Consigli su come vendere videogiochi usati

Ultimo aggiornamento: 01.10.22

 

Liberatevi dei vecchi videogame con i quali non giocate più! Come fare? C’è più di un sistema per ricavare un po’ di denaro magari da reinvestire nell’acquisto di nuovi titoli.

 

Capita che ci si stanchi di un videogioco, dopotutto molti sono fatti per essere giocati una sola volta e quando completati vengono messi da parte; difficilmente c’è chi li riprende anche dopo diversi mesi. Altri giochi, poi, sono letteralmente a scadenza, prendiamo il caso di un titolo di calcio, anzi, nominiamo i due che ogni anno si contendono il mercato così da non fare torto a nessuno: FIFA e PES rispettivamente di EA Sports e Konami e che sono tra i videogiochi più venduti.

Tipicamente gli appassionati di questi due titoli ne entrano in possesso il Day One e poi dopo 12 mesi lo abbandonano perché esce la nuova versione il cui acquisto magari si finanzia vendendo quello precedente e fortuna c’è chi è disposto a comprare un titolo vecchio, perché non intenzionato o impossibilitato a spendere i soliti 60/70 euro per le edizioni standard. Se avete dei videogame con i quali non giocate più, all’interno del nostro articolo troverete una serie di dritte sul come e dove venderli.

 

Tentele i videogame in buono stato

Badiamo innanzitutto alla forma, cercate di tenere i vostri videogame in perfette condizioni. Nel dire ciò non ci riferiamo solo al supporto fisico ma anche alla custodia. L’idea di fondo è di vendere videogame simili al nuovo per evitare che il potenziale compratore desista dall’acquisto. Insomma, voi vi fidereste a comprare da uno sconosciuto un videogame con custodia rovinata? Ricapitolando, la prima regola è tenere i vostri titoli in buono stato.

Vendita tra privati

Come si vende un videogame? Solitamente il modo più remunerativo ma non sempre il più veloce è la vendita diretta tra privati. In questo caso avrete quasi sempre un buon margine di guadagno così come chi acquista può risparmiare qualcosa rispetto a chi sirivolge a negozi che vendono anche usato.

Come si entra in contatto con un privato? Un sistema piuttosto vecchio è quello del tizio che conosce un tale che vende il videogame X… ma il metodo più efficace è quello di mettere degli annunci. Sono tanti i siti che offrono questo servizio, pensiamo a Subito.it oppure a Ebay che offre anche maggiori garanzie a chi acquista e a chi vende. Su Ebay, inoltre, il sistema di feedback ci dice in anticipo se i soggetti impegnati nella transazione di compravendita siano affidabili o meno.

 

Vendita presso negozi specializzati

Ci sono negozi interamente dedicati ai videogame ma anche all’elettronica di consumo che acquistano i videogame usati. Possono pagare denaro contante oppure dare un buono sconto su un acquisto. Diciamo subito che in questo caso difficilmente si riesce a ricavare una somma soddisfacente e sicuramente sarà sempre inferiore a quella che si potrebbe fare vendendo il videogioco a un privato. Probabilmente la cosa che più da fastidio è che il titolo che voi avete venduto per pochi spiccioli viene rimesso in vendita a cifre ben più alte con un margine di guadagno inimmaginabile.

Certo, il venditore si assume il rischio perché non è detto che quel titolo lo venderà mentre voi ve ne sarete liberati, ma certe volte si ricevono offerte talmente ridicole che si guadagna di più a usare il gioco come sottobicchiere. C’è da aggiungere che questi negozi non acquistano qualsiasi titolo ma solo tra quelli presenti in una lista, dunque si tratta comunque di giochi che hanno una potenziale richiesta. Più un gioco è richiesto e più alta può essere la proposta di acquisto che vi fanno.

Ci sono poi i casi di supervalutazioni legate ad offerte speciali ad esempio per l’acquisto di una console o di un altro videogame. In pratica si portano due o più giochi presenti su una apposita lista e in cambio si ha un forte sconto sull’acquisto. Ora andiamo a vedere alcuni dei negozi che accettano di acquistare videogame usati pagando in denaro o in forma di permuta.

 

GameStop

GameStop è un negozio specializzato nella vendita di videogiochi e consolle. È presente con store in tutta Italia e naturalmente ha anche un e-store. Potete portare i giochi da vendere presso qualsiasi punto vendita ma dovete possedere la tessera GamStop+. Se non l’avete non c’è problema è possibile sottoscriverla direttamente in negozio ma ricordate di portare con voi carta di identità e codice fiscale.

Quali sono le possibilità? Potete pagare parte di un prodotto acquistato con l’usato. Prenotando o comprando giochi in promozione è possibile ottenere una supervalutazione dell’usato. Iscrivendovi al programma GSZ+ si possono ricevere migliori valutazioni dell’usato in base al livello GSZ+. Infine si può ottenere denaro in contanti.

Tutto quello detto fino ad ora, lo rimarchiamo, vale solo nel caso in cui i giochi in vostro possesso siano presenti sulla lista di titoli che GameStop è interessata a comprare. Ci sono ulteriori restrizioni. Non si accettano giochi bundle ovvero quelli venduti insieme alla console, così come non vanno bene titoli comprati presso le edicole, demo e giochi danneggiati.

GameShock

Un servizio interessante lo offre GameShock che magari è una realtà più piccola rispetto a GameStop ma per vendere i vostri giochi non avete bisogno di muovervi da casa. Vediamo come funziona. Mandate una mail per conoscere la valutazione del gioco, se l’offerta è ritenuta congrua viene mandato un corriere per il ritiro del pacco che è senza costi aggiuntivi se la valutazione è uguale o superiore ai 10 euro. In cambio si riceve un buono sconto oppure il denaro che viene accreditato su Paypal.

 

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

0 COMMENTI