I 5 proiettori con più lumen

Ultimo aggiornamento: 18.11.19

 

BenQ MS506

Il proiettore proposto da BenQ, oltre ad avere un costo contenuto, andando così incontro alle esigenze degli utenti che hanno un budget limitato con cui fare i conti, è dotato di un valore ANSI Lumen di 3.200. Il termine ANSI sta per American National Standards Institute e si tratta di un ente in cui sono stati sviluppati determinati criteri per determinare la luminosità di un proiettore e tutti i dispositivi che utilizzano questa misurazione hanno una resa molto più soddisfacente a parità di valore lumen.

Non è però un proiettore perfetto poiché la qualità della risoluzione non è particolarmente elevata. In questo caso parliamo di una risoluzione nativa di 800 x 600 pixel, inferiore quindi al normale flusso HD. Sono presenti degli altoparlanti interni dalla potenza limitata, per una visione più entusiasmante, però, è sempre consigliato optare per un impianto Hi-Fi o delle casse esterne.

Gli utenti, inoltre, sostengono che la porta USB disponibile non permette l’esecuzione di qualsiasi file video ma è richiesto l’uso di un codec specifico. Il rapporto qualità/prezzo è buono ma se state cercando un proiettore specifico per uso con console da gioco o per la visione di film a risoluzione elevata, potrebbe non essere adatto alle vostre esigenze.

 

 

Epson EH-TW6700W

Con il dispositivo proposto da Epson saliamo in una fascia di prezzo che potremmo considerare top di gamma. Il proiettore ha delle buone caratteristiche tecniche, a partire dalla risoluzione nativa Full HD, potrete quindi visualizzare video da sorgenti in 1.920 x 1.080 pixel senza alcuna perdita di qualità. Il valore di 3.000 lumen, inoltre, garantisce la visibilità anche in stanze non completamente oscurate, rendendo più semplice la proiezione anche durante la giornata.

Usufruendo della tecnologia 3LCD di Epson per l’alta luminosità e i colori vividi è possibile avere un rapporto di contrasto dinamico di 70.000:1, avrete dunque colori vivaci e neri profondi. Una vera e propria innovazione, non disponibile su molti proiettori, è invece il collegamento wireless. Tramite il modulo interno potrete quindi interagire anche tramite smartphone e tablet utilizzando un’apposita applicazione scaricabile gratuitamente: iProjection.

Per i collegamenti, sul retro sono presenti due slot HDMI, una VGA, una porta USB e anche un jack audio 3,5 mm per poter collegare dei diffusori qualora gli altoparlanti incorporati non siano sufficienti per le vostre proiezioni. Gli unici problemi riscontrati sono relativi all’ottica, considerata troppo corta e che rende quindi necessario l’uso di schermi molto grandi se la distanza di proiezione supera i quattro metri.

 

Optoma Eh400

Chi è alla ricerca di un proiettore di fascia intermedia può prendere in considerazione Eh400 di Optoma. Si tratta di uno dei dispositivi più luminosi della nostra lista, come riporta la scheda tecnica, infatti, può avvalersi di ben 4.000 ANSI Lumen. Se avete esigenza di proiettare immagini e video anche in stanze dove è presente una sorta di illuminazione artificiale o naturale, potrebbe essere il proiettore più adatto.

Pecca invece un po’ per quanto riguarda la risoluzione nativa, semplicemente HD, ovvero 1.280 x 720 pixel. Questo significa che quando cercherete di proiettare video in Full HD, a 1.920 x 1.080 pixel, l’immagine verrà ridimensionata per adattarsi alla massima risoluzione ottenibile dal dispositivo. Se non siete alla ricerca della perfezione tecnica potrebbe rivelarsi comunque un buon compromesso.

Una delle pecche riscontrate è la scarsa regolazione dello zoom che non permette di variare di più di cinque pollici la dimensione dell’immagine proiettata. Sono incorporati due altoparlanti da 2 watt, una scelta popolare su tutti i proiettori che rientrano in una fascia medio-alta. Sebbene siano apprezzabili, per chi vuole una vera esperienza cinematografica, sarebbe sempre meglio collegare un impianto Hi-Fi o almeno dei diffusori esterni tramite il jack 3,5 mm presente sul retro dove troverete anche una porta HDMI e una VGA.

 

BenQ TH671ST

BenQ si rivela particolarmente valido come produttore di proiettori, per questo abbiamo deciso di inserire un altro dei loro dispositivi nella nostra lista. TH671ST è una scelta meno costosa ma da non sottovalutare grazie ai suoi 3.000 ANSI Lumen, per un’illuminazione performante e adatta ad ambienti non completamente bui. Inoltre, la risoluzione nativa è pari a 1.920 x 1.080 pixel, rivelandosi perfetto per la proiezioni di film e videogiochi in Full HD e, grazie al basso lag input di 16,67 ms, in grado di restituire esperienze di gioco fluide.

Buono anche l’altoparlante interno, da 5 watt, con una potenza soddisfacente che non costringe a usare impianti esterni anche se comunque è prevista la possibilità di usufruire di diffusori a più canali tramite cavo jack da 3,5 mm.

A rendere il dispositivo appetibile è l’attenzione ai dettagli come la correzione trapezoidale verticale. Capita infatti che il videoproiettore sia in posizione sfalsata, quando viene appoggiato su un tavolo per esempio, questa funzione permette di proiettare le immagini in modo che siano completamente verticali anche se provenienti da angolazioni diverse.

Anche chi ha poco spazio può godere di immagini da 100 pollici, necessitando di appena 1,5 metri mentre altri proiettori della stessa fascia di prezzo ne richiedono almeno tre.

 

 

WiMiUS P18

L’ultimo proiettore che prendiamo in considerazione è P18 di WiMiUS, una scelta a basso costo per chi non vuole spendere cifre considerevoli. Il valore lumen corrisponde a 4.000 ed è soddisfacente anche se non paragonabile ai proiettori che si avvalgono del valore calcolato dall’American National Standards Institute (ANSI). La differenza, in questo caso, è data dalla possibilità di interagire con smartphone e tablet tramite slot USB o HDMI.

La risoluzione nativa è di 1.280 x 800 pixel, rientrando quindi nella categoria HD, ridimensionando automaticamente le immagini e i video che hanno invece una codifica a 1.920 x 1.080 pixel. Gli utenti che hanno avuto modo di provare P18 sostengono che, nonostante sia dotato di altoparlanti interni, questi vengano spesso sovrastati dalla  rumorosità della ventola, rendendo quindi necessario il collegamento di diffusori esterni per una visione e un ascolto soddisfacenti dei vostri film preferiti.

Non è dotato di correzione trapezoidale ma ha in compenso una rotella manuale sulla lente di proiezione per regolare l’immagine che apparirà comunque molto nitida al centro ma sfocata ai bordi. Il prodotto WiMiUS quindi non è adatto ai puristi che vogliono un dispositivo ineccepibile ma è più che sufficiente per chi vuole vedere di tanto in tanto un film su uno schermo più grande o proiettare video dal proprio smartphone.

 

 

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (2 voti, media: 5.00 su 5)
Loading...