Il miglior barcode scanner

Ultimo aggiornamento: 23.08.19

 

Barcode scanner – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensioni del 2019

 

Il lettore di codici a barre è un prodotto utile a catalogare diversi elementi in breve tempo, ideale per chi ha un magazzino o un’attività professionale. Si tratta di uno strumento facile da impugnare, dalla forma di pistola, che può anche essere collegati al computer tramite Bluetooth. Fattori importanti che determinano la decisione sul modello da prendere sono: la velocità di lettura e la batteria, che deve avere una durata sufficiente da consentire una ricarica meno frequente. La nostra guida è pensata per aiutarvi a scegliere il barcode scanner più efficiente e dal prezzo più conveniente. Il nostro preferito è Hamswan CT10X, leggero ed ergonomico, realizzato con materiali di buona qualità. È inoltre in grado di memorizzare 2.600 codici, da scaricare quando lo si desidera. L’Inateck BCST-10 è un lettore wireless molto robusto e in grado di durare fino a una settimana in lettura continua. La sua batteria è infatti molto valida e può essere comodamente ricaricata tramite USB.

 

 

Tabella comparativa

 

Lo mejor de los mejores

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Come scegliere il miglior barcode scanner

 

Stai cercando uno scanner per codici a barre? Sei nel posto giusto. La nostra guida ti aiuta a scegliere il modello più adatto fornendoti, in primo luogo, indicazioni sulle caratteristiche generali e, in secondo luogo, la classifica, corredata da recensione, di quelli che sono per noi i lettori migliori.

Guida all’acquisto

 

Praticità

Il lettore di codici a barre è uno strumento utile per catalogare in meno tempo diversi articoli presenti in casa ma, soprattutto, è indispensabile per chi deve gestire in maniera ottimale un magazzino o un’attività professionale. Gli scanner della migliore marca presenti sul mercato sono quelli più comodi da impugnare per chi è destro o mancino, e più pratici da usare. In genere hanno la forma di una pistola rovesciata e alcuni presentano delle scanalature che assicurano una presa più comoda e sicura, in modo da affaticare meno la mano quando bisogna leggere decine o centinaia di codici. Altri barcode scanner si caratterizzano, invece, perché hanno la struttura di un piccolo telecomando, hanno dimensioni incredibilmente ridotte e sono ideali, per esempio, per chi deve spostarsi di continuo all’interno di un grande magazzino perché possono essere tenuti comodamente in tasca.

Per quanto riguarda l’utilizzo, gli scanner possono essere collegati al computer tramite un cavo USB fornito in dotazione oppure funzionare via Bluetooth. In quest’ultimo caso non c’è bisogno di sottolineare che parliamo di modelli più pratici perché, essendo senza fili, possono essere utilizzati anche a parecchi metri di distanza dal ricevitore per poter scansionare i codici con maggiore libertà.

 

Velocità e batteria

Per chi confronta prezzi, prestazioni, dimensioni e ogni dettaglio dello strumento che intende acquistare, suggeriamo di valutare due elementi con particolare attenzione. Il primo è la velocità di scansione: chi deve eseguire spesso numerose scansioni e, magari, ha poco tempo a disposizione, sarà interessato ai modelli tecnologicamente avanzati che consentono di “sparare” centinaia di codici al secondo in modo da terminare tutto il lavoro più rapidamente. Per velocizzare ulteriormente le operazioni potrebbe essere utile optare per uno scanner in grado di effettuare nello stesso tempo lettura e scrittura dei dati con tastiera a scomparsa. Inoltre sono da preferire i lettori bidirezionali che permettono di leggere i codici anche se vengono inseriti all’incontrario; in questo modo non occorrerà rigirarli ogni volta, con notevole risparmio di tempo e fatica.

Per quanto riguarda la batteria, nei lettori wireless è consigliabile puntare su un modello ad elevata capacità che garantisca un’autonomia di settimane o mesi, specialmente per chi ne fa un uso prolungato. Il vantaggio è di doverla ricaricare meno frequentemente. Il sistema di ricarica più comodo è, probabilmente, quello tramite USB.

 

Resistenza, memoria e compatibilità

Un buon barcode scanner si caratterizza per il rapporto vantaggioso tra la qualità e il prezzo. Tutti i modelli più validi devono presentare una scocca costruita con materiali resistenti in grado di reggere bene a urti e cadute, altrimenti potrebbero spaccarsi al primo colpo ed essere subito inutilizzabili.

Per quanto riguarda la memoria, i lettori migliori hanno una capacità tale da consentire di archiviare migliaia di codici al proprio interno che possono essere scaricati e gestiti tranquillamente in un secondo momento off-line.

Prima di acquistare uno scanner verifica, infine, la compatibilità e, cioè, se è in grado di leggere quei codici che normalmente ti capita di dover scansionare.

 

I migliori barcode scanner del 2019

 

Concentriamoci adesso su quelli che sono per noi i migliori lettori di codice a barre del 2019. Leggi le nostre recensioni, fai una comparazione e in poco tempo potresti trovare l’apparecchio adatto a te senza fare ulteriori ricerche.

 

Prodotti raccomandati

 

HAMSWAN CT10X

 

Sono diversi i fattori che, a nostro giudizio, fanno di questo dispositivo il miglior barcode scanner del 2019. Per quanto riguarda i materiali, la maggior parte dei consumatori è concorde nel ritenerli di buona qualità e, quindi, tali da rendere il lettore molto resistente a urti e cadute.

È, inoltre, molto leggero e, dunque, si trasporta facilmente, in più è ergonomico, le dita si appoggiano bene alle scanalature dell’impugnatura e, in generale, si rivela comodo da maneggiare sia per chi è destro sia per chi è mancino. Essendo wireless, permette di scansionare i codici con grande libertà, senza essere legati al computer.

Per quanto riguarda le prestazioni offerte, questo potrebbe essere lo scanner di codice a barre giusto per chi deve scansionare molti articoli, poiché è in grado di memorizzare 2.600 codici che possono essere scaricati e archiviati quando lo si ritiene opportuno. Inoltre, grazie alla tecnologia ARM + DSP AD, è in grado di leggere i codici ad altissima velocità, ben 200 al secondo, così da poter terminare il lavoro in meno tempo.

L’indicatore luminoso a LED permette di sapere subito e con comodità se la lettura è stata eseguita correttamente.

Chi possiede un’attività e deve scansionare parecchi articoli al giorno, potrà optare per questo ottimo barcode scanner di Hamswan. Dopo il riassunto dei pro e contro sarà possibile trovare il link del negozio dove acquistare il prodotto nuovo.

 

Pro

Veloce: Può scansionare tantissimi articoli rapidamente e con efficacia, ideale per le attività che ogni giorno vengono letteralmente invase dai clienti. Tutto questo grazie alla tecnologia ARM + DSP AD che consente una lettura di 200 codici al secondo.  

Memoria: La memoria interna permette di archiviare fino a 2.600 codici per rendere il lavoro ancora più fluido e veloce.

LED: L’indicatore luminoso avvisa subito se il codice è stato letto correttamente, senza dover per forza guardare lo schermo del computer.

Wireless: Il funzionamento senza fili garantisce una grande maneggevolezza e libertà di azione.

 

Contro

Configurazione: Secondo i pareri di alcuni utenti, si possono avere difficoltà a configurare lo scanner per farlo funzionare con il Bluetooth.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Inateck BCST-10

 

Nei nostri consigli d’acquisto su come scegliere un buon barcode scanner non poteva mancare questo Inateck per i benefìci che offre agli utenti. Come tutti i lettori wireless, permette di eseguire scansioni con grande comodità perché non bisogna rimanere collegati ad altri dispositivi. Non sono, inoltre, necessari né adattatori né applicazioni.

Si tratta di un modello molto robusto che resiste alle cadute da un’altezza di 1,5 metri. Uno dei punti di forza dello scanner Inateck è la batteria da 1.500 mAh ad alta capacità che in standby può durare fino a sei mesi e in lettura continua più di una settimana. Il vantaggio è di non doverla ricaricare troppo spesso; inoltre uno degli aspetti maggiormente apprezzati dagli utenti è la possibilità di ricaricarla tramite USB, un sistema comodo e pratico che evita l’acquisto di altre batterie.

Il lettore è tecnologicamente avanzato, permette di effettuare contemporaneamente lettura e scrittura dei dati con tastiera a scomparsa e, grazie alla memoria da 256 KB, consente di memorizzare 2.600 stringhe per poterle gestire successivamente.

Il campo elettromagnetico generato, infine, è di solo 1 mW e, dunque, le emissioni sono quasi zero.

I prezzi bassi dell’articolo lo rendono un prodotto molto appetibile per chi non vuole spendere troppo nell’acquisto di un barcode scanner. Continuiamo la nostra recensione con un breve riassunto dei suoi lati positivi e negativi.

 

Pro

Wireless: Si potrà utilizzare senza collegarlo al computer, in modo da avere più libertà d’azione e lavorare con maggiore comodità.

Materiali: Il modello si rivela essere davvero robusto, infatti può resistere a urti e cadute senza riportare danni.

Batteria: La batteria da 1.500 mAh dura sei mesi in stand-by e assicura una lettura di codici continua per più di una settimana senza ricarica che inoltre può essere effettuata tramite USB.

Memoria: Può memorizzare e gestire fino a 2.600 codici, ideale per chi in negozio ha davvero tantissima merce.

 

Contro

Mac: Configurare il dispositivo su Mac non è semplicissimo, colpa anche del manuale di istruzioni poco esaustivo.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Eyoyo Seesii

 

Pur non essendo tra i più venduti online, lo scanner di codice a barre merita senz’altro un’occhiata. A differenza di altri prodotti simili non ha la classica forma a pistola ma assomiglia a un piccolo telecomando e le dimensioni molto ridotte, addirittura tascabili, lo rendono comodissimo da portare ovunque con sé.

Come tutti i migliori scanner è senza fili e, quindi, più pratico da usare perché utilizza la tecnologia Bluetooth. Ogni moderno dispositivo supporta questa connettività ma, per chi ha un PC obsoleto, è a disposizione una chiavetta che, inserita nella porta USB, risolve il problema. Nella confezione non manca il cavo USB per caricare comodamente la batteria quando si sta esaurendo.

Gli utenti sottolineano la facilità e l’immediatezza dell’associazione Bluetooth con i vari dispositivi, e della lettura dei codici a barre, sia quando sono stampati che quando sono visualizzati su un display.

È un apparecchio sofisticato in grado di effettuare ben 200 scansioni al minuto per organizzare tutto il materiale in pochissimo tempo. La memoria di 256 KB permette, infine, di archiviare migliaia di codici per organizzarli in modalità off-line.

Il prodotto si presenta con un prezzo più economico rispetto ad altri, inoltre è estremamente portatile. Sono molti i pareri positivi degli utenti che confermano la qualità dell’oggetto, noi però suggeriamo sempre di dare un’occhiata ai pro e contro prima di acquistarlo.

 

Pro

Dimensioni: Le dimensioni tascabili del prodotto simili a quelle di un telecomando lo rendono maneggevole e trasportabile senza che ingombri spazio.

Bluetooth: Il pairing tramite Bluetooth avviene in modo rapido e permette una lettura dei codici a barre immediata sia su carta che su video.

USB: Nel caso il proprio PC sia un po’ obsoleto e non abbia il Bluetooth integrato, si potrà collegare il dispositivo tramite USB. In questo modo lo si potrà anche ricaricare.

Efficace: Arriva fino a 200 scansioni al minuto, inoltre ha una memoria di 256 KB per archiviare e organizzare tantissimi codici.

 

Contro

Poco stabile: Ogni tanto il dispositivo si blocca, specialmente quando lo si adopera intensamente.

Acquista su Amazon.it (€43,99)

 

 

 

TaoTronics TT-BS014

 

Il rapporto qualità/prezzo molto conveniente spiega come mai il lettore TaoTronics sia uno dei più venduti sul mercato. Il prezzo accessibile a tutte le tasche è uno dei suoi punti di forza e lo rende appetibile a chi vuole spendere il meno possibile per un apparecchio del genere.

Il consiglio per questo e altri scanner è quello di verificare prima la compatibilità col proprio sistema operativo e la capacità di decodifica.

Detto ciò, il TaoTronics ha prestazioni di tutto rispetto; è wireless e si connette via Bluetooth al proprio dispositivo fino a una distanza di 9 metri risultando, quindi, comodo da usare. Il cavo USB in dotazione permette di collegarlo al PC per caricare i dati. In particolare, la memoria interna consente di archiviare fino a 2.600 scansioni per poterle gestire con comodo in un secondo momento.

La batteria da 1.500 mAh è un altro dei punti di forza del TaoTronics perché permette un’operatività di ben 60 ore con una singola ricarica.

La scocca in plastica ABS, infine, è solida perché resiste a cadute da 1,5 metri di altezza.

Nella nostra guida per scegliere il miglior barcode scanner non poteva mancare un prodotto di Taotronics, una marca specializzata nella creazione e nella vendita di dispositivi di vario tipo, venduti a prezzi convenienti. Andiamo a vedere quali sono i suoi pro e contro.

 

Pro

Qualità-prezzo: I consumatori hanno davvero gradito la qualità del prodotto unita al suo prezzo decisamente accessibile che lo rende adatto a chi non ha un budget molto alto.

Wireless: La connessione tramite Bluetooth può essere effettuata da una distanza di 9 metri, in questo modo sarà possibile scansionare i prodotti muovendosi per il negozio.

Materiali: Nonostante il prezzo ridotto, l’articolo si rivela essere particolarmente resistente ad urti e cadute grazie alla scocca in plastica ABS.

 

Contro

Lettura: Diversi consumatori riportano una certa difficoltà del dispositivo nella lettura di alcuni tipi di codici a barre.

Inversione: Occorre cambiare il layout della tastiera altrimenti non sarà possibile leggere correttamente i codici fiscali in quanto lo scanner invertirà la lettera Y con la Z.

Acquista su Amazon.it (€21,99)

 

 

 

Colemeter W433

 

Se non sai ancora quale barcode scanner comprare, ti diamo un ulteriore suggerimento. Questo Colemeter ti potrebbe interessare per diversi motivi. Si tratta di un modello bidirezionale particolarmente pratico perché in grado di riconoscere i codici anche se sono posizionati all’incontrario e, pertanto, non bisognerà girarli ogni volta. La lettura è molto veloce, per non dire immediata, e il corretto riconoscimento viene confermato dal classico bip e dalla luce a LED verde. La gamma di codici che è in grado di decodificare è molto ampia e la scocca è solida e resiste a impatti da un’altezza di 1,5 metri.

Il prezzo aggressivo è un altro fattore che ha determinato l’apprezzamento e il successo di vendite di questo strumento. Comodo da impugnare e da usare, non è wireless e va, quindi, tenuto sempre collegato al computer tramite il cavo USB di 2 metri che viene fornito.

Concludiamo la recensione del prodotto con la nostra consueta rassegna delle sue caratteristiche principali, tra le quali abbiamo inserito anche i suoi difetti più evidenti.

 

Pro

Bidirezionale: Il modello può leggere i codici al contrario, quindi si potrà ottenere subito una scansione corretta.. Un buon modo per facilitare e velocizzare il lavoro.

Veloce: Nonostante il prezzo ridotto, questo barcode scanner dispone di una buona rapidità di lettura.

 

Contro

Istruzioni: Sia le istruzioni che l’installazione del prodotto sono poco intuitive, non il massimo per chi è alle prime armi con questi dispositivi.

Cavo: A differenza di altri barcode scanner sul mercato, questo funziona solo tramite cavo USB, cosa che ne limita la maneggevolezza.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Come utilizzare un barcode scanner

 

Il lettore di codici a barre, o barcode scanner, è un prodotto necessario a chi possiede un’attività commerciale o deve gestire un magazzino, catalogando e ordinando la merce.

 

 

Cosa sono i barcode

I barcode, di cui esistono numerose varianti, consistono, nella loro versione più semplice, in una serie di linee parallele adiacenti di diverse dimensioni e separate da spazi ben precisi, che identificano in modo univoco un determinato prodotto. Si tratta di un sistema ideato nella metà del 1900 che vide la sua massima diffusione solo a partire dagli anni ’80.

Oggigiorno potete trovare barcode (e la loro evoluzione, i codici QR), in qualsiasi negozio, e di conseguenza, si sono moltiplicati i barcode scanner sul mercato, per andare incontro alle esigenze di tutti i commercianti.

 

Tipologie di barcode scanner

Un lettore di barcode può essere sia fisso, come quelli che molti supermercati utilizzano, implementato quindi nella cassa, oppure portatile, come quelli usati dalla maggior parte dei magazzini e piccoli rivenditori.

La comodità del lettore portatile è quella di poterlo ruotare a piacimento finché non cattura l’informazione tramite il fascio laser che emette dalla parte anteriore.

La forma ricorda quella di una pistola futuristica ed esistono modelli adatti sia a mancini sia destrorsi, aumentando il comfort di utilizzo.

 

Cablati e wireless

A loro volta, si differenziano in cablati e wireless. Questi ultimi sfruttano la tecnologia Bluetooth per collegarsi al ricevitore. La scelta, naturalmente, deve essere effettuata tenendo conto delle vostre personali esigenze. Se vi muovete spesso all’interno del magazzino e dovete verificare barcode di prodotti lontani dal computer, potrebbe essere preferibile uno strumento wireless. Se invece controllare i barcode dopo averli stampati, potreste preferire un modello USB che sia vicino quindi alla postazione di stampa.

 

Software

I barcode scanner sono solitamente forniti con un software proprietario, per gestire al meglio il dispositivo e indirizzare le informazioni che riceve dal barcode.

Per capirne il funzionamento al meglio, vi invitiamo a leggere il manuale di istruzioni allegato dal momento che il software incluso potrebbe variare, e, di conseguenza, anche l’impiego.

 

 

Barcode per impostazioni veloci

Solitamente, i prodotti più semplici, presentano nel libretto dei barcode, la cui lettura vi aiuterà a impostare automaticamente i parametri desiderati, come per esempio il volume del suono emesso alla lettura, riportare il prodotto alle impostazioni di fabbrica, la configurazione delle porte o anche la frequenza della trasmissione dei dati.

 

Collegamento al PC

Collegando il barcode scanner al PC, tramite porta USB, verrà rilevato e automaticamente partirà l’installazione dei driver, procedimento riconoscibile da un suono emesso dal lettore.

 

Verificare il funzionamento

Se non avete software di magazzino installato, e volete semplicemente fare una prova per verificare il funzionamento del dispositivo, potrete aprire un foglio Excel e attivare la lettura di qualche barcode casuale tramite la pressione del grilletto della pistola. Il laser, leggendo il codice a barre, invierà l’informazione al foglio Excel, dove potrete vedere numeri e/o lettere in base alla traduzione fatta dallo scanner.

 

 

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 voti, media: 5.00 su 5)
Loading...