Gli 8 migliori mini Hi-Fi del 2020

Ultimo aggiornamento: 22.06.21

 

Mini Hi-Fi – Opinioni, Analisi e Guida all’Acquisto

 

Gli impianti audio possono risultare abbastanza ingombranti, ma se volete risparmiare spazio e non avete particolari esigenze da audiofili, potete puntare su un pratico mini Hi-Fi. Questi prodotti sono molto gettonati sul mercato, per questo le marche leader del settore propongono diversi modelli, cosa che può rendere la scelta difficile. In questa guida troverete tutte le informazioni utili per acquistare il mini Hi-Fi giusto per le vostre esigenze e le opinioni sui modelli dal miglior rapporto qualità-prezzo. Tra questi spiccano l’LG CM 2460 un sistema audio economico e dotato di Bluetooth, USB e lettore CD. In alternativa potete puntare su Panasonic SC-PM250BEG-S per sintonizzarvi anche sui canali della radio digitale DAB e DAB+.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Gli 8 migliori mini Hi-Fi – Classifica 2021

 

Qui di seguito troverete i nostri pareri su otto mini Hi-Fi scelti in base al loro rapporto qualità-prezzo. Leggendole potrete effettuare una comparazione tra i pregi e difetti, in modo da scegliere quello giusto per le vostre esigenze. Buona lettura! 

 

 

1. LG CM 2460 Sistema Home Audio

 

Il miglior mini Hi-Fi dell’anno per rapporto qualità-prezzo, il modello LG è uno dei più venduti proprio per la sua convenienza. La prima cosa che salta all’occhio è il design moderno, molto piacevole da vedere e adatto ad una stanza arredata con gusto. L’amplificatore compatto dispone di lettore CD grazie al quale potrete rispolverare la vostra collezione di dischi. 

Oltre al supporto fisico potrete avvalervi di ingresso USB 2.0 per pen-drive, in modo da poter riprodurre musica liquida in formato MP3. Nel caso abbiate dispositivi Bluetooth, sarà possibile connetterli all’impianto per lo streaming delle playlist.

Per quanto riguarda la potenza di suono, troviamo due casse di buon livello da 100 W RMS totali, più che sufficienti per la diffusione sonora in un ambiente di pochi metri quadri. Anche le dimensioni del prodotto sono vantaggiose, in quanto occuperà poco spazio su un mobile o su un pensile. 

 

Pro

Compatto: Le dimensioni ridotte vi consentono di sistemarlo comodamente su un mobile o su un pensile della stanza senza occupare troppo spazio. 

Versatile: Dispone di un lettore CD per l’ascolto di musica su supporto fisico e di ingresso USB per la musica liquida su MP3.

Wireless: Grazie al Bluetooth potrete collegare l’impianto alla vostra rete per riprodurre musica da tutti i dispositivi connessi. 

Qualità-prezzo: Nonostante venga venduto a prezzi bassi, questo impianto si presenta con una qualità audio di tutto rispetto, sempre ovviamente nel suo ‘range’ di potenza (100 watt RMS). 

 

Contro

Uscita ottica: L’amplificatore non ne dispone, quando invece sarebbe potuta tornare utile per collegare dispositivi incompatibili con il Bluetooth, oppure un televisore. 

Acquista su Amazon.it (€94.13)

 

 

 

2. Panasonic SC-PM250BEG-S

 

Tra i prodotti più venduti online troviamo il mini Hi-Fi di Panasonic che si presenta con un prezzo molto interessante. Il costo ridotto non è l’unico vantaggio di questo prodotto, infatti una delle sue caratteristiche più apprezzate è il sintoamplificatore in grado di ricevere canali DAB +, quindi se amate la radio potrete avere una vastissima scelta per ascoltare sempre programmi nuovi e musica da tutto il mondo. 

Oltre alla radio troviamo il Bluetooth per la musica in streaming dai dispositivi, per la quale potrete sfruttare anche l’app Networking Panasonic. Non mancano il lettore CD per la musica su supporto fisico e l’ingresso USB per l’ascolto di MP3 tramite pen-drive. La potenza di suono è sufficiente per un ambiente di pochi metri quadri, sebbene a volumi alti si potrebbero creare distorsioni e scompensi nell’equalizzazione dei bassi e dei medio-alti.

 

Pro

Prezzo: Più economico di altri mini Hi-Fi sulla piazza, il Panasonic è la soluzione ideale se volete spendere poco e ottenere un buon impianto domestico completo di tutte le funzioni. 

Radio DAB+: Il sintoamplificatore vi permette di ascoltare canali RDS e digitali, per un’ampia scelta di programmi radio da tutto il mondo. 

Bluetooth: La connettività wireless dell’amplificatore vi permette di riprodurre musica dai vostri dispositivi portatili collegati alla rete, usando l’app Networking Panasonic. 

Compatto: Le dimensioni ridotte lo rendono estremamente pratico e leggero. 

 

Contro

Casse: Sono collegate al sintoamplificatore tramite un cavo non sostituibile, inoltre si rivelano poco potenti con solo 20 Watt RMS totali. 

Acquista su Amazon.it (€117.33)

 

 

 

3. Oneconcept V-13 Mini Impianto Stereo Compatto CD e MP3

 

Il Oneconcept è uno dei migliori mini Hi-Fi del 2021 e in questo caso ci teniamo a sottolineare la parola ‘mini’. Si tratta infatti di un impianto All In One, dove amplificatore, speaker e componenti sono stati uniti in una singola unità. Da una parte questo tipo di progettazione non favorisce proprio un suono di alto livello, dall’altra parte però risulta estremamente pratica e ideale per un ambiente di piccole dimensioni. 

Se non avete particolari esigenze a livello di qualità audio, allora il Oneconcept potrà fare al caso vostro, specialmente se consideriamo il prezzo di vendita davvero conveniente. Il modello dispone di un lettore CD con apertura a cassetto in grado di riprodurre CD audio e dischi con file MP3, mentre grazie alla porta USB sarà possibile leggere file musicali da chiavette pen-drive.

Non dispone di Bluetooth, ma potrete comunque usare l’ingresso AUX per ascoltare musica dai vostri dispositivi portatili. 

 

Pro

Mini All in One: Una soluzione compatta costituita da una singola unità che potrete sistemare sul comodino o su un mobile occupando il minimo spazio. 

Compact disk: Oneconcept è riuscita a inserire un lettore CD in questo mini impianto, così potrete riprodurre la vostra collezione oppure dei dischi con MP3.

USB: Non manca la possibilità di ascoltare musica da pen-drive grazie all’ingresso USB situato sulla parte superiore dell’impianto.

Funzioni: Potrete usarlo come sveglia e impostare il timer per lo spegnimento automatico. 

 

Contro

Poco potente: Viste le dimensioni e la struttura del prodotto, non si può pretendere troppo dalla qualità audio. La potenza ridotta delle casse e l’equalizzazione poco equilibrata non sono ideali se state cercando un prodotto con un suono di livello più alto.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

4. Bose S1 Pro – Sistema Audio Bluetooth

 

Bose è una ditta leader mondiale nel settore audio che ha costruito la sua reputazione attorno alla qualità dei propri dispositivi, specialmente per quanto riguarda l’equalizzazione delle frequenze. Nel campo dei mini Hi-Fi propone questo impianto\amplificatore piuttosto costoso, progettato per una diffusione audio in qualsiasi luogo e per amplificare strumenti musicali o microfoni.

Si presenta con la forma di un amplificatore, abbastanza pratico da trasportare grazie alla maniglia, inoltre potrete sistemarlo sia in verticale sia in orizzontale a seconda delle vostre esigenze. Non dispone di lettore CD, in quanto Bose ha preferito puntare sull’utilizzo del Bluetooth per il collegamento ai dispositivi portatili.

Una delle caratteristiche più particolari del prodotto è la presenza di ingressi per microfono e strumenti musicali, in modo da poterli amplificare. Parliamo ovviamente di strumenti come chitarra acustica e tastiera, in quanto non dispone del gain necessario per una chitarra elettrica. 

 

Pro

Qualità audio: Il suono espresso dal mini Hi-Fi Bose è di ottimo livello, specialmente per quanto riguarda l’equalizzazione che potrete gestire dai pratici comandi sul retro.

Bluetooth: Potrete collegare i dispositivi portatili che dispongono di questo tipo di connessione in modo da riprodurre la musica delle vostre playlist preferite. 

Amplificatore: Dispone di ingressi per microfono e strumenti musicali, ideale per performance vocali, per tastiere o per l’amplificazione della chitarra acustica. 

 

Contro

Costoso: Quando si parla di Bose, la qualità spesso ha un prezzo decisamente alto, come nel caso di questo mini-amplificatore.

Niente Lettore CD: Se cercate un mini Hi-Fi completo di tutte le funzioni, allora vi consigliamo di dare un’occhiata ad altre offerte. 

Acquista su Amazon.it (€639.89)

 

 

 

5. Yamaha MCR-B370DBLPB Sistema Micro Hi-Fi

 

Se avete un buon budget a disposizione siete indecisi su quale mini Hi-Fi comprare, allora possiamo consigliarvi questo nuovo modello di Yamaha. Il consiglio sul budget non è a caso, in quanto il prodotto ha un prezzo decisamente alto, giustificato però dall’elevata qualità dei componenti che si traduce in un sound di alto livello. 

Questo impianto è in grado di riprodurre audio ad alta risoluzione, leggendo file Flac e Wav tramite USB, inoltre dispone di connessione Bluetooth. Il bilanciamento delle frequenze è gestito molto bene dai due speaker, anche senza il subwoofer grazie ad una tecnologia Yamaha che si occupa di controllare le vibrazioni interne delle casse, in modo da limitare le distorsioni e gli scompensi audio. 

Non manca il lettore CD grazie al quale potrete ascoltare i vostri dischi avvalendovi del sound di alto livello di questo impianto. Bello anche il design che si adatta ad un ambiente moderno, ideale anche per un ufficio o uno studio. 

 

Pro

Qualità: I due speaker e l’amplificatore sono stati progettati con componenti di alto livello per ottenere un buon bilanciamento delle frequenze, potenziato dalla tecnologia VCCS per la riduzione delle vibrazioni.

Alta risoluzione: L’impianto è in grado di leggere file Flac e WAV a 192 kHz/24 bit da USB, così potrete ascoltare musica liquida con il massimo della qualità audio. 

Funzioni: Non mancano il lettore CD per musica su supporto fisico e il Bluetooth per la connessione con dispositivi portatili. 

Design: Elegante e piacevole da vedere, può arricchire un ambiente domestico o professionale. 

 

Contro

Costoso: Si sa che i prodotti Yamaha non sono proprio economici e questo vale anche per il mini Hi-Fi in questione, consigliato solo se avete una buona disponibilità e ci tenete alla qualità audio.

Acquista su Amazon.it (€339.99)

 

 

 

6. LG Impianto Stereo Casa Micro Hi-Fi

 

Un impianto compatto e soprattutto economico proposto da LG che abbiamo trovato molto interessante e adatto se state cercando di risparmiare. Si compone di un sintoamplificatore e di due speaker di dimensioni compatte che potrete sistemare comodamente su un mobile o su un pensile senza occupare troppo spazio. 

La qualità audio si attesta su livelli discreti, limitata ovviamente dalle dimensioni del prodotto e dall wattaggio complessivo delle casse che non supera i 10 watt. Si tratta quindi di una soluzione ideale per ambienti di pochi metri quadri e per una riproduzione musicale a volumi contenuti. 

Se l’audio non è il suo punto di forza, l’articolo si fa perdonare con una versatilità elevata che vi permette di ascoltare musica da CD, pen-drive USB e tramite lo streaming audio Bluetooth dai vostri dispositivi portatili. A questo si aggiunge il sintonizzatore radio FM/DAB+ integrato che vi consente di scoprire tantissimi programmi e musica nuova.

 

Pro

Economico: Il mini Hi-Fi LG si presenta con un prezzo molto conveniente, ideale per risparmiare acquistando un prodotto di una buona marca. 

Compatto: Le dimensioni ridotte di speaker e sintoamplificatore vi permettono di sistemare l’impianto in casa o in ufficio con il minimo ingombro. 

Funzioni: Potrete ascoltare musica su supporto fisico grazie al lettore CD e in formato liquido tramite chiavetta USB e streaming Bluetooth. 

 

Contro

Audio: La potenza di soli 10 Watt delle casse non permette una diffusione audio a volumi alti in ambienti ampi, inoltre le frequenze sono poco bilanciate. 

Acquista su Amazon.it (€82.99)

 

 

 

7. Panasonic SC-DM502 E-K 

 

La proposta di Panasonic è un sintoamplificatore con speaker integrati che si può considerare a tutti gli effetti un impianto All In One, sebbene sia stato progettato per la riproduzione di musica digitale. La qualità audio però ci fa chiudere un occhio: nonostante le dimensioni ridotte del mini Hi-Fi, si rimane soddisfatti dal bilanciamento delle frequenze e una riduzione del riverbero e delle vibrazioni, ottenuta grazie al legno rigido usato per l’alloggio degli speaker. 

La cura per il dettaglio infatti non manca, così come le varie funzioni che vi permettono di riprodurre musica da USB e ascoltare i canali radio FM o DAB/DAB+. Potrete anche usare il Bluetooth per collegare all’impianto i vostri dispositivi portatili per la musica in streaming. Non manca il lettore CD per ascoltare la vostra collezione di dischi, così come il timer da impostare per avviare la riproduzione automatica della musica. 

 

Pro

Qualità: Difficilmente Panasonic delude su questo punto, ci troviamo infatti davanti ad un prodotto costruito con grande cura per il dettaglio. La cassa di legno rigido per gli speaker e il sintoamplificatore assicurano una diffusione audio precisa e senza interferenze o distorsioni. 

Compatto: Si tratta di un prodotto All In One, quindi speaker e sintoamplificatore saranno compresi in una singola unità che potrete sistemare in un ambiente con il minimo ingombro.

Funzioni: Potrete riprodurre musica da diverse fonti grazie all’ingresso USB, connessione Bluetooth, radio DAB\DAB+ e lettore CD.

 

Contro

Costoso: Il prezzo elevato di questo Panasonic non lo rende proprio uno dei più convenienti sulla piazza. 

Acquista su Amazon.it (€225.99)

 

 

 

8. Kenwood M-918DAB Sistema Home Audio 

 

Il modello Kenwood si propone sul mercato con un prezzo non proprio concorrenziale, specialmente se paragonato ai prodotti di altre marche. Il costo elevato è in parte giustificato da una qualità audio di buon livello, per questo se amate ascoltare musica e avete una buona disponibilità, potreste tenere in considerazione l’acquisto del modello. 

Dispone di sintonizzatore DAB + per ascoltare canali della radio digitale e scoprire una vasta gamma di stazioni che propongono nuova musica. Il Bluetooth vi consente di collegare i dispositivi wireless e riprodurre musica, mentre potrete sfruttare l’ingresso USB per gli MP3. 

L’articolo presenta anche un lettore CD, che potrebbe però risultare abbastanza rumoroso per poterlo usare tenendo il volume basso. Se siete interessati, ma non sapete dove acquistare il prodotto, potete cliccare sul link riportato subito dopo il nostro consueto confronto tra i pregi e difetti. 

 

Pro

Suono: Nonostante le dimensioni compatte degli speaker, la qualità audio del Kenwood si attesta su buoni livelli.

Funzioni: Dispone di ingresso USB e connessione Bluetooth per la riproduzione di musica digitale da dispositivi portatili e pen-drive. 

Compatto: Le misure ridotte vi consentono di sistemare il prodotto nel vostro ufficio, studio o appartamento con il minimo ingombro possibile.

 

Contro

Lettore CD: Potrebbe risultare troppo rumoroso per l’ascolto dei dischi a volumi bassi. 

Costoso: Per quanto propone, il Kenwood ha un prezzo abbastanza alto, specialmente se confrontato con altri modelli venduti online. 

Acquista su Amazon.it (€218.97)

 

 

 

Come scegliere i migliori Mini Hi-Fi

 

Dopo aver fatto una comparazione tra i vari modelli, potreste avere ancora qualche dubbio su come scegliere un buon mini Hi-Fi. Questa parte della nostra pagina contiene una pratica guida che vi potrà tornare molto utile per capire quali sono le caratteristiche principali da cercare in un buon modello. È molto importante considerare quali sono le vostre esigenze prima di fiondarvi sul prodotto più costoso, anche perché questi articoli (specialmente quelli di marche famose) possono arrivare a prezzi decisamente alti. Non è detto però che questi siano quelli giusti per voi, in quanto ci sono una serie di fattori da considerare. 

I nostri consigli principali quindi sono due: tenere conto delle proprie esigenze e cercare di puntare sul modello con il miglior rapporto qualità-prezzo. In questo modo non solo potrete rimanere soddisfatti del vostro acquisto, ma farete anche un buon investimento. Fondamentalmente le caratteristiche di cui tenere conto nella scelta di un mini Hi-Fi sono le seguenti: qualità audio, componenti, funzioni e dimensioni. Vediamo nel dettaglio le differenze principali tra i vari modelli e quali invece sono specifiche comuni. 

Qualità audio

Cominciamo subito togliendo ogni dubbio: la qualità del suono dei mini Hi-Fi non potrà mai competere con quella di un buon impianto. Questo non è certo un demerito del prodotto, quanto più un fattore determinato dai componenti, specialmente dagli speaker. Solitamente gli altoparlanti si presentano con dimensioni molto compatte, di conseguenza la potenza (determinata in watt) è abbastanza limitata. 

Diciamo che nella media questi impianti domestici arrivano ad una potenza massima di 20 o 30 watt RMS, sufficienti per una diffusione sonora in un ambiente di piccole dimensioni. I mini Hi-Fi infatti sono stati pensati proprio per chi non dispone di molto spazio in casa, o semplicemente non vuole occupare un intero salotto con un impianto di alta qualità dotato di speaker e subwoofer di dimensioni notevoli. Tenendo l’apparecchio a basso volume i risultati saranno comunque abbastanza soddisfacenti, con un sound molto migliore rispetto a quello espresso dalle casse interne di un tablet, laptop o smartphone. 

E se provate ad alzare il volume al massimo? Con speaker troppo deboli si creeranno distorsioni e vibrazioni, con il conseguente sbilanciamento delle frequenze. A proposito di frequenze, i mini Hi-Fi più costosi prodotti dalle migliori marche vantano un buon bilanciamento, mentre quelli più economici avranno dei bassi decisamente meno incisivi. In linea di massima però, per ottenere dei bassi soddisfacenti è necessario usare un subwoofer, uno speaker (passivo o attivo) che gestirà questa frequenza. Gli impianti mini Hi-Fi non ne sono dotati, ma in alcuni è possibile abbinarlo. 

 

Componenti

Ci colleghiamo ai componenti che possono determinare la resistenza, la durevolezza e anche la qualità del suono, per questo vale la pena parlarne subito. Gli impianti mini Hi-Fi più costosi vengono costruiti con una cura per il dettaglio altissima, spesso con speaker inseriti in delle casse in legno che riducono notevolmente le vibrazioni, o con woofer di alta qualità. Chiaro che se volete risparmiare dovrete sacrificare un po’ di qualità, ottenendo un suono decisamente più ovattato, ma che può comunque andare bene se non avete particolari esigenze. 

 

Dimensioni 

Trattandosi di mini Hi-Fi troverete articoli con misure estremamente compatte. Solitamente un impianto di questo tipo è composto da un sintoamplificatore (amplificatore + sintonizzatore radio) e da due speaker passivi. Complessivamente i tre elementi andranno ad occupare uno spazio abbastanza ristretto su un mobile o su un pensile, quindi risultano poco ingombranti. Se volete risparmiare ancora più spazio potete puntare sui modelli All In One, ovvero che uniscono speaker e sintoamplificatore in un singolo elemento. Attenzione però, perché alcuni All In One possono avere un costo molto elevato, soprattutto quelli prodotti dalle marche leader del settore. 

Funzioni

Passiamo ora alle funzioni. I mini Hi-Fi sono molto comodi in quanto la maggior parte dei modelli dispone di lettore CD, ingresso USB e Bluetooth. Se avete una collezione di dischi allora vi consigliamo di puntare sempre su un prodotto con il lettore, altrimenti potete anche cercare modelli che ne sono sprovvisti e cercare di risparmiare. Il Bluetooth e l’ingresso USB invece si trovano con più frequenza, in quanto il compact disc è un formato non più in voga e quindi le ditte produttrici stanno puntando sulla musica liquida. 

Il Bluetooth vi permette di collegare all’impianto i dispositivi portatili che supportano questa connessione, in modo da poter effettuare lo streaming della musica. L’ingresso USB serve a inserire pen-drive con MP3 o file musicali di altri formati (se supportati). Infine, una funzione non sempre presente è la radio digitale DAB\DAB+ che vi permette di sintonizzarvi su tantissimi canali. La presenza delle funzioni sopra elencate solitamente non fa alzare troppo il prezzo del prodotto, quindi con un po’ di ricerca potrete trovare un mini Hi-Fi che le comprende tutte.

 

 

 

Come usare un mini Hi-Fi

I mini Hi-Fi sono articoli abbastanza semplici da usare, in quanto progettati per chi ama ascoltare musica, ma magari non ha alcuna pretesa da audiofilo o magari vuole semplicemente un piccolo impianto da tenere in una stanza o in ufficio senza occupare troppo spazio. Il montaggio è semplicissimo: non dovrete fare altro che collegare i due speaker agli appositi canali, collegandoli al sintoamplificatore via cavo. Alcuni modelli dispongono di speaker Bluetooth, quindi in questo caso non dovrete neanche preoccuparvi di usare i cavi. 

Per quanto riguarda l’uso, i mini Hi-Fi dispongono di tutti i comandi sul sintoamplificatore, potrete quindi regolare il volume, l’equalizzazione e scegliere la fonte di riproduzione audio con un semplice tocco. Il layout è molto semplice, quindi potrete trovare facilmente il tasto giusto. 

Per il Bluetooth, dovrete prima di tutto attivarlo sia sul sintoamplificatore dell’impianto sia sul dispositivo che volete collegare. In seguito dalle impostazioni wireless del dispositivo dovrete trovare il nome del mini Hi-Fi ed effettuare il pairing per poter attivare la riproduzione wireless della musica di playlist online o salvate sulla memoria di smartphone, tablet o laptop. 

Vista la bassa potenza dei mini Hi-Fi non vi consigliamo di tenere il volume al massimo e di regolarlo in modo da poter sentire chiaramente la musica senza produrre distorsioni fastidiose. L’equalizzazione di questi impianti tenderà a sbilanciarsi verso i medio-alti, ma anche senza un subwoofer potrete provare a regolarli un minimo in modo da lasciare un po’ di spazio ai bassi. 

Per gli MP3 o altri file musicali come FLAC o WAV (sempre se supportati dall’impianto) non dovrete fare altro che inserire la pen-drive con i file salvati in cartelle nell’apposito ingresso USB del sintoamplificatore. Selezionate la fonte audio USB e dovreste riuscire a scegliere la cartella da riprodurre con i relativi file musicali. 

 

 

 

Domande frequenti

 

I mini Hi-Fi hanno una buona qualità audio?

In generale la qualità audio dei mini Hi-Fi si attesta su livelli discreti. Pur non arrivando a quella espressa da impianti veri e propri, se i componenti sono di buon livello si potrà comunque ottenere un suono abbastanza preciso e un bilanciamento tra le frequenze adeguato. Chiaro che mancando del subwoofer i bassi ne risentiranno, inoltre dovrete comunque tenere il volume non troppo alto a causa della bassa potenza degli speaker. 

 

I mini Hi-Fi dispongono di Bluetooth?

La maggior parte dei mini Hi-Fi dispone di Bluetooth che vi permette di collegare al sintoamplificatore i dispositivi dotati di questa connessione. Potrete quindi ascoltare musica in streaming da smartphone, tablet e laptop avvalendovi delle casse del dispositivo che, seppur non sono il massimo della potenza, saranno comunque molto più espressive degli speaker integrati dei suddetti dispositivi. Il Bluetooth di molti impianti non è compatibile con televisori, console di gioco e altri dispositivi, quindi vi consigliamo di leggere attentamente il manuale d’istruzioni per capire con cosa potrete effettuare la connessione.

Il lettore CD è durevole?

Si sa che i lettori CD sono solitamente il primo componente a ‘salutarci’ quando facciamo un utilizzo intensivo di un impianto. La stessa cosa vale per i mini Hi-Fi che essendo dispositivi di dimensioni molto ridotte, solitamente si rivelano un filo meno durevoli rispetto alle loro controparti più grandi. Il lettore CD dei mini Hi-Fi più costosi potrà durare a lungo, mentre quello dei modelli più economici o magari degli All In One potrebbe avere vita breve, ovviamente però questo può variare in base all’utilizzo che ne fate. 

 

Quanto costa un mini Hi-Fi?

Il prezzo varia solitamente in base alla qualità dei componenti interni di speaker e sintoamplificatore. I modelli delle marche più famose possono costare fino a 300 €, una somma abbastanza elevata. Su una fascia di prezzo media troviamo prodotti di 150-200 €, mentre i più economici costano dai 70 ai 100 €. Gli All In One hanno prezzi variabili, con prezzi che oscillano dai 40 € ai 200 € a seconda della ditta produttrice e dei componenti. 

 

Dove acquistare un mini Hi-Fi?

Potrete acquistare un mini Hi-Fi in tutti i negozi di elettronica che dispongono di una sezione dedicata agli impianti audio. In alternativa potete cercare in alcuni negozi di musica specializzati nella vendita di amplificatori e Hi-Fi. Se non trovate nulla nella vostra città o nei dintorni vi consigliamo di dare un’occhiata al negozio online, dove troverete numerose offerte convenienti proposte da diverse marche, anche da quelle meno famose che solitamente propongono modelli economici. 

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

0 COMMENTI