HAL 9000 Speaker Edition: la cassa che omaggia 2001 Odissea nello spazio

Ultimo aggiornamento: 17.06.19

 

Le casse amplificate sono diffusori che possono essere utilizzati per ascoltare musica, dialoghi di film o qualsiasi altra fonte audio a cui sono collegati. La maggior parte delle persone le usa quotidianamente, magari collegandole al proprio televisore con un impianto Hi-Fi o al proprio computer desktop. Tuttavia, oggigiorno non si tratta degli unici utilizzi possibili delle casse. Sul mercato è possibile trovarne di diverse tipologie, solitamente incluse in due macro categorie: attive e passive.

Le casse attive sono le cosiddette amplificate, questo perché non hanno bisogno di alcun componente esterno per poter funzionare, disponendo già internamente di un amplificatore. Tutto ciò che bisogna fare con questi prodotti è il collegamento alla sorgente e alla presa di corrente per poter iniziare subito ad ascoltare la propria musica preferita.

Quelle passive, invece, o preamplificate, necessitano di un amplificatore per poter funzionare. Sebbene possano sembrare più sconvenienti a un occhio inesperto, queste ultime sono la scelta preferita di musicisti e professionisti del settore dal momento che hanno un peso ridotto e possono essere portate con sé in qualsiasi situazione.

In queste due categorie troviamo poi tutta una serie di prodotti più o meno grandi, con caratteristiche individuali, che ampliano le possibilità di scelta degli acquirenti. Tra le casse attive, soprattutto, che sono le più accessibili e utilizzate dalla maggior parte dei consumatori.

 

Casse amplificate portatili

Il mercato dei dispositivi portatili non smette mai di evolversi, per offrire sempre quel comfort in più agli utenti che vorrebbero portare con sé i gadget elettronici. Le casse amplificate (ecco la lista dei migliori prodotti) non potevano fare eccezione se consideriamo che smartphone e dispositivi portatili in grado di riprodurre tracce musicali e persino film sono ormai sempre con noi.

 

 

Se siete alla ricerca di un prodotto compatto, con una batteria interna dalla durata di qualche ora e una buona capacità di riproduzione, questa categoria di casse potrebbe fare al caso vostro.

Quando si parla di casse amplificate portatili, viene subito da pensare un prodotto piccolo, che potrebbe essere portato in borsa o in uno zaino ma non è sempre così. Sono considerate casse portatili anche quelle decisamente più grandi ma dotate di maniglia per il trasporto, ideali per feste, compleanni e in generale eventi che si tengono al chiuso.

Le dimensioni permettono di capire anche il tipo di woofer che sono in grado di ospitare. Considerate che le misure ottimali sono tra 12 e 15 pollici. Solitamente, più grande è il woofer e più potente sarà il suono dei bassi.

 

Casse senza fili

Il wireless è ormai un elemento fondamentale di qualsiasi prodotto tecnologico e sono ben pochi i dispositivi che non presentano una versione senza fili. Le casse amplificate che usufruiscono di modulo Wi-Fi o bluetooth sono numerose e alcune anche con design unici e intriganti.

Tra queste spicca la HAL 9000 Bluetooth Speaker Edition, una cassa che ricorda il famoso super computer del film di Stanley Kubrick 2001: Odissea nello spazio. Ne esistono ben due modelli, uno base in grado di interfacciarsi con assistenti vocali e uno più accessoriato con il pannello di comando della Discovery One, astronave su cui HAL 9000 era installato.

Al di là delle casse stravaganti dal costo più alto del normale, esistono anche molte casse amplificate bluetooth dal prezzo contenuto, che offrono la possibilità di interfacciarsi con computer dotati di scheda wireless, smartphone, tablet e persino smart TV. Tenete comunque conto che il costo è leggermente più alto rispetto a delle normali casse amplificate dotate di connessione cablata, ma non di molto. Si tratta però di una comodità che vale una spesa leggermente maggiore.

Sempre per quanto riguarda il fattore relativo alla connettività, alcune casse offrono anche altri sistemi di collegamento per andare incontro a diverse esigenze. Molte sono equipaggiate con porte USB, per il collegamento di hard disk esterne e supporti di archiviazione esterna come le classiche chiavette, da cui poter eseguire automaticamente i file audio salvati o talvolta anche lettori di schede SD e microSD, sempre più popolari per la loro grande capacità di archiviazione e lo spazio ridotto che occupano.

Se usate uno di questi due sistemi per salvare la vostra musica preferita potreste cercarne il supporto nella scheda tecnica del prodotto che avete intenzione di acquistare.

 

 

Wattaggio

Con il termine wattaggio, si intende in realtà la potenza delle casse che solitamente è espressa in watt. Bisogna però ricordare che questo valore non è propriamente relativo agli altoparlanti delle casse ma piuttosto all’amplificatore interno. Le casse passive, per esempio, hanno ugualmente indicato un valore in watt ma non ne rappresenta la potenza nominale ma quella in grado di ricevere da un amplificatore esterno a esse collegato.

Ma quanto deve essere potente quindi una cassa amplificata? Molto dipende dall’utilizzo che ne farete. Se ascolterete musica e film in casa bastano sicuramente casse amplificate da 20 o 30 watt. La situazione cambia invece se avete necessità di riprodurre musica in un ambiente ampio e magari particolarmente affollato, come per esempio feste o locali.

Qualora siate al chiuso e non disponiate di più di 200 metri quadri, la scelta potrebbe ricadere su una cassa amplificata da 300 watt. In una zona aperta, invece, per far sì che il suono sia udibile e non si disperda nell’ambiente avrete bisogno di casse dalla potenza almeno doppia, da 600 watt in su.

Se invece ritenete che le casse amplificate non fanno per voi e state cercando un prodotto innovativo, che abbia la possibilità di unire insieme alti e bassi, occupando uno spazio ridotto, potreste prendere in considerazione l’acquisto di una soundbar. Si tratta di un parallelepipedo da collegare al proprio televisore per ascoltare musica, film e dialoghi con una qualità che, seppur non paragonabile a un vero sistema Hi-Fi, si avvicina molto grazie a vari accorgimenti tecnologici.  

 

 

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (2 voti, media: 5.00 su 5)
Loading...