Gli 8 migliori giochi per PS4 del 2022

Ultimo aggiornamento: 21.05.22

Giochi per PS4 – Opinioni, analisi e guida all’acquisto

 

La console Sony ha saputo raccogliere risultati e un parco titoli esaltante, anno dopo anno. Nella scelta di titoli capaci di incollare gli utenti allo schermo non mancano giochi dal taglio sportivo e avventure capaci di immergere l’utente in paesaggi sconfinati e nuove dimensioni. Codemasters F1 2017 ha segnato in passato una linea netta nei racing game con un sistema di guida non troppo punitivo per i neofiti e capace di dire la sua anche con il supporto di un volante, regalando così diverse soddisfazioni a chi cerca un titolo a prezzo ridotto con cui scaldare i motori. Electronic Arts Fifa 18 sposta invece il focus sulla sfera rotonda con un focus che si concentra maggiormente sulla precisione e la pronta risposta dei movimenti dei giocatori in campo e a un’intelligenza artificiale molto più raffinata e bilanciata.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Gli 8 migliori giochi per PS4 – Classifica 2022

 

 

Giochi per PS4 del 2017

 

1. Codemasters F1 2017

 

Tra i migliori giochi per PS4 del 2017, F1 2017 ha segnato in positivo l’annata dedicata ai giochi sportivi di guida. La proposta ha poi un costo economico, altro punto a favore che non guasta per gli utenti in cerca di una proposta divertente da giocare e dal prezzo vantaggioso.

Un parco macchine di tutto rispetto, con in più un sistema di gestione e personalizzazione del mezzo che lascia spazio alla fantasia e alla voglia di pilotare un mezzo praticamente identico al suo corrispettivo originale. Il sistema di controllo guarda più a una varietà di giocatori, ampliando così il bacino e il divertimento a un pubblico sempre più vasto, così da soddisfare sia il giocatore professionista in cerca di sfide, sia il semplice appassionato che ama staccare un poco con la routine quotidiana.

Il team inglese ha prodotto una proposta per tutti i palati, senza dimenticare la piacevolezza di una guida con il pad o con il supporto anche di un volante. Oltre alla modalità carriera, si possono sfidare altri utenti in rete, in tracciati a scelta durante il week-end o in sfide multiplayer all’ultima curva.

 

Pro

Modelli: È stato svolto un gran lavoro nel ricreare le vetture e le piste che popolano la fantasia degli appassionati di Formula1. Un’attenzione che ha toccato anche tutto l’ambiente circostante, con un effetto immersivo convincente.

Versatilità: La scelta di diverse modalità di gioco permette di sfruttare a dovere il titolo. Si può scegliere di intraprendere la carriera, disputando così tutta la stagione oppure sfidare altri utenti in modalità on line.

Guida: Il sistema di controllo del mezzo aiuta a mantenere sul tracciato la macchina, con una risposta adeguata sia tramite pad sia con il supporto di un volante e dei pedali.

 

Contro

Realismo: In comparazione con altri titoli della categoria, F1 2017 cerca un compromesso tra realismo nella guida e una tipologia di gioco che punta più verso l’arcade. Non tutti hanno apprezzato questa scelta di campo da parte di Codemasters.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

Giochi per PS4 del 2018

 

2. Electronic Arts Fifa 18

 

Altro giro di boa per Electronic Arts che con questo Fifa 18 assicura una buona riuscita e una proposta interessante per tutti gli amanti del gioco del calcio. In funzione della squadra scelta infatti sarà possibile verificare gli effetti e la reale differenza tra un team e l’altro, con l’emergere partita dopo partita di una “personalità” interessante e tipica di un certo club.

Una grande cura è stata posta al realismo dei personaggi, non solo a livello estetico ma anche per quel che riguarda la complessità dei movimenti e dei gesti atletici.

Una ricchezza delle manovre che diventa poi la cifra e la carta vincente di questo gioco, con uno Story Mode avvincente e la possibilità di dare forma partita dopo partita al carattere e all’indole del proprio giocatore.

In questo la strada battuta dal capitolo precedente si arricchisce di nuovi spunti e di una dimensione che struttura e dona una marcia e un coinvolgimento in più al tutta la simulazione, indubbiamente uno tra i migliori giochi per PS4 del 2018.

 

Pro

Fisica: La scelta di creare controlli precisi e movimenti che ricadono in tutto e per tutto sull’utente dona al gioco una profondità e una complessità incredibili.

Modalità di gioco: Sfide in locale o in multiplayer, l’intelligenza artificiale dinamica, la tecnica e i riflessi del giocatore concorrono a rendere ogni partita un’incognita fino al fischio finale.

Gestione: Per chi apprezza la tattica più che la giocata in campo, si vanno spesso a creare un ritmo e una situazione di gioco in cui la strategia la fa da padrona.

 

Contro

Multiplayer: Per l’accesso a partite on line è necessaria la sottoscrizione al servizio PS Plus, una spesa ulteriore che non tutti possono o vogliono permettersi.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Giochi per PS4 del 2022

 

3. Milestones MotoGP 19

 

Facendo tesoro dell’acquisizione e dell’utilizzo del motore fisico Unreal Engine 4, il titolo Milestone ripropone anche nel 2022 una formula vincente e una versatilità nell’approccio alla partita divertente e in bilico tra sfida arcade e duro realismo.

Una volta selezionata poi la modalità Sfide Storiche si accede a un mondo fatto di grandi mezzi che hanno segnato la storia di questo sport su due ruote. Il titolo consente di provare diversi tipi di gioco, da quello più lungo in modalità Storia, per poi passare a una partita estemporanea una volta scelta la gara singola, il campionato e la prova a tempo.

In tutto ciò si vede poi come la questione si apre anche all’onnipresente modalità on line, così da gestire sfide e gare curva dopo curva contro avversari umani. La scelta delle Sfide Storiche permette di impersonare piloti cari agli amanti di questo sport, con una dimensione di gioco che strizza l’occhio anche ai nostalgici.

 

Pro

Motore grafico: L’Unreal Engine 4 svolge bene il suo compito, con una fluidità e una dinamicità che strizza l’occhio alla velocità e al ritmo una volta scesi in pista.

Sfida: Diversi i circuiti a disposizione, con il mezzo che risponde al meglio ai comandi dell’utente, così da offrire poi un supporto adeguato al momento della manovra.

Intelligenza artificiale: Avere a disposizione un avversario che impara e gestisce in modo autonomo come affrontare una curva, dona realismo e mantiene alto l’interesse nel corso della partita.

 

Contro

Frame rate: In diverse occasioni il refresh e la fluidità delle immagini tendono a scendere, creando così problemi nel corso delle fase più concitate di gioco.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Giochi per PS4 per bambini

 

4. Warner Bros Lego Jurassic World

 

Il franchise legato alla creatura cinematografica partorita dalla fervida immaginazione di Spielberg arriva su PS4 pronto a conquistare schiere di fan. L’unione del mondo Lego e delle atmosfere di Jurassic Park divertono giocatori di tutte le età ma è innegabile che si tratti di uno dei più divertenti giochi per PS4 per bambini.

Grande attenzione ai contenuti e alla storia, con ben venti livelli da affrontare che seguono e richiamano tutte le diverse pellicole. Tra puzzle e rompicapo, non mancheranno poi anche momenti più action, con la solita dose di umorismo che è un marchio di fabbrica dei titoli Lego. Grafica cubettosa quindi ma con grande stile e un cast ricco e vario di personaggi tra cui scegliere.

Questi gli ingredienti che compongono questo titolo, con abilità da sbloccare e un team di personaggi divertenti e simpatici, perfetti per un tipo di gioco del genere e per trascorrere una serata o un pomeriggio in maniera spensierata.

 

Pro

Stile: Rispetto ad altri titoli del Lego universe, questa versione di Jurassic World ha il merito di dare un tocco di freschezza a tutto il franchise, potendo così divertirsi senza troppi pensieri.

Giocabilità: Sfruttando i diversi poteri e le abilità dei personaggi, l’utente è in grado di calarsi nelle atmosfere dei diversi film trasformati in simpatici mattoncini Lego.

Longevità: I diversi mondi esplorabili, possono essere affrontati anche in un secondo momento una volta che si è conclusa l’avventura principale.

 

Contro

Intelligenza artificiale: Non sempre gli altri componenti controllati dal gioco rispondono e si muovono in modo perfetto sullo schermo, così da costringere l’utente a pause e attese.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Giochi per PS4 VR

 

5. Capcom Resident Evil VII: Biohazard

 

Un grande classico torna in questa versione con l’intento di terrorizzare letteralmente gli utenti. Immersività ad altissimo livello e un’atmosfera che permea tutta la produzione di questo gioco per PS4 VR.

La scelta della prima persona è uno degli aspetti chiave, unito poi a una regia e suoni capaci di alzare il battito a livelli quasi insopportabili. Se siete facilmente impressionabili il consiglio è di giocare a piccole dosi a questo titolo. Il senso di immersione e di reale terrore trasuda da ogni poro di questo gioco.

Realizzazione grafica al top, come Capcom ci ha abituato da tempo e un sistema di progressione e avanzamento del personaggio ben strutturato. Queste le carte vincenti che meritano a Resident Evil VII un posto tra i migliori giochi per PS4 del 2022.

 

Pro

Impostazione: La scelta di calare il giocatore letteralmente nei panni del protagonista, con una visione in soggettiva aggiunge molto coinvolgimento a tutta la sessione di gioco.

Realizzazione tecnica: Grande qualità video, con un sonoro e un’impostazione che sfrutta al meglio le potenzialità del supporto VR.

Immersività: Una volta collegato il casco ci si tuffa nel mondo e nel terrore proposto da Capcom, vagando con il fiato sospeso tra le mura di questa casa tutt’altro che accogliente.

 

Contro

Coinvolgimento: La resa e l’effetto terrorizzante potrebbero essere anche troppo forti per i giocatori facilmente impressionabili, con un sistema di controllo che non sempre supporta in maniera adeguata le fase più concitate di gioco.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Giochi per PS4 del 2016

 

6. Electronic Arts Battlefield 1

 

Passando attraverso cinque linee narrative diverse, il titolo Electronic Arts tuffa il giocatore nei campi di battaglia, tra tank con cui fare piazza pulita dei nemici e voli spericolati in aereo.

La mappa è ampia il giusto, con un sistema di gestione degli spazi per cui l’utente è costretto entro un certo limite di tempo a non superare i confini prestabiliti.

La campagna single player di questo che è stato uno dei più interessanti giochi per PS4 del 2016, scorre via che è un piacere, con la modalità di gioco multiplayer ideale per chi punta a una sfida all’ultimo colpo, immergendosi nelle atmosfere del primo conflitto mondiale. Un buon livello anche sul fronte della rigiocabilità, con alcuni extra e collezionabili che si possono raccogliere una volta terminata la prima run di gioco.

Frame rate stabile sui 60 fps e una regia che accompagna al meglio l’utente missione dopo missione. Questi gli elementi caratteristici del titolo Dice, con un ambiente di gioco con ampio margine di distruzione da parte del giocatore.

 

Pro

Ambientazioni: Scenari di grande fascino, con in più la dimensione narrativa che segue e aggiunge un tocco di realismo che non guasta mai.

Giocabilità: Controlli equilibrati, con il pad che risponde in modo preciso ai comandi, anche nelle fasi più concitate.

Online: Una volta conclusa la campagna di gioco è possibile tuffarsi nell’esperienza in rete, sfidando altri utenti in scontri all’arma bianca o sfide a bordo di potenti mezzi corazzati.

 

Contro

Durata: Una volta conclusa la storia principale, gli obiettivi sbloccabili e quelli nascosti non offrono quel appeal fondamentale per scendere nuovamente sul campo di battaglia.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Giochi per PS4 del 2015

 

7. Electronic Arts Need for Speed

 

Riuscire a farsi notare nel mondo delle corse clandestine, raccogliendo apprezzamenti da più parti e con la voglia di tagliare prima di tutti quel traguardo. Queste le premesse del titolo Electronic Arts, figlio di una serie che ha saputo coinvolgere e divertire nel tempo schiere di appassionati. Si ha qui a che fare con un gruppo di corridori spericolati, cinque personaggi che incarnano diversi approcci e metodologie di gioco.

L’impianto narrativo che si appoggia e si alterna al tipo di gioco acquista man mano un rilievo particolare, con cinque parametri da gestire e che influenzano la dinamica di gioco. Si va dal tuning, ovvero la capacità di modificare al meglio ogni macchina così da renderla più performante, per poi passare al valore fuorilegge.

Tutti elementi che l’utente andrà a modificare in gara, gestendo al meglio una curva o dimostrando poco rispetto per le autorità locali e l’ambiente di gioco. Need for Speed, nonostante sia uno tra i giochi per PS4 lanciati nel 2015, diverte e lancia il suo guanto di sfida al giocatore, chiamato così a rendere sempre meglio corsa dopo corsa.

 

Pro

Adattabilità: Una volta iniziato a correre, il titolo si adatta al tipo di gioco, con una modifica sostanziale dei comportamenti dei piloti e delle macchine in gara.

Modalità di gioco: L’impostazione scelta consente di seguire le vicende di cinque personaggi, con un coinvolgimento crescente da parte dell’utente che si affeziona ed è spinto a proseguire nel gioco.

Controllo: Il sistema con cui è possibile gestire e utilizzare al meglio il mezzo aiuta nelle diverse manovre in pista e sui tracciati, con il veicolo che risponde al meglio ai comandi.

 

Contro

Varietà: Dopo diverse ore di gioco si lamenta una certa ripetitività delle meccaniche base, aspetto questo che può pesare a chi cerca una sfida continua e appagante.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Giochi horror per PS4

 

8. Capcom Resident Evil 2 Remake PS4

 

L’esperienza e la voglia della software house che ha dato i natali alla serie Resident Evil, torna alla grande anche in questo secondo capitolo che amplia e riattualizza l’esperienza di gioco di circa venti anni fa.

In questa versione l’utente andrà a impersonare a scelta i panni dell’agente Leon Kennedy o della giovane recluta Claire Radcliffe con un inizio all’interno della stazione di polizia capace di catturare e trasportarci direttamente in un incubo fatto di zombie e creature inarrestabili.

Il pregio e la capacità di Capcom stanno tutte nella resa grafica e un affinamento delle dinamiche di gioco al tempo stesso fresco e rispettoso del gioco del 1998. La difficoltà può essere modificata all’inizio con alcune opzioni che vengono in aiuto del giocatore, come la mira assistita con cui si riesce ad avere la meglio sugli infidi non morti.

 

Pro

Atmosfere: Poter impersonare due diversi personaggi dona grande smalto e un punto di vista diverso al titolo, con la curiosità che spinge gli utenti a scoprire una storia che si fa man mano più chiara e interessante.

Realizzazione: Capcom è partita dalla struttura base per poi sfruttare i recenti risultati raggiunti con il settimo capitolo della serie. In questo modo si è riusciti a donare potenza e grande atmosfera alle immagini, con un ritmo di gioco che rispetta l’originale e una dimensione in cui si riesce a trovare il meglio tra il classico e la rivisitazione.

Maschio o femmina: La scelta di impersonare Leon o Claire amplia e aggiunge punti di vista interessanti a un gioco pensato per mettere sotto tensione l’utente.

 

Contro

Difficoltà: Si lamenta anche a livello intermedio una tostaggine generale del titolo, capace di mettere alla prova la pazienza del giocatore anche più smaliziato.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Come scegliere i migliori giochi per PS4

 

Il catalogo di una console ha dalla sua due grandi categorie di riferimento. Da una parte abbiamo le esclusive e dall’altra i titoli multipiattaforma. In questo caso Sony ha dalla sua una lunga esperienza ed è riuscita a proporre alcune chicche che si possono giocare solo sulla sua console. Per questo prima di scegliere uno dei tanti titoli è bene capire quali sono le esclusive e se riescono a convincervi a investire su questa macchina da gioco.

Questo sarà l’anno della PS5?

Al momento ci troviamo in una situazione particolare, che segna le ultime fasi di quella che è stata un’ottima generazione per il divertimento videoludico. Probabilmente a fine 2022 arriverà sul mercato la quinta incarnazione di Playstation. Maggiore potenza di calcolo e un punto che lascia ben sperare anche gli utenti PS4. Il tema della retrocompatibilità infatti è un aspetto primario, specie ora che ci troviamo sul ciglio prima di spiccare il balzo verso una nuova era videoludica.

La questione del gusto e di ciò che va desiderare un videogiocatore segna un altro tassello nella storia e nella scelta di quale gioco potrebbe o meno fare la differenza. Un fattore positivo che gioca a vantaggio di chi non ha troppa fretta è quello legato alla creazione di un catalogo ampio e che consente di variare e spaziare al meglio tra le proposte recenti e del passato. La semplicità dell’interfaccia di gioco e di un sistema capace di venire incontro al giocatore esperto così come al neofita, costituisce anche in questo caso un elemento che pesa sul piatto della bilancia.

 

L’importanza dell’online

Sony ha migliorato e continua ad aggiornare con una certa frequenza l’ecosistema online e l’interfaccia utente, con tasti di scelta rapida e un sistema che gestisce anche avvisi e notifiche a tempo per una corretta fruizione del gioco. Un’altra voce della questione è rappresentata dallo store e dall’accesso ai contenuti on line.

Il sistema PS Plus è una sorta di abbonamento da uno, tre o dodici mesi, selezionabile a piacere dall’utente e che consente l’accesso ai server di gioco on line e a una selezione di titoli che cambiano di mese in mese. Una volta sottoscritto, il PS Plus permette di avere e ricevere diversi sconti sui titoli in uscita o che hanno già raggiunto il mercato. Se dunque appartenete alla categoria dei player online il consiglio è di ponderare attentamente la scelta di un acquisto in tal senso.

Stilare una guida su come scegliere i migliori giochi per PS4 si confronta con la questione delicata dei gusti di ogni singolo giocatore. D’altra parte però avere una così ampia possibilità di scelta si dimostra un fattore e un invito a selezionare secondo il proprio gusto un titolo piuttosto che un altro.

Al di là dei prezzi bassi e dei prodotti più venduti, oltre la grafica scintillante e i dettagli in alta definizione, ciò che conta è la capacità di un titolo di riuscire a divertire, anche con semplicità e con meccaniche di gioco collaudate.

 

 

 

Domande frequenti

 

Come scaricare giochi gratis per PS4?

Per chi ha sottoscritto un abbonamento al servizio PS Plus sono disponibili ogni mese due giochi scelti tra l’immenso catalogo di gioco. Al costo di un abbonamento si hanno a disposizione due titoli a un costo decisamente inferiore rispetto a quello di mercato. In alternativa, l’unico modo per scaricare un gioco gratis è provare la demo, anche se non si tratta del gioco nella sua interezza ma solo di un assaggio.

 

Come condividere i giochi per PS4?

Al momento esistono due modalità con cui poter condividere un gioco. La prima via passa per il prestito di una copia fisica del gioco ai vostri amici. In questo modo anche loro avranno occasione di provare il titolo sulla propria console di gioco. La seconda modalità prevede invece di inviare il vostro amico o amica all’interno della partita attraverso la modalità Share Play via PSN. La durata di una sessione di gioco raggiunge un’ora massima in cui si può passare “digitalmente” il pad al vostro amico a casa, condividere lo schermo, oppure provare ad avere la meglio in una sfida multiplayer on line.

Come disinstallare un gioco per PS4?

L’utente può passare attraverso la voce options nella dashboard di gioco, selezionando a quel punto il titolo così da eliminarlo dalla memoria interna della console. Questo procedimento va a liberare spazio nell’hard disk interno con i salvataggi di gioco che vengono conservati in una diversa parte della memoria interna della console.

 

Come giocare ai giochi PS3 su PS4?

Grazie alla funzione Playstation Now è possibile accedere a diversi titoli della precedente generazione, così da sfruttare e rivivere come si deve l’esperienza di gioco di un titolo uscito tempo fa sulla console dell’ultima generazione.

 

 

 

Come sfruttare al meglio i giochi per PS4

 

La scelta di un gioco per PS4, così come qualsiasi altra console, porta con sé alcuni aspetti e dinamiche importanti che è bene tenere presente al momento dell’acquisto. Un primo consiglio che ci sentiamo di dare riguarda i tempi e i modi di gioco.

Molto spesso infatti accade che la voglia e l’appeal di un titolo coinvolgono a tal punto che le ore davanti lo schermo passano come minuti. Impostare dunque un timer e un sistema di avviso a schermo consente di avere un polso maggiore della situazione e non sviluppare troppa dipendenza da quello che resta un passatempo.

Come scegliere dunque un buon gioco per PS4?

La lettura di siti dedicati e di riviste consente di avere un quadro chiaro e più circostanziato sui titoli recenti usciti sul mercato e sulla giocabilità o meno di un certo prodotto. Negli anni anche il tempo da dedicare a un gioco cambia e iniziare un’avventura che dura più di cento ore non sempre è la scelta migliore per chi vuole svagarsi solo una mezz’ora.

Le offerte non mancano in rete, per cui sottoscrivere un abbonamento al servizio PS Plus può essere una scelta sia pratica sia economica, andando così a risparmiare sull’acquisto di una copia fisica.

Sembra scontato ribadirlo ma non sempre si può iniziare a giocare se il pad è scarico. Specie per chi apprezza una giocata comodamente seduto sul divano, non aver caricato il pad costringe a collegare direttamente il cavo alla console, con una libertà di movimento limitata che non tutti gradiscono.

In caso avete acquistato diversi titoli in formato fisico, abbiate cura di tenerli ben protetti e al sicuro, lontano da fonti di calore e sempre ben riposti all’interno della loro custodia. In questo modo, anche dopo diversi anni sarà possibile rimetterli nel lettore e riprovare le stesse emozioni provate un tempo.

 

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

0 COMMENTI