LG presenta le sue nuove Soundbar

Ultimo aggiornamento: 20.11.19

 

La ditta coreana LG non ha bisogno di presentazioni nel campo dell’intrattenimento audiovisivo. D’altronde negli ultimi anni si è resa protagonista con televisori ad altissima definizione di ottimo livello, riuscendo ad accontentare le esigenze dei consumatori in cerca di prodotti presentati sul mercato con un buon rapporto qualità-prezzo. La concorrenza però è agguerrita, infatti i giganti Samsung e Sony sono sempre alla ricerca di nuove soluzioni per l’home entertainment e mentre la prima può vantare una serie di smartphone di alto livello, la seconda siede ormai da anni sul trono del mercato dei videogame grazie alle sue console Playstation.

LG deve sempre essere un passo avanti se vuole tenere testa alle sue avversarie, per questo si è presentata molto agguerrita al CES (Consumer Electronic Show) del 2019 tenutosi a Las Vegas. Durante la Kermesse LG ha avuto modo di presentare ben tre soundbar diverse di nuova generazione con diversi vantaggi molto interessanti.

 

Collaborazione di alto livello

Per realizzare i nuovi amplificatori audio per schermi, LG si è avvalsa della collaborazione dell’importante ditta britannica Meridian Audio che può vantare di anni di esperienza nel settore audio e video. I componenti da loro creati sono di altissima qualità e garantiscono performance estremamente elevate in ogni circostanza. Grazie al prezioso aiuto di Meridian Audio, LG è riuscita a creare le Soundbar Sl10YG, SL9YG e SL8YG, presentate all’importante fiera elettronica.

Questo trio dispone di diverse caratteristiche molto interessanti, le più importanti e apprezzate dal pubblico e dalla critica sono il Dolby Atmos e il Google Assistant. Si tratta di due tecnologie già esistenti sul mercato, ma che applicate a una Soundbar possono garantire una ‘user experience’ davvero unica per il sonoro e per la praticità d’uso. Il Google Assistant in particolare mira ai sistemi di domotica che si stanno facendo sempre più strada e pian piano diverranno accessibili a tutti.

 

 

Google Assistant

Parliamo subito del assistente Google che ormai tutti i possessori di smartphone e tablet Android conoscono molto bene. Considerato il ‘fratello’ di Siri di Apple, viene ormai inserito in moltissimi dispositivi e grazie a LG lo vedremo presto anche nelle Soundbar.
Qual è la sua effettiva utilità?

Possiamo subito pensare alla selezione di playlist e tracce audio via voce, da attivare immediatamente a distanza senza il bisogno di cercarle tramite l’app apposita sul proprio Smart TV. Inoltre sarà possibile regolare il volume senza usare il telecomando e sintonizzarsi subito sul canale desiderato senza doverlo cercare. Basterà dire al Google Assistant cosa vogliamo vedere e lui cercherà in tutti i modi di accontentarci.

Allo stesso modo si potranno richiedere informazioni su un programma, la guida della TV e la lista dei vari show proposti dalle TV on demand. Una delle opzioni più utili consiste nel poter accedere al web senza interrompere la visione di un programma, ideale nel caso si voglia ordinare qualcosa da mangiare o magari qualche gossip sugli attori protagonisti.

Come menzionato nel paragrafo precedente, il Google Assistant delle Soundbar LG si potrà configurare tramite Bluetooth con i sistemi domotica, ad esempio si potranno anche accendere o spegnere le luci o magari avviare la lavatrice stando comodamente seduti sul divano mentre ci si gode il proprio show preferito o si gioca a un bel videogame.

 

Dolby Atmos

I sistemi Dolby stanno andando di pari passo con il recente avanzamento tecnologico degli schermi. Infatti se sul video possiamo trovare TV 4K in grado di raggiungere risoluzioni elevatissime, per quanto riguarda l’audio troviamo innovazioni a livello surround come il Dolby Atmos. Utilizzata specialmente nel mondo del cinema, il Dolby Atmos si è fatta riconoscere grazie al film Gravity, di Alfonso Cuarón con Sandra Bullock e George Clooney. La colonna sonora della pellicola realizzata proprio con questa tecnologia è stata premiata con un Oscar durante la famosa cerimonia.

Il moderno sistema da 64 canali garantisce un surround a 360 gradi, con la capacità di posizionare i diversi oggetti nella stanza attribuendo ad ognuno il suo suono distinto. Arriva a 128 elementi audio per 118 oggetti, permettendo all’utente di distinguere il ronzio di una mosca, un colpo di pistola o un’esplosione. Questa tecnica coinvolge l’utente sia nei film sia nei videogame, questi ultimi ormai diventati delle produzioni tripla A di livello altissimo.

Le nuove Soundbar di LG sono compatibili con questo sistema, per una qualità di suono davvero eccelsa.

 

 

Design

Non solo innovazione tecnologica, ma anche nel design. LG propone una sua personale idea per l’estetica delle sue Soundbar. Si potranno facilmente installare alla parete e connettersi al televisore tramite connessione Bluetooth, inoltre saranno di diametro stretto e si estenderanno solo in lunghezza, in modo da non ingombrare troppo spazio.

In questo modo sarà possibile lasciare il mobile del televisore libero, magari per altri dispositivi o per il subwoofer che solitamente è abbastanza ingombrante. Il design di questi modelli li rende particolarmente adatti a un appartamento elegante o dal look moderno, confacendosi agli standard odierni che prevedono case ordinate con un certo gusto minimal.

LG ha saputo sorprendere critica e pubblico al CES 2019, ma ovviamente dovremmo vedere se riuscirà a sortire lo stesso effetto sul mercato. I prezzi di listino d’altronde sono abbastanza alti proprio a causa del Dolby Atmos.

A meno che non si trovi il modo di integrare il nuovo sistema in una Soundbar a un prezzo ridotto, sarà difficile che questo possa essere accessibile a tutti, rimanendo limitato a una piccola cerchia di utenti. D’altro canto anche il Google Assistant è un sistema pensato per la domotica, per questo potrebbe non attirare troppo la maggior parte degli utenti che non possono permettersi tecnologie di alto livello.

 

 

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (2 voti, media: 5.00 su 5)
Loading...