Un subwoofer da polso

Ultimo aggiornamento: 11.11.19

 

Lo sviluppo tecnologico del settore audiovisivo sembra non avere freni, al punto che ogni anno ci troviamo davanti a delle vere e proprie innovazioni rivoluzionarie. Nello specifico, parlando del campo audio, abbiamo visto un netto miglioramento nella qualità di cuffie e auricolari, sempre più richiesti dai consumatori.  

Fino a qualche anno fa era raro vedere persone con auricolari o cuffie in strada, in effetti solo gli appassionati di musica osavano mettersi in tasca i walkman o gli ancora più ingombranti lettori CD portatili per ascoltare i loro artisti preferiti in cuffia. Probabilmente se facessimo vedere uno di questi antichi dispositivi a un adolescente non saprebbe neanche come usarlo.

Con l’arrivo delle connessioni veloci e i file musicali MP3 sono sbarcate sul mercato le chiavette audio sulle quali trasferire i file audio direttamente dal PC per poi ascoltarli sempre attraverso l’utilizzo di auricolari. Ma la loro fortuna è durata poco, spodestate dal trono dagli eccellenti iPod di Apple, sostituiti in seguito dagli smartphone ormai prodotti da tantissime ditte.

Ed è proprio grazie alla possibilità di ascoltare musica sul proprio smartphone che adesso la richiesta di buoni auricolari e cuffie è cresciuta. A questo ha contribuito anche Spotify, una libreria audio su cloud che propone migliaia di artisti famosi e anche musica underground. L’app ha eliminato la necessità di procurarsi gli MP3 e di trasferirli sul proprio smartphone o tablet, in modo da far risparmiare tantissimo spazio libero sulla memoria del dispositivo.

 

Il dilemma

Per quanto riguarda la scelta tra auricolari e cuffie, c’è davvero l’imbarazzo della scelta. Diversi utenti, specialmente tra i più giovani, ormai preferiscono le seconde per il design e per il suono decisamente più avvolgente. Il neo delle cuffie è che danno molto nell’occhio, oltre a risultare pesanti sulla testa. Per questo molti preferiscono i più semplici auricolari che inoltre spesso sono dotati di un piccolo microfono per le telefonate. La qualità audio di questi prodotti varia in base alla marca e al modello, sebbene siano tutti accomunati da uno stesso difetto: i bassi.

Le frequenze basse sono il flagello di speaker e cuffie, spesso risultano poco incisive o in altri casi inesistenti. Ed in effetti l’unico modo per migliorare la loro qualità è procurarsi un subwoofer. Questo dispositivo però risulta molto ingombrante, quindi il suo utilizzo è limitato alle mura domestiche, almeno fino ad oggi.

 

 

Un salto nel futuro

Sembra infatti che una recente campagna Kickstarter abbia proposto un’invenzione davvero incredibile: un subwoofer da polso chiamato Basslet. Il dispositivo non è più grande di un orologio ed è dotato di una tecnologia che trasferisce i bassi del brano ascoltato direttamente al corpo, garantendo un’esperienza uditiva e sensoriale senza precedenti.

Diversi artisti e addetti ai lavori del mondo della musica che hanno avuto modo di provarlo sono rimasti stupefatti, tra loro anche uno dei manager di Spotify che si è detto assolutamente entusiasta del prodotto.

Uno dei suoi vantaggi è la possibilità di poterlo utilizzare con diversi dispositivi come smartphone, laptop, console e addirittura i vecchi walkman. Il Basslet si mette in contatto con un trasmettitore da attaccare alle cuffie, trasferendo così le basse frequenze a piena gamma 10 – 250 Hz, per questo non è richiesta alcuna app o di connessione Bluetooth per farlo funzionare.

È supportato dal motore LoSound che è in grado di gestire flussi magnetici di altissimo livello per una ricezione dei bassi potente e compatta. L’utilizzo di Basslet non si limita solo alla musica, infatti si potrà sfruttare anche con i videogame in modo da sentire addosso gli effetti sonori di esplosioni, spari o tuoni per un’esperienza immersiva. Basta collegare il dispositivo alle cuffie abbinate al joypad della PS4 e il gioco è fatto.

Il Basslet è frutto del lavoro combinato di diversi talentuosi professionisti appassionati di musica che hanno deciso di prendere in mano il problema ‘frequenze basse’ e risolverlo a modo loro. Ovviamente progettare una meraviglia simile non è stato proprio come bere un bicchier d’acqua e ci sono voluti due anni per arrivare anche solo ad un prototipo che è poi giunto al design finale. Ogni cosa è stata studiata nei minimi dettagli e testata più volte per poter garantire un’esperienza di altissimo livello agli utenti.

 

Un progetto che raccoglie consensi

La campagna Kickstarter è andata benissimo, specialmente se pensiamo che il progetto ha praticamente bruciato la vetta richiesta di 50.000 dollari per il traguardo arrivando a ben 599.950 dollari di finanziamenti da parte degli utenti da tutto il mondo. Un vero successo che è stato accolto positivamente anche dalla critica.

Se non conoscete Kickstarter, vi consigliamo di visitare l’interessante sito che promuove progetti innovativi interamente finanziati dal pubblico. Il crowdfunding è una pratica molto diffusa negli Stati Uniti che permette ad artisti e creativi di provare a realizzare il progetto dei loro sogni.

 

 

Oltre a dispositivi come il Basslet, Kickstarter promuove anche diversi media come videogame, film, libri, fumetti e album musicali. Certo, non tutte le proposte hanno successo, infatti molto dipende dall’interesse del pubblico che invierà fondi per la realizzazione del progetto. Dietro un buon crowdfunding solitamente c’è una compagnia di professionisti affermati e un’idea accattivante, due requisiti che il progetto Basslet ha centrato in pieno.

Il prezzo del prodotto è di 199 €, non proprio economico per un dispositivo da polso. Bisogna comunque considerare i costi di produzione elevati e la tecnologia senza precedenti del Basslet. Se si pensa che un subwoofer (Ecco i migliori modelli) di qualità ha dei costi molto più elevati, il prezzo di vendita presentato dai produttori non è poi così alto. Resta da vedere se il Basslet prenderà piede e si affermerà sul mercato, o se rimarrà un oggetto destinato solo ad una piccola fetta di utenti.  

 

 

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (2 voti, media: 5.00 su 5)
Loading...