I cinque migliori auricolari bluetooth per correre

Ultimo aggiornamento: 15.11.19

 

Chi fa sport, solitamente, utilizza la musica per darsi la carica e dimenticare la fatica fisica del momento. Durante attività come la corsa, però, bisogna optare per un paio di cuffie stabili e che si aggancino bene alle orecchie per evitare che i continui sobbalzi le facciano cadere. Vediamo insieme quali sono i cinque migliori auricolari bluetooth per correre.

 

GRDE SX998-Black-FBA

Il modello proposto da GRDE ha un design decisamente all’avanguardia. I due auricolari vengono fissati alle orecchie e tenuti in posizione da un laccio che li unisce e che aderisce alla nuca senza penzolare o dare fastidio mentre si corre, si sollevano pesi o qualsiasi altro tipo di attività.

Non avete spazio dove riporre il cellulare? Non c’è alcun problema e potrete comunque ascoltare la vostra musica preferita. Tutto ciò che dovrete fare è caricare i brani su una scheda TF, fino a una grandezza massima di 32 GB, e inserirla nell’apposito slot sull’auricolare destro. Avrete così accesso immediato alle canzoni senza dover usare altri dispositivi.

Se vi sentite invece limitati da 32 GB di spazio, potete sempre contare sulla funzione FM, scegliendo la vostra stazione preferita e ascoltando i programmi radiofonici senza interferenze o eco. La durata della batteria da 240 mAh, dopo una ricarica completa da circa 2 ore, varia da un minimo di 4 a un massimo di 7 ore in base agli utilizzi che ne farete.

Gli utenti sono soddisfatti del comfort che offrono ma, secondo alcuni, presentano comunque un piccolo difetto relativo al volume dell’audio, non particolarmente elevato. Per chi è abituato ad ascoltare musica con le cuffie potrebbe rivelarsi troppo basso.

 

 

Sunvito 1023GD

Questo auricolare Bluetooth Sunvito ha un vantaggio fondamentale: un prezzo estremamente contenuto. Gli utenti che non praticano assiduamente sport ma vorrebbero comunque avere a disposizione un paio di auricolari, potrebbero prenderlo in considerazione alla luce del costo contenuto. Per quanto riguarda la qualità audio si avvalgono di CVC 6.0 per ridurre il rumore ambientale e restituire un ascolto chiaro e nitido. Il design è ergonomico, gli auricolari infatti si agganciano al padiglione senza alcun rischio di cadere essendo inoltre uniti l’un l’altro da un cavo che può essere appoggiato dietro la nuca o lasciato sul petto.

La batteria non è molto grande, parliamo infatti di 110 mAh, ma riesce ad assicurare ugualmente circa 6 ore di telefonate o ascolto musicale. Gli utenti che temono una scarsa compatibilità dato il costo esiguo possono stare tranquilli poiché il prodotto può essere collegato a qualsiasi dispositivo dotato di Bluetooth, quindi iPhone, iPad, iPod, Samsung Galaxy, Nokia Lumia, Motorola, HTC e tutti i brand più conosciuti oggigiorno.

Gli acquirenti che hanno avuto modo di provarli affermano che l’unico difetto emerge in seguito a utilizzi particolarmente prolungati. Potrebbero quindi iniziare a dare fastidio dopo svariate ore di utilizzo. Sconsigliati per attività diverse dal running.

 

Grandbeing Auricolari magnetici

Il prodotto Grandbeing rientra in una fascia di prezzo leggermente più elevata poiché presenta alcuni accorgimenti che gli amanti del running dovrebbero prendere in considerazione. Partendo dal design, hanno una chiusura magnetica, entrambi gli auricolari ne sono dotati e possono quindi essere tenuti insieme a formare una collana quando non in uso. Potrete così facilmente tenerli al collo quando non li utilizzate senza doverli riporre in tasche, zaini o borse.

Trattandosi di un prodotto compatto, la batteria ha una capienza ridotta, circa 70 mAh, ma ciò non influisce in modo negativo sulla durata, potrete infatti ascoltare la vostra musica preferita per circa 4 ore. Gli auricolari vanno inseriti nel padiglione, non hanno quindi un vero e proprio aggancio con tasti multifunzione, dovrete quindi affidarvi a un piccolo regolatore posizionato più in basso, con i pulsanti necessari a cambiare canzone o modificare il volume.

Interessante la possibilità di effettuare il pairing con due dispositivi contemporaneamente e il supporto all’assistente vocale Siri di Apple.

La qualità audio è anche qui un tallone d’Achille, mancano infatti dei bassi pieni e corposi secondo gli acquirenti. Un difetto che però potremmo definire comune in una fascia di prezzo medio-bassa.

 

Philips SHS3300BK

Gli auricolari Philips si avvalgono di un design particolarmente comodo e flessibile, in grado di rimanere in posizione anche quando si è in movimento, garantendo il massimo comfort. Sono stati infatti realizzati in base alla forma dell’orecchio per non dare fastidio quando indossate a lungo. Restano quindi bloccati dietro il padiglione senza il pericolo che cadano mentre si corre.

Uno dei difetti riscontrati dall’utenza, che non ci ha permesso di assegnare loro una posizione più alta in classifica, è la scarsa durata. Non avendo una sorta di protezione contro il sudore, a lungo andare e con utilizzi intensivi, questi auricolari potrebbe dare segni di malfunzionamento.

Ciò che li redime, però, è l’elevata qualità audio che sono in grado di restituire, superiore a quella della maggior parte degli auricolari nella stessa fascia di prezzo.

Se però ritenete di aver bisogno di un paio di cuffie resistenti, potrebbero non fare al caso vostro poiché sia il sostegno che le tiene ferme, sia il vero e proprio auricolare che va inserito nell’orecchio, sono molto fragili e necessitano di un po’ di cura e attenzione. In definitiva potremmo definirli un buon prodotto per chi pratica attività fisica in modo leggero, un paio di volte alla settimana.

 

 

Iporachx UK-03

Le cuffie proposte da Iporachx hanno un aspetto poco elegante, ma trattandosi di auricolari per praticare sport non possiamo considerarlo un vero e proprio difetto. Se il prezzo non vi convince del tutto, è importante sottolineare che gli auricolari sono forniti con una dotazione di tutto rispetto: una custodia per riporli, gommini di dimensioni diverse per adattare gli auricolari alla grandezza del vostro padiglione e un cavo di ricarica USB colorato.

La batteria ha una buona durata, circa 7 ore di uso continuato con possibilità di carica veloce che li rende pronti in 1,5 ore. Poiché sono auricolari certificati IPX7, risultano impermeabili grazie al loro nano-rivestimento, perfette per corsa, jogging, passeggiate, bici e anche per allenarsi in palestra senza temere che il sudore possa rovinarle.

Secondo i consumatori che hanno avuto modo di provarle, il suono è accettabile anche se i bassi risultano un po’ sporchi e poco profondi. Ottima la compatibilità, possono essere associate non solo a smartphone di vari brand ma persino agli orologi Garmin, altro dispositivo utilizzato spesso dagli sportivi. Il rapporto qualità/prezzo è soddisfacente, rappresentando un’ottima scelta per tutti gli utenti che praticano sport in modo intensivo e non.

 

 

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (2 voti, media: 5.00 su 5)
Loading...