The Witcher 3 Game of the Year Edition – Recensione

Ultimo aggiornamento: 29.11.22

 

Principale vantaggio

The Witcher 3 è probabilmente il titolo più importante di questa generazione, un action RPG che ha rivoluzionato il modo di concepire il genere. Il mondo di gioco curato nei minimi dettagli, la storia scritta divinamente e i personaggi carismatici si combinano per farvi immergere totalmente nel gioco. La versione Game of The Year include i sedici contenuti scaricabili rilasciati da CD Projekt RED e le due espansioni: Heart of Stone e Blood and Wine, entrambe di altissimo livello e che aumentano ulteriormente la longevità del titolo.

 

Principale svantaggio

The Witcher 3 è un gioco molto lungo che richiede più di 100 ore per completare la storia principale e altre ancora per poter finire le espansioni. Diciamo che se non avete molto tempo a disposizione, potreste cercare un titolo più immediato, in quanto rischiereste di cominciare l’avventura e di non portarla mai a termine.

 

Verdetto: 9.8/10

Se amate i giochi di ruolo d’azione, The Witcher 3 non può proprio mancare nella vostra collezione di videogiochi PC. La presentazione grafica spettacolare si combina con una trama scritta a regola d’arte e un gameplay divertente che vi permette di affrontare i combattimenti secondo il vostro stile preferito. L’edizione Game of the Year venduta a un prezzo molto conveniente vi permette di accedere a tutti i contenuti e le espansioni uscite nel corso degli anni, per un’esperienza di gioco completa e longeva.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

DESCRIZIONE CARATTERISTICHE PRINCIPALI

 

Il ritorno dello Strigo

La serie di The Witcher si è fatta lentamente strada nel mondo dei videogiochi, facendo già parlare di sé con il primo episodio uscito per PC nel 2007. La software house polacca CD Projekt RED dimostrò allora la sua capacità di trasporre l’opera letteraria del connazionale

Andrzej Sapkowski e trasformarla in materiale perfetto per un videogioco. Con The Witcher 3 però hanno raggiunto fama di livelli internazionali, diventando in poco tempo una delle case produttrici più importanti del settore.

Nel gioco torneremo nei panni del carismatico cacciatore di mostri Geralt Di Rivia, questa volta alle prese con un incarico dell’Imperatore Emhyr var Emreis che lo porterà alla ricerca della sua figlia adottiva Ciri, inseguita a sua volta dagli elfi della Caccia Selvaggia. Il videogame si svolge su una mappa open world di dimensioni notevoli, dove potremmo vivere avventure e affrontare missioni di diverso tipo, incontrando vecchie conoscenze e nuovi personaggi.

Geralt potrà trovare armi ed equipaggiamento di vario tipo che possono aumentare determinate capacità, inoltre sarà possibile scegliere come sviluppare il personaggio grazie ad uno ‘skill tree’ semplice, ma completo e all’uso di pozioni o unguenti.

I combattimenti, richiedono una buona combinazione tra tattica e riflessi, risultando sempre spettacolari e divertenti. Potrete decidere se diventare dei letali spadaccini, degli esperti nell’uso dei Segni magici o geniali alchimisti. Vi troverete ad affrontare nemici umani e ovviamente moltissimi mostri ai quali potrete dare la caccia come attività secondaria, immedesimandovi nel ‘mestiere’ dello Strigo.

Una narrazione di alto livello

Il punto di forza di The Witcher 3 sta nella sua storia narrata con incredibile cura e precisione. I dialoghi tra i personaggi sono scritti e doppiati benissimo, dando davvero vita ai vari protagonisti della vicenda. La trama del gioco è costellata da incontri con personaggi interessanti, tutti con la loro storia da raccontare e nella quale Geralt dovrà, volente o nolente, avere una parte.

A differenza di altri giochi di ruolo, le moltissime missioni secondarie di The Witcher 3 sono perfettamente collegate alla storia, all’ambientazione e alla quest principale. Non vi sembrerà mai di fare qualcosa di superfluo giusto per accumulare punti esperienza e salire velocemente di livello. Sia la quest principali sia quelle secondarie vi danno la libertà di prendere alcune decisioni che potranno cambiarne l’esito, dal destino di un singolo abitante di un piccolo villaggio, fino a quelle dell’intero Impero.

 

Longevità elevata

The Witcher 3 è un gioco per PC che richiede molte ore per essere completata, da molti è considerato uno dei titoli moderni più lunghi sul mercato, insieme a Red Dead Redemption 2. La possibilità di rivivere la storia facendo diverse scelte inoltre allunga notevolmente la longevità del titolo. L’edizione Game of The Year contiene anche le due ottime espansioni Heart of Stone e Blood and Wine che concludono la saga dello strigo in maniera eccellente e che aumentano a loro volta la durata del gioco. Chiaro che se avete poco tempo a disposizione, allora potreste non godervi a pieno il titolo, rischiando anche di abbandonarlo prima di portare a termine anche solo la storia principale.

 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

0 COMMENTI