremo una seconda generazione con un display più grande e speaker di alta qualità posizionati lateralmente.

Questi sono solo alcuni dei dispositivi che Amazon ha intenzione di portare sul mercato, resta da vedere quanto successo avranno. D’altronde acquistarne solo uno non avrebbe molto senso a meno che non si disponga già di dispositivi con Alexa in casa. Sicuramente alcune di queste idee possono portare avanti lo sviluppo della domotica e renderla accessibile sempre a una più larga fetta di utenti.

 

 

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (2 voti, media: 5.00 su 5)
Loading...