Le 8 Migliori Fotocamere Canon del 2021

Ultimo aggiornamento: 22.06.21

 

Fotocamera Canon – Guida agli acquisti, Opinioni e Comparazioni

 

Volete acquistare una fotocamera Canon ma non riuscite a decidere quale modello scegliere e in base a quali caratteristiche? Non abbiate paura, la nostra guida vi aiuterà a orientarvi sulle caratteristiche e sulle diverse tipologie di fotocamere, soprattutto quelle della fascia entry level. Oppure potete affidarvi direttamente alle opinioni dei consumatori e scegliere uno degli otto modelli che ci sono stati segnalati dagli acquirenti, apprezzati per il loro ottimo rapporto qualità-prezzo. Quelle che hanno riscosso maggior successo, però, sono la Canon Eos 4000D, una reflex con obiettivo 18-55mm particolarmente adatta per i principianti, e la Canon Ixus 185, una fotocamera compatta apprezzata soprattutto dai più giovani.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Le 8 Migliori Fotocamere Canon – Classifica 2021

 

Le recensioni che seguono sono quelle dei modelli attualmente più richiesti sul mercato, tra questi potrebbe esserci la migliore fotocamera Canon per le vostre necessità.

 

 

Fotocamera Canon reflex

 

1. Canon Italia EOS 4000D + EF-S DC III Fotocamera Reflex

 

Secondo i pareri degli acquirenti questa è una delle migliori fotocamere Canon del 2021, nonché uno degli esemplari di fascia amatoriale più venduti. La Eos 4000D è infatti il secondo dei quattro modelli Entry Level che compongono la gamma di base delle reflex Canon, ed è progettata apposta come strumento propedeutico per gli appassionati di fotografia e per gli studenti alle prime armi. 

Infatti è dotata di doppia modalità di scatto, automatica e manuale, in modo da facilitare la comprensione dei diversi parametri da impostare: tempi di esposizione, apertura del diaframma, regolazione degli stop in base alle condizioni di luce, regolazione della profondità di campo e via dicendo, dando modo ai principianti di fare esperienza attraverso la pratica, semplicemente e intuitivamente.

La fotocamera Canon reflex Eos 4000D ha riscosso un notevole successo grazie all’ottimo prezzo e a una resa di alta qualità, sia per le foto sia per i video.

 

Pro

Kit principianti: Il kit della Eos 4000D è vantaggioso soprattutto perché, a parte il corpo macchina, include anche un teleobiettivo Canon EF-S 18-55mm DC III; un’ottica eccellente con un’ampia versatilità d’uso.

Facilità d’uso: Oltre alla modalità di scatto automatica, l’app gratuita Canon Photo Companion permette di imparare come regolare manualmente i parametri di scatto. L’app è disponibile sia per Android sia per Apple iOS.

Foto e video: L’Eos 4000D è dotata di un sensore CMOS APS-C da 18 megapixel, capace di scattare foto JPEG e RAW fino a una risoluzione massima di 5184 x 3456 pixel, e registrare video in formato Full HD.

 

Contro

Reflex Entry Level: Soltanto perché è una reflex non aspettatevi miracoli, è pur sempre una fotocamera Canon di tipo propedeutico, progettata soprattutto per i principianti.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Fotocamera Canon compatta

 

2. Canon IXUS 185 Fotocamera Digitale Compatta, 20 MP

 

Tra i diversi modelli venduti online, anche la fotocamera Canon compatta Ixus 185 è molto richiesta, ed è amata soprattutto dai giovani e da chi viaggia spesso. Essendo una compatta è del tutto automatizzata nelle funzioni, non ha ottiche intercambiabili e, in comparazione agli altri modelli esaminati, è caratterizzata dal prezzo più economico.

Questo la rende adatta a coloro che amano fotografare esclusivamente per conservare i ricordi dei momenti e delle persone più importanti; nel suo piccolo è talmente ben fatta da rappresentare un’ottima alternativa alle reflex entry level, specialmente per tutti coloro che fotografano soltanto in modalità automatica.

Possiede un sensore CMOS con una risoluzione di 20 megapixel effettivi, inoltre integra la funzione Face Detection che riconosce i volti nell’inquadratura e imposta automaticamente i parametri di scatto in modo da garantire la loro giusta esposizione, saturazione e vividezza a prescindere dalle condizione della luce.

 

Pro

Tascabile: Non solo è compatta, ma è addirittura tascabile in modo da poter essere trasportata con estrema facilità. È anche dotata di un cordino da polso, che permette di usarla con maggior sicurezza e comfort.

Zoom potente: Il fattore 8x dello zoom ottico è incrementato fino a 16x grazie alla tecnologia ZoomPlus; la lunghezza focale dell’obiettivo è equivalente a 28-224mm in formato 35 millimetri.

Interamente automatizzata: La Canon Ixus 185 è la classica fotocamera “inquadra e scatta”; grazie alla funzione Easy Auto, infatti, i parametri e le impostazioni sono gestiti direttamente in automatico.

 

Contro

IS e menù: Purtroppo è priva dello stabilizzatore d’immagine; secondo alcuni, inoltre, l’interfaccia del menù è un po’ complicata e bisogna farci l’abitudine.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Fotocamera Canon Eos 1300D

 

3. Canon EOS 1300D Kit Fotocamera Reflex Digitale da 18 Megapixel

 

Anche la fotocamera Canon Eos 1300D appartiene al segmento delle reflex entry level a prezzi bassi, ma a differenza della Eos 4000D esaminata in precedenza, il costo e le prestazioni offerte sono leggermente superiori.

Le sue caratteristiche tecniche sono pressoché analoghe alla 4000D, infatti ha un sensore CMOS APS-C da 18 megapixel ed è capace di scattare foto in formato JPEG e RAW, e di registrare video Full HD. Oltre alla connettività Wi-Fi, però, la 1300D ha il pregio di integrare anche la nuova tecnologia NFC, che rende possibile il trasferimento dei file a breve distanza, e senza l’utilizzo di cavi, dalle schede di memoria della reflex a qualsiasi dispositivo compatibile, sia per la visione sia per la stampa.

Come per la 4000D, inoltre, anche la Eos 1300D è venduta in un kit composto da corpo macchina, obiettivo EF-S 18-55mm DC III e ulteriori accessori, batteria e relativo caricatore compresi.

 

Pro

Near Field Communication: Grazie alla nuova tecnologia NFC, la 1300D è in grado di trasferire i file dalla scheda SD a un dispositivo compatibile in maniera semplice, immediata e senza cavi, anche per la visione diretta e per la stampa.

Ben accessoriata: Il kit della 1300D comprende il corpo macchina, l’obiettivo EF-S 18-55mm, la batteria, il caricabatteria con relativo cavo, l’oculare del mirino, il cavo di interfaccia USB, la tracolla e il manuale delle istruzioni.

User Friendly: Sia la connettività sia la regolazione dei parametri in modalità manuale sono estremamente semplici, quindi è adatta anche per chi non ha alcuna nozione tecnica di fotografia.

 

Contro

Basica: Si tratta di una fotocamera reflex basica progettata per i principianti, se avete già un minimo di esperienza è consigliabile orientarsi verso un modello più costoso e avanzato.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Fotocamera Canon bridge

 

4. Canon PowerShot SX540 HS Fotocamera Bridge Digitale

 

A chi cerca dove acquistare online il nuovo tipo di fotocamera ibrida, gli acquirenti consigliano quasi unanimemente la PowerShot SX540 HS, una fotocamera Canon bridge avanzata progettata per gli amatori esperti ma di facile utilizzo anche per i principianti.

La caratteristica principale delle Canon PowerShot appartenenti alla serie SX è rappresentata innanzitutto dal SuperZoom, un’ottica ultragrandangolare con fattore di ingrandimento 50x che, grazie alla funzione ZoomPlus, è capace di arrivare fino a un fattore di 100x mantenendo un’elevata qualità delle immagini. È dotata di un sensore CMOS da 20,3 megapixel ed è capace di scattare foto e registrare filmati Full HD a 60fps.

Essendo una fotocamera bridge può essere regolata anche manualmente ed è dotata di microprocessore Digic di sesta generazione, connettività Wi-Fi e NFC; inoltre, a differenza delle fotocamere compatte che ne sono prive, la SX540 HS integra anche lo stabilizzatore delle immagini.

 

Pro

Bridge: Come lascia intuire il nome, la SX540 HS è una fotocamera che fa da “ponte” tra le compatte e le reflex, un modello ibrido che alla leggerezza e maneggevolezza di una compatta unisce lo zoom potente e le regolazioni manuali di una reflex.

IS: Un altro dei vantaggi offerti dalla fotocamera bridge è quello di possedere lo stabilizzatore delle immagini, che di solito è integrato negli obiettivi intercambiabili delle reflex ma che è del tutto assente sulle compatte.

SuperZoom: L’ottica della SX540 HS ha un fattore di ingrandimento di 50x, e può essere addirittura esteso fino a 100x grazie alla funzione ZoomPlus.

 

Contro

Rumore: L’unica pecca è la generazione di rumore nell’immagine in condizioni di scarsa luce; il fenomeno è ulteriormente accentuato durante la registrazione video.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Fotocamera Canon Eos 1200D

 

5. Canon EOS 1200D Fotocamera Reflex Digitale, 18 Megapixel

 

La fotocamera Canon Eos 1200D è un’alternativa economica alla 1300D, della quale rappresenta la versione precedente, ed è ancora molto richiesta proprio grazie al prezzo vantaggioso. Il kit è tanto più conveniente in quanto, oltre al corpo macchina, include anche un obiettivo EF-S 18-55mm dotato di stabilizzatore d’immagine, che è ideale soprattutto per i fotoamatori principianti. 

La Eos 1200D è stata apprezzata anche dai fotoamatori più esperti, però, i quali hanno ritengono ottimo il corpo macchina e le sue prestazioni ma consigliano di sostituire l’EF-S 18-55mm con un EF-S 18-200mm, in modo da ottenere una migliore qualità delle immagini e uno zoom più potente che permetta di sfruttare a pieno le potenzialità della fotocamera.

L’unica limitazione è data dalla qualità delle registrazioni video che, per quanto in alta definizione, non sono certo eccellenti dato che si tratta di una fotocamera reflex entry level.

 

Pro

Economica: La Eos 1200D è un modello datato ma ancora apprezzato anche dai fotoamatori più esperti, perché unisce delle ottime caratteristiche tecniche a un prezzo di assoluta convenienza.

Kit: Anche la Eos 1200D è venduta in un kit che include sia il corpo macchina sia l’obiettivo EF-S 18-55mm; quest’ottica non soddisfa i fotoamatori più esperti, ma per i principianti rappresenta il punto di partenza ideale.

Versatile: La compatibilità completa con tutti gli obiettivi appartenenti alle serie EF ed EF-S, la rende una fotocamera estremamente versatile e adattabile a ogni circostanza. Basta scegliere l’ottica preferita.

 

Contro

Filmati: La modalità di registrazione video è presente ma la qualità non è niente di eccezionale, perciò se ne girate molti, meglio cercare una videocamera o una reflex avanzata.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Fotocamera Canon con schermo girevole

 

6. Canon EOS 200D Fotocamera Digitale Reflex con Obiettivo EF-S 18-55mm

 

La Eos 200D, pur appartenendo alla fascia delle reflex entry level, si colloca un gradino più in alto rispetto a tutte quelle esaminate in precedenza, sia per quanto riguarda le caratteristiche tecniche sia per il prezzo.

È una fotocamera Canon con schermo girevole, tanto per cominciare, quindi offre una maggiore libertà di inquadratura, poi è dotata di un sensore CMOS APS-C da 24,2 megapixel e di un processore Digic di settima generazione; anche la sensibilità ISO è raddoppiata rispetto alle reflex entry level base esaminate in precedenza, ma il sistema di messa a fuoco rimane analogo, fatta eccezione per la relativa tecnologia Dual Pixel che le altre non possiedono, e che permette di visualizzare i nove punti della messa a fuoco in modalità LiveView.

L’unica pecca, secondo alcuni acquirenti, è rappresentata dalla connessione Wi-Fi un po’ laboriosa e dal micromosso, un problema comune a tutte le reflex Canon entry level.

 

Pro

Entry level avanzata: La Eos 200D è destinata sempre alla fascia di utenza amatoriale, ma appartiene al segmento avanzato ed è progettata apposta per i fotoamatori più esperti ed esigenti.

Prestazioni superiori: Rispetto ai modelli del segmento base è caratterizzata da una tecnologia superiore; il sensore CMOS, per esempio, raggiunge una definizione di 24,2 megapixel, mentre il processore integrato è un Digic 7.

Obiettivo STM: L’obiettivo EF-S 18-55mm in dotazione con il corpo macchina è il modello più recente, quindi oltre allo stabilizzatore d’immagine integra anche i servomotori STM che rendono la messa a fuoco più fluida e silenziosa.

 

Contro

Micromosso: La pecca della Eos 200D è la stessa riscontrabile in tutte le reflex Canon del segmento entry level, purtroppo, e cioè il leggero effetto micromosso.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Fotocamera Eos 2000D

 

7. Canon EOS 2000D + EF-S 18-55 mm IS II Fotocamera Reflex

 

La fotocamera Eos 2000D, invece, è il modello immediatamente successivo alla 1300D, almeno in termini di caratteristiche tecniche visto che si tratta sempre di una reflex Canon entry level.

Infatti monta un sensore CMOS APS-C da 24,1 megapixel effettivi, con una sensibilità ISO da 100 a 16.800 raddoppiabili con la funzione; per quanto riguarda le caratteristiche del display, del sistema di messa a fuoco, del tipo di mirino e della connettività, è analoga alla 1300D. È predisposta per il montaggio di tutti gli obiettivi Canon EF ed EF-S, con i flash Canon della serie SpeedLite e con obiettivi e flash non originali che siano dichiaratamente compatibili, come i Tamron per esempio.

La Eos 2000D è stata apprezzata in quanto ritenuta estremamente facile da usare, grazie alla funzione LiveView e alla modalità creativa automatica, inoltre è particolarmente versata nella connettività e nella gestione da remoto, grazie all’app Canon Camera Connect.

 

Pro

Sensore: Il sensore CMOS APS-C della Eos 2000D ha il pregio di possedere una risoluzione che arriva a 24,1 megapixel effettivi, contro i 18 megapixel posseduti dalla Eos 1300D e dalle altre reflex esaminate.

Versatile: Il kit include la classica ottica EF-S 18-55mm, che offre un’elevata versatilità d’uso, ma il corpo macchina è compatibile con tutti gli altri obiettivi della EF-S ed EF, quindi è possibile incrementare ulteriormente le sue applicazioni.

Connettività: La Eos 2000D possiede anche il nuovo modulo Wi-Fi integrato con la tecnologia Dynamic NFC, inoltre può essere facilmente controllata da remoto con l’app Canon Camera Connect.

 

Contro

LiveView: Questa modalità di controllo è stata studiata apposta per facilitare la regolazione dei parametri tramite il display touchscreen, ma i fotoamatori di vecchio stampo la trovano scomoda e laboriosa.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Fotocamera Canon PowerShot SX430 IS

 

8. Canon Italia PowerShot SX430 IS Fotocamera Digitale Compatta

 

E per finire eccoci alla fotocamera Canon PowerShot SX430 IS; un altro modello bridge appartenente alla serie SX, ma caratterizzato da un prezzo e da un livello di prestazioni leggermente inferiore rispetto alla PowerShot SX540 IS esaminata in precedenza.

In particolare, è meno prestante per quanto riguarda il sensore CMOS, che ha 20 megapixel effettivi, e per lo zoom il cui fattore d’ingrandimento massimo è di 45x; anche il processore è diverso, la SX540 è dotata del Digic 6 infatti, mentre la SX430 monta il Digic 4. Per tutto il resto è analoga alla SX540, sia per quanto riguarda le dimensioni compatte e le funzionalità sia per la facilità d’uso.

La limitazione maggiore, in questo caso, è rappresentata dalla messa a fuoco in modalità AF, che è lenta e poco reattiva. La batteria, inoltre, tende a scaricarsi molto in fretta ed è consigliabile acquistarne una seconda da tenere come riserva.

 

Pro

Bridge: Anche la SX430 IS è una fotocamera bridge, quindi ha il vantaggio di essere piccola e leggera come una compatta e, al tempo stesso, di possedere uno zoom potente e stabilizzato al parti di una reflex.

Economica: Tra le diverse fotocamere bridge di Canon, la SX430 IS è una delle meno care; le prestazioni sono leggermente inferiori rispetto alla SX540 ma il costo è decisamente più accessibile.

Facile da usare e da trasportare: Grazie alla modalità Smart Auto è consigliata anche ai fotoamatori principianti, inoltre è compatta ed estremamente leggera, ideale come modello da viaggio.

 

Contro

Batteria: Tende a scaricarsi veramente in fretta, quindi gli acquirenti consigliano di acquistarne una seconda di riserva; la messa a fuoco, inoltre, è un po’ lenta.

Acquista su Amazon.it (€257.4)

 

 

 

Guida per comprare una buona fotocamera Canon

 

Canon: una fotocamera per ogni esigenza

L’azienda giapponese Canon è una dei leader mondiali nel settore di produzione delle macchine fotografiche, ed è tenuta in grande considerazione sia dall’utenza professionale sia da quella amatoriale.

La sua produzione di fotocamere spazia dalle compatte alle mirrorless, senza dimenticare le reflex ovviamente, con una vasta gamma di modelli progettati per rispondere in maniera più o meno specifica alle esigenze più disparate. Decidere quale fotocamera Canon comprare, di conseguenza, non è una cosa facile a meno che non si possieda una certa familiarità tecnica in ambito fotografico, oppure un minimo di conoscenze sui diversi modelli prodotti da questa azienda e la loro destinazione d’uso specifica.

Per capire come scegliere una buona fotocamera Canon, quindi, bisogna prima conoscere quali sono le reali necessità da soddisfare, il tipo di risultati che si desidera ottenere e le modalità di impiego alle quali si intende destinarla.

 

 

Le fotocamere compatte e le bridge

Se la necessità è soltanto quella di acquistare una fotocamera da utilizzare durante le vacanze e per fotografare ricordi importanti come le feste di compleanno e altri eventi simili, allora una fotocamera compatta rappresenta la scelta più ovvia. Le compatte Canon infatti, oltre a essere facilmente accessibili dal punto di vista economico, sono progettate per funzionare in automatico e permettono a chiunque, anche a coloro che non hanno alcuna conoscenza tecnica, di ottenere i risultati migliori.

Le fotocamere compatte Canon sono destinate a un target di massa, composto da utenti occasionali, ragazzi, amatori principianti, esperti e professionisti, ragion per cui i diversi modelli disponibili sono a loro volta suddivisi per categoria e prezzo, da quelli più economici fino ai più costosi, e cioè le compatte professionali.

Un’altra categoria specifica, invece, è rappresentata dalle fotocamere bridge, che devono la loro denominazione al fatto di essere il “ponte” ideale tra le compatte e le reflex. Le fotocamere bridge uniscono le dimensioni ridotte e le funzionalità automatiche, tipiche delle compatte, con lo zoom potente e la possibilità di regolare manualmente i parametri di scatto più importanti, entrambe caratteristiche tipiche delle reflex. Sono disponibili a un prezzo abbastanza economico ma sono destinate a un’utenza di tipo prettamente amatoriale, visto che sono propedeutiche all’utilizzo delle reflex.

 

 

Le fotocamere reflex

La reflex è considerata la fotocamera per eccellenza, visto che offre la possibilità di cambiare le ottiche in base al tipo di fotografia che si vuole scattare, inoltre sono caratterizzate dalla regolazione manuale dei parametri di scatto.

Le fotocamere reflex Canon si dividono in tre categorie specifiche: le entry level, le avanzate e le professionali. I modelli professionali sono molto costosi ovviamente, fatte le debite eccezioni sono quindi consigliate prettamente a chi le usa per lavoro; per contro, invece, i modelli entry level sono ideali per i fotoamatori principianti, mentre le avanzate sono consigliate a quelli più esperti.

Anche se il costo delle reflex entry level e avanzate è inferiore a quello delle professionali, però, non significa che non sia impegnativo. I prezzi possono variare dai 300-400 euro fino a 1.000 euro circa, infatti, per non parlare del costo aggiuntivo rappresentato dagli accessori, in particolare dagli obiettivi intercambiabili.

 

 

 

Domande frequenti

 

Come riavviare la fotocamera Canon?

In determinate circostanze purtroppo, come il blocco di determinate funzioni o la mancata risposta da parte dei software di gestione, per esempio l’applicazione Psremote che rende possibile il controllo remoto della fotocamera Canon dal computer, o Gphoto 2, l’app  specifica creata per gli utenti del sistema operativo Linux, è necessario resettare la fotocamera.

Il reset permette di ripristinare tutte le impostazioni di tutti i menù e di tutte le funzioni dei pulsanti, fatta eccezione per Data, Ora e Lingua. La procedura da seguire è abbastanza semplice ma bisogna prestare la dovuta attenzione, ovviamente, e assicurarsi che la fotocamera non sia collegata al computer né in modalità USB né Wi-Fi, soprattutto se il modello di cui siete in possesso è utilizzabile anche come webcam.

Per iniziare la procedura di reset, quindi, accendete la fotocamera senza preoccuparvi della posizione specifica della ghiera di selezione delle modalità, visto che questa non influirà sulla procedura. Una volta accesa, tenete premuto il pulsante Menu per più di 5 secondi, fino a quando non vedrete comparire sul display LCD un messaggio in cui viene richiesto se si desidera ripristinare le impostazioni predefinite.

A questo punto lasciate il pulsante e premete la freccia per selezionare OK, e subito dopo il tasto SET per confermare l’azione. Se invece siete finiti sulla schermata di reset per errore, al posto di selezionare OK spostate il cursore sull’opzione ANNULLA e poi premete il pulsante SET, in modo da interrompere subito la procedura.

Se i problemi persistono nonostante il reset delle impostazioni, se la garanzia è ancora valida allora è meglio inviare la fotocamera al centro assistenza Canon più vicino al vostro luogo di residenza.

 

Come usare la fotocamera Canon come webcam?

Alcuni modelli di fotocamere Canon, non tutti ma solo quelli che hanno la funzionalità aggiuntiva di registrazione video, all’occorrenza possono essere usati anche come webcam, però occorrono una procedura specifica e i software ZoomBrowser EX e Camtasia Studio 5.

La procedura per la configurazione è la seguente: una volta collegata la fotocamera al computer tramite il cavo USB, chiudete l’autoplay e avviate il software ZoomBrowser EX; cliccate sull’opzione Scegliere fotocamera e memory card e poi selezionate RemoteShooting, in modo da aprire la finestra video con le riprese in tempo reale.

A questo punto lasciate la finestra video aperta e avviate il software Camtasia Studio 5, selezionate l’opzione Camtasia Recorder dal menù e seguite il percorso: Strumenti – Video – Opzioni – Manuale – Live output capture; come risultato si aprirà una finestra con il tasto di registrazione, cliccatelo e comparirà una ulteriore finestrella con le funzioni di riproduzione.

Trasportate questa finestrella sulla parte superiore della finestra Remote Shooting aperta in precedenza, in modo da farle combaciare, e la procedura sarà completa. Andate su Messenger o Skype, selezionate la fotocamera Canon come webcam dal relativo menù delle impostazioni e sarete pronti per le vostre videochiamate.

 

 

 

Come utilizzare una fotocamera Canon

 

Come collegare la fotocamera Canon al PC

Il collegamento della fotocamera al PC è il modo più diretto per trasferire le foto e i video dalla scheda SD alla memoria del computer; inoltre, a seconda del tipo di fotocamera, è richiesto anche per sfruttare eventuali funzionalità aggiuntive, come l’utilizzo della fotocamera come webcam per esempio.

 

 

Il collegamento è semplice e avviene tramite il cavo USB fornito nella dotazione di accessori della fotocamera stessa, ma prima di procedere alla connessione è molto importante installare sul computer il software di gestione specifico della fotocamera, anche questo incluso di solito insieme agli altri accessori, su un supporto CD.

È importante che l’installazione del software avvenga prima del collegamento fisico tra fotocamera e computer, in modo da non comprometterne la corretta procedura. Una volta installato il software, basterà inserire il cavo USB collegandolo prima alla fotocamera, che dovrà essere spenta ovviamente, e poi al computer. Una volta compiuto questo passaggio basterà accendere la fotocamera e avviare il software, in modo da poter trasferire i file in tutta sicurezza o utilizzare eventuali funzioni aggiuntive.

Nel caso in cui siate sprovvisti del CD con il software, basterà andare sulla pagina di supporto del sito Canon e inserire il modello di fotocamera nell’apposito rigo di ricerca; come risultato otterrete un elenco di tutti i software, driver, manuali, firmware e applicazioni esistenti per quella specifica fotocamera, e potrete quindi scaricare gratuitamente quello che vi occorre, per poi installarlo direttamente dal file compresso.

 

Come connettere la fotocamera Canon Wi-Fi

Nel caso in cui la fotocamera sia una modello dotato di modulo Wi-Fi, il collegamento con il computer, per il trasferimento di foto e video in modalità wireless, segue una procedura diversa e per determinati versi molto più semplice.

Per connettersi in modalità wireless, quindi, bisogna accendere la fotocamera e accedere al menu, selezionare l’icona della funzione Wi-Fi, che sui modelli della Canon è rappresentata di solito da una chiave inglese di colore giallo, aprire il sottomenu relativo alle funzioni Wi-Fi e selezionare l’opzione di attivazione.

 

 

A quel punto bisogna attendere che il modulo Wi-Fi rilevi il computer, o il portatile, una volta comparsa la relativa icona basterà attivarla per creare una rete locale momentanea mediante la quale sarà possibile eseguire il trasferimento dei file. La procedura descritta è generica, ovviamente, quindi prima di eseguirla è sempre bene consultare il manuale d’uso della fotocamera e seguire le istruzioni prescritte per il modello specifico di fotocamera che si possiede.

 

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

0 COMMENTI