Domande frequenti sulle antenne TV

Ultimo aggiornamento: 22.07.24

 

Q1: Cos’è un’antenna TV?

L’antenna TV è uno strumento essenziale per captare il segnale radio, sia esso digitale o analogico, diffuso dalle emittenti.

Di solito è possibile trovarle sui tetti di palazzi e condomini poiché più in alto sono installate e migliore sarà la ricezione dal momento che non dovrà attraversare pareti o altri ostacoli che potrebbero ridurre l’intensità del segnale.

Sul mercato è possibile trovarne di diverse tipologie, da interno, esterne o anche per mezzi di trasporto, andando incontro alle esigenze di tutti gli acquirenti.

 

Q2: Come vedere la TV senza antenna?

In realtà si tratta di un paradosso, perché l’antenna è comunque sempre necessaria per ricevere il segnale dei ripetitori.

Tuttavia è possibile non utilizzare antenne canoniche, quelle di grandi dimensioni posizionate sui tetti, qualora vi dotiate di antenne da interno, dalle dimensioni molto più contenute.

Queste possono essere installate facilmente anche senza l’intervento di un tecnico.

Sul mercato ne esistono numerosi modelli per tutte le tasche, tuttavia è bene tenere a mente che il guadagno di tali dispositivi è di molto inferiore rispetto a un impianto classico, conseguentemente la ricezione dei canali sarà comunque limitata.

 

Q3: A cosa serve l’alimentatore dell’antenna TV?

Non tutti gli impianti ne sono forniti, tuttavia alcune antenne presentano un alimentatore collegato all’amplificatore. Il suo scopo è appunto quello di fornire energia all’amplificatore.

La presenza di questo dispositivo, però, non è sempre necessaria e dovrebbe essere introdotto e preso in considerazione solo nel caso in cui le perdite dell’impianto si rivelino notevoli, eccedendo rispetto al segnale fornito dall’antenna.

Prima di introdurre un amplificatore con rispettivo alimentatore, che introdurrebbe rumore aggiuntivo sul segnale, cercate di capire se la perdita possa in realtà derivare da cavi usurati o dall’antenna, sostituendoli in caso di malfunzionamenti.

Q4: Come orientare l’antenna TV?

Quando non si riesce a captare il segnale dei canali TV i problemi potrebbero essere molteplici, da un cavo non funzionante alla rottura dell’antenna.

In alcuni casi però potrebbe trattarsi anche di un semplice cambio di orientamento dell’antenna, avvenuto magari in seguito all’intervento di un tecnico o per una semplice folata di vento intensa. 

Come fare quindi se all’improvviso non riuscite più a vedere alcun canale?

La soluzione fai da te è generalmente sconsigliata dal momento che è necessario conoscere la posizione dei ripetitori della propria zona, tuttavia, qualora abbiate un minimo di conoscenza in materia potrete intervenire autonomamente.

I ripetitori possono essere facilmente trovati in rete inserendo le parole chiave “ripetitori tv” seguito dal nome della vostra città.

Identificate quello più vicino e inserite l’indirizzo su Google Maps per capire in che direzione si trovi rispetto alla vostra posizione.

Quando siete nei pressi dell’antenna, sfruttando una bussola identificate la direzione del ripetitore e orientatela verso di esso.

Non bisogna essere particolarmente precisi ma se il ripetitore si trova a sud non potrete naturalmente orientare l’antenna verso nord sperando di ricevere tutti i canali.

Una volta effettuata la procedura non resterà che effettuare la sintonizzazione automatica tramite il vostro TV per avere immediatamente risultati positivi.

Qualora ciò non avvenisse il problema potrebbe essere legato all’impianto, ai cavi o all’antenna stessa.

 

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

0 COMMENTI