Tim Vision, cos’è e come funziona?

Ultimo aggiornamento: 15.11.19

 

Oggigiorno i servizi di streaming video e on demand sono estremamente popolari, ma alcuni utenti potrebbero non averne mai utilizzato uno pur avendone sentito parlare. I più popolari per esempio sono Netflix, Amazon Prime Video e ultimamente anche il servizio Tim Vision.

Immaginate grandi archivi di film, serie TV, documentari e cartoni animati nel vostro salotto, senza necessariamente avere l’ingombro di supporti fisici come le vetuste VHS o i più recenti DVD e Blu-Ray.

Risparmiare sullo spazio sta divenendo un imperativo nella nostra società e tutti i servizi si stanno spostando sul mercato digitale. Tali compagnie propongono quindi un catalogo virtuale, previo abbonamento mensile, per poter vedere quando e come volete i contenuti presenti sulla piattaforma. Tutto ciò di cui avrete bisogno è una connessione a internet (preferibilmente una ADSL molto veloce o, meglio ancora, una linea fibra).

Scegliere un catalogo rispetto a un altro può essere complicato ma se tenete conto dei vostri gusti e delle vostre preferenze, potrete farvi una rapida idea dei contenuti recandovi sui vari siti ufficiali.

Netflix è forse il gigante del momento, produce contenuti originali di qualità e presenta nel catalogo anche alcuni telefilm o film recenti. Non si rivela però una soluzione abbastanza interessante per chi non ha particolare interesse per le serie TV. Amazon Prime Video, invece, offre alcune serie autoprodotte ma soprattutto film di vecchia data, mentre Tim Vision rientra in una categoria ancora diversa.

Questo servizio, infatti, è spesso conferito agli utenti TIM che hanno una linea fibra in casa e, tramite una sorta di TV box fornito dalla compagnia potrete accedere al catalogo di contenuti multimediali. È possibile trovare serie TV recenti, film nuovi e vecchi oltre che una vasta selezione di cartoni animati per bambini. Oltre al catalogo classico è possibile, però, a differenza dei competitor, noleggiare film recenti per vederli insieme ad amici o alla propria famiglia. Una piccola aggiunta che gli altri servizi non garantiscono.

 

Costi abbonamento TIM Vision

Qualora non siate utenti TIM e vogliate comunque avere accesso al catalogo multimediale della compagnia, è possibile farlo pagando un canone mensile di circa cinque euro e avrete anche un mese di prova gratuito per testare le funzionalità e il vostro interesse prima di poter sottoscrivere l’abbonamento.

A questi dovete aggiungere altri tre euro mensili per un totale di 48 rate per pagare il decoder TIM qualora non disponiate di uno smart TV e non potete usufruire dell’applicazione scaricabile da negozio iOS e Android.

 

 

Come collegare Tim Vision al televisore?

Se avete deciso di optare per l’offerta TIM ma non sapete come procedere per il collegamento, non temete, si tratta di una semplice operazione che può essere effettuata in pochi minuti.

Se possedete uno smart TV la soluzione è ancora più immediata, vi basterà recarvi nel negozio virtuale del televisore e scaricare l’omonima applicazione. Assicuratevi che abbiate configurato la connessione internet recandovi nelle impostazioni del TV, alla voce Rete e poi quella Connessione. Se non vedete la vostra rete Wi-Fi verificate che il modem/router sia acceso, poi selezionatela, inserite la password per l’accesso e ritornate al menu principale.

Il negozio virtuale dei televisori potrebbe essere diverso in base alla marca del TV, per esempio i televisori LG hanno un negozio chiamato LG Content Store mentre altri TV basati semplicemente su sistema operativo Android hanno il classico Play Store di Google. Una volta effettuato l’accesso al negozio virtuale cercate l’applicazione TIM Vision e scaricatela, al termine dovrete installarla e aprirla.

Prima di accedere al catalogo dovrete inserire il vostro codice utente Tim e la relativa password. Potrete poi impostare anche il Parental Control, un codice PIN per impedire l’accesso indiscriminato a bambini e minorenni. Una volta effettuati questi passaggi sarete pronti a godervi il catalogo TIM Vision.

Qualora vogliate invece utilizzare il TV box fornito da TIM, poiché non disponete di uno smart TV, innanzitutto vi consigliamo di trovare un piccolo spazio nei pressi del vostro televisore dove posizionarlo. Una volta collegato il TV box alla corrente e al televisore tramite cavo HDMI (solitamente incluso nella confezione), potrete accenderli entrambi e selezionare sul telecomando del televisore la sorgente HDMI.

Vi apparirà un processo guidato che vi aiuterà nelle impostazioni iniziali, dove dovrete inserire il classico username e password di TIM affinché venga riconosciuto il vostro abbonamento e possiate accedere al catalogo. Ricordate che anche in questo caso è possibile impostare un PIN per il Parental Control.

 

Telecomando

Di solito il TV box per accedere a TIM Vision è fornito di telecomando per navigare agilmente tra i menù, con la possibilità di utilizzare anche comandi vocali per una ricerca più immediata. Tuttavia, in alcuni casi può capitare che lo perdiate, si rompa o diventi comunque inutilizzabile.

Come fare in questo caso? Non c’è da temere, poiché potrete usufruire di una comoda applicazione per il vostro smartphone o tablet. Recatevi dunque sul negozio Android o iOS, a seconda del modello del vostro dispositivo mobile e cercate l’applicazione Android TV. Scaricatela, quindi, e apritela.

Nel menù principale l’applicazione vi chiederà di utilizzare una rete Wi-Fi, collegatevi quindi alla rete casalinga a cui sono collegati il vostro TV box o il vostro televisore. Accendete poi anche questi ultimi e l’applicazione dovrebbe rilevarli in automatico, selezionate il dispositivo che appare sul vostro smartphone e sarete così connessi, pronti a utilizzare la tastiera virtuale per muovervi nei menù e scegliere i contenuti da vedere.

 

 

Google Chromecast

TIM Vision è supportato anche da Google Chromecast, per trasmettere i contenuti da smartphone o altri dispositivi mobili direttamente sul televisore (controllare qui la lista delle migliori offerte ). Dovrete anche in questo caso scaricare l’applicazione sul vostro smartphone ed effettuare l’accesso con le credenziali dell’abbonamento TIM o TIM Vision.

Collegate dunque il Chromecast al vostro televisore e agganciatelo alla stessa rete Wi-Fi dello smartphone. Da questo, quindi, aprite il contenuto multimediale che volete visualizzare e in alto a destra dovrebbe apparire un quadrato con una sorta di segnale Wi-Fi, si tratta del simbolo della trasmissione Chromecast. Premendo tale icona il segnale verrà inviato al Chromecast collegato al TV e la trasmissione inizierà sul vostro televisore.

 

 

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 voti, media: 5.00 su 5)
Loading...