Gli 8 migliori monitor gaming 4K del 2022

Ultimo aggiornamento: 08.08.22

 

Monitor gaming 4K – Guida agli acquisti, Opinioni e Comparazioni

 

Avete un PC potente con una scheda grafica di ultima generazione? Allora probabilmente vorrete sfruttarla al massimo per giocare a 2160p di risoluzione, di conseguenza vi servirà un buon monitor 4K. Sul mercato si possono trovare tantissimi modelli che si distinguono per diverse caratteristiche, per questo scegliere quello giusto potrebbe rivelarsi difficile. Su questa pagina troverete le nostre opinioni sui monitor gaming 4K con il miglior rapporto qualità-prezzo, oltre a utili consigli d’acquisto. Se non avete molto tempo a disposizione, vi consigliamo subito il BenQ EL2870U, con diagonale di 28 pollici e dotato di HDR e di AMD freesync. In alternativa potete puntare sul Samsung HRM UR55 Flat 28’’ che presenta un pannello IPS in grado di fornire colori spettacolari.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Gli 8 migliori monitor gaming 4K – Classifica 2022

 

Qui di seguito troverete i nostri pareri sui migliori monitor gaming 4K del 2021. Le nostre recensioni vi aiuteranno a distinguere le specifiche dei vari modelli e comprare quello più adatto alle vostre esigenze.

 

 

1. BenQ EL2870U Monitor Gaming LED UHD-4K 28’’

 

Il monitor gaming 4K HDR di BenQ è uno dei più venduti, in quanto si presenta con un rapporto qualità-prezzo davvero conveniente. Lo schermo da 28’’ vi permette di sfruttare al meglio il 4K per i vostri giochi, godendo di un dettaglio grafico superlativo con la risoluzione massima di 3840 x 2160 pixel. Dispone di due altoparlanti, ideale quindi anche per le console di ultima generazione in grado di supportare il 4K, come Playstation 4 Pro, Playstation 5 ed Xbox Series X. Il tempo di risposta di 1ms e AMD Freesync vi permettono di giocare ai titoli multiplayer competitivi con una grande precisione nelle immagini. La tecnologia HDR e il sensore B.I + contribuiscono a migliorare ulteriormente la grafica dei giochi, fornendo una luminosità autentica. L’unico difetto del monitor è il pannello TN che a livello di colori si rivela deludente.

 

Pro

Qualità-prezzo: Un monitor da gaming 4K ‘entry level’ ideale per PC e console che garantisce immagini di ottimo livello grazie alla tecnologia HDR, in grado di migliorare la luminosità delle scene.

Competitivo: Il tempo di risposta di 1ms e l’AMD Freesync permettono di giocare con fluidità e precisione, ideale per il gaming multiplayer.

Dimensioni: I 28’’ si rivelano ideali per sfruttare al meglio il 4K, con la risoluzione massima di 3840 x 2160 pixel.

 

Contro

TN: Il pannello Twisted Nematic rende il monitor economico, ma allo stesso tempo inficia la qualità dei colori che risulteranno meno fedeli e nitidi rispetto ai monitor IPS e VA.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

2. Samsung Monitor HRM UR55 Flat 28’’ HDR 10

 

Il miglior monitor gaming 4K per qualità di immagine e per il prezzo conveniente. Tra quelli venduti online, il Samsung si distingue per il suo pannello IPS e per la tecnologia HDR10, una combinazione che permette di vedere le immagini dei giochi con colori spettacolari e un’illuminazione realistica delle scene. Grazie alle sue dimensioni e ai bordi sottili, potrete godere al meglio la risoluzione 3840 x 2160 per i vostri giochi, senza occupare troppo spazio sulla vostra scrivania o sul tavolo da lavoro. Il tempo di risposta elevato e il refresh rate da 60 Hz lo rendono poco adatto per il gaming competitivo, in quanto queste due caratteristiche possono inficiare sulla precisione della mira con il mouse nei titoli multiplayer. In conclusione, il modello Samsung si rivela comunque un monitor ‘entry level’ di ottimo livello, specialmente considerando il suo costo decisamente abbordabile.

 

Pro

IPS: Il pannello garantisce una resa dei colori fedele e nitida, per una grafica in 4K ancora più spettacolare.

HDR: La tecnologia High Dynamic Range rende la luminosità delle immagini realistica nei giochi PC e console che supportano questa funzione.

Design: Il monitor da 28’’ si rivela ideale per godere della risoluzione a 2160p sulla vostra scrivania, senza occupare troppo spazio. Il design con bordi sottili rende la visuale più ampia.

 

Contro

Tempo di risposta: Il monitor presenta un refresh rate di soli 60 Hz e un tempo di risposta di 4 ms. Per questo non ve lo consigliamo se amate il gaming online competitivo, in quanto potrebbe inficiare sulla precisione della mira con il mouse.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

3. MSI Optix MAG321CURV Monitor Gaming 32″ Curvo

 

Il modello curvo da 32’’ di MSI si presenta con un prezzo più alto rispetto agli altri monitor per gaming 4K. Il motivo sta nel pannello VA (Vertical Alignment) che forniscono un contrasto superlativo, specialmente per quanto riguarda i neri. Questa caratteristica unita all’High Dynamic Range (HDR) rende la grafica 4K dei giochi ancora più spettacolare, specialmente in quelli di ultima generazione. Se avete un PC di fascia alta e amate giocare ai titoli single player con il massimo del dettaglio grafico, allora questo monitor può fare proprio al caso vostro. Anche sul lato multiplayer si comporta bene, con un 1 ms di tempo di risposta che elimina qualsiasi difetto delle immagini quando si mira con il mouse. Il difetto del monitor? Ogni tanto si può incorrere in un po’ di backlight bleeding, specialmente nelle schermate completamente scure come quelle di caricamento degli scenari di un videogame.

 

Pro

VA: Il pannello vi fornirà immagini con colori nitidi e fedeli, uniti a neri spettacolari che renderanno la grafica dei giochi quanto più autentica possibile.

HDR: Potrete attivare l’HDR nei giochi che supportano questa funzione, per ottenere un contrasto e una luminosità superiori.

Tempo di risposta: Di 1ms, elimina difetti dell’immagine che possono inficiare sulla precisione nella mira, rendendo il monitor ideale per il gaming multiplayer.

 

Contro

Backlight bleeding: Il monitor può presentare questo fenomeno, spesso legato ai monitor IPS e VA che causa dei ‘bagliori’ un filo fastidiosi nelle schermate completamente scure.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

4. LG 27GN850 UltraGear Gaming Monitor 27″ QuadHD

 

Sebbene il 4K sia la risoluzione più alta al momento per i videogiochi, molti PC gamer preferiscono optare per il 2K, ovvero i 2560 x 1440 di risoluzione. Questo perché i 1440p sono un buon compromesso tra qualità di immagine e prestazioni, ideale per godere di un frame rate elevato. Il monitor di LG può fare al caso vostro se avete un PC di fascia medio-alta con una scheda grafica in grado di supportare risoluzioni elevate. Con i suoi 144 Hz e il tempo di risposta da 1 ms, vi garantisce una fluidità delle immagini davvero superlativa, portando i giochi fino a 144 frame per secondo. Per quanto riguarda la qualità, il monitor permette di attivare l’HDR nei titoli che lo supportano, una tecnologia che unita al pannello IPS conferirà alle immagini colori e luminosità davvero superlativi. Buona la compatibilità con il G-Sync per le GPU Nvidia e AMD Freesync che rendono la sincronizzazione verticale ancora più fluida e stabile.

 

Pro

Prestazioni: LG punta sul 2K con 144 Hz di refresh rate per permettere ai PC di fascia alta di raggiungere frame rate elevati con un dettaglio grafico superiore al HD.

HDR: Il pannello IPS garantisce colori nitidi e belli da vedere, inoltre potrete sfruttare la tecnologia High Dynamic Range nei giochi che la supportano, in modo da migliorare luminosità e contrasto.

Fluidità: Supporta Nvidia G-Sync e AMD Freesync che garantiscono una sincronizzazione verticale fluida e precisa nei giochi.

 

Contro

Retroilluminazione: Come molti monitor IPS, anche questo può presentare qualche problema di backlight bleeding che può risultare fastidioso specialmente se volete usare il monitor anche per lavorare.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

5. Philips 346E2CUAE Monitor Gaming 34″ UWQHD 21:9

 

Philips propone un monitor curvo Ultrawide ad un prezzo interessante. Equilibrato nelle caratteristiche, il modello presenta una risoluzione di 3440 x 1440 che unita al design curvo vi regalerà immagini spettacolari con un angolo di visuale ampio, ideale per i giochi competitivi. Il refresh rate di 100 Hz permette di superare i canonici 60 fps per ottenere una maggiore fluidità di gioco. Ottimo anche il tempo di risposta di 1ms che consente di giocare con precisione usando mouse e tastiera. Il prodotto dispone di due speaker integrati, quindi potrete usarlo anche con console di gioco. Trattandosi di un monitor molto ampio, Philips ha aggiunto la funzione Multiview che vi permette di vedere le immagini da due sorgenti diverse, cosa che lo rende ideale anche per l’editing di video e per la programmazione. Infine, il pannello VA offre un contrasto ottimo, specialmente per i neri delle immagini che risulteranno autentici.

 

Pro

Spettacolare: Il monitor Philips offre un ampio angolo di visuale e una risoluzione massima di 3440 x 1440 pixel, ideale sia per il gaming sia per l’editing di immagini.

Gaming: Grazie al refresh rate di 100 Hz e al tempo di risposta di 1 ms, potrete ottenere una fluidità e una precisione elevata nei vostri giochi preferiti.

Versatile: La funzione Multiview consente di vedere le immagini da due fonti collegate al monitor.

VA: Questa tipologia di pannello si distingue per i suoi contrasti precisi e per la resa dei neri autentica.

 

Contro

Ingombrante: Le dimensioni e il design Ultrawide non sono proprio pratici, a meno che non abbiate una scrivania molto ampia.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

6. Asus ROG Strix XG43UQ HDMI 2.1

 

Il nuovo monitor Asus costa da solo quanto un PC di fascia media, quindi ve lo possiamo consigliare solo se avete un budget molto elevato. Fondamentalmente si tratta di un monitor da gaming competitivo che unisce i 4K di risoluzione con un refresh rate di 144 Hz e un tempo di risposta di 1 ms. Chiaramente per poterlo sfruttare al massimo del suo potenziale, dovrete possedere un PC molto potente, dotato di processore e scheda grafica di ultima generazione. I suoi 43’’ permettono di godere al massimo della risoluzione a 2160p, mentre la tecnologia HDR di alto livello migliora la luminosità ed il contrasto, rendendo la grafica dei giochi davvero spettacolare. Non manca il supporto per AMD Freesync, una funzione che permette di ridurre ulteriormente la sincronizzazione tra le immagini e il refresh rate del monitor, in modo da produrre scene in movimento precise e senza distorsioni.

 

Pro

Qualità: I 43’’ del monitor sono ideali per supportare i 2160p di risoluzione, inoltre potrete avvalervi della tecnologia HDR per migliorare la luminosità e il contrasto di film e videogiochi.

Pro gaming: Il refresh rate di 144 Hz e il tempo di risposta di 1ms rendono questo monitor 4K ideale anche per il gaming competitivo.

 

Contro

Prezzo: Si tratta di un modello davvero costoso. In linea di massima ve ne consigliamo l’acquisto solo se avete un PC di fascia alta e una buona disponibilità, altrimenti meglio puntare su un monitor più economico.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

7. Huawei Mateview 28.2’’ 4K+UHD Wireless

 

Huawei è una marca conosciuta per la produzione di dispositivi mobili, ma il suo monitor 4K è comunque degno di un’occhiata. Si tratta di un modello versatile, pensato sia per il gaming sia per il lavoro. Dal lato gaming, se non avete velleità competitive, potrete apprezzare la risoluzione elevata che vi permette di sfruttare i 3840 x 2560 di risoluzione. Il display HDR fornisce luminosità e contrasto di ottimo livello, rendendo la grafica dei giochi ancora più piacevole da vedere. Il modello si rivela adatto per l’editing video e grafico, grazie ad una gamma cromatica elevata che presenta colori realistici e fedeli, indispensabili per lavorare su filmati e immagini. I controlli touch vi permettono di modificare tutte le impostazioni velocemente, mentre la proiezione wireless consente di usare il monitor con il vostro laptop o il tablet Huawei senza dover usare cavi. Se non sapete dove acquistare questo prodotto, cliccate sul link del negozio online.

 

Pro

Versatile: Un ottimo monitor pensato per il gaming in single player in 4K e per l’editing di immagini e video, grafica 3D e tanto altro.

Qualità: Arriva a ben 3840 x 2560 di risoluzione massima, fornendo un dettaglio grafico davvero superlativo. A questo si aggiunge la tecnologia HDR per un contrasto e una luminosità di alto livello.

Funzioni: Potrete collegarlo via wireless ai vostri dispositivi portatili, in modo da usarlo come schermo principale.

 

Contro

Pro gaming: Se cercate un monitor per il gaming competitivo vi consigliamo di puntare su un altro modello più adatto a questa esigenza.

Prezzo: Si tratta di un prodotto abbastanza costoso.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

8. Itek Monitor Gaming GGF, Flat 40’’

 

Se non sapete quale monitor da gaming comprare e non badate a spese, potete puntare su questo modello di Itek. Si tratta di un monitor da 40’’ Ultrawide che fornisce un angolo di visuale ampio, perfetto per immergersi completamente nei giochi in single player e per avere il controllo completo dell’azione nel multiplayer. Il display IPS e HDR600 conferiscono alle immagini colori nitidi e precisi, insieme ad un contrasto e una luminosità quanto più realistici possibile. Ottimo il refresh rate di 144 Hz che vi permette di sfruttare al massimo la potenza del vostro PC per giocare a 144 fps, per un’azione di gioco fluidissima. Ottimo anche il tempo di risposta di 1ms che migliora la vostra precisione con il mouse negli sparatutto in prima o terza persona. Non manca il supporto per Nvidia G Sync, ideale per rendere le immagini ancora più fluide.

 

Pro

Ultrawide: Il monitor fornisce un angolo di visuale spettacolare che vi permetterà di immergervi completamente nei vostri giochi preferiti.

Qualità: La risoluzione di 3440 x 1440 e l’HDR600 vi permettono di godere di una grafica davvero favolosa per i giochi, mentre il pannello IPS garantirà colori fedeli e nitidi.

Regolabile: Si può cambiare l’altezza dello schermo, in modo da trovare quella giusta per la vostra posizione preferita.

 

Contro

Costoso: Non viene venduto a prezzi bassi, inoltre richiede un PC molto potente per poter essere sfruttato al massimo delle sue possibilità.

Ingombrante: Le dimensioni poco pratiche permettono di sistemarlo solo su una scrivania molto ampia.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Guida per comprare un buon monitor gaming 4K

 

Dopo aver fatto una comparazione tra le offerte, potreste avere ancora qualche dubbio su come scegliere un buon monitor gaming 4K. Effettivamente ogni schermo ha le sue particolari caratteristiche che vanno prese in considerazione a seconda delle vostre esigenze.

Prima di tutto va specificato che i monitor 4K necessitano di PC potenti dotati di una scheda grafica in grado di supportare la risoluzione di 3820 x 2160 pixel e che quindi dispongono della Display Port per il collegamento con lo schermo. Allo stesso modo, la scheda grafica e il processore devono essere di fascia alta, in quanto giocare in 4K spreme al massimo le risorse della CPU e della GPU.

Per quanto riguarda le console invece, le uniche a supportare il gioco in 4K sono la PS4 Pro, la Xbox Series X, la Xbox One X e la Playstation 5.

Un monitor gaming 4K quindi non scalerà magicamente la risoluzione dei giochi, ma avrà bisogno del giusto hardware per poter essere sfruttato al massimo delle sue potenzialità. Attenzione quindi a valutare bene questo acquisto, perché se avete un PC di fascia media con una buona GPU in grado di supportare i 2160p, probabilmente finirete per giocare a 4K con un numero limitato di frame per secondo (30 o al massimo 40 per i giochi di nuova generazione).

Fatta questa premessa, le specifiche principali di un monitor da gaming 4K sono le dimensioni dello schermo, il tipo di pannello, il refresh rate e il tempo di risposta. Analizziamole nel dettaglio.

Dimensioni

In linea di massima, per giocare in 4K è consigliabile usare uno schermo dai 30’’ pollici in su. Chiaramente quando si parla di monitor da scrivania, prodotti di queste dimensioni possono risultare decisamente scomodi, specialmente se usate il vostro PC anche per lavorare.

In questo caso vi consigliamo di optare per una via di mezzo, ovvero i 28’’. Se cercate uno schermo per la vostra console di gioco, allora potrete puntare su dimensioni più ampie, in quanto lo utilizzerete solo per il gaming.

Una buona alternativa sono i monitor curvi Ultrawide che supportano la risoluzione ‘ibrida’ 3440 x 1440 pixel. Si tratta di schermi davvero spettacolari che vi permettono di immergervi completamente nell’esperienza di gioco, sebbene avrete bisogno di una scrivania molto ampia per poterli utilizzare in quanto molto ingombranti.

Se invece avete un buon PC e volete passare ad una risoluzione superiore al HD, ma non volete sacrificare la fluidità di gioco alla risoluzione, allora potete considerare l’acquisto di un monitor 2K. I 1440p sono un ottimo compromesso tra prestazioni e dettaglio grafico, al momento la risoluzione preferita dai gamer competitivi.

 

Pannello

Una delle caratteristiche principali che in genere si tende a sottovalutare. Il tipo di pannello determina la qualità dei colori e dei neri, quindi contribuisce a migliorare (o peggiorare) nettamente la parte visiva dei giochi. Ci sono tre tipologie di schermo: TN, IPS e VA.

I pannelli TN sono i più economici, non a caso una buona parte dei monitor 4K entry level dispongono di questa tipologia. Gli schermi TN si distinguono per il loro tempo di risposta ridotto che si traduce in una maggiore precisione nei controlli, specialmente con mouse e tastiera.

Il lato negativo di questi pannelli sta nella qualità dei colori che lascia molto a desiderare, specialmente se paragonata a quella dei pannelli IPS. Gli schermi In Plane Switching sono un buon compromesso tra qualità e prezzo, in quanto propongono colori più definiti e fedeli, oltre ad una nitidezza complessivamente superiore rispetto ai TN.

I VA (Vertical Alignment) sono relativamente nuovi sul mercato, molto apprezzati per la qualità dei colori e soprattutto dei neri che risultano più autentici grazie ad una gestione migliore della luminosità. I pannelli IPS e VA si presentano spesso con un tempo di risposta elevato che per il gaming competitivo potrebbe risultare poco adatto.

In generale, se avete un buon budget a disposizione vi consigliamo di puntare su pannelli IPS o VA, in quanto valorizzano la grafica dei giochi. Se volete il massimo del dettaglio, vi consigliamo di puntare su un monitor IPS o VA che disponga di HDR, in modo da ottenere un contrasto e una luminosità ancora più spettacolari. I pannelli TN hanno dalla loro il rapporto qualità-prezzo, quindi sebbene siano superati, restano comunque un buon modo per giocare in 4K senza spendere troppo.

Refresh Rate e tempo di risposta

Abbiamo menzionato il tempo di risposta nella parte dedicata ai pannelli. Questa specifica stabilisce il tempo che impiega un pixel a cambiare colore, quindi nel gaming competitivo si tende a cercare monitor con un tempo di risposta ridotto in modo da poter ottenere una maggiore precisione nella mira con il mouse. Se però preferite giocare in single player, potete sorvolare su questa caratteristica puntando su un monitor da 5 ms.

Per quanto riguarda il Refresh Rate o frequenza di aggiornamento, questa stabilisce quanti frame rate è possibile raggiungere con il proprio monitor. I modelli 4K da 60 Hz sono i più comuni, in quanto per superare la soglia dei 60 fps mantenendo i 2160p richiede un PC di rara potenza. Se però avete un computer di altissimo livello e volete giocare al massimo delle prestazioni, allora vorrete un monitor con un refresh rate di almeno 144 Hz.

Come per il tempo di risposta però, anche il refresh rate spesso è una caratteristica ricercata dagli amanti del gaming in multiplayer, in quanto più frame si traducono in una mira più precisa negli shooter in prima o terza persona. Tenete conto che i monitor 4K con un refresh rate superiore ai 60 Hz hanno dei prezzi decisamente alti, quindi valutate sé ne vale davvero la pena.

 

 

 

Come settare al meglio un monitor gaming 4K

 

I settaggi del monitor gaming 4K dipendono molto dalle sue funzioni. Prima di tutto è importante usare la risoluzione nativa del monitor, ovvero i 3820 x 2160 pixel. Cliccate con il tasto destro sul desktop e selezionate ‘Impostazioni Schermo’. Da qui scegliete la risoluzione 3820 x 2160 e confermate la vostra scelta.

Una volta fatto, il desktop, la barra degli strumenti e le icone vi sembreranno subito più piccole. Nessun problema! Non dovrete fare altro che andare nuovamente nelle impostazioni dello schermo e selezionare una percentuale superiore al 100% nel menù a tendina relativo alle modifiche del testo e delle icone.

Passiamo ora ai videogiochi. Nei giochi per PC dovrete selezionare la risoluzione giusta dalle impostazioni video, a meno che il gioco non la rilevi automaticamente. Per quanto riguarda i giochi per console PS4 Pro, Xbox One X, Xbox Series X e PS5, i titoli che supportano i 4K dovrebbero mostrarsi automaticamente in questa risoluzione. Alcuni giochi vi permettono di scegliere tra modalità performance e qualità, con la seconda che verterà maggiormente sulla risoluzione e il dettaglio grafico a scapito dei frame.

Per i giochi su PC, se notate che il frame rate in 4K è troppo basso (dipende dalla potenza del processore e della scheda video) potete usare la funzione per lo ‘scaling’ dinamico della risoluzione (quando disponibile), in modo da poter guadagnare frame rate. Non vi consigliamo di giocare a risoluzioni più basse dei 2160p, in quanto l’immagine risulterà troppo sfocata.

Se avete comprato un monitor munito di tecnologia HDR, molto probabilmente vorrete attivarla per i vostri giochi preferiti.

Dovete sapere però che l’HDR nel gaming è una tecnologia abbastanza recente, quindi non tutti i giochi la supportano. Per attivare l’HDR dovrete andare nelle impostazioni Video del gioco e selezionarlo, a meno che il monitor non abbia attivato automaticamente questa funzione.

Alcuni monitor 4K dispongono di un pulsante HDR che dovrete premere per poter attivare questa funzione. In altri casi invece troverete la funzione HDR tra le varie impostazioni del monitor 4K.

 

 

 

Domande frequenti

 

Si può usare una TV come monitor gaming 4K?

Dipende, per le console di ultima generazione è preferibile usare una TV 4K, specialmente se giocate dal divano. Per il PC gaming suggeriamo l’utilizzo di un monitor per questioni di compatibilità con la scheda video. Nulla vieta di collegare il vostro PC al televisore 4K, ma aspettatevi scritte e immagini un filo sgranate. Se volete provare, assicuratevi che il vostro TV 4K abbia una frequenza di aggiornamento di almeno 60 Hz.

Il monitor 4K migliora la grafica dei giochi?

No, il monitor 4K migliora semplicemente la risoluzione di 3820 x 2160. Il vostro PC deve disporre di una scheda grafica che supporta di questa risoluzione e che sia dotata di Display Port. Per questo, se collegate il monitor 4K alla vostra scheda grafica usando il cavo HDMI, raggiungerete sempre e solo la risoluzione di 1080p. Lo stesso vale per le console: Playstation 4, Xbox One e Nintendo Switch non supportano contenuti in 4K. Potrete usare il monitor gaming 4K solo con Playstation 4 Pro, Xbox One X e le nuove Xbox Series X e Playstation 5.

 

Quanto è importante il refresh rate?

Dipende molto dalle vostre necessità. In generale una frequenza di aggiornamento superiore ai 60 Hz equivale ad un frame rate più elevato, cosa che può dare vantaggi visivi (una maggiore fluidità di gioco) e di gameplay (maggiore precisione nella mira). Tenete conto però che solo PC di fascia alta permettono di giocare in 4K con un frame rate superiore ai 60 fps. Se non siete interessati al gaming competitivo, sarà sufficiente optare per un monitor 4K da 60 Hz. In caso contrario, se amate i giochi multiplayer, ma avete un budget ridotto è meglio rinunciare al 4K e puntare su un monitor 2K.

 

Quanto costa un monitor da gaming 4K?

Un monitor da gaming 4K ‘entry level’ con pannello TN, senza HDR e refresh rate da 60 Hz può costare dai 200 ai 250 €. Pannelli IPS o VA con HDR e refresh rate da 60 Hz presentano già un costo più elevato che si aggira intorno ai 300 – 400 €. I monitor più costosi sono solitamente quelli di dimensioni più ampie (dai 30’’ pollici in su, o Ultrawide), con pannelli IPS\VA, HDR e un refresh rate di 144 Hz o superiore. Questi schermi possono costare dai 700 ai 1500 €.

 

Dove comprare un monitor da gaming 4K

Potete comprare monitor da gaming 4K nei negozi specializzati nella vendita di hardware per PC o nei megastore di elettronica come Mediaworld o Unieuro. Per avere una scelta più ampia però vi consigliamo di comprare online, in quanto spesso molti produttori vendono i loro modelli migliori solo tramite le piattaforme di e-commerce.

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

0 COMMENTI