Gli 8 migliori cavi HDMI del 2021

Ultimo aggiornamento: 01.12.21

 

Cavi HDMI – Opinioni, Analisi e Guida all’Acquisto

 

I cavi HDMI ormai sono indispensabili per collegare qualsiasi dispositivo a un display, si tratta infatti del nuovo standard che si è imposto sul mercato. Nel nostro articolo troverete ogni genere di cavo, da quelli economici a quelli più performanti. Tra quelli consigliati abbiamo Amazon Basics Cavo Ultra HD HDMI 2.0 alta velocità, dal prezzo competitivo e adatto a tutti gli utenti che non hanno necessità specifiche mentre Sunnatch convertitore da Scart a HDMI con uscita Full HD 720p/1080p è pensato per gli amanti delle vecchie tecnologie, che vogliono avere ancora collegato al TV il proprio videoregistratore VHS o qualche console retro.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Gli 8 migliori cavi HDMI – Classifica 2021

 

Se siete alla ricerca dei migliori cavi HDMI del 2021 non potete fare a meno di leggere le nostre recensioni, che trovate subito in basso. Abbiamo selezionato otto prodotti tra quelli venduti online più popolari, in modo da presentarvi una vasta gamma di opzioni tra cui scegliere.

 

Cavo HDMI

 

1. Amazon Basics Cavo Ultra HD HDMI 2.0 alta velocità

 

Il primo cavo che prendiamo in considerazione è il più economico della nostra lista, venduto da Amazon Basics, brand interno del noto gigante di e-commerce. Ideale dunque non solo per chi non vuole spendere troppo per un semplice cavo ma anche per gli utenti che non dispongono di hardware di ultima generazione e devono semplicemente collegare un televisore a una console come Playstation 4, a un laptop per condividere lo schermo sul TV oppure a un lettore Blu-ray. Supporta formati video 4K a 60 Hz, 3D e possiede canale di ritorno audio ARC. La larghezza di banda è accettabile, fino a 18 Gb/s e, pur non essendo il miglior cavo HDMI che possiate acquistare online dal punto di vista della resistenza, è flessibile e facile da nascondere.

Da segnalare che non sempre garantisce una visione perfetta e in alcuni casi, con specifici TV come alcuni del brand Samsung, ha causato sfarfallii e perdite di segnale.

 

Pro

Economico: Difficilmente riuscirete a trovare un cavo HDMI a un prezzo inferiore, l’offerta Amazon Basics si fa forte proprio di questa sua competitività.

Prestazioni base: Supporta il 4K, il 3D e anche il canale di ritorno audio ARC, pertanto con un hardware intermedio non avrete problemi di sorta a godervi contenuti in qualità Ultra HD.

Guaina morbida: Il cavo non è in nylon intrecciato, perde quindi un po’ di resistenza a favore però di una maggiore mobilità, fattore che lo rende più semplice da nascondere dietro un mobile.

 

Contro

Connettore: A volte si fatica a inserirlo in alcuni slot HDMI, inoltre non è placcato in oro, dettaglio che abbassa la velocità di trasmissione dei dati.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Cavo Scart HDMI

 

2. Sunnatch convertitore da Scart a HDMI con uscita Full HD 720/1080p

 

Tra i prodotti venduti online, quello di Sunnatch è sicuramente uno dei più singolari poiché non parliamo di un semplice cavo HDMI ma di un adattatore SCART/HDMI. Chi ricorda le vecchie prese Scart non necessita di spiegazioni, si tratta di connettori per contenuti analogici ben diversi da quelli moderni, tuttavia chi possiede ancora dispositivi di oltre 20 anni anni potrebbe sfruttare efficientemente questo adattatore per collegarli a TV recenti, con un output tra 720p e 1080p.

Nella confezione è incluso il cavo Scart collegato al convertitore e il cavo HDMI che, volendo, può essere sostituito in qualsiasi momento.

Gli utenti ne sottolineano l’utilità per collegare facilmente console retro come Playstation 2, Nintendo 64 o la prima Xbox ma anche dispositivi ormai vintage come i videoregistratori VHS. Prima di procedere all’acquisto bisogna ricordare che il convertitore necessita di alimentazione, il cavo USB incluso deve dunque essere collegato a una porta del TV.

 

Pro

Retro: I fan delle vecchie tecnologie che ancora possiedono dispositivi di intrattenimento multimediale come console di oltre 20 anni fa o videoregistratori VHS, potranno collegarli grazie al convertitore Sunnatch.

Kit completo: Nella confezione non troverete solo il convertitore vero e proprio ma anche il connettore Scart maschio, un cavo HDMI per contenuti in Full HD e il cavo USB di alimentazione.

Installazione: Molto semplice e veloce, non sono necessarie competenze specifiche e basterà collegare il tutto come indicato nello schema fornito dal produttore.

 

Contro

Alimentazione: Se non avete porte USB disponibili sul TV sarete costretti ad acquistare separatamente un alimentatore da collegare alla presa di corrente.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Cavo HDMI USB

 

3. Tihokile Cavo Phone a HDMI 3 in 1 Tipo C/Micro USB

 

Avete dispositivi con connettori diversi e non volete acquistare cavi differenti per collegarli alla TV? La soluzione la propone Tihokile con il suo cavo HDMI 3 in 1, dotato di connettori USB, micro USB e USB di tipo C. La compatibilità prevede smartphone e tablet dotati di sistema operativo Android 5.0 o superiore, quindi Samsung Galaxy, Note o Huawei Mate, per fare alcuni esempi.

Secondo i pareri espressi dai consumatori, il prodotto funziona in modo soddisfacente anche se c’è da fare una precisazione, le istruzioni allegate non sono per niente chiare e bisogna quindi avere un po’ di pazienza per effettuare tutti i test del caso, scaricando le applicazioni indicate che vi permetteranno di condividere lo schermo del dispositivo con il TV.

La lunghezza del cavo è di 1,7 metri, più che sufficiente nella maggior parte dei casi, mentre per quanto riguarda la qualità massima supportata, si ferma a 1.080p. Da aggiungere che è inutile se avete abbonamenti a servizi di streaming come Netflix, Amazon Video o Hulu poiché non ne supporta la riproduzione.

 

Pro

Compatibilità: Trattandosi di un cavo 3 in 1, è possibile collegare al TV dispositivi che hanno una porta USB, micro USB o USB di tipo C senza usare cavi differenti.

Lunghezza: Il cavo è lungo 1,7 metri, più che adatto quindi a collegare facilmente il proprio dispositivo anche se il TV è fissato alla parete.

 

Contro

Streaming: Per motivi legati a questioni di copyright, il cavo non supporta la trasmissione di contenuti a pagamento provenienti da Netflix, Amazon Video e altri servizi di streaming.

Risoluzione: Non supporta il 4K ma la qualità massima che potrete trasmettere è il Full HD, ovvero 1.920 x 1.080 pixel.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Cavo VGA HDMI

 

4. Snowkids Cavo HDMI a VGA 1,8 metri 1080p Full HD

 

Una delle offerte prese in considerazione prevede un cavo HDMI che può essere collegato a vecchi monitor con uscita VGA. Se per esempio volete agganciare un TV o monitor a un apparecchio moderno, dotato di porta HDMI, grazie al prodotto Snowkids potrete effettuare l’operazione senza dover ricorrere ad adattatori di sorta. Da sottolineare che non è bidirezionale, quindi non può trasmettere segnale da VGA a HDMI ma solo il contrario. Il produttore sottolinea l’incompatibilità con lettori Blu-ray e dispositivi con porte HDMI a bassa potenza come Playstation 4 oppure i MacBook Pro con display Retina.

Il cavo presenta connettori placcati in oro per una migliore trasmissione dei dati e nylon intrecciato per tutta la lunghezza, molto più resistente rispetto alla guaina in plastica.

Cliccando sul link sottostante potrete scegliere tra tre diverse lunghezze: 1 metro, 1,8 metri oppure 3 metri, con una differenza di prezzo tra i tre davvero esigua. La risoluzione supportata è Full HD, ovvero 1.080p.

 

Pro

Compatibilità: Pur non potendo utilizzare il cavo con molti apparecchi moderni, riesce comunque a restituire una buona risoluzione collegandolo a lettori DVD, set top box, Apple TV e simili.

Retrogaming: Una buona soluzione per collegare retroconsole con porta HDMI, come per esempio NES Mini o SNES Mini, a un monitor VGA.

Costruzione: Grazie ai connettori placcati in oro e un cavo realizzato in nylon intrecciato, ha una finitura che potremmo definire premium, migliore rispetto a tanti altri prodotti sul mercato.

 

Contro

Audio: Non trasmette le fonti audio ma solo quelle video, come ci si aspetterebbe normalmente da un cavo VGA.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Cavo HDMI 2.1

 

5. Ibra cavo HDMI 2.1 con supporto a 8K a 60 Hz e 4K a 120 Hz

 

Per gli utenti che hanno TV e console di nuova generazione e vogliono sfruttare al 100% l’hardware, è molto importante scegliere un cavo che rispetti il nuovo standard HDMI 2.1. Quello proposto da Ibra è disponibile in diverse lunghezze, che vanno da 1 a 3 metri, ma il vantaggio è dato proprio dalla sua capacità di essere collegato a porte HDMI 2.1. Effettuando una comparazione con altri prodotti sul mercato è difficile trovarne di davvero compatibili mentre in questo caso potrete prepararvi già all’avvento della risoluzione 8K, godendovi nel frattempo la profondità di colore garantita dallo High Dynamic Range mentre giocate ai vostri titoli preferiti o vedete un film tramite disco Blu-ray.

I connettori sono placcati in oro per una migliore trasmissione dei dati e il design del cavo è in nylon intrecciato, molto resistente ma al tempo stesso flessibile. Il prezzo al metro è più alto, tuttavia per una decina d’euro potrete sfruttare al massimo i vostri dispositivi nuovi, senza dover rinunciare a nulla.

 

Pro

HDMI 2.1: Il cavo è compatibile con gli slot 2.1. Si tratta del nuovo standard presente su dispositivi recenti come Playstation 5 e Xbox Series X.

8K: In pochi hanno già un TV 8K ma i fortunati che dispongono di hardware così avanzato non possono fare a meno di dotarsi di un cavo efficiente come quello di Ibra.

Resistente: I connettori in oro garantiscono una buona trasmissione dei dati, mentre il cavo in nylon intrecciato vi assicurerà una resistenza nel tempo.

 

Contro

Prezzo: Il costo al metro è più alto rispetto agli altri prodotti analizzati e per la maggior parte degli utenti, che dispongono di hardware privo di porte 2.1, la spesa non vale la pena.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Cavo HDMI 4K

 

6. KabelDirekt cavo HDMI 4K 1 metro compatibile con HDMI 2.0

 

Quello proposto da KabelDirekt è uno dei cavi HDMI più venduti sul mercato, grazie non solo a un costo competitivo ma a un’ampia compatibilità con i più avanzati sistemi multimediali. Parliamo quindi non solo di lettori Blu-Ray ma anche console da gioco come Playstation 4, Nintendo Switch e le moderne Playstation 5 e Xbox Series X.

Come ci si aspetterebbe garantisce la migliore esperienza in Ultra HD, ovvero 4K, sia con frequenza di refresh dell’immagine a 60 Hz, sia a 120 Hz se supportata da TV e periferiche collegate con il cavo HDMI. I connettori sono placcati in oro e il cavo presenta una schermatura multipla per garantire un funzionamento adeguato e senza problemi. L’estetica è forse la sua pecca più evidente, se lo spessore da un lato aiuta il cavo nella corretta trasmissione dei dati senza alcuna perdita, dall’altro potrebbe rivelarsi difficile da nascondere qualora si abbia un arredamento minimalista.

 

Pro

Prezzi bassi: Il costo è contenuto, tuttavia bisogna anche considerare la lunghezza del cavo, che in questo caso è di 1 metro.

Compatibilità: Può essere utilizzato con le più moderne console da gioco come Playstation 5 e Xbox Series X, per ottenere la migliore qualità visiva sul proprio TV 4K.

Resistente: Non è un cavo che riuscirete facilmente a rompere data l’attenzione posta dal produttore nel fissaggio dei connettori. Durerà nel tempo anche se sottoposto a stress.

 

Contro

Estetica: Lo spessore è maggiore di quanto ci si aspetterebbe e per alcuni potrebbe rivelarsi un vero e proprio problema nascondere il cavo dietro i mobili di casa.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Cavo USB C HDMI

 

7. Ivanky cavo USB C a HDMI Thunderbolt 3 compatibile con MacBook Pro

 

Smartphone e laptop moderni potrebbero non avere una porta HDMI per il collegamento con un display più ampio, come per esempio il TV, come fare dunque in questi casi? Non c’è da allarmarsi poiché esistono cavi specifici che possono fare esattamente alle vostre esigenze, come quello proposto da Ivanky. Si tratta di un cavo con un’estremità HDMI, da inserire nel TV, e una USB di Tipo C, adatta quindi per MacBook Pro, Surface Book 2, smartphone Samsung, proiettori e simili.

La risoluzione supportata è 4K a 60Hz e grazie al nylon intrecciato che ne costituisce la lunghezza il cavo è molto resistente e duraturo. Trattandosi di un cavo HDMI specifico, bisogna tenere a mente che ha un costo un po’ più alto della media.

Se siete interessati al prodotto ma non sapete dove acquistare il cavo USB C a HDMI di Ivanky, non dovete far altro che cliccare sul link sottostante e potrete effettuare la transazione in modo semplice e veloce.

 

Pro

Resistente: Il cavo è in nylon intrecciato, mediamente più robusto rispetto alla concorrenza. Ottimo se volete un prodotto in grado di durare nel tempo.

Compatibilità: Esistono alcuni dispositivi con cui il cavo Ivanky non riesce a comunicare, tuttavia la maggior parte dei moderni laptop e smartphone sono compatibili.

4K: Il supporto alla risoluzione Ultra HD è gradito ma se preferite una frequenza superiore è possibile impostare la risoluzione a 1080p per avere fino a 240 Hz.

 

Contro

DisplayPort: L’uscita USB di tipo C del proprio smartphone deve necessariamente supportare questa funzione per far sì che il cavo funzioni.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Cavo HDMI 10 metri

 

8. Csl cavo HDMI 2.0 a/b da 10 metri 4K 3D UHD 1080p

 

Maggiore è la distanza che un cavo HDMI deve coprire e maggiore potrebbe essere la perdita di segnale, con immagini a una risoluzione inferiore a quanto ci si aspetterebbe. Solitamente si sconsiglia di acquistare cavi troppo lunghi, tuttavia bisogna anche considerare le esigenze dei singoli utenti, per questo il cavo Csl qui preso in considerazione è lungo ben 10 metri, disponibile inoltre a un prezzo ridotto. Supporta la risoluzione Ultra HD a 60 Hz, grazie alla schermatura tripla, costituita da guaina e treccia, è stata ridotta la possibile perdita di segnale, in aggiunta il connettore è schermato separatamente per ottenere prestazioni migliori.

È compatibile con periferiche come Xbox, Playstation, Raspberry Pi, videoproiettori, televisori 3D e lettori Blu-ray tra i tanti. I materiali sono di qualità ma sottolineiamo che il cavo non è in nylon intrecciato, per gli amanti del cablaggio duraturo e sicuro, quindi, potrebbe rivelarsi un problema.

 

Pro

Connettore: Placcato in oro e schermato separatamente rispetto al cavo, garantisce prestazioni migliori nella resa di immagini 4K a 60 Hz.

Prezzo: Se consideriamo che il cavo è lungo ben 10 metri, il costo è inferiore a quanto ci si aspetterebbe. Una buona occasione per chi ha esigenze specifiche.

Compatibilità: Potrete collegare il vostro TV a qualsiasi dispositivo elettronico di intrattenimento multimediale, dalle console da gioco ai mini computer Raspberry Pi.

 

Contro

Guaina: Sebbene la schermatura sia buona ed efficiente, non si può dire lo stesso della durata dei materiali usati. Avremmo preferito un cavo in nylon intrecciato, molto più robusto.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Come scegliere i migliori cavi HDMI

 

Capire quale cavo HDMI comprare non è semplice come si potrebbe pensare poiché non tutti i cavi sono uguali. Se avete dato un’occhiata alle nostre recensioni in alto saprete già che esistono una moltitudine di tipologie, adattatori e standard differenti. La guida all’acquisto vi aiuterà a capire quale sia il cavo più adatto alle vostre esigenze, evitando così sperperare inutilmente denaro in un prodotto che si potrebbe rivelare completamente inutile.

Destinazione d’uso

Prima di effettuare compere online e lasciarsi trasportare dall’euforia dell’acquisto, bisogna sempre porsi la domanda: “a cosa mi serve?”. Ebbene, ciò è vero anche per i cavi HDMI, inutile acquistarne uno solo perché un vostro amico o un parente ve ne ha consigliato l’uso per far sì che il vostro TV abbia immagini più nitide e definite.

I cavi HDMI servono a collegare dispositivi esterni al televisore, per esempio se avete una console da gioco come Playstation 4 o Xbox One, per far sì che il segnale audio e video passi da queste ultime al display del TV, dovrete sfruttare un cavo HDMI. Volete riprodurre i contenuti del vostro smartphone sul TV ma questo non è smart? Grazie a un cavo HDMI potrete risolvere il problema. Anche lettori Blu-ray, proiettori e tanti altri apparecchi elettronici possono interfacciarsi con il TV tramite un cavo HDMI, per tanto se questo è il vostro obiettivo, allora siete nel posto giusto.

 

Tipologie

Facciamo subito una distinzione tra cavi HDMI e adattatori. I primi hanno due connettori, uno da inserire nello slot del TV e l’altro in qualsiasi dispositivo vogliate collegare, un’operazione semplice e immediata che non richiede alcun tipo di conoscenza in materia. Se nella descrizione del prodotto trovate invece la dicitura “adattatore”, potrebbe non trattarsi di un cavo HDMI ma di un semplice apparecchio che funge da intermediario tra due dispositivi apparentemente incompatibili. Prendiamo per esempio un vecchio videoregistratore VHS, collegarlo oggigiorno a un TV sarebbe un’impresa difficile poiché non sono più dotati di presa Scart. L’adattatore in questo caso viene in aiuto poiché trasforma il segnale Scart in uno HDMI, tuttavia avrete comunque bisogno di un vero e proprio cavo che dall’adattatore si colleghi al TV e, nella maggior parte dei casi, anche di un classico cavo USB per alimentare l’adattatore stesso.

Le diverse tipologie di cavi HDMI non finiscono qui, poiché anche lo standard è di vitale importanza, soprattutto con l’arrivo delle nuove tecnologie come la risoluzione 8K che nei prossimi anni diverrà sempre più presente sul mercato. Se avete già un TV 8K o possedete una console di nuova generazione come Playstation 5 o Xbox Series X, allora potreste prepararvi all’avvento dell’8K con un cavo HDMI che supporti la tecnologia 2.1. Naturalmente si tratta di dettagli per appassionati e la spesa, qualora optiate per cavi di questo tipo, è mediamente più elevata.

Materiali

Si tende a sottovalutare questo aspetto poiché trattandosi di un cavo si pensa siano tutti uguali. In realtà la costruzione, per i cavi HDMI, è di estrema importanza poiché devono trasmettere correttamente il segnale video e audio. Una schermatura scadente potrebbe comportare una perdita di qualità, con risultati sub-ottimali. Quelli realizzati con guaina esterna non sono necessariamente peggiori rispetto a quelli in nylon intrecciato, almeno dal punto di vista delle prestazioni, tuttavia c’è un’enorme discrepanza per quanto riguarda la durata degli stessi. I cavi in nylon intrecciato sono molto più resistenti e sono meno suscettibili all’usura qualora utilizzati in modo intensivo.

Chi collega il cavo e lo lascia in quella posizione per anni, può anche scegliere quelli con rivestimento più morbido ma se prevedete di collegarli e scollegarli spesso, allora la scelta non può che ricadere su quelli in nylon intrecciato.

Queste sono le caratteristiche da tenere a mente e grazie ai nostri consigli riuscirete a scegliere il miglior cavo HDMI per le vostre esigenze, limitando anche la spesa al minimo indispensabile.

 

 

 

Come usare un cavo HDMI

 

Sia che abbiate acquistato il miglior cavo HDMI sul mercato, sia che abbiate scelto un prodotto economico, il funzionamento non è per nulla complesso e tutto ciò che dovrete fare è inserire il connettore nello slot del TV e poi l’altro capo in quello del dispositivo da collegare. Accendendo il televisore con il pulsante apposito sul telecomando, questo dovrebbe immediatamente portarvi al canale sorgente relativo, tuttavia qualora non dovesse accadere vi basterà selezionare sul telecomando del TV la voce “Input” o “Source” e scegliere la porta HDMI evidenziata in bianco tra quelle disponibili.

Se non visualizzate alcuna immagine, assicuratevi che il dispositivo collegato sia acceso e allacciato alla corrente elettrica qualora si tratti di una console da gioco o un lettore Blu-ray. Se anche dopo questo passaggio continuate a non visualizzare alcunché, vi invitiamo a verificare che i connettori HDMI siano ben inseriti nei rispettivi alloggiamenti. Talvolta capita infatti che gli utenti, per evitare danni accidentali, non spingano il connettore fino a termine corsa.

Se non appare ancora alcuna immagine, effettuate un ulteriore test, collegando un dispositivo differente al televisore o sfruttando un altro TV, per scoprire se una delle vostre apparecchiature è difettosa. Avere un cavo HDMI di riserva è un’ottima opzione per effettuare dei rapidi test e scoprire immediatamente dove si nasconde il problema.

Se il cavo HDMI funziona ma non riuscite a visualizzare lo schermo del PC sul TV, mentre i due apparecchi sono collegati vi invitiamo innanzitutto a cliccare sull’icona di Windows in basso a sinistra sulla barra delle applicazioni, dopodiché selezionate l’icona a forma di ingranaggio che vi riporterà alle Impostazioni. Dal menù successivo cliccate sulla prima voce, “Sistema”, e poi su “Schermo”. Nella pagina dovrete cliccare sul pulsante “Rileva” e a questo punto il dispositivo dovrebbe rilevare automaticamente il nuovo schermo. Potrete anche modificare la risoluzione per far sì che lo schermo si adatti a quello della TV, scegliendo tra 1.920 x 1.080 se avete un display Full HD o anche 3.840 x 2.160 qualora abbiate un TV 4K.

 

 

 

Domande frequenti

 

A cosa serve il cavo HDMI?

Il termine HDMI è un acronimo che sta per High Definition Multimedia Interface, pertanto i cavi che riportano questa dicitura servono a mettere in comunicazione un riproduttore di contenuti multimediali, video e audio, e un display sul quale questi devono essere visualizzati. All’interno dello stesso cavo passano il segnale audio e quello video, eliminando di fatto la necessità di collegare molteplici periferiche, una comodità che è divenuta la norma a partire dai primi anni 2000, sostituendo i vecchi supporti VGA e DVI.

In parole povere, il cavo HDMI vi serve quindi per collegare periferiche come il vostro lettore Blu-ray o la vostra console Playstation o Xbox al televisore di casa. Per capire come scegliere un buon cavo HDMI potete leggere la nostra guida all’acquisto, che trovate più in alto.

Come vedere il film dal PC alla TV con cavo HDMI?

Si tratta di un’operazione estremamente semplice, innanzitutto avvicinate il computer al televisore, preferibilmente è meglio utilizzare per questo procedimento un laptop, grazie alle sue dimensioni ridotte. A questo punto prendete il vostro cavo HDMI e collegate un capo nella porta dedicata sul PC e l’altro in quella del TV. Segnaliamo che non tutti i computer dispongono di porta HDMI, assicuratevi quindi prima che il vostro PC ne sia dotato, altrimenti, qualora abbia una porta Mini HDMI, VGA o DVI, sarete costretti ad acquistare un adattatore o cavi specifici.

A questo punto accendete sia il TV sia il computer, tramite il telecomando del televisore selezionate la sorgente HDMI utilizzando il tasto con dicitura “Input” o “Source”. Vi si aprirà un menù con una lista, dalla quale dovrete selezionare la porta HDMI corretta. Ora potrete vedere il display del PC sul televisore e vi basterà avviare il film sul laptop per godervelo sul più grande display del TV.

 

Come collegare il telefono alla TV con cavo HDMI?

Se vi state chiedendo a cosa possa servire collegare il proprio smartphone al TV, basta pensare alla possibilità di visualizzare su display più ampio qualsiasi cosa riproduciate sul telefono, da un semplice video sulla piattaforma Youtube a un gioco, passando per la riproduzione di foto e video salvati in memoria. Siete incuriositi? Allora assicuratevi innanzitutto che il vostro TV abbia una porta HDMI, dopodiché controllate di quale uscita dispone il vostro smartphone, potrebbe infatti essere una porta USB di tipo C o, se avete un modello più vecchio, micro USB. A questo punto dovrete acquistare il cavo HDMI idoneo e collegarne un capo allo smartphone e l’altro alla TV. Con il telecomando selezionate la sorgente HDMI relativa e dovreste immediatamente visualizzare la schermata dello smartphone sul TV. Qualora ciò non dovesse accadere probabilmente il vostro smartphone non permette la condivisione dello schermo, prima di spendere denaro, quindi, assicuratevi che tale caratteristica sia presente dando un’occhiata al manuale di istruzioni del vostro dispositivo.

 

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

0 COMMENTI