Zelda Breath of the Wild 2: data di uscita e novità dell’attesissimo titolo

Ultimo aggiornamento: 08.08.22

 

Scopriamo di più sul seguito del capolavoro Nintendo che dovrà compiere una missione impossibile: migliorare il già spettacolare Legend of Zelda: Breath of The Wild.

 

Senza girarci troppo intorno, possiamo dire che Nintendo Switch è la console che ha salvato Nintendo dall’oblio, dopo il parziale fiasco della Wii U. La storica software house giapponese è rimasta un po’ indietro per quanto riguarda il comparto tecnico dei giochi, restando legata alle sue tradizioni e alle sue serie leggendarie che ormai vanno avanti da più di quarant’anni.

Non riuscendo a trovare spazio tra i giganti Microsoft e Sony, Nintendo ha cominciato a giocare una partita tutta sua, portando sul mercato una console ibrida che permette di passare dal televisore alla modalità portatile in modo fluido e veloce. Un successo commerciale davvero sorprendente, il Nintendo Switch continua a vendere copie nonostante siano passati ormai quasi 5 anni dal lancio, avvenuto nel 2016 in Giappone e nel 2017 nel resto del mondo.

Il motivo del successo della console però non sta solo nel suo design e nella sua praticità, ma è anche legato ad una serie di titoli di alto livello come Super Mario Odyssey e Legend of Zelda Breath of The Wild. Quest’ultimo ha rivoluzionato il concetto di Open World, legando perfettamente il gameplay esplorativo con una storia avvincente e sempre a fuoco con l’ambientazione. Puzzle che sfruttano la fisica del gioco, combattimenti che costringono il giocatore a improvvisare e tante altre chicche sono impreziosite da un delizioso comparto grafico in cell shading e una Hyrule composta da diversi biomi, tutti che pongono sfide diverse.

Ovviamente, l’incredibile successo planetario dell’opera di Eiji Aonuma ha fatto chiedere a gran voce un seguito. Quasi due anni fa fu rilasciato un breve trailer di Zelda Breath of the Wild 2 che vedeva Link e Zelda come protagonisti. Questo è bastato a far battere il cuore degli appassionati che ancora oggi aspettano qualche notizia in più sul gioco.

Durante l’E3 del 2021 è stato mostrato un nuovo trailer di Zelda botw 2, con qualche sezione di gameplay che mostra il protagonista in caduta libera tra le nuvole e Hyrule devastata da un altro cataclisma. Il mondo è stato diviso in isole volanti, cosa che fa presagire la possibilità di poter volare da un punto all’altro (cosa brevemente mostrata nel gameplay). Ciò che ha incuriosito gli appassionati è il protagonista mostrato nel trailer. Potrebbe infatti non trattarsi di Link, ma di un altro personaggio importante della serie.

Alcuni fan ipotizzano che prenderemo il controllo di una versione di Link posseduta da Ganondorf, o che addirittura si tratti di un prequel dove controlleremo lo stesso ‘villain’ della serie. Da cosa lo hanno dedotto? Basta dare un’occhiata al vestiario di Link, decisamente lontano da quello a cui siamo abituati e molto vicino a quelli della popolazione Gerudo, della quale Ganondorf è originario.

E Zelda? Da anni ormai i fan chiedono di poter vivere un’avventura nei panni della principessa. Nel corso della serie Zelda è passata dalla classica ‘damigella in pericolo’ a guerriera e pirata in varie incarnazioni, venendo messa un filo da parte in BOTW e presente solo nelle cutscene del gioco.

Il trailer del gioco presentato al E3 2021 è davvero troppo breve però per estrapolare altre notizie o contenuti. La data di uscita del 2022 inoltre è solo una sorta di auspicio, come lo stesso Aonuma ha dichiarato. D’altronde, vista la precisione e la perfezione ricercata da Nintendo con le sue uscite esclusive, di sicuro un titolo come The Legend of Zelda: Breath of the Wild 2 non subirà alcuna pressione sul rilascio. Con molta probabilità nel 2022 avremo più notizie sul gioco, ma per il suo lancio sul mercato dovremo attendere il 2023.

In termini di gameplay, The Legend of Zelda Breath of the Wild 2 probabilmente riprenderà l’open world del primo capitolo, andando a migliorare aspetti come il combattimento, l’esplorazione e la fisica del gioco. Anche il comparto grafico vedrà un notevole miglioramento, sebbene allo stato attuale Nintendo Switch non supera i 1080p a 30 fps. Con una mossa a sorpresa, Nintendo potrebbe far uscire BOTW 2 in concomitanza con il lancio di una nuova Nintendo Switch più performante, ma anche qui non ci sono notizie certe.

Per quanto riguarda la storia del gioco, probabilmente sapete già che la serie di Zelda, come da tradizione, non ha quasi mai sfornato dei seguiti diretti, infatti seguire la timeline delle avventure del protagonista Link è un’impresa decisamente difficile. Questo perché ogni episodio racconta la storia di Link e Zelda in modo diverso, nello specifico Breath of The Wild vede una Hyrule devastata dalla Calamità Ganon: il male ha trionfato, ma non tutto è ovviamente perduto, finché è in vita Link.

Se avete completato Legend of Zelda: Breath of The Wild e volete ritornare nel mondo di Hyrule, potete ingannare l’attesa con il remaster di The Legend of Zelda: Skyward Sword e il remake di The Legend of Zelda: Link’s Awakening. Se invece volete un po’ di azione in più, potete puntare sui musou Hyrule Warriors che vi permettono di prendere il controllo di tutti i personaggi della serie più famosi e lanciarvi in battaglie contro interi eserciti.

Ricordate che se amate giocare in modalità portatile è bene avere a portata di mano una buona custodia per Nintendo Switch, in modo da poter portare la console con voi ovunque andiate.

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

0 COMMENTI