TP-Link Tapo C200 – Recensione

Ultimo aggiornamento: 29.07.21

 

Principale vantaggio

La Tapo C200 ha il pregio di possedere un rapporto qualità-prezzo a dir poco eccezionale, soprattutto grazie alle sue caratteristiche e prestazioni. È dotata anche di audio bidirezionale, sensori di movimento e LED infrarossi per la visione notturna, il tutto a un costo estremamente vantaggioso.

 

Principale svantaggio

L’arco di movimento tilt è sbilanciato e permette una maggiore mobilità verso l’alto, il che sottolinea la sua predisposizione all’installazione capovolta; il sensore di movimento, inoltre, attivandosi invia la notifica ma non scatta la foto.

 

Verdetto 9.2/10

Le poche limitazioni della Tapo C200 diventano trascurabili alla luce della qualità Full HD delle immagini, dell’app facile e ben fatta e del costo decisamente concorrenziale.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

DESCRIZIONE CARATTERISTICHE PRINCIPALI

 

Videocamera ad alte prestazioni dal prezzo concorrenziale

Anche se non può essere considerata in assoluto la migliore videocamera Wi-Fi attualmente disponibile in commercio, la Tapo C200 ci si avvicina molto ed è caratterizzata da una serie features che la collocano di fatto tra i modelli ad alte prestazioni.

Questa videocamera di sorveglianza domestica, infatti, è prodotta dalla ditta TP-Link, già nota e apprezzata per i suoi modem/router e per i dispositivi di amplificazione del raggio Wi-Fi; di conseguenza è un prodotto basato su una tecnologia affidabile e un software funzionale e facile da gestire.

Ma la caratteristica principale che ha reso questa videocamera di sorveglianza per interni una delle più apprezzate e richieste sul mercato, è il prezzo a dir poco concorrenziale, soprattutto in relazione ai requisiti posseduti e alle prestazioni offerte.

Videocamera Full HD con visione notturna e movimento pan/tilt

La Tapo C200 ha una risoluzione video che raggiunge i 1080p, e quindi fornisce immagini chiare e nitide in formato Full HD. La qualità rimane alta anche in modalità visione notturna grazie ai LED infrarossi da 850nm, integrati nella corona che circonda l’obiettivo della videocamera, i quali si attivano in automatico non appena l’ambiente dove è collocata la videocamera rimane al buio e forniscono immagini chiare e nitide fino a 8 metri di distanza.

La testa è motorizzata e può eseguire movimenti pan e tilt; l’angolo pan è di 360°, il che significa che la C200 può eseguire rotazioni complete e tornare al punto di partenza senza essere costretta a ripetere il movimento a ritroso, come in genere fanno le videocamere il cui angolo pan raggiunge soltanto i 270°.

L’angolo tilt, invece, è di 114°, e ha una limitazione di orientamento verso il basso; questo significa che la videocamera offre una buona visuale se viene collocata a un’altezza ragionevole, come la superficie di un tavolo o di un mobile di altezza media, mentre è meno adatta al posizionamento su mensole alte, a meno che non la si installi in posizione capovolta. L’arco di 114°, infatti, è maggiormente orientato in altezza, in modo da favorire l’installazione capovolta a soffitto o sulla superficie inferiore di una mensola alta.

 

Audio bidirezionale e sensore di movimento con allarme sonoro

La videocamera TP-Link integra anche il sensore di movimento, un microfono e uno speaker che forniscono un audio bidirezionale molto utile per incrementare le sue possibilità d’uso. Il sensore di movimento è programmato per inviare una notifica sullo smartphone, o sul tablet, ogni volta che si attiva, ma non per scattare la foto in automatico. 

Secondo alcuni questa è una limitazione, ma in ogni caso è relativa visto che una volta installata, la Tapo C200 funziona in maniera continuativa e supporta la registrazione in loop. In caso di notifica da parte del sensore, quindi, basta interrompere la modalità di registrazione in modo da salvare le immagini registrate fino a quel momento.

L’audio bidirezionale, invece, permette di usare la videocamera sia come baby monitor sia per effettuare comunicazioni interne all’ambiente domestico, usando l’apposita funzione di chiamata presente sull’app; lo speaker, inoltre, funziona anche come deterrente visto che può essere impostato per emettere un allarme sonoro ogni volta che il sensore di movimento viene attivato.

I video possono essere salvati direttamente sul dispositivo mobile dove viene installata l’app, oppure su una scheda Micro SD; la videocamera, infatti, è dotata di un lettore compatibile con schede fino a una capacità massima di ben 128 gigabyte, il che si traduce in un ciclo di registrazione continua di 15 giorni, trascorsi i quali i vecchi dati saranno sovrascritti e sostituiti da quelli nuovi.

Per evitare la sovrascrittura basta estrarre la scheda per tempo e sostituirla con una nuova, oppure trasferire i video registrati sul computer o su un supporto di memoria esterno, e inserire nuovamente la scheda nella videocamera. La scheda Micro SD non è inclusa nella confezione, ovviamente, e va acquistata a parte.

 

App facile ed efficiente

L’app di gestione della videocamera Tapo C200 è in lingua italiana ed è estremamente semplice da gestire e ricca di funzionalità. Tanto per cominciare, permette di gestire fino a trentadue fotocamere connesse in contemporanea e visualizzarle in schermata singola, scorrendo rapidamente dall’una all’altra con un semplice passaggio del dito sullo schermo, oppure in otto diverse schermate che mostrano ognuna le riprese attive di quattro telecamere in simultanea.

A parte le notifiche del sensore di movimento, che è possibile attivare o disattivare a piacimento, l’app permette il controllo diretto della videocamera. È quindi possibile muoverla a piacimento, lasciarla in orientamento fisso oppure impostare una rotazione di controllo pan/tilt a intervalli regolari di tempo. 

È possibile anche assumere il controllo diretto delle funzioni di registrazione video e scatto fotografico, della riproduzione in playback dei filmati registrati e delle funzioni di chiamata, ed è dotata della funzione “privacy” per disattivare le riprese, il microfono e lo speaker.

Si possono inoltre selezionare due diverse modalità di utilizzo: in casa e fuori casa, che sono programmabili con impostazioni specifiche; la rilevazione, per esempio, può essere impostata in modo da attivarsi soltanto quando si usa la modalità fuori casa.

L’app, inoltre, è compatibile anche con l’assistente vocale di Google e con Amazon Alexa, che possono essere interfacciati in modo da mostrare le immagini su richiesta e senza essere costretti a usare i controlli dell’app.

 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

0 COMMENTI