Le 7 Migliori Fotocamere Compatte del 2021

Ultimo aggiornamento: 22.06.21

 

Fotocamera Compatta – Guida agli Acquisti, Opinioni e Comparazioni 

 

Se non volete spendere un quantitativo di denaro importante per una Reflex o il mondo della fotografia professionale non è quello a cui puntate, esistono varianti a basso costo in vendita sul mercato per tutti gli utenti che desiderano una macchina fotografica di dimensioni contenute e da portare sempre con sé durante viaggi, vacanze o semplicemente da avere in tasca per immortalare qualsiasi panorama. Parliamo delle fotocamere compatte, scelta entry-level interessante anche come idea regalo. Nella tabella comparativa che trovate in basso spiccano due prodotti in particolare, Sony DSC-W830, dal costo non eccessivo e dimensioni estremamente contenute, per chi vuole un prodotto senza troppe pretese e Canon SX620 HS, macchina del brand giapponese con flash, zoom 25x e una resa fotografica degna di nota. 

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Le 7 Migliori Fotocamere Compatte – Classifica 2021

 

 

Fotocamera compatta Sony

 

1. Sony DSC-W830 Fotocamera Digitale Compatta

 

In prima posizione troviamo la fotocamera compatta Sony DSC-W830, con sensore Super HAD CCD da 20,1 megapixel e un obiettivo performante Zeiss Vario-Tessar. Il prodotto è disponibile in quattro colorazioni diverse: argento, nero, rosso e viola, per andare incontro alle esigenze degli utenti che preferiscono un tocco di originalità nel design della fotocamera. 

L’obiettivo ha uno zoom ottico 25x che offre una gamma di ingrandimenti da grandangolo a ultra obiettivo fino alle funzionalità macro per riprendere anche gli oggetti più piccoli. Il mercato delle compatte necessita inoltre di prodotti con autofocus di qualità, quello del prodotto Sony offre prestazioni estremamente affidabili poiché dotato di tecnologia di tracking AF ad alta densità, che attiva i punti AF per coprire le aree vicine al soggetto con precisione e stabilità.

Secondo i pareri espressi dagli utenti la fotocamera ha una buona resa ma non soddisfa in tutte le condizioni di luminosità, oltre ad avere un menù lento e non particolarmente attraente.

 

Pro

Autofocus: La tecnologia AF implementata nella macchina Sony è pregevole e riesce a garantire una messa a fuoco dei soggetti precisa e veloce.

Colorazioni: Per chi non vuole la solita macchina fotografica nera, particolarmente anonima, e apprezza un po’ di colore, è possibile sceglierne anche di sgargianti come rosso e viola.

Compatta: Le dimensioni sono uno dei pregi fondamentali, è possibile anche infilarla in tasca senza alcun problema.

 

Contro

Rumore: In condizioni di scarsa luminosità il rumore è chiaramente visibile, un dettaglio che risulta però comune alle fotocamere di questa fascia di prezzo.

Acquista su Amazon.it (€97.99)

 

 

 

Fotocamera compatta Canon

 

2. Canon SX620 HS PowerShot Fotocamera Digitale Compatta

 

Tra le offerte più interessanti troviamo la fotocamera compatta Canon SX620 HS. Si tratta di un prodotto dalle dimensioni contenute che offre però uno zoom ottico 25x, capacità di connessione e condivisione con dispositivi smart tramite Wi-Fi e NFC, oltre alla capacità di realizzare filmati in qualità Full HD in formato MP4.

Con l’app Camera Connect è possibile inviare direttamente i propri scatti sui social media e realizzare selfie grazie allo scatto a distanza wireless. Con la tecnologia Image Sync, invece, tutte le fotografie verranno salvate automaticamente sul servizio cloud di Canon, per non perdere nemmeno uno scatto. Quando effettuerete le vostre fotografie, il software Creative Shot genererà automaticamente cinque immagini con filtri e inquadrature diverse, permettendovi di dare un look diverso a tutte le vostre foto. 

Come tutte le compatte, quando si effettua una comparazione con modelli più performanti si notano delle pecche per quanto riguarda gli scatti in condizioni di luce sfavorevoli, tuttavia in questo caso il rumore può essere attenuato grazie all’ausilio del flash.

 

Pro

Connettività: La possibilità di collegare la fotocamera tramite Wi-Fi e NFC ai dispositivi smart, condividendo le proprie foto sui social, è un elemento indispensabile per le nuove generazioni.

Flash: La presenza della fonte di luce esterna permette di illuminare meglio gli scatti notturni ed effettuare primi piani senza troppo rumore.

Canon Pass: Incluso con l’acquisto, offre 75 GB di spazio su Irista, il cloud di Canon, con 30% di sconto sulle foto stampate tramite lo stesso.

 

Contro

Lenta: I consumatori hanno notato che la fotocamera è un po’ lenta tra uno scatto e l’altro, il software incorporato, quindi non è esattamente uno dei più reattivi.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Fotocamera compatta Nikon

 

3. Nikon Coolpix A10 Fotocamera Digitale Compatta, 16 Megapixel

 

La fotocamera compatta Nikon Coolpix A10 è il prodotto più economico della nostra lista. Non brilla per scelta di design che può ricordare una macchina di qualche anno fa, tuttavia è molto popolare tra gli acquirenti come regalo per figli, nipoti o comunque giovanissimi che si avvicinano per la prima volta al mondo della fotografia e necessitano quindi di un dispositivo comodo e semplice da utilizzare. 

Non bisogna quindi aspettarsi una qualità fotografica eccelsa, parliamo pur sempre di un prodotto con obiettivo da 16 megapixel, uno zoom 5x e alimentazione a batterie AA. Il software interno offre una serie di programmi pre-impostati per far fronte a diverse situazioni, come la necessità di fare uno scatto a un paesaggio, un ritratto notturno, controluce e così via. 

Buona la scelta di inserire un grandangolo da 26mm per fotografare paesaggi urbani e monumenti senza dover lasciare fuori dall’inquadratura alcunché. Mediocre invece il display LCD da 2,8 pollici per la visualizzazione degli scatti salvati in memoria.

 

Pro

Prezzi bassi: Il costo della fotocamera Coolpix A10 è estremamente convincente, rivelandosi uno dei più bassi tra i prodotti venduti online.

Colori: La fotocamera Nikon è disponibile in tre diverse colorazioni, argento, nero e rosso, per chi ama prodotti leggermente personalizzabili.

Semplice: Le modalità di utilizzo sono intuitive, rendendola semplice da usare anche per i principianti tramite le impostazioni automatiche che scelgono i settaggi migliori per ogni tipo di scatto.

 

Contro

Zoom: Gli utenti riferiscono che andare oltre lo zoom 2x potrebbe essere controproducente, con risultati al di sotto dello standard, ovvero con foto eccessivamente sgranate.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Fotocamera compatta professionale

 

4. Sony Alpha 7R Fotocamera Digitale Compatta

 

Ben lungi dall’essere uno dei prodotti più venduti, a causa del costo particolarmente elevato, troviamo la fotocamera compatta professionale Sony Alpha 7R. Andando a esaminarne le caratteristiche possiamo scoprire subito il perché questa macchina sia considerata professionale. 

Sony ha unito le migliori tecnologie come il nuovo sensore di immagine CMOS Exmor da 35mm che raccoglie la luce con efficienza e sensibilità elevata, un rivestimento antistatico che previene che polvere e altre particelle si depositino sul sensore, autofocus di precisione basato sul rilevamento degli occhi, schermo LCD inclinabile da 7,5 centimetri e una struttura esterna in magnesio che la rende resistente e leggera, dal peso di appena 465 grammi.

Si tratta di una fotocamera che cerca di alzare l’asticella delle prestazioni delle compatte, riuscendoci secondo chi ha avuto modo di provarla. Non ci è possibile classificarla come migliore fotocamera compatta unicamente per il suo prezzo, che potrebbe far desistere gli acquirenti con un budget intermedio.

 

Pro

Sensore: Con un CMOS Exmor da 35 mm e una qualità fotografica da 36,4 megapixel, Sony ha puntato alla migliore tecnologia disponibile per le macchine compatte, riducendo il rumore significativamente.

Qualità costruttiva: La scocca della macchina è realizzata in magnesio, metallo resistente e leggero che riduce il peso della metà rispetto alle principali reflex digitali.

Autofocus: L’AF si basa sul rilevamento degli occhi, con risultati ottimi anche inquadrando un volto di profilo o non completamente rivolto verso la fotocamera.

 

Contro

Prezzo: Lo svantaggio principale è dato proprio dal costo elevato della macchina, unico elemento che potrebbe far storcere il naso a qualche consumatore.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Fotocamera compatta con mirino

 

5. Sony Alpha 6000 Fotocamera Digitale Mirrorless

 

Sempre nella fascia di prezzo medio-alta, troviamo la fotocamera con mirino Alpha 6000 di Sony. Il sensore CMOS integrato è un APS-C CMOR Exmor da 24,2 megapixel mentre il mirino è un OLED Tru-Finder ad alta risoluzione che fornisce un angolo di visuale particolarmente ampio, di circa 33°. 

L’autofocus, proprio come per il modello precedente di fascia più elevata, è legato al rilevamento del bulbo oculare, permettendo di scattare foto e catturare soggetti anche non completamente rivolti verso la fotocamera sfruttando una profondità di campo ridotta. I consumatori consigliano, per sfruttare a pieno tutte le caratteristiche tecniche di questa macchina, di utilizzare obiettivi Sony, in caso contrario molte delle tecnologie applicate non riescono a dare il meglio di sé. 

Inoltre, usando ISO elevati, da 3200 a salire, il rumore è evidente ed è possibile evitarlo solo salvando l’immagine in formato JPEG e non RAW. Per scoprire dove acquistare Sony Alpha 6000 non dovete far altro che seguire il link sottostante.

 

Pro

Autofocus: Il sistema di AF ibrido è basato su fase e contrasto. Si rivela veloce e preciso anche grazie all’identificazione del bulbo oculare che permette foto anche a soggetti non rivolti verso la fotocamera.

Leggera: Rispetto a una canonica reflex, la macchina di Sony è estremamente leggera e compatta, permettendo quindi il trasporto senza caricarsi eccessivamente.

Filmati: Chi non può rinunciare alla funzione di registrazione video troverà le impostazioni per ottenere file in Full HD con scelta di frame al secondo da un massimo di 60 a un minimo di 25.

 

Contro

Compatibilità: Avendo un innesto di tipo E, gli obiettivi compatibili di terze parti sono pochi, tuttavia è anche sconsigliato utilizzarli per non ritrovarsi con una qualità inferiore.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Fotocamera compatta subacquea

 

6. Fujifilm FinePix XP120 Fotocamera Digitale, Sensore CMOS

 

Chi sta cercando una fotocamera compatta subacquea, per scattare foto delle proprie immersioni o sessioni di snorkeling, potrebbe prendere in considerazione il prodotto Fujifilm: FinePix XP120. La macchina è in grado di scendere fino a 20 metri di profondità e, come molte altre fotocamere subacquee, resiste anche alla polvere, a urti e cadute da 1,75 metri e alle basse temperature fino a un minimo di -10 gradi centigradi, caratteristiche che la rendono utilizzabile anche in altri contesti, come in montagna o mentre si è in bici, generalmente per attività outdoor.

Molto interessante la presenza di un intervallometro per foto e filmati in Time Lapse, caratteristica non sempre presente, oltre al modulo Wi-Fi per controllare l’apparecchio da remoto e trasferire immagini al volo su smartphone e tablet. Ricordate che per l’operazione è richiesta l’applicazione Fujifilm Camera Remote, scaricabile gratuitamente su iOS e Android. 

Uno dei difetti riscontrati è che l’autonomia della batteria è generalmente bassa ed è inutile portare con sé una seconda per sostituirla all’occorrenza poiché bisogna lavarla in acqua dolce e aspettare si asciughi prima di poter effettuare il cambio.

 

Pro

Waterproof: Per effettuare riprese sott’acqua, l’unico modo è procurarsi una macchina come FinePix XP120, in grado di scattare fotografie a una qualità soddisfacente fino a 20 metri di profondità.

Wi-Fi: Grazie al modulo integrato potrete scattare fotografie da remoto o trasferirle immediatamente sul vostro smartphone, pronte per essere pubblicate sui social.

Intervallometro: Se siete in spiaggia e volete effettuare una ripresa in time lapse per ricordare un tramonto memorabile, con FinePix XP120 potrete farlo.

 

Contro

Batteria: L’autonomia lascia a desiderare, soprattutto se si registrano video in Full HD a 60 fps, riducendo l’autonomia in modo significativo.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Fotocamera compatta Wi-Fi

 

7. Nikon Coolpix A900 Fotocamera Digitale Compatta

 

L’ultimo prodotto che prendiamo in considerazione in questa sede è la fotocamera compatta Wi-Fi di Nikon: la Coolpix A900, una macchina dal costo medio-alto per chi non ha problemi di budget e vuole ottenere delle fotografie di qualità.

Analizzando il corpo macchina troviamo uno zoom ottico Nikon 35x estendibile a Zoom Dynamic Fine da 70x, un ingrandimento digitale che consente di effettuare foto anche a oggetti molto lontani. Il display posteriore è basculante e può essere ruotato sia per ottenere dei selfie sia per scattare foto in posizioni non convenzionali, riprendendo il soggetto dall’alto o dal basso e assicurandosi di ottenere sempre risultati ottimali. 

Per quanto riguarda la registrazione video, è possibile ottenere filmati anche in 4K, a 30 o 25 FPS. Questi potranno poi essere visti direttamente sulla fotocamera o trasferiti utilizzando il modulo Wi-Fi a PC, Mac per elaborazione o montaggi successivi. Per essere una compatta è comunque leggermente più grande e pesante di altri modelli, unico fattore negativo per alcuni utenti.

 

Pro

Zoom: L’ingrandimento garantito da Coolpix A900 è di qualità e soprattutto è tra i più elevati della nostra lista, raggiungendo perfino i 70x digitali.

Display: Lo schermo di cui è dotata può essere ruotato per una maggiore comodità di utilizzo e vi garantirà anche la possibilità di realizzare dei selfie dalla risoluzione notevole rispetto a quello che otterreste con una fotocamera integrata da smartphone.

Video: Chi ama registrare video tramite la propria fotocamera troverà molto interessante la possibilità di effettuare riprese persino in 4K, ovvero la risoluzione Ultra HD.

 

Contro

Dimensioni: Per quanto riguarda il peso e la grandezza della Coolpix A900, potrebbe risultare difficile classificarla come una vera e propria fotocamera compatta.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Custodia per fotocamera compatta

 

AmazonBasics Custodia per Fotocamera Compatta

 

Se avete deciso quale fotocamera compatta comprare, non vi resta che acquistare un accessorio che ne può rendere il trasporto più semplice, come la custodia per fotocamera compatta proposta da AmazonBasics.

Questa è disponibile in due diversi formati: media da 11 x 6,5 x 2,2 centimetri o grande da 12 x 4 x 15 centimetri, potrete così scegliere quella più adatta alla vostra fotocamera. 

Ha due vani principali con chiusura a cerniera, uno frontale dove inserire cavi o schede SD e uno posteriore per la fotocamera vera e propria.

Molti utenti la consigliano anche per altri utilizzi, come per tenere al sicuro il proprio smartphone o cuffie per l’ascolto musicale.

Acquista su Amazon.it (€6.86)

 

 

 

Guida per Comprare una buona Fotocamera Compatta

 

Per capire come scegliere una buona fotocamera compatta bisogna innanzitutto analizzare le proprie esigenze e modalità di utilizzo, oltre che tenere conto, naturalmente, del proprio budget. Per cosa utilizzerete la macchina fotografica? Avete intenzione di portarla sempre con voi? Preferite un prodotto all’avanguardia o vi basta una fotocamera entry level? Avete esperienza nel campo fotografico? 

Rispondere a queste domande vi farà capire più o meno su che dispositivo orientarvi senza incappare in acquisti errati che potrebbero risultare in un vero e proprio spreco di denaro.

Dopo aver letto la nostra guida potrete scegliere tra le migliori fotocamere compatte del 2021 nella sezione precedente dove abbiamo analizzato e recensito i dispositivi che i consumatori hanno trovato maggiormente interessanti e con un rapporto qualità/prezzo soddisfacente.

Compatta o Reflex?

Questa è una domanda che dovrete porvi necessariamente. Le fotocamere compatte hanno dimensioni contenute e un peso esiguo, proprio per essere portate facilmente con sé, inserite in tasca o in borsa occupando quanto meno spazio possibile. Le Reflex, invece, necessitano di accessori aggiuntivi, obiettivi, e sono molto più delicate, rendendo necessario il trasporto con apposite borse. 

Se non avete esperienza quindi con questa tipologia di macchine e preferite qualcosa di semplice e immediato da utilizzare, il nostro consiglio è quello di puntare su una compatta. Successivamente, se il mondo della fotografia vi appassionerà, potrete sempre fare un upgrade passando alle reflex con tutta la relativa strumentazione.

 

Modelli e caratteristiche

Sul mercato esistono una gran quantità di fotocamere compatte dei brand più disparati e che offrono utilizzi anche molto differenti. Per esempio potete trovare fotocamere compatte con zoom ottici molto potenti per riprendere anche oggetti lontani, oppure compatte subacquee che arrivano anche a 20 metri di profondità e offrono la possibilità di scattare foto del fondale marino mentre si fa immersione o snorkeling senza dover acquistare una strumentazione più impegnativa dal costo considerevole. La modalità di utilizzo, dunque, dovrebbe essere la vostra priorità nella selezione della macchina fotografica.

Dopo aver evidenziato la tipologia di compatta che avete intenzione di acquistare, potrete poi analizzarne le caratteristiche tecniche, come i megapixel – più alto è il valore e maggiore sarà la risoluzione della foto – e la presenza di sensori all’avanguardia che garantiscono per esempio un autofocus preciso e immediato per scatti veloci e quanto più spontanei possibile.

 

Connettività

Alcune fotocamere moderne hanno anche un modulo Wi-Fi o NFC per la connessione con apposite app, scaricabili sui dispositivi smart, non solo per trasferire foto e video in modo veloce senza dover passare necessariamente per un PC, ma anche per impostare lo scatto da remoto, e fare per esempio una foto di gruppo posizionando la fotocamera su un treppiede. 

Le moderne tecnologie applicate alle fotocamere compatte riescono a dare nuova vita a una categoria di prodotti che con la nascita degli smartphone ha iniziato a perdere terreno, soprattutto se consideriamo le ottiche multiple di cui i dispositivi smart di fascia elevata sono ormai dotati.

Display

Lo schermo su cui visualizzare le foto scattate è una costante su tutte le compatte, non dovrete quindi preoccuparvi di incappare in modelli che ne sono sprovvisti. Alcune compatte, però, hanno anche una caratteristica aggiuntiva, ovvero la possibilità di ruotare il display per garantire la visione in anteprima per scattarsi un selfie. Questo è un chiaro esempio di come il mercato social e degli smartphone ne ha influenzato un altro portando così a un’evoluzione e migliorie tecniche per andare incontro alle esigenze degli utenti.

Tenendo conto di tutti questi fattori riuscirete a selezionare la fotocamera compatta più adatta alle vostre esigenze, non dimenticate però di tener conto anche del prezzo considerando che, più saranno le migliorie tecnologiche a disposizione e maggiore sarà il costo finale.

 

 

 

Domande frequenti

 

Cosa vuol dire fotocamera compatta?

Con il termine fotocamera compatta ci si riferisce a una tipologia di macchine fotografiche dalle dimensioni e dal peso contenuto. Questi prodotti sono generalmente rivolti a una fascia d’utenza che non vuole acquistare una fotocamera troppo ingombrante e con caratteristiche professionali o semiprofessionali ma preferisce un dispositivo dalla qualità intermedia e dal costo non eccessivamente elevato da portare sempre con sé, in vacanza o quotidianamente.

 

Quanto costa una fotocamera compatta?

Il costo delle fotocamere compatte può oscillare notevolmente. È possibile infatti trovarne in vendita sul mercato a meno di cento euro, prodotti di fascia entry level per utenti che non necessitano di una qualità elevata o di caratteristiche all’avanguardia, fino ad arrivare a quelle da svariate centinaia di euro con zoom potenti, riduzione del rumore, autofocus, impermeabili e così via. La scelta, naturalmente, deve essere presa in base all’utilizzo che avete intenzione di farne.

 

La fotocamera compatta ha il flash?

Non tutte le fotocamere compatte lo hanno ma molte possiedono un flash integrato non eccessivamente potente, in grado di illuminare leggermente il soggetto ed evitare così la presenza di rumore eccessivo. Bisogna comunque ricordare che quando si vuole fotografare un panorama notturno, il flash non potrà essere utilizzato, quindi la presenza di rumore sarà legata alla qualità del sensore interno della fotocamera.

 

Che differenza c’è tra fotocamera compatta e reflex?

Oltre alla chiara differenza di dimensioni e ingombro, con una netta vittoria delle compatte sulle reflex, esistono delle differenze dal punto di vista prestazionale. Le reflex hanno un corpo macchina che può adattarsi o meno a una vasta selezione di obiettivi, permettendo di personalizzare quindi il dispositivo e optare per pezzi più o meno costosi. Le fotocamere compatte invece hanno un obiettivo fisso, a parte qualche eccezione, pertanto bisognerà operare sempre con la stessa ottica in diverse situazioni, relegando quindi le compatte a un uso amatoriale piuttosto che professionale.

 

Le fotocamere compatte hanno il Wi-Fi?

Non tutti i modelli presentano un modulo Wi-Fi tuttavia quelle più moderne sono in grado di interfacciarsi con smartphone e tablet tramite l’utilizzo di app proprietarie. In questo modo risulta molto più semplice trasferire immediatamente foto e video sul proprio dispositivo smart per condividerli sui social in modo semplice e veloce.

 

Si possono fare selfie con le fotocamere compatte?

Alcune fotocamere compatte hanno un display LCD basculante, che può essere ruotato per vedere immediatamente l’inquadratura anche se l’ottica è puntata contro di voi. Se scegliete uno di questi modelli, quindi, potrete ottenere degli ottimi selfie, molto più dettagliati e ben realizzati rispetto a quelli del vostro smartphone.

 

 

 

Come usare una fotocamera compatta

 

Chi ha già un po’ di esperienza con un qualsiasi tipo di fotocamera troverà l’uso di una semplice compatta molto immediato e privo di fronzoli, tuttavia, se non avete mai utilizzato una macchina del genere potreste essere facilmente confusi da alcune sigle e pre-impostazioni. Vediamo dunque insieme come usare una fotocamera compatta al meglio.

 

 

Ogni tipo di prodotto avrà innanzitutto una diversa risoluzione, questa viene espressa solitamente in megapixel, 20 mp per esempio indicano una risoluzione di 5.184 x 3.888 pixel, mentre una da 0,3 mp indica circa 640 x 480 pixel. Scegliere una fotocamera con più megapixel dà la possibilità di avere foto più dettagliate occupando però più spazio sulla memoria interna. Per evitare troppa confusione alcune macchine fotografiche permettono di scegliere la qualità della foto scegliendo tra Normale, Alta o Altissima, regolando poi automaticamente la risoluzione in fase di scatto.

 

Scatto automatico

Impostare ISO, apertura e velocità del diaframma, focus e così via richiede una certa esperienza ma per chi non vuole perdere tempo ad apprendere l’arte della fotografia c’è la soluzione dello scatto automatico. La fotocamera compatta permette di premere il pulsante e ottenere una foto soddisfacente grazie al software interno che gestisce tutti questi parametri in base alla luminosità e al soggetto inquadrato, restituendo quindi un’immagine di un certo tipo. 

Se siete già un po’ più esperti e volete modificare parametri e ottenere effetti più artistici potrete in alcuni casi selezionare le scene. Queste sono solitamente: paesaggio, ritratto, macro, notturno e anche altre legate ad agenti atmosferici come pioggia e neve. Selezionando una di queste, la macchina fotografica regolerà le impostazioni create dal produttore per quella specifica scena, ottenendo risultati migliori, per esempio, se state facendo una foto a un paesaggio notturno.

Bisogna comunque tenere a mente che non sarà possibile modificare manualmente i singoli parametri, per quel tipo di intervento c’è bisogno di optare per una fotocamera dal costo più elevato.

 

 

Modalità Programma

Per gli utenti che vogliono addentrarsi un po’ di più nell’utilizzo delle compatte, esistono in realtà dei modelli con la cosiddetta modalità programma, identificata solitamente da una P. Impostandola potrete modificare la sensibilità ISO che regolare l’otturatore e permette di far entrare più o meno luce nella macchina. Ricordate che più il valore ISO è elevato e maggiore sarà la luminosità della foto ma entrerà in gioco anche una considerevole quantità di rumore nella foto.

Un’altra impostazione che la modalità programma permette di modificare è il bilanciamento del bianco. Se vi state chiedendo cosa sia, si tratta di una correzione cromatica dei colori dominanti nella foto, in grado di restituire un’immagine quanto più vicina possibile a quanto percepito dai nostri occhi.

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

0 COMMENTI