Gli 8 migliori Home Theater 2.1

Ultimo aggiornamento: 03.08.21

 

Home Theater 2.1 – Opinioni, Analisi e Guida all’Acquisto

 

Chi ha detto che l’Home Theater è solo 5.1? Anche i sistemi 2.1 meritano attenzione, grazie spesso al loro costo contenuto e la capacità di integrarsi al meglio in spazi piccoli che non necessitano di un audio a tutto tondo. Se non sapete quale dispositivo acquistare, abbiamo selezionato alcuni prodotti che potrebbero fare al caso vostro, come Bose Sistema Multimediale 2.1, un set elegante e dalle linee minimal, perfetto per gli utenti che tengono anche all’estetica, oppure Edifier S350Db, dall’aspetto vintage e con la possibilità di collegarsi ai propri dispositivi anche senza la necessità di un cavo.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Gli 8 migliori Home Theater 2.1 – Classifica 2021

 

Qui di seguito trovere le nostre opinioni su ben otto modelli diversi. Al termine di ogni recensione potrete fare una comparazione tra i pregi e difetti del prodotto, in modo da valutare se può far o meno al caso vostro. Buona lettura! 

 

 

1. Bose Sistema Multimediale di diffusori Companion 50 2.1

 

Il brand Bose è una garanzia quando si parla di sistemi multimediali, non deludono quindi i diffusori Companion 50, che sfruttano il circuito di elaborazione digitale chiamato TrueSpace, ideato dalla stessa compagnia. Tale caratteristica permette di avere un audio superiore durante la riproduzione di contenuti multimediali che vanno dalla musica ai film, passando anche per il gaming.

Nonostante parliamo di una configurazione 2.1, ovvero due diffusori e un subwoofer, il suono avvolgente può essere paragonato, con i dovuti accorgimenti, a quello di un 5.1. In un soggiorno la differenza si sentirebbe, tuttavia se sfruttate il prodotto Bose per l’ascolto da computer, allora non riuscirete a notare la differenza, per non parlare poi dell’ingombro ridotto e il design estremamente elegante e minimal. 

Se siete alla ricerca dei migliori Home Theater 2.1 per PC, allora il set di Bose è perfetto per le vostre esigenze, sebbene vada sottolineato che non rientra tra i prodotti a prezzi bassi o più accessibili.

 

Pro

Design: L’aspetto elegante e minimal dei diffusori e del subwoofer permette di adattare il sistema al meglio anche in spazi ridotti, eliminando il fattore ingombro qualora dobbiate posizionarli sulla scrivania.

Unità di controllo: Grazie all’unità all-in-one, avrete a portata di mano il controllo del volume, la funzione per mutare le casse, il jack per le cuffie e un ingresso ausiliario, senza dover continuamente scollegare i jack dalla parte posteriore del PC.

Risparmio energetico: Dopo 30 minuti di inattività, il sistema entra nella modalità a basso consumo, ridurrete così anche l’impatto sulla bolletta della corrente elettrica.

 

Contro

Prezzo: Il costo, se consideriamo che è un sistema 2.1, è decisamente superiore alla media. Oltre alla qualità si paga naturalmente anche il brand Bose, uno dei più famosi a livello internazionale tra gli audiofili. Difficilmente quindi troverete Companion 50 tra i prodotti più venduti online nonostante l’elevata qualità.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

2. Edifier S350Db Sistema di altoparlanti bluetooth configurazione 2.1

 

In una fascia di prezzo leggermente inferiore rispetto alla proposta precedente, troviamo S350Db di Edifier, un sistema di altoparlanti bluetooth per chi non ama i cavi ingombranti. Tra quelli venduti online è uno dei dispositivi che garantisce un buon rapporto qualità/prezzo, sebbene la colorazione nero/marrone, un po’ vintage, non sia nelle corde di tutti i consumatori. Secondo i pareri espressi dai consumatori, la qualità costruttiva è l’elemento in cui le casse raggiungono l’eccellenza.

Se collegate il sistema, composto da due diffusori e un subwoofer, al PC, allora la qualità globale risulterà più che soddisfacente, tuttavia non si può dire lo stesso in tandem con il televisore in salotto. Per il controllo del volume si può sfruttare il telecomando incluso nella confezione o anche i comandi che si trovano sul pannello laterale del diffusore satellite.

Per capire dove acquistare il sistema di altoparlanti Edifier, potete cliccare direttamente sul link che trovate in basso.

 

Pro

Wireless: Le casse possono essere collegate tramite bluetooth, tuttavia chi preferisce la qualità restituita da un cavo non deve disperarsi poiché è prevista anche la possibilità di collegamento tramite cavo ottico, rca o coassiale.

Design: La colorazione nero/marrone delle casse dona loro un aspetto vintage che può non piacere o stonare con il resto dei propri dispositivi hi-tech, soprattutto se collegate a un PC, tuttavia la qualità costruttiva è elevata e si tratta di un sistema di altoparlanti resistente.

Controllo: Potrete regolare il volume e gestire tutto tramite un comodo telecomando wireless o, in alternativa, con i comandi posizionati sul lato del diffusore.

 

Contro

TV: Se utilizzate il sistema con il televisore, la qualità potrebbe non lasciarvi di stucco dal momento che la differenza con un sistema 5.1 è chiaramente percepibile. Il prodotto dà il meglio di sé quando sfruttato con un PC.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

3. Trust Tytan GTX-38 Set Altoparlanti 2.1 con Subwoofer

 

Trust è una marca molto famosa nel campo dell’informatica, specialmente per quanto riguarda le periferiche per il PC gaming. I suoi prodotti vengono venduti con un prezzo conveniente, per questo sono ideali se volete risparmiare. Questo Home Theater 2.1 dedicato agli appassionati di videogiochi è ideale per potenziare il sonoro in modo da rendere le vostre partite ancora più coinvolgenti. 

L’impianto è caratterizzato da due speaker e da un subwoofer per una potenza totale di 60 W RMS, sufficienti per la diffusione del sonoro in una stanza di piccole dimensioni, quindi particolarmente consigliato per il PC gaming. 

Nonostante il prezzo basso, il suono si attesta su buoni livelli, inoltre le dimensioni compatte delle casse vi permettono di sistemarle direttamente sulla vostra scrivania. Il difetto del prodotto sta nei materiali, non proprio di altissimo livello e che non promettono molto in quanto a longevità. 

 

Pro

Prezzo: Difficile trovare un impianto Home Theater 2.1 più economico del Trust, consigliato se volete potenziare l’audio del vostro PC desktop.

Pratico: Le dimensioni compatte degli speaker e del subwoofer vi permettono di sistemarlo su una scrivania senza occupare troppo spazio. Molto utile anche il controller per il volume. 

Suono: Nonostante il costo basso, il prodotto Trust esprime un buon suono equilibrato con una diffusione sufficiente per una stanza di pochi metri quadri. 

 

Contro

Materiali: A questo prezzo non ci si può aspettare una grande resistenza dai materiali del prodotto. È consigliabile infatti non alzare mai il volume al massimo per non rovinare i componenti interni. 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

4. Sony HT-S350 – soundbar 2.1 Canali con Subwoofer Wireless 

 

Il miglior Home Theater 2.1 per rapporto qualità-prezzo. Il modello di Sony è composto da una soundbar e da un Subwoofer. Se non avete molto spazio a disposizione in casa e volete risparmiare, questa soluzione potrà davvero fare al caso vostro. L’impianto presenta codec avanzati per l’emulazione dell’audio surround con una buona resa sonora, come il Sony S-Force Pro e il Front Surround, studiati appositamente per le soundbar. 

La presenza del Bluetooth integrato vi permette di collegare l’impianto a tantissimi dispositivi senza usare cavi, quindi potrete sfruttarlo per ascoltare musica dal vostro smartphone o tablet. 

La potenza di 320 W rende l’audio molto chiaro, sebbene non sia consigliabile alzare il volume al massimo in quanto può andare facilmente in picco e causare delle distorsioni, fastidiose da ascoltare ma anche potenzialmente dannose per i componenti interni dell’impianto. 

 

Pro

Suono: Grazie ai codec surround progettati da Sony, la soundbar è in grado di emulare l’audio tridimensionale di un impianto Home Theater 5.1.

Bluetooth: Sarà possibile collegarla a diversi dispositivi portatili, in modo da usarla per riprodurre la vostra musica preferita o l’audio dei video.

Dimensioni: Il subwoofer e la soundbar sono abbastanza compatti, quindi ideali se non avete molto spazio in casa. 

 

Contro

Volume: Come molte soundbar, anche questa non riesce a reggere i volumi troppo alti senza distorsioni fastidiose, che a lungo andare potrebbero rovinare i componenti interni. 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

5. Logitech Z623 THX Sistema di Altoparlanti 2.1 con Subwoofer

 

I prodotti Logitech si distinguono per il loro ottimo rapporto qualità-prezzo, nella fattispecie questo modello può fare al caso vostro se non sapete quale Home Theater 2.1 comprare e state cercando di risparmiare. Il suo vantaggio principale sta nelle dimensioni compatte che vi consentono di sistemare le casse e il subwoofer ovunque vogliate senza occupare troppo spazio. 

Si rivelano anche molto versatili, infatti potrete usarle con il televisore, PC e console di gioco come PS4 e Xbox One. Gli speaker e il subwoofer lavorano in combinazione per garantirvi un buon bilanciamento delle frequenze, inoltre sono certificati THX, quindi potete aspettarvi un suono chiaro e profondo. 

Trattandosi di speaker attivi, dispongono di controlli integrati per il volume, molto utili per regolarlo a piacimento. Il modello sacrifica la potenza a favore delle dimensioni, quindi a volumi molto alti potrebbe emettere delle distorsioni fastidiose. 

 

Pro

Versatile: Si tratta di un impianto Home Theater molto versatile che potrete usare con il vostro televisore, ma anche con PC e console per poter rendere l’audio di film e videogame più coinvolgente.

Compatto: Potrete sistemarlo comodamente sulla vostra scrivania o sul mobile del televisore senza occupare troppo spazio. 

Subwoofer: La presenza di questa cassa vi garantisce bassi profondi e definiti, inoltre la certificazione THX è sinonimo di qualità del suono surround.

 

Contro

Volume: Gli speaker sono di dimensioni troppo piccole per poter reggere un volume troppo alto senza che il suono vada in picco e produca distorsioni.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

6. Bomaker – soundbar con Subwoofer Wireless 2.1 Canali 

 

Il sistema Home Theater 2.1 di Bomaker si distingue per il suo design pratico e compatto, ottimo se avete poco spazio e volete migliorare l’audio del vostro televisore. L’impianto è composto da una soundbar e da un subwoofer che si possono collegare grazie al Bluetooth. 

In questo modo potrete evitare l’utilizzo di cavi ingombranti e posizionare i dispositivi ovunque vogliate nella stanza, senza alcuna limitazione. Non mancano le varie entrate RCA, USB, ottico e coassiali che potrete usare nel caso il vostro televisore sia un po’ datato. 

A livello di suono ci troviamo davanti ad un prodotto abbastanza buono, grazie al subwoofer si potrà ottenere un bilanciamento delle frequenze preciso e dei bassi rotondi. La potenza di 150W è sufficiente per la diffusione audio in un ambiente di pochi metri quadri, inoltre è necessario regolare il livello del volume per non farlo andare in picco. 

 

Pro

Pratico: Le dimensioni compatte del prodotto vi permettono di sistemarlo ovunque vogliate senza occupare troppo spazio. 

Collegamenti: Il Bluetooth vi consente di collegare l’Home Theater a diversi dispositivi senza l’ausilio di cavi. Se il vostro televisore è datato potrete avvalervi delle entrate USB, coassiale, ottico e RCA presenti sulla soundbar.

Suono: Nonostante il prezzo molto conveniente, questo modello si presenta con una buona qualità audio e frequenze bilanciate garantite dalla presenza del subwoofer. 

 

Contro

Poco potente: Il volume molto basso non permette di usare la soundbar in un ambiente ampio, inoltre alzandolo troppo si rischia di farlo andare in picco. 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

7. Creative Stage – soundbar 2.1 canali con subwoofer per TV 

 

Se la qualità audio del vostro televisore non vi convince e volete potenziarla senza spendere troppo, potete puntare su questo Home Theater 2.1 di Creative Stage. Si presenta con una soundbar compatta che potrete sistemare su un mobile con il minimo ingombro, ideale per il televisore, ma anche per l’utilizzo con un PC desktop. 

Oltre alla soundbar troverete un subwoofer che si occuperà di gestire i bassi, per un bilanciamento delle frequenze ottimale. Il suono è di buon livello, potrete godere di un sonoro superiore rispetto agli speaker integrati del televisore che renderà film, serie TV e videogiochi ancora più coinvolgenti. 

Per quanto riguarda la potenza, come molte soundbar compatte anche questa non arriva oltre i 160W, quindi il volume sarà sufficiente per la diffusione sonora in un ambiente di pochi metri quadri. È possibile collegare l’Home Theater tramite Bluetooth e ingresso ottico, inoltre dispone di entrate USB per l’ascolto di musica su pen-drive. 

 

Pro

Compatta: Le dimensioni ridotte della soundbar vi permettono di collegarla al vostro televisore senza occupare troppo spazio sul mobile, inoltre potrete usarla anche con un PC desktop sistemandola sulla scrivania. 

Suono: Il subwoofer vi consente di ottenere dei bassi precisi e un bilanciamento delle frequenze ottimale che migliorerà notevolmente il suono dei vostri dispositivi.

Connettività: Potrete collegare la soundbar e il subwoofer tramite Bluetooth oppure usare il cavo ottico, inoltre sarà possibile ascoltare musica in MP3 direttamente da una pen-drive grazie all’ingresso USB.

 

Contro

Volume basso: La potenza di soli 160W non permette una diffusione sonora in ambienti molto grandi o di regolare il volume si livelli alti senza distorsioni.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

8. Wavemaster – Stax BT 2.1 Sistema di altoparlanti 

 

Il modello di Wavemaster può fare al caso vostro se avete un buon PC e volete potenziare il sonoro dei vostri videogiochi in modo da renderli ancora più coinvolgenti. Le dimensioni compatte degli speaker consentono una pratica sistemazione sulla scrivania, mentre il subwoofer si potrà collocare sul pavimento senza occupare troppo spazio. 

Le casse si potranno collegare tra di loro e con i dispositivi tramite Bluetooth, così potrete evitare di utilizzare cavi ingombranti. La qualità audio è di buon livello, regolata da tre diversi canali che garantiscono un buon bilanciamento delle frequenze, a patto che si tenga il volume su livelli normali. 

La potenza poco elevata infatti non permette una diffusione sonora in ambienti molto ampi. Nella confezione troverete anche un controller, grazie al quale potrete regolare il volume e collegare delle cuffie per l’ascolto di musica e audio. 

 

Pro

Compatto: Le dimensioni ridotte vi permettono di usare l’impianto Home Theater con il PC o laptop, montando le casse sulla scrivania e tenendo il subwoofer a terra. 

Bluetooth: Il collegamento senza fili vi consente di sistemare le casse senza porvi troppi limiti, inoltre vi risparmierete l’ingombro dei cavi. 

Suono: Grazie a un sistema a tre canali potrete ottenere un buon equilibrio tra le frequenze, con i bassi gestiti completamente dal subwoofer.

 

Contro

Potenza: Questo sistema è stato pensato per un utilizzo con PC desktop in ambienti di pochi metri quadri, quindi se volete usarlo in salotto con il televisore potreste non ottenere una buona diffusione audio.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Come scegliere i migliori Home Theater 2.1

 

Dopo aver fatto una comparazione tra le offerte dei modelli più convenienti sul mercato, potreste avere ancora qualche dubbio su come scegliere un buon Home Theater 2.1. In effetti quando si parla di questi prodotti bisogna fare una distinzione tra i prodotti composti da due speaker e un subwoofer e le moderne soundbar. 

Fondamentalmente gli Home Theater 2.1 sono stati creati per accontentare le esigenze degli utenti con poco spazio a disposizione in casa. Solitamente si presentano con dimensioni compatte, per questo motivo risultano molto facili da posizionare e da configurare, in quanto non necessitano di particolari collegamenti. 

Uno dei vantaggi principali è il prezzo molto conveniente che li rende abbordabili anche se avete un budget ridotto. Nonostante questo, troverete modelli più costosi di altri, quindi il nostro consiglio è sempre quello di puntare su quelli con il miglior rapporto qualità-prezzo. Per farlo dovrete considerare caratteristiche come la qualità audio, la potenza sonora, le dimensioni e la connettività. 

Qualità audio

Gli Home Theater 2.1 sono composti da due speaker o una soundbar e da un subwoofer. In generale la qualità audio espressa da questi prodotti è di buon livello, specialmente se comparata con quella delle casse interne di un moderno televisore. Il loro scopo infatti è migliorare la resa sonora grazie a un valido equilibrio tra le frequenze, reso possibile proprio dalla presenza del subwoofer in grado di gestire quelle basse. 

Chiaramente, non potete aspettarvi la stessa qualità audio di un Home Theater 5.1, in quanto avrete a disposizione meno casse e non potrete ottenere un vero effetto surround. Ciononostante, le soundbar più costose prodotte dalle marche leader del settore dispongono di codec come il Dolby Surround o il DTS:X grazie ai quali riescono a emulare l’audio tridimensionale con buoni risultati. 

Se però volete risparmiare, può essere conveniente puntare su un Home Theater 2.1 composto con due speaker separati. Non otterrete la stessa qualità del suono delle soundbar, ma potrete comunque potenziare notevolmente l’audio dei vostri dispositivi. 

 

Dimensioni

Gli Home Theater 2.1 si presentano con dimensioni compatte, sebbene prima di acquistarli occorre controllare quelle del componente più ingombrante, ovvero il subwoofer. I modelli composti da soundbar e subwoofer sono molto comodi per l’amplificazione dell’audio del televisore, in quanto la soundbar si potrà sistemare comodamente sul mobile e il subwoofer sul pavimento. 

Se invece volete acquistare un modello per PC desktop, vi converrà puntare su un Home Theater 2.1 con due speaker, in quanto la soundbar potrebbe occupare troppo spazio sulla vostra scrivania. Risulta più pratico avere due casse di piccole dimensioni e un subwoofer da sistemare vicino al monitor o magari ai piedi della scrivania. Alcuni modelli dispongono di speaker o soundbar montabili al muro, molto comodi in quanto vi permettono di risparmiare molto spazio. 

Sul mercato potete trovare anche degli Home Theater 5.1 che dispongono della funzione per passare al canale 2.1. Tenete conto però che i 5.1 sono molto ingombranti in quanto dovrete sistemare quattro speaker e un subwoofer. 

 

Potenza

Questo aspetto non è strettamente legato alla qualità del suono, quanto più alla diffusione sonora e al volume massimo che è possibile raggiungere. La potenza complessiva degli speaker viene calcolata in watt, ma negli Home Theater è abbastanza bassa a causa delle dimensioni ridotte dei componenti. 

Solitamente anche se un produttore dichiara 300 watt di potenza, difficilmente si riusciranno ad utilizzare tutti senza creare fastidiose distorsioni causate dal ‘picco’ del volume. Per questo quando si parla di Home Theater 2.1, bisogna sempre considerare una potenza media di 150 watt, sufficienti per la diffusione audio a volume medio in un ambiente di pochi metri quadri. Alcuni modelli dispongono di un pratico controller per il volume, molto utile per gestire il suono in modo più preciso. 

Connettività

La maggior parte degli Home Theater 2.1 dispone di Bluetooth grazie al quale potrete collegare le casse e il subwoofer ai dispositivi senza usare alcun cavo. Se il vostro televisore o PC non dispone di questo tipo di connessione, potrete usare l’ingresso per il cavo ottico, USB o RCA posto solitamente sul retro della soundbar o uno dei due speaker. Prima di acquistare un Home Theater 2.1 vi consigliamo di controllare se questi collegamenti sono disponibili, in modo da essere sicuri di poterlo collegare ai vostri dispositivi privi di Bluetooth. 

Il Bluetooth è molto vantaggioso, ma allo stesso tempo il collegamento con un buon cavo si rivela comunque più stabile, in quanto il segnale da un dispositivo all’altro sarà più veloce e preciso. 

 

 

 

Come installare un impianto Home Theater 2.1

 

Quando si acquista un Home Theater di qualsiasi tipo, la prima cosa di cui preoccuparsi è l’installazione. Il collegamento di questi impianti ai propri dispositivi può risultare abbastanza complessa quando occorre configurare e allestire molte casse, come nel caso dei 5.1 o dei 7.1. Questi infatti richiedono diversi passaggi, oltre ad un posizionamento corretto degli speaker nell’ambiente per poter creare un buon effetto surround, inoltre solitamente le casse degli impianti 5.1 e 7.1 non sono attivi, per questo richiedono un sintoamplificatore o un ricevitore. 

Gli impianti 2.1 d’altra parte si rivelano molto semplici da installare e da configurare, in quanto sono composti da due speaker e da un subwoofer, oppure da una soundbar e un subwoofer. Vediamo come installarli correttamente in pochi semplici passaggi.

Controllare il tipo di collegamento

Prima di comprare il vostro nuovo Home Theater 2.1, vi consigliamo di valutare il tipo di collegamento per i vostri dispositivi. Se ad esempio il televisore ha il Bluetooth, potete considerare l’acquisto di un impianto con questo tipo di connessione, altrimenti dovrete verificare la presenza di entrata per il cavo ottico, RCA, HDMI o per USB, quest’ultimo molto utilizzato nei modelli dedicati al PC. 

 

Posizionare gli speaker o la soundbar

Se il vostro Home Theater 2.1 è caratterizzato da due speaker e un subwoofer, allora dovrete sistemare le casse a destra e a sinistra del televisore o del monitor. Se avete spazio sul mobile del televisore o sulla scrivania del PC allora potete considerare di posizionarvi sopra il subwoofer, ma dato che questo componente è abbastanza ingombrante, solitamente è preferibile sistemarlo sul pavimento. Con la soundbar è tutto ancora più facile, in quanto vi basterà metterla davanti allo schermo, in questo modo avrete anche spazio per il subwoofer. 

Configurare l’impianto

Se state usando il Bluetooth, dovrete accendere il televisore o il PC ed effettuare il pairing con l’Home Theater 2.1. Per farlo basterà attivare la connessione Bluetooth e cercare il nome dell’impianto dall’elenco di quelli disponibili. Una volta effettuato il collegamento, dovrete andare nelle impostazioni audio del televisore e scegliere di riprodurre il suono tramite l’Home Theater 2.1. 

Allo stesso modo, sul PC vi basterà andare alle impostazioni audio tramite il pannello di controllo e selezionare l’Home Theater per l’audio in uscita. A questo punto dovreste sentire il sonoro uscire dalle casse dell’impianto e non da quelle interne del televisore o del PC. Fate diverse prove per regolare correttamente il volume e le frequenze (specialmente i bassi) in modo da non causare distorsioni fastidiose. 

 

 

 

Domande frequenti

 

In cosa differisce un impianto Home Theater 2.1 da un 5.1?

Gli Home Theater 2.1 sono composti da due casse e un subwoofer, quindi fondamentalmente il suono sarà diffuso solo frontalmente. I prodotti più moderni hanno sostituito le due casse con una soundbar, molto più pratica in quanto si può posizionare facilmente davanti al televisore. I modelli 2.1 non hanno la necessità di un ‘ricevitore’ o sintoamplificatore, a differenza dei 5.1 o 7.1 che sono composti da casse passive. Questi ultimi inoltre dispongono di 5 o 7 speaker e un subwoofer, quindi per poterli installare occorre una stanza spaziosa, mentre i 2.1 si rivelano più compatti. 

Il suono degli Home Theater 2.1 è di buona qualità?

In generale la qualità audio di questi impianti è molto buona, specialmente se comparata a quella espressa dagli speaker interni del televisore. Sebbene l’audio dei 5.1 o 7.1 sia nettamente superiore, il suono dei 2.1 può comunque dare molte soddisfazioni, soprattutto grazie alla presenza del subwoofer in grado di bilanciare correttamente le frequenze attraverso la gestione dei bassi. 

 

È meglio un impianto con la soundbar o con due speaker?

Dipende molto dalle vostre esigenze. Se state cercando un impianto per il vostro televisore, allora vi consigliamo di optare per la soundbar con subwoofer, in quanto potrete più sistemarla più comodamente sul mobile. Le soundbar più costose inoltre possono disporre di codec audio avanzati per l’emulazione del suono surround. In caso contrario, se volete un Home Theater 2.1 per PC, allora vi conviene optare per un modello con due speaker e il subwoofer, in modo da poter sistemare le casse lateralmente al monitor e avere più spazio sulla scrivania per il mouse, la tastiera e altre periferiche.

 

Quando costa un impianto Home Theater 2.1?

Il prezzo di questi prodotti è abbastanza basso, specialmente se comparato con quello dei modelli da 5.1 o 7.1. Un Home Theater 2.1 con soundbar e subwoofer può costare dai 150 ai 250 € in base alla marca produttrice e alla presenza o meno di codec surround. Ci sono modelli più economici che vanno dagli 80 ai 100 €. Quelli per caratterizzati da due casse e subwoofer per PC o televisore si aggirano attorno ai 60 o 80 € di spesa. 

 

Dove acquistare un impianto Home Theater 2.1?

Potete comprare un buon impianto in qualsiasi negozio di elettronica che abbia una sezione dedicata ai dispositivi audio. Spesso i negozi specializzati vendono impianti composti da soundbar con subwoofer, quindi per avere più scelta potete cercare online. Sul negozio online potrete trovare tantissimi modelli economici e anche quelli più costosi prodotti dalle migliori marche. 

 

 

 

» Controlla gli articoli degli anni passati

Questi prodotti sono tra quelli più consigliati, ma al momento non sono disponibili

 

 

Non bisogna per forza vivere in un grande appartamento per potersi comprare un sistema audio di buon livello. Vediamo quali sono i migliori modelli 2.1

 

L’arrivo di televisori a schermo piatto e delle nuove tecnologie nel campo della risoluzione video ha generato una reazione a catena nel campo audio, dove diverse marche si sono lanciate nella produzione di soluzioni per garantire una migliore qualità di suono per film, serie TV e videogiochi. D’altronde il principale svantaggio degli schermi 4K e Full HD sta nel sonoro poco potente espresso dalle casse integrate, quindi sono in molti gli utenti in cerca di un modo economico e soprattutto poco ingombrante per aumentare la qualità audio.

Una buona soluzione è acquistare un sistema Home Theater 2.1, ovvero munito di due casse e un subwoofer. Occupano meno spazio rispetto a quelli 5.1 e permettono all’utente di collocarli anche sul mobile TV. Certo, non esprimono la stessa autenticità delle loro controparti, ma sono comunque superiori rispetto a qualsiasi altro speaker esterno o integrato.

Ci sono però diverse caratteristiche delle quali tenere conto prima di acquistare un Home Theater 2.1. Valutando i pregi e difetti di un prodotto e comparando le offerte sarà molto più facile scegliere quello giusto per le proprie esigenze, senza sprecare i propri risparmi.

Vediamo come si compone un impianto Home Theater 2.1 e analizziamo le sue caratteristiche principali più ricercate.

 

Casse

Come dicevamo, a differenza dei sistemi 5.1 gli Home Theater in questione presentano due casse e un subwoofer. In realtà non è sempre così, dato che gli altoparlanti possono essere sostituiti da una moderna Soundbar che altro non è che uno speaker oblungo collocabile davanti al televisore in grado di emulare l’effetto surround. Giustamente potete chiedervi come fanno due speaker o una Soundbar a riprodurre il surround di quattro casse.

L’effetto viene dato dalla distribuzione del suono nell’area e sebbene sia meno autentico di quello riprodotto da un impianto completo, un Home Theater 2.1 riuscirà comunque a darvi la sensazione di essere avvolti dai vari effetti sonori e dalla musica di un film, serie TV o videogame. Nel caso optiate per una Soundbar controllate che questa venga venduta con un subwoofer altrimenti le frequenze basse potrebbero non risultare particolarmente precise.

 

Potenza

Probabilmente vi state già strofinando le mani pensando alla potenza di suono generata dal vostro nuovo impianto Home Theater 2.1. Possiamo consigliarvi però di non esagerare, specialmente se vivete in un condominio, inoltre dovete tenere conto del numero massimo di watt che l’impianto potrà raggiungere senza che il suono perda nitidezza e il limite di volume oltre il quale si rischia di danneggiare irreparabilmente l’intero impianto.

 

Cavi

La maggior parte delle Soundbar o degli impianti Home Theater moderni dispongono di connessione wi-fi o Bluetooth grazie alla quale possono interagire con i diversi dispositivi. Per il collegamento al televisore, console di gioco o lettori DVD\Blu-Ray avrete bisogno di cavi HDMI o di altro tipo. Quelli che troverete in dotazione non saranno di altissima qualità, specialmente negli Home Theater 2.1 ‘entry level’. Vi conviene quindi acquistare dei buoni cavi che possono fare la differenza nella trasmissione dei dati dagli speaker e subwoofer verso i dispositivi.

A seguire una breve classifica dei cinque migliori impianti Home Theater 2.1 attualmente sul mercato.

 

SWANS – Diffusori da scaffale Subwoofer

Il set Home Theater 2.1 di SWANS si è distinto per il suo ottimo rapporto qualità-prezzo che consente anche a chi dispone di un budget relativamente basso di portare a casa un buon impianto surround. Si adatta molto bene all’ascolto di musica o per essere collegato ad un PC adibito al gaming.

È composto da due speaker e un subwoofer di dimensioni abbastanza compatte che potranno essere facilmente collegati su uno scaffale o su una scrivania. I bassi si possono regolare fino a 100 W RMS senza perdere qualità, inoltre il design di alto livello riduce il rumore e le distorsioni.

 

Samsung HW-K450

Tra i vari prodotti più venduti non poteva certo mancare uno di Samsung, marca che ormai si è fatta ampiamente notare con i suoi smartphone e televisori. Se infatti disponete di altri dispositivi del brand coreano potreste considerare l’acquisto di questa Soundbar con Subwoofer di alta qualità.

Va collocata di fronte al televisore sullo stesso mobile, mentre il subwoofer potrà essere sistemato al lato o magari a terra. Supporta surround Dolby Digital 2.0 e DTS 2.0, inoltre si potrà montare a parete grazie alla staffa inclusa nel prezzo. La potenza di uscita totale è di 300 W, inoltre dispone di funzionalità Bluetooth.

 

Sony HT-FX9000

I televisori della serie BRAVIA di Sony stanno spopolando per la loro qualità visiva eccelsa, infatti ormai possiamo parlare di una vera e propria ‘’guerra’’ tecnologica tra la ditta giapponese e Samsung.

I fortunati possessori di uno TV BRAVIA XF90 e XF85 non possono farsi scappare questa Soundbar con subwoofer che supporta i moderni sistemi surround Dolby Atmos e DTS:X. Con 300 W di potenza sarà possibile immergersi totalmente in film e videogiochi, vivendo delle vere e proprie avventure al limite del virtuale. Dispone di sistema upscaling che permette di aumentare la qualità di tutti i contenuti con un audio a 7.1.2 canali.

 

Bose Solo 5 TV

Nel mondo dei sistemi audio Bose fa spesso rima con qualità ed infatti la sua Soundbar non delude. È una buona soluzione per chi non dispone di molto spazio in casa viste le sue dimensioni ridotte.

L’assenza del subwoofer da una parte non consente ai bassi di esprimersi al meglio, ma dall’altra riduce l’ingombro della Soundbar che si potrà collocare facilmente davanti al televisore anche in presenza di altri dispositivi come console di gioco o lettori DVD\Blu-Ray. Dispone di connettività Bluetooth e di telecomando universale per poter controllare tutte le funzioni, anche quelle del televisore.

 

Trust Tytan Set Altoparlanti 2.1

Sebbene Trust non sia proprio sinonimo di grande qualità, non si può negare il suo sforzo nel produrre periferiche per PC e per il gaming dal prezzo accessibile a tutti.

Questo suo impianto audio 2.1 magari non esprime la potenza e la pulizia del suono di altri prodotti di marche più blasonate, ma può comunque aumentare notevolmente la precisione di alti\medi e la rotondità dei bassi grazie al subwoofer. Il modello si rivela particolarmente adatto laptop, PC e Smartphone, sebbene manchi il cavo HDMI per il collegamento rapido con televisori moderni.

 

» Controlla gli articoli degli anni passati

 

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

0 COMMENTI