Gli 8 Migliori Flash del 2021

Ultimo aggiornamento: 21.09.21

 

Flash – Guida agli acquisti, Opinioni e Comparazioni

 

Tra i vari accessori per le fotocamere reflex, il flash è di sicuro tra i più importanti. Prima di scegliere il modello più adatto alle vostre esigenze, però, meglio approfondire l’argomento consultando la nostra guida all’acquisto. Nella nostra guida ci sono le recensioni relative agli otto flash elettronici più apprezzati dagli acquirenti, tra tutti quelli attualmente disponibili sul mercato. Ai primi posti, e per ovvie ragioni, si collocano i due modelli più richiesti dalla fascia di utenza amatoriale: Canon Speedlite 430 EX III-RT, prodotto originale dell’azienda giapponese e compatibile con tutte le fotocamere reflex a prescindere dalla categoria di appartenenza, e il Nikon Speedlight SB-500, sempre di categoria amatoriale ma destinato ai possessori di fotocamere del colosso nipponico.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Gli 8 Migliori Flash – Classifica 2021

 

Ed eccoci alla classifica dei flash elettronici più richiesti sul mercato. Ai primi posti si trovano gli esemplari di fascia amatoriale, per ovvie ragioni, seguiti dai modelli professionali, da un Macro Ring e da due flash compatibili a basso costo.

 

1. Canon Speedlite 430 EX III-RT Flash Elettronico Numero Guida 43

 

Il 430 EX III-RT è uno dei modelli più venduti della serie Speedlite, ed è ritenuto a buon conto uno dei migliori flash del 2021 dai possessori delle fotocamere Canon EOS; il suo successo è dovuto soprattutto alle ottime prestazioni offerte e al prezzo incredibilmente vantaggioso considerato che è un accessorio originale.

Lo Speedlite 430 EX III-RT è un flash compatto e relativamente leggero, infatti pesa poco meno di 300 grammi ed è lungo appena 113,8 millimetri, quindi è molto facile da trasportare; ciò nonostante, però, ha un numero guida 43 quindi è potente quanto basta per essere efficiente nella maggior parte delle situazioni. 

È dotato di display LCD retroilluminato, per impostare in maniera semplice le diverse funzioni, ed è predisposto per il controllo remoto fino a 10 metri di distanza, sia tramite il trasmettitore a radiofrequenza opzionale ST-E2 sia mediante quello integrato in alcuni modelli di fotocamere EOS.

 

Pro

Prezzo: Il costo relativamente economico lo rende accessibile anche per la fascia di utenza composta dai fotoamatori alle prime armi; il 430 EX III-RT, infatti, è uno dei flash Speedlite più richiesti tra quelli venduti online.

Potente e versatile: Il numero guida del 430 EX III-RT è 43, quindi si tratta di un flash di media potenza estremamente versatile, adatto alla maggior parte delle circostanze; tra le varie funzioni possiede anche la modalità stroboscopica.

Facile da usare: La testa è basculante e può essere orientata facilmente a seconda delle necessità; il display LCD è retroilluminato a due colori e rende estremamente semplice l’impostazione dei parametri d’uso.

 

Contro

Amatoriale: Possiede quasi tutte le caratteristiche di un flash professionale, ma la resa è limitata ed è consigliato esclusivamente per l’uso amatoriale.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

2. Nikon Speedlight SB-500 Flash Elettronico per Fotocamere DSLR Nikon DX e FX

 

Se invece vi state chiedendo dove acquistare un nuovo flash originale per fotocamere reflex Nikon nella fascia degli accessori a prezzi bassi, lo Speedlight SB-500 potrebbe essere proprio quello che fa al caso vostro.

Si tratta infatti di un accessorio originale Nikon progettato appositamente per le fotocamere reflex di categoria entry level e amatoriale, quindi si distingue innanzitutto per il costo accessibile. A parte il vantaggio economico, lo SB-500 ha dalla sua un buon grado di versatilità sia dal punto di vista della compatibilità, che è estesa anche ad alcuni modelli di fotocamere della serie Coolpix, sia per quanto riguarda l’uso. 

Oltre al lampeggiatore flash, infatti, integra anche una lampada con tre LED ad alta intensità; questo accorgimento permette quindi di passare dalla modalità di scatto fotografica a quella di ripresa video senza essere costretti a cambiare l’accessorio montato sulla fotocamera. L’unica limitazione però, è la destinazione d’uso esclusivamente amatoriale.

 

Pro

Compatibilità: A parte le reflex digitali Nikon, lo SB-500 è compatibile anche con alcune reflex analogiche, come la F6, con diverse fotocamere appartenenti alla serie Coolpix e con il Nikon Creative Lighting System, che abilita ulteriori funzioni wireless e sincro.

Flash e lampada: Lo Speedlight SB-500 offre il vantaggio di una doppia modalità d’uso: flash per scatti fotografici e lampada LED per le riprese video, caratteristica che incrementa notevolmente la sua versatilità d’uso.

Prezzo accessibile: Il costo di questo flash Nikon è decisamente concorrenziale rispetto alla media, ma sempre in relazione ai prezzi degli accessori originali ovviamente.

 

Contro

Prestazioni: Come nel caso del Canon Speedlite esaminato in precedenza, anche lo SB-500 è caratterizzato da un livello di prestazioni adatto soltanto alla fascia amatoriale.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

3. Sony HVL-F43M flash con Numero Guida 43 e Lampada LED Integrata

 

Da quando la ditta giapponese Sony ha acquisito la Konica-Minolta, nel 2005, lanciandosi pienamente nel settore di produzione fotografico, le sue fotocamere hanno dato non poco filo da torcere alle altre major del settore, soprattutto Canon e Nikon.

Per tutti coloro che possiedono una fotocamera Sony, quindi, non poteva mancare questo ottimo flash a numero guida 43, potente e versatile al di sopra della media. La caratteristica principale comune a quasi tutti i prodotti Sony del comparto fotografico Alpha, infatti, è quella di spingere le loro prestazioni nettamente oltre i limiti tradizionalmente imposti dalle varie categorie di destinazione.

Lo HVL-F43M infatti, pur essendo un flash che appartiene alla stessa categoria dei modelli Canon e Nikon esaminati prima, è in grado di offrire delle prestazioni di tipo semi-professionale; l’unica pecca è la sua compatibilità con i trigger e altri accessori, limitata esclusivamente a quelli prodotti dalla stessa ditta Sony.

 

Pro

Prestazioni: I pareri degli acquirenti sono unanimi circa le eccellenti prestazioni offerte dal Sony HVL-F43M; anche le sue caratteristiche sono analoghe ai flash di fascia amatoriale, la sua resa è nettamente superiore.

Versatilità: Come da standard per i flash amatoriale di produzione più recente, anche il Sony ha la doppia modalità di uso, cioè lampeggiatore fotografico e lampada LED per riprese video.

Pre-flash: Una delle sue caratteristiche distintive è la modalità pre-flash usata per testare il livello di luce e di ombre sul soggetto prima di scattare la foto, in modo da consentire l’impostazione esatta dei parametri per ottenere il risultato migliore.

 

Contro

Trigger: La compatibilità con i trigger è limitata a quelli originali Sony, che costano molto di più rispetto agli accessori compatibili generici.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

4. Canon Speedlite 600 EX II-RT

 

In comparazione ai modelli esaminati in precedenza, e in particolare allo Speedlite 430 EX III-RT, il flash Canon Speedlite 600 EX II-RT è di gran lunga superiore, sia nel prezzo sia nelle prestazioni.

Questo flash, però, è destinato prevalentemente ai fotografi professionisti e ai fotoamatori più esigenti, che non badano a spese pur di assicurarsi il meglio, che utilizzano fotocamere reflex Canon. La caratteristica principale del 600 EX di seconda generazione consiste soprattutto nell’elevata velocità di rigenerazione del lampeggiatore flash, che permette di scattare senza alcun ritardo fotografie in rapida sequenza.

Può essere usato anche in modalità wireless, a patto di possedere il relativo ricevitore da montare sulla fotocamera; per tutto il resto, invece, è veloce, potente e affidabile come soltanto un flash di categoria professionale può essere. L’unica pecca consiste nella “prima installazione”, per così dire, che risulta alquanto laboriosa da eseguire, dopodiché l’uso risulta più facile e immediato.

 

Pro

Prestazioni professionali: Il costo dello Speedlite 600 EX II-RT può sembrare alto, ma questa prospettiva cambia radicalmente tenendo conto che è il modello di punta dei flash professionali Canon, caratterizzato da altissime prestazioni.

Alta velocità: È estremamente reattivo e veloce sia nello scatto sia nella rigenerazione, e grazie ai condensatori più grandi gode di una maggiore autonomia di lampi, il che è ideale per le foto a raffica.

Ampia copertura di lunghezze focali: La parabola interna gli permette di arrivare fino a una lunghezza focale massima di 200mm, di conseguenza è ideale anche per l’uso esterno.

 

Contro

Prima installazione e costo accessori: La prima installazione del flash è un po’ macchinosa da eseguire; il costo degli accessori originali inoltre, come il ricevitore wireless, è abbastanza alto.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

5. Canon Speedlite MR-14EX II Macro Ring Lite Flash

 

Per gli appassionati della fotografia macro il miglior flash è quello ad anello, e uno dei modelli più apprezzati è lo Speedlite MR-14EX II, il flash progettato e prodotto dalla ditta giapponese Canon appositamente per questo scopo.

Il macro ring MR-14EX II può essere tranquillo utilizzato sia in esterni, per la macrofotografia di fiori, insetti e altra biodiversità, sia in interni per la macrofotografia creativa, per le foto di piccola oggettistica, gioielleria, per catturare i particolari di modellini e diorami, e molto altro ancora. È predisposto anche per il controllo wireless mediante trasmettitore a infrarossi oppure a radiofrequenza.

L’unica pecca è rappresentata dal costo, non soltanto del flash in sé, ma anche degli anelli adattatori, necessari per il montaggio sui diversi obiettivi a seconda delle esigenze. Questi ultimi, infatti, non sono previsti nella dotazione di accessori ma vanno acquistati a parte, andando a incidere ulteriormente sulla spesa complessiva.

 

Pro

Macro e Portrait: Il Macro Ring Canon è adatto sia per la fotografia macro sia per i ritratti; molto spesso, inoltre, è usato anche come flash a breve distanza per i servizi di fotoreportage.

Compatibilità: Anche se ristretta soltanto alle fotocamere di casa Canon, la compatibilità Macro Ring si estende alla quasi totalità delle reflex EOS, dalle entry level alle professionali, e ai modelli della serie PowerShot G.

Foto creative: L’anello diviso in due tubi flash variabili in maniera indipendente l’uno dall’altro, permette di controllare l’illuminazione in modo da realizzare foto creative, soprattutto in studio.

 

Contro

Anelli adattatori: Gli anelli adattatori sono da acquistare a parte, purtroppo, e il loro costo va a incidere ulteriormente sulla spesa complessiva, rendendola poco accessibile.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

6. Nikon Speedlight SB-5000 Flash Professionale con Numero Guida 34,5/113

 

Per i professionisti e per i fotoamatori particolarmente esigenti, che però possiedono fotocamere reflex Nikon, ecco il flash ideale: lo Speedlight SB-5000. Si tratta infatti di un lampeggiatore professionale, nella fattispecie del top di gamma di casa Nikon, ed è destinato soprattutto all’uso in interni, quindi sia in casa e in altri ambienti chiusi sia prettamente in studio fotografico. 

Ma è decisamente prestante anche in esterni, visto che può coprire una lunghezza focale massima di 200mm, alla stregua dello Speedlite 600 EX II-RT esaminato in precedenza, che invece è il top di gamma di casa Canon. 

Le sue prestazioni sono eccellenti, ovviamente, e come lo Speedlite 600, anche il flash Nikon è dotato di tutte le funzionalità tipiche della sua categoria, tra le quali spicca la modalità stroboscopica e quella pre-flash per la misurazione esposimetrica del soggetto, in modo da impostare i valori corretti prima dello scatto definitivo.

 

Pro

Professionale: Anche in questo caso si tratta di un accessorio originale destinato alla fascia di utenza professionale, nonché a tutti i fotoamatori esperti e particolarmente esigenti.

Nikon: Essendo un flash professionale top di gamma possiede tutte le caratteristiche del Canon Speedlite 600 esaminato in precedenza, con la differenza che è destinato ai possessori di reflex Nikon.

Potente e versatile: Il suo campo di applicazioni spazia dalle foto in interni a quelle in esterni; inoltre può essere utilizzato simultaneamente con altri flash in modalità wireless: tre con il comando a infrarossi e addirittura sei in radiofrequenza.

 

Contro

Prezzo: Non ci si poteva aspettare da meno da un flash professionale, soprattutto dal modello di punta poi, quindi è un prodotto destinato soltanto ai più esigenti.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

7. Photoolex Speedlite M500 FlashCompatibile per Fotocamere Reflex

 

Il Photoolex Speedlite M500 è il flash più economico esaminato nella nostra guida, e oltre a costare poco ha il pregio di possedere una elevata compatibilità, visto che può essere montato su fotocamere reflex Canon, Nikon, Sony, Pentax, Minolta, Leica, Fujifilm, Panasonic, Olympus, Sigma e molte altre ancora.

Le caratteristiche relative alla potenza e alle funzionalità, inclusa la compatibilità, sono quasi analoghe a quelle dei flash amatoriali originali esaminati in precedenza, ma dal momento che il flash Photoolex è un accessorio a basso costo le sue prestazioni sono decisamente limitate, soprattutto per quanto riguarda la lampada LED.

Nonostante tutto, però, è funzionale e di conseguenza è molto richiesto perché è ideale come primo flash per i fotoamatori principianti, in quanto permette di fare esperienza e imparare a gestire in modo corretto l’illuminazione dei soggetti, sia per le foto sia per le riprese video, senza essere costretti a spendere grosse cifre.

 

Pro

Economico: Il prezzo è quanto di più accessibile possa offrire attualmente il mercato, senza sacrificare le funzionalità di base di un normale flash elettronico. Quindi è particolarmente apprezzato da coloro che hanno un budget molto limitato.

Propedeutico: Le sue caratteristiche lo rendono un ottimo accessorio per i fotoamatori alle prime armi, che possono usarlo per fare esperienza e capire meglio quali sono le loro esigenze specifiche prima di passare a un flash originale più costoso.

Compatibilità: Può essere montato praticamente su ogni tipo di fotocamera reflex, a prescindere dalla ditta costruttrice, e perfino con i modelli di reflex più datati e ormai fuori produzione.

 

Contro

Prestazioni: Non aspettatevi lo stesso livello di prestazioni di un flash originale dal costo più elevato; soprattutto per quanto riguarda la modalità di illuminazione LED per i video.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

8. Yongnuo YN-14EX Macro Ring Flash Compatibile per Reflex Canon

 

A differenza di altri flash prodotti da terze parti, invece, il Macro Ring YN-14EX offre prestazioni di tutto rispetto. Questo flash ad anello è prodotto dalla ditta cinese Yongnuo ed è una ottima alternativa economica al Macro Ring originale Canon, visto che è progettato apposta per essere compatibile con le fotocamere reflex prodotte da questa ditta.

Il livello di prestazioni non è paragonabile a quello del Macro Ring originale Canon ovviamente; le limitazioni maggiori riguardano soprattutto la velocità di sincronizzazione con l’otturatore della fotocamera, limitata a un massimo di 1/180 di secondo, la tendenza a scaldarsi troppo se si scatta in rapida sequenza e il controllore elettronico interno, che occasionalmente si blocca e costringe a spegnere e riaccendere l’accessorio.

Nel complesso, però, offre una discreta funzionalità e l’opportunità ai fotoamatori appassionati di macro di fare pratica senza dover spendere un capitale per il Macro Ring Originale.

 

Pro

Economico: Anche in questo caso uno dei primi vantaggio del Macro Ring è quello di costare relativamente poco, e quindi di essere accessibile anche per i fotoamatori alle prime armi.

Adattatori: Un altro vantaggio offerto è quello di possedere già quattro anelli adattatori forniti nella confezione come dotazione accessoria, per obiettivi dal diametro di 52, 58, 67 e 72 millimetri.

Doppi tubi flash: Come nel Macro Ring originale Canon, anche questo qui è dotato di doppi tubi flash capaci di funzionare in maniera indipendente l’uno dall’altro, in modo da creare effetti di luce particolari.

 

Contro

Prestazioni: Non aspettatevi prestazioni analoghe al Macro Ring originale, infatti è pur sempre un accessorio compatibile di fascia economica, adatto solo per uso amatoriale.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Guida per comprare un buon flash

 

Un accessorio fondamentale

Il flash esterno è un accessorio fondamentale per tutti i fotoamatori che possiedono una reflex o una mirrorless, anche nel caso in cui la fotocamera sia dotata di flash integrato. Per capire come scegliere un buon flash, però, bisogna innanzitutto acquisire un minimo di informazioni sulle caratteristiche di questo accessorio, sui requisiti principali a cui fare attenzione e sul tipo di fotografie che si è soliti scattare.

La peculiarità dei flash esterni, infatti, è che possiedono tutti le stesse funzionalità, a prescindere dal modello e dalla ditta produttrice, e si differenziano quasi esclusivamente per la potenza, espressa dal numero guida. Quest’ultimo è importante nella misura in cui incide sul prezzo: più alto è il numero guida più potente sarà il flash, e quindi più costoso.

Prediligere un prodotto di marca specifica o un generico compatibile, quindi, serve soltanto nella misura in cui si vuole usufruire o no di tutte le funzionalità offerte dall’accessorio; la scelta di quale flash comprare, di conseguenza, è relativa e legata soprattutto al budget di spesa a propria disposizione.

I flash originali

Per i fotoamatori, principianti o esperti che siano, è consigliato innanzitutto puntare su un flash esterno a cobra, così definito a causa della sua forma caratteristica, il quale rappresenta un eccellente compromesso tra un flash integrato, che ha una scarsa potenza e versatilità, e un flash professionale, che ha un costo elevato. I più esigenti farebbero bene a scegliere un modello originale, ovvero un flash prodotto dalla stessa ditta della fotocamera che si possiede.

Questa scelta è più onerosa dal punto di vista economico, in quanto il costo degli originali è più alto rispetto ai modelli compatibili prodotti da terze parti, ma come abbiamo accennato in precedenza è molto più pagante ai fini delle funzionalità; tanto per fare un esempio pratico, infatti, se sulla fotocamera Canon viene utilizzato un flash di marca diversa, la maggior parte delle modalità di utilizzo dell’accessorio non saranno fruibili.

Per quanto riguarda la potenza, invece, nei limiti del possibile è meglio optare per un flash con un numero guida intermedio, da 30 a 45 circa; i flash esterni con un numero guida inferiore, infatti, sono solo di poco più efficienti rispetto a quelli integrati, mentre quelli con un numero guida superiore sono di gran lunga più costosi.

I flash compatibili

Il fattore economico può essere facilmente aggirato acquistando un flash compatibile prodotto da terze parti, ma si tratta di una scelta che ha anche degli svantaggi. Questa soluzione è obbligata per coloro che hanno un budget di spesa limitato, ciò non toglie che spesso e volentieri anche i fotoamatori che vogliono fare esperienza nell’uso del flash senza essere costretti a spendere grosse cifre, preferiscono orientarsi verso un modello compatibile.

Il prezzo, in questo caso, può variare da un minimo di circa 30 euro fino ai 150 euro a seconda del modello scelto; la differenza con gli originali quindi è notevole, visto che questi ultimi hanno un prezzo che oscilla dai 150 euro ai 900 euro circa.

Lo svantaggio è quello di dover accontentarsi per quanto riguarda buona parte delle modalità di utilizzo automatico; le fotocamere, infatti, tendono a essere “schizzinose” di per sé già con i flash originali, figuriamoci con i compatibili.

Anche se sono sconsigliati per i più esigenti, però, dal momento che i flash compatibili possono tranquillamente essere usati in modalità manuale, si rivelano particolarmente adatti per i principianti.

 

 

 

Domande frequenti

 

Come usare il flash in chiesa?

Le risposte a questa domanda e alla successiva sono destinate soprattutto ai fotoamatori. I professionisti avvezzi ai servizi di matrimonio, infatti, non hanno certo bisogno di consigli su come utilizzare il flash in chiesa.

Dopo questa premessa chiarificatrice possiamo passare ai consigli tecnici sull’utilizzo del flash in chiesa, e più in generale in interni, dal momento che valgono le stesse regole di base in entrambe le circostanze.

Quando si fotografa in interni con il flash, i risultati variano a seconda delle impostazioni e, soprattutto, da come viene orientato il lampeggiatore. La prima regola fondamentale da seguire è quella di evitare di puntare il flash in modo diretto sui soggetti della foto; nella maggior parte dei casi, infatti, l’unico risultato che si ottiene è un soggetto fortemente illuminato contro uno sfondo eccessivamente buio.

Il puntamento diretto va bene soltanto in determinate circostanze; se i soggetti si trovano a una distanza superiore ai 10 metri e l’ambiente è molto grande, per esempio, si può direzionare il flash in modo diretto senza problemi, soprattutto se questo ha un numero guida dal valore medio-basso (quindi un’intensità di luce decisamente contenuta).

La dimensione degli ambienti in cui si fotografa, inoltre, è fondamentale per decidere come direzionare il flash; in una normale stanza, per esempio, è possibile ottenere una buona illuminazione puntando il flash verso il soffitto, il quale farà rimbalzare la luce e ne amplificherà il raggio senza però incidere sull’intensità. Questa metodologia permette di ridurre notevolmente le zone d’ombra e di ottenere un’illuminazione morbida e ben diffusa.

Anche le pareti laterali possono essere usate in questo modo, sia nelle chiese piccole sia in altri ambienti; in questo caso bisogna fare i conti con le fonti naturali di luce, come le finestre per esempio, e avere l’accortezza di puntare il flash dalla parte opposta, in modo da compensare il lato in ombra.

 

Come usare il flash all’aperto?

Per un fotoamatore alle prime armi l’uso del flash all’aperto potrebbe sembrare un controsenso, eppure ci sono circostanze in cui diventa quasi obbligatorio farlo. Se vi trovate nella radura di un bosco, in una strada cittadina o in qualsiasi altro posto dove l’inquadratura è nettamente divisa tra una zona in piena luce e una in ombra, scattando senza flash vi ritroverete con una foto completamente sbilanciata.

Nel caso della radura boscosa, per esempio, il risultato sarà che le zone in piena luce appariranno leggermente sovraesposte per effetto di contrasto, mentre quelle in ombra diventeranno ancor più scure di quanto risultano essere a occhio nudo. In questo caso, usando il flash è possibile compensare questo squilibrio, soprattutto se si orienta in maniera adeguata la testa del lampeggiatore.

Dal momento che le condizioni di luce variano costantemente e che non tutti gli ambienti, interni o esterni che siano, presentano le stesse caratteristiche, il miglior suggerimento che possiamo offrire ai fotoamatori principianti che hanno acquistato da poco un flash per la loro reflex, è quello di fare tante prove. Fotografate molto usando il flash sia all’esterno sia al chiuso, fatelo impostando ogni volta parametri diversi di esposizione e di tempo di posa, e con e senza diffusore, e poi confrontate e valutate i risultati dei diversi scatti.

 

 

 

Come usare il flash

 

Come funzionano i trigger flash

I trigger flash sono dei dispositivi che servono ad azionare il flash da remoto, e sono solitamente utilizzati in ambito professionale quando si scattano servizi fotografici che richiedono l’uso di più flash. Il trigger, infatti, permette di sincronizzare i diversi lampi con la fotocamera.

È ovvio che nulla vieta ai fotoamatori di usare il trigger, in modo da usare il flash senza installarlo sulla fotocamera, ma collocandolo su uno stativo o sull’apposito accessorio di supporto; il trigger è costituito da due o più componenti quindi, il master, che viene posizionato sull’innesto a slitta della fotocamera, e gli slave, che vengono collegati ai flash. 

Nel momento dello scatto, il master invia il segnale allo slave collegato al flash, azionando così il lampo. I trigger più economici trasmettono soltanto il comando di azionamento, mentre i più costosi sono in grado di trasmettere ulteriori dati, come i parametri di esposizione e il tempo di posa.

 

Come usare il flash in manuale

Il modo migliore per imparare il corretto uso del flash è quello di adoperarlo in modalità manuale; farlo non è difficile, basta attivare la modalità e impostare i parametri di scatto: quindi esposizione, diaframma, ISO, tempo di posa e potenza del flash.

In questo modo è possibile eseguire diverse foto dello stesso soggetto con diverse impostazioni, in modo da poter confrontare e valutare i risultati; l’uso manuale del flash, però, comporta l’allungamento più o meno sostanziale dei tempi che intercorrono tra uno scatto e l’altro, quindi è consigliato farlo solo come pratica “da studio”, per familiarizzare con l’attrezzatura e con il flash stesso.

 

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

0 COMMENTI