Gli 8 migliori giochi di strategia per PC del 2022

Ultimo aggiornamento: 01.10.22

 

Giochi di strategia per PC – Guida agli acquisti, Opinioni e Comparazioni

 

Costruire da zero una civiltà, seguire le evoluzioni di una squadra, un regno e gestire con accortezza risorse senza perdere di vista lo sviluppo e i nemici all’orizzonte. Questi sono solo alcuni degli elementi chiave alla base di un titolo di strategia. Il PC è stato da sempre la piattaforma d’elezione su cui sviluppare giochi di questo tipo. Tra gli esempi più famosi nonché tra i migliori giochi di strategia per PC del 2022 troviamo 2K Games Civilization VI. In questa sesta incarnazione ci confrontiamo con la creazione di una civiltà e una gestione di risorse e sviluppo ancora più complessa e profonda. Un altro gradito ritorno è sicuramente Total War: Warhammer 3 che, a sei anni di distanza, segna la conclusione di un’avvincente trilogia iniziata nel 2016.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Gli 8 migliori giochi di strategia per PC – Classifica 2022

 

1. 2K Games Civilization VI

 

2K Games ci conduce per mano in questo sesto capitolo di un grande classico, forte di una tradizione e una storia del genere che hanno reso la serie Civilization un chiaro esempio del migliore gioco di strategia per PC. Anche in questo caso non mancano novità e miglioramenti, come la nuova classe dei costruttori con cui erigere le fondamenta del nostro nuovo regno. A differenza dei capitoli precedenti si tratta di una risorsa che tende a esaurirsi nel tempo, costringendo il giocatore a una migliore pianificazione e apportando via via specializzazioni e miglioramenti da sfruttare direttamente sul campo.

Con l’introduzione dei distretti si va poi a creare un tessuto cittadino più dinamico e complesso, così che ogni zona della città acquista un suo preciso connotato nell’economia complessiva dell’agglomerato urbano. Le famose meraviglie che hanno caratterizzato nel passato determinate civiltà, sono collegate questa volta al raggiungimento di specifici requisiti.

La dinamica di gioco si costruisce così con nuovi tasselli che rendono il quadro finale ancora più ricco e sfidante per il giocatore. Espansionismo, guerre e diplomazia sono alcune delle azioni disponibili, con in più l’albero delle ricerche scientifiche e della religione a dettare ulteriori sviluppi nel cammino della civiltà scelta dal giocatore.

 

Pro

Coinvolgimento: La scelta di sviluppare da zero una civiltà, si sposa con la capacità dei programmatori di seguire e accompagnare al meglio il progresso dei giocatori, così da passare ore e ore nella creazione di questo “nuovo mondo”.

Gestione: Se amate i gestionali, l’aggiunta dei distretti, gli scontri religiosi e le campagne di espansione, metteranno a dura prova la vostra lungimiranza.

Resa grafica: Oltre che divertente da giocare, il titolo 2K Games sfrutta al meglio le diverse configurazioni, con varie soluzioni grafiche chiare e accattivanti.

 

Contro

Gestione diplomazia: Il confronto sul piano diplomatico non sempre scorre in maniera fluida, rallentando un poco l’atmosfera di gioco.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

2. Total War: Warhammer 3

 

Se dopo aver giocato ai primi due capitoli della saga Total War: Warhammer vi state chiedendo quale gioco di strategie per PC comprare, la risposta appare decisamente scontata visto che, a distanza di sei anni dal lancio sul mercato, è finalmente uscito il terzo e ultimo capitolo dell’avvincente trilogia sviluppata da Creative Assembly e pubblicata da Sega.

Ambientato nell’universo immaginario di Warhammer Fantasy, conferma quanto di buono visto nei titoli precedenti, ma con qualche piccolo salto in avanti sotto il profilo del comparto grafico, con texture di gioco migliorate e dettagli maggiormente definiti per offrire una resa finale significativamente superiore.

Come da tradizione, il gameplay mescola la strategia in tempo reale con quella a turni ma, a differenza dei primi due capitoli, introduce una netta distinzione tra le aree dedicate alle battaglie e l’overworld, ossia la mappa attraverso cui l’eroe si muove con il suo esercito.

Un’altra grande novità introdotta in Total War: Warhammer 3 riguarda la modalità diplomatica che, rispetto ai precedenti episodi, risulta meno superficiale e ben integrata nel tessuto complessivo del gioco, permettendo di reclutare nuove unità presso gli alleati e stabilire avamposti nei luoghi coperti da trattati militari e accordi di pace.

 

Pro

Grafica: Nettamente migliorata rispetto ai primi due titoli della saga, permette di godere di immagini più dettagliate e definite per rendere l’esperienza di gioco ancora più coinvolgente e immersiva.

Giocabilità: Il mix tra strategia e scontri in tempo reale e il nuovo overworld in cui il movimento è totalmente libero, rendono Total War: Warhammer III il capitolo più avanzato e avvincente della trilogia.

Diplomazia: Ampio spazio è stato dato anche alla diplomazia, con incontri, accordi e alleanze militari che contribuiscono a movimentare l’intero gameplay.

 

Contro

Serve esperienza: Si tratta di un titolo molto complesso e improntato principalmente sulla strategia in tempo reale, che ha saputo mettere in difficoltà anche i giocatori tattici più esperti e navigati.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

3. Age of Empires IV Standard

 

A 25 anni dal lancio sul mercato del primo capitolo della saga, Age of Empires IV alza nuovamente l’asticella con una grafica decisamente migliorata e una colonna sonora all’altezza delle aspettative, al pari del pregevole doppiaggio in italiano.

Come sempre, il fulcro del gioco sono le campagne storiche che permettono al giocatore di rivivere secoli e secoli di storia, gestendo una delle otto fazioni disponibili che, come mai prima d’ora, risultano estremamente differenziate, richiedendo un approccio unico e altamente strategico in termini di gameplay.

Oltre a introdurre numerosi ammodernamenti, senza però reinventare la ruota, per la prima volta nella storia del franchise viene offerta al giocatore la possibilità di poter gestire il posizionamento e lo schieramento delle truppe in maniera più capillare e precisa, sfruttando strategicamente tutto il territorio della mappa in cui si gioca per tendere imboscate, posizionare gli arcieri in punti più sopraelevati e spiazzare gli avversari con strategie decisamente innovative e rivoluzionarie.

 

Pro

Ambientazioni: La novità più rilevante di Age of Empires IV la ritroviamo nelle mappe, più diversificate e varie rispetto ai capitoli precedenti per offrire di volta in volta tantissimi approcci e strategie da attuare contro altri giocatori o l’AI.

Risoluzione: Degna di nota anche la grafica, pensata per rendere il gameplay più “realistico” ma non eccessivamente pesante, in modo da consentire anche a chi non ha un computer di ultimissima generazione o una scheda video ultra potente di poter affrontare le missioni con una risoluzione soddisfacente.

Contenuti: Costa ancora parecchio, ma rispetto ad altri videogiochi strategici venduti online a un prezzo più economico, offre il meglio in quanto a quantità e qualità dei contenuti.

 

Contro

Ripetitività: Nonostante il maggior numero di fazioni giocabili (otto in totale), spesso e volentieri gli obiettivi delle campagne hanno a che fare con l’assedio a fortezze e castelli piuttosto simili tra loro, rendendo il gioco abbastanza ripetitivo.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

4. Crusader Kings III Console Edition

 

Tra i titoli più venduti e apprezzati quest’anno si colloca anche Crusader Kings III, sequel della popolare saga ad ambientazione medievale europea realizzata da Paradox Development Studio e disponibile sia per le piattaforme Microsoft Windows, Linux e macOS sia in versione Console Edition per PlayStation 5 e Xbox Series X.

Anche in questo caso l’obiettivo del gioco è far prosperare la propria dinastia, sia a livello politico sia sul fronte territoriale, attraverso una serie di campagne in cui il giocatore veste i panni di un signore feudale in cerca di fortuna.

Le difficoltà del gameplay variano in base all’estensione del regno, alle risorse a disposizione, ai rapporti con il vicinato e all’ampiezza della linea di successione del leader, che potrà ottenere tutte le informazioni necessarie a raggiungere gli obiettivi prefissati consultando la mappa di gioco in 3D.

Per quanto riguarda i contenuti, i pareri dei gamer concordano nel ritenere magistrale il lavoro svolto Paradox, che ha dotato ogni personaggio di una propria personalità affinché si venissero a creare relazioni più verosimili con gli altri, portando così a risultati sempre nuovi e inattesi.

 

Pro

Giocabilità: Terza iterazione di uno dei più grandi strategici di tutti i tempi, Crusader Kings III ridefinisce gli standard della saga includendo centinaia di personaggi diversi e sei periodi storici che partono dal 867 fino al 1066.

Dinamica di gioco: L’obiettivo principale di far prosperare la propria dinastia viene reso ancora più avvincente e interessante da intrighi, omicidi e triangoli amorosi che il giocatore dovrà cercare di gestire e risolvere nel migliore dei modi.

Realismo: Il comparto grafico e i personaggi in 3D godono di un livello di dettaglio sopra la media, con uno sfondo medievale molto accurato ed estremamente pulito.

 

Contro

Doppiaggio: Come la maggior parte dei videogiochi Paradox usciti negli ultimi anni, la lingua italiana è completamente assente e il doppiaggio viene spesso affidato alla buona volontà di traduttori amatoriali appassionati della saga.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

5. Deep Silver Age of Wonder: Planet Fall

 

Con questo titolo Deep Silver ci porta in una nuova ambientazione, dove il viaggio e l’esplorazione di nuovi pianeti la fanno da padrone. In comparazione con altri titoli del genere qui c’è una forte componente legata all’azione in gioco e alla capacità del giocatore di gestire le truppe in modo equilibrato così da raggiungere la vittoria.

La divisione del titolo in macroaree offre poi diversi spunti a chi cerca attività e diversivi tra una conquista e l’altra. Da una parte dunque si conserva e mantiene l’anima gestionale tipica dei giochi di strategia, mentre dall’altra viene dato ampio spazio a questa dimensione strettamente più ludica e action. In Age of Wonder: Planet Fall si ottengono di continuo nuove missioni da svolgere.

Anche il comparto grafico non è da meno, con tutta una serie di razze aliene e avversari piacevoli da affrontare e da padroneggiare. Chi ha del tempo da spendere e vuole approfondire l’esplorazione della galassia, avrà con questo titolo pane per i suoi denti.

 

Pro

Ambientazione: Lo spazio e i suoi pianeti da esplorare attendono schiere di giocatori, così da permettere loro di gestire conquiste e territori da proteggere.

Dinamiche: Lo stile di gioco e la proposta che alterna sezioni action con parti più ragionate e gestionali.

Giocabilità: Il titolo appassionata e convince, grazie a una storyline interessante e ben orchestrata, che invoglia il giocatore ad andare avanti.

 

Contro

Scelte estetiche: In tanti lamentano una mancanza di originalità per quel che riguarda la creazione dei personaggi e del look di gioco.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

6. Sega Total War: Three Kingdoms

 

Tra i prodotti venduti online la serie Total War ha sempre riscosso un buon successo tra gli amanti degli strategici. In questa edizione si celebra la potenza Cinese, in particolare la Cina dei Tre Regni che tanto ha dato a romanzieri e racconti epici. Grande libertà al giocatore che può procedere scegliendo alcuni dei protagonisti dell’epoca per cercare di creare un Impero imbattibile fondato sulle risorse, le operazioni di conquista e tanta diplomazia.

Anche in questa edizione il gioco si divide in una fase di pianificazione e in una di azione diretta, con scontri e battaglie che coinvolgono fino a migliaia di fanti, cavalieri su schermo. Il tutto senza nessun rallentamento e una progressione piacevole che accompagna al meglio l’esperienza del giocatore.

Ampio spazio è stato dato poi alla diplomazia, con incontri, matrimoni combinati e intrighi di corte da dover sventare. In più è stata inserita anche la figura degli eroi, personaggi che possono cambiare da un momento all’altro le sorti di una battaglia o da utilizzare per raccogliere fondi e tributi per il regno.

 

Pro

Impostazione: La scelta di dare al giocatore l’opportunità di muoversi su più campi e situazioni aggiunge molto divertenti e da pianificare con cura.

Longevità: La scelta della Cina dei Tre Regni coinvolge e cattura il giocatore in lunghe sessioni di gioco, così da trascorrere diverso tempo in compagnia di questi futuri imperatori.

Fluidità: La scelta di un motore di gioco dinamico e ben ottimizzato, porta con sé una continuità di gioco che non subisce rallentamenti anche nei momenti più congestionati e con tante unità in campo.

 

Contro

Spesa: In molti si lamentano per il costo a loro dire esagerato della versione PC.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

7. 2K Games Civilization: Beyond Earth – Rising Tide

 

In questa espansione per il titolo Beyond Earth, 2K Games ci invita a esplorare le zone acquatiche dei nuovi pianeti sparsi per l’Universo. Se possedete già il titolo Beyond Earth, requisito necessario per poter giocare a questa espansione, sapete già un po’ cosa vi aspetta.

Nuovi mondi da colonizzare spendendo risorse e capendo quale linea impostare per l’evoluzione del pianeta su cui siete sbarcati. La principale differenza in questo caso sta tutta nell’elemento naturale che domina sul territorio, ovvero l’acqua.

Oltre alle classiche risorse come Energia, Scienza e Cultura, in questa espansione ci si confronta anche con il Capitale Diplomatico e dai parametri come Rispetto e Timore. Da qui dovrete gestire al meglio tutta l’espansione su l’orbe terracqueo, con questo elemento ad accompagnarvi per lunghe ore, forti anche di un tutorial che segue passo dopo passo il giocatore informandolo e supportando al meglio nelle sue mire di conquista e colonizzazione.

 

Pro

Varietà: In questo nuovo capitolo ci si sposta sull’acqua, con nuove situazioni e dinamiche di gioco sempre accattivanti.

Spesa: L’investimento richiesto per offrire ore e ore di gioco su un altro ambiente non è eccessivo e garantisce ulteriore divertimento al giocatore.

Versatilità: Grazie alle nuove abilità messe in campo, e alle risorse complementari da gestire, ogni partita è una nuova sfida verso il successo e la conquista finali.

 

Contro

Appeal: In tanti avrebbero gradito una migliore caratterizzazione dei personaggi centrali nella storia, come i leader chiamati a guidare la conquista delle nuove aree.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

8. XCOM 2

 

L’ultimo titolo della nostra classifica è lo strategico XCOM 2 di 2K Games, un gioco di gestione e strategia che vede contrapposti umani ed extraterrestri per il controllo della Terra.

A quasi vent’anni di distanza dal primo capitolo della serie, la storia prende il via proprio dalla fine del primo XCOM, con le forze di difesa terrestri che si ritrovano a dover fronteggiare una nuova minaccia aliena in un pianeta completamente soggiogato da efferati visitatori dello spazio, che ora si fanno chiamare Advent.

Rispetto al primo episodio, la base della resistenza è in continuo movimento, spostandosi da una parte all’altra del pianeta per cercare i ribelli sopravvissuti, recuperare risorse, acquistare armi e viveri al mercato nero e portare a termine le missioni assegnate.

Salendo di livello aumentano anche gli elementi di personalizzazione messi a disposizione del player, tra cui gli innesti per le armi, le tattiche di battaglia e le capacità speciali acquisibili da ogni soldato, così da formare squadre più variegate e in linea con il proprio stile di gioco.

 

Pro

Missioni: Pur essendo molto simili a quelle già viste nel capitolo del 2012, ce ne sono anche di nuove per rendere il gioco ancora più avvincente e variegato.

Grafica: Anche da questo punto di vista Firaxis ha svolto un ottimo lavoro, migliorando tutti i personaggi umani e alieni, rendendo le ambientazioni più realistiche e aggiungendo numerosi effetti speciali durante gli attacchi e le esplosioni.

Anche per console: Altro aspetto positivo è la disponibilità del gioco anche in versione per PlayStation 4 e Xbox One.

 

Contro

Un gioco infinito: Pur promettendo ore e ore di puro divertimento, è un gioco molto lungo ed estenuante, che risulta anche difficile da giocare con il joypad.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Guida per comprare un buon gioco di strategia

 

Come scegliere un buon gioco di strategia? Nelle righe che seguono abbiamo deciso di fornirvi alcuni consigli circa cosa considerare e cosa evitare prima dell’acquisto. Lo scopo è di dare a tutti un insieme di consigli pratici per sfruttare tutto ciò che un titolo del genere è capace di offrire.

 

 

Controllo dei requisiti

Il primo passo per capire se un gioco di strategia è quello che fa al caso vostro bisogna per prima cosa verificare che il vostro PC soddisfi i requisiti minimi. Si tratta di dati fondamentali per godere al meglio della fluidità e di tutte le feature di gioco.

Elencate sempre sul retro della confezione o sul sito del produttore, queste informazioni definiscono una serie di parametri minimi grazie a cui poter far girare il titolo, come potenza e tipologia del processore, versione di Windows installata, quantità di memoria e lo spazio necessario all’installazione. Controllare dunque con attenzione questo elemento è il primo passo da compiere prima dell’acquisto.

 

Genere

Negli anni la categoria dei giochi di strategia ha allargato molto i suoi confini. Dalle riproduzioni di eventi ed epoche che hanno fatto la Storia, si è passati poi a situazioni e scenari più fantascientifici ma con una struttura strategica in cui la gestione delle risorse, la raccolta e l’espansione verso i territori adiacenti costituiscono ancora il nucleo centrale dell’esperienza di gioco.

Si va così dalle grandi ricostruzioni di civiltà storiche, passando per quei titoli che puntano su un tipo di gestionale più incentrato sulla città, per poi arrivare anche a giochi in cui impersonare comandanti e leader carismatici alla conquista di nuove terre.

Le offerte non mancano, così come le impostazioni che prevedono tutorial e guide per chi affronta per la prima volta questo tipo di giochi in cui controllo della situazione, pianificazione delle mosse da compiere e azioni tempestive possono cambiare da un momento all’altro gli equilibri delle forze in campo.

 

Modalità Storia e Sandbox

Sono queste le due opzioni principali messe in campo dai giochi di strategia. Da un lato abbiamo di solito una campagna, in cui al giocatore spetta il compito di impersonare una civiltà o un singolo comandante e portare avanti così espansione, conquista, alleanze e gestione dell’impero in via di costruzione.

Una serie di obiettivi e di missioni secondarie si sbloccano man mano che si prosegue con il gioco, così da offrire al giocatore quella varietà e quel ritmo che spesso mancano a certe produzioni di stampo strategico. In alternativa si può anche optare per una modalità di gioco definita “sandbox”.

Si tratta in pratica di una versione del gioco libera da certe costrizioni e progressi, in cui il giocatore può sentirsi più libero di sperimentare, provando gli effetti di determinate azioni senza temere di veder compromesso l’esito di tutta la campagna.

In questo modo al giocatore vengono forniti due percorsi alternativi con cui poter affrontare e vivere il gioco. Uno più improntato al raggiungimento di determinati obiettivi e vittorie, l’altro che invece funziona come un piccolo laboratorio, un banco di prova con cui divertirsi e studiare anche strategie diverse da portare magari in un secondo momento nella modalità Storia.

 

 

 

Domande frequenti

 

Cos’è un gioco di strategia?

Si tratta di un gioco in cui la componente della pianificazione e della gestione e raccolta di risorse costituiscono il cuore delle operazioni che il giocatore è chiamato ad eseguire. Nei titoli del genere al giocatore è richiesta una considerazione e uno studio attento dei diversi passaggi e strategie da mettere in campo per raggiungere un obiettivo.

Molte volte questa strategia riguarda la disposizione sul terreno di forze armate, strumenti per la raccolta di risorse o anche edifici che contribuiscono alla crescita economica o sociale della fazione o del popolo che si è scelto all’inizio.

In alcuni titoli lo scorrere del tempo può essere anche messo in pausa, così da fornire al giocatore la possibilità di pensare e pianificare con cura la prossima mossa, in altri invece queste scelte devono essere compiute con rapidità e destrezza.

 

Esiste la modalità multiplayer nei giochi di strategia?

La componente multiplayer è l’anima e il vero punto di forza di alcuni titoli strategici.

Si può scegliere di svolgere una campagna in modalità cooperativa, facendo così affidamento sul supporto di un altro giocatore, oppure puntare a una versione competitiva del titolo.

In questo secondo caso, dopo una fase iniziale in cui i due giocatori scelgono un terreno da cui partire per poi creare lo schieramento perfetto con cui lanciare più avanti nel gioco l’assalto all’avversario.

 

Quanto dura un gioco di strategia per PC?

Anche in questo caso, molto dipende dalla capacità e dalle doti del giocatore. In linea di massima questi sono tra i giochi con la più alta rigiocabilità presenti sul mercato. La scelta di un territorio su cui far fiorire e crescere una civiltà, già da sola crea un precedente unico che influenza poi le scelte successive, per non parlare poi della voglia e del desiderio del giocatore di espandere in un modo o nell’altro quella determinata civiltà.

Sono così tante le variabili, per non parlare poi anche delle espansioni che negli anni seguono il lancio di un titolo, che risulta quasi impossibile calcolare la durata di un gioco di strategia.

La premessa da fare riguarda più che altro il tipo di gioco. Pazienza, capacità di immaginare scenari in cambiamento e processare una notevole quantità di informazioni, queste le doti necessarie per chi vuole cimentarsi in un titolo strategico su PC.

 

Quanto costa un gioco di strategia?

La particolarità di certi titoli per PC sta in un costo medio rispetto alle versioni per console leggermente più basso. Si riescono a trovare anche delle offerte che non superano i trenta euro o versioni che a un prezzo maggiore includono il titolo originale e tutte le espansioni uscite.

 

 

 

Come sfruttare al meglio un gioco di strategia per PC

 

Una volta compreso come e dove acquistare un buon titolo di strategia, il consiglio è di sfruttare appieno le potenzialità offerte da un gioco del genere. Qui alcuni suggerimenti.

La pazienza prima di tutto

Un gioco di strategia è quasi un esercizio mentale. Prendetevi dunque il giusto tempo per approcciarlo, sfruttando anche questa sua natura in cui pianificazione, studio e gestione delle risorse costituiscono i tasselli fondamentali di un’esperienza ludica appassionante e che dona poco alla volta le meritate soddisfazioni. In fondo costruire e vedere nel corso delle partite gli effetti di questa scelta è parte del fascino del gioco.

 

Sfruttate i tutorial

Al momento di iniziare una nuova avventura nel mondo dei giochi di strategia, il primo step da compiere riguarda la conoscenza delle regole del gioco. Per introdurvi all’atmosfera e alle dinamiche che impostano una partita, affidatevi ai tutorial in game. Meglio passare delle ore a cercare di capire come funziona cosa, piuttosto che farsi trovare impreparati quando la situazione si fa problematica.

 

Puntate alle edizioni complete

Molti titoli strategici ricevono nel tempo espansioni ed add on. L’ideale sarebbe quindi accaparrarsi la Definitive Edition oppure quella con il maggior numero di espansioni presenti. Si riesce così a portarsi a casa il titolo nella sua forma più completa e arricchita, magari anche a prezzi bassi.

Inoltre le caratteristiche di questo genere di videogame, che non puntano tutto su una grafica straordinaria e sui 60 fps, permettono di poter affrontare le missioni anche a chi non ha un computer di ultimissima generazione o una scheda video ultra potente.

Non dimenticate la funzione Sandbox

I titoli strategici offrono questa opzione di gioco che libera in un certo senso il giocatore dall’obbligo di dover per forza puntare a un risultato o al completamento delle campagna. Grazie alla modalità Sandbox il giocatore ha la massima libertà e tutto il tempo necessario per sperimentare il meglio dal titolo a cui sta giocando.

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

0 COMMENTI