Le 8 migliori prese Wi-Fi del 2020

Ultimo aggiornamento: 22.09.20

 

Prese Wi-Fi – Opinioni, Analisi e Guida all’Acquisto

 

Le prese intelligenti sono il modo migliore per “domotizzare” la propria casa pur senza avere una predisposizione di base. Se volete selezionare un prodotto efficiente e non troppo costoso vi invitiamo a leggere le nostre recensioni, dove spiccano TP-Link Presa Wi-Fi HS100 Smart Plug, molto solida e realizzata da uno dei brand più famosi a livello internazionale per soluzioni di connettività, seguita da Teckin Presa Smart WiFi intelligente, un kit che comprende due pezzi venduti a un prezzo conveniente.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Le 8 migliori prese Wi-Fi – Classifica 2020

 

Nella classifica che trovate qui in basso abbiamo selezionato le migliori prese Wi-Fi del 2020 e, grazie ai pareri dei consumatori su questi dispositivi, siamo stati in grado di stilare una lista che vi aiuterà a capire quale presa Wi-Fi comprare senza sperperare inutilmente il vostro denaro.

 

 

1. TP-Link Presa Wi-Fi HS100 Smart Plug Alexa/Google Home

 

La prima delle offerte che prendiamo in considerazione è quella della nota azienda TP-Link, produttrice di router, modem e soluzioni intelligenti per la casa. La presa Wi-Fi HS100 ha un design particolarmente curato e basta inserirla in una presa di corrente per iniziare a interagire subito con il router Wi-Fi senza dover installare alcun HUB separato o accedere a servizi in abbonamento.

Per il controllo da remoto è possibile utilizzare la comoda applicazione funzionante con tutti i sistemi domotica TP-Link, Kasa, scaricabile gratuitamente sia su smartphone iOS sia Android, o in alternativa sfruttare assistenti vocali come Alexa di Amazon e Google Home.

Collegando luci e lampade alla presa è possibile impostare la modalità “assenza”, in modo che la presa accenda e spenga le luci a intervalli di tempo programmati, per simulare la presenza in casa e scoraggiare eventuali malintenzionati. Uno dei nei è dato però dalla sua grandezza, rivelandosi un po’ ingombrante e difficile da nascondere dietro un mobile, per esempio.

 

Pro

Compatibilità: Può essere sfruttata sia con assistenti vocali, sia tramite smartphone iOS e Android, pertanto avrete modo di controllare i dispositivi anche da remoto senza problemi.

Dissuasore: Se siete fuori casa per le vacanze, potrete fare in modo che la presa attivi automaticamente le luci, per evitare intrusioni di malintenzionati.

Consumo energetico: In standby la presa assorbe solo 1,2 watt, che tradotti in costi annuali si attestano su poco più di 2 euro.

 

Contro

Dimensioni: Non è il prodotto più sottile o più comodo da posizionare tra quelli venduti online, rivelandosi difficile da installare dietro un mobile, per esempio.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

2. Teckin Presa Smart WiFi intelligente compatibile Alexa e Google 

 

A seguire abbiamo un set costituito da due prese Teckin, per l’installazione in due punti diversi della casa, siano esse luci, ventilatori o apparecchi attivabili a distanza grazie alla compatibilità con Amazon Alexa e Google Assistant. Per farle entrare in funzione vi basterà assegnare un nome univoco a ogni presa e richiamarlo con il comando vocale ogni volta che dovrete interagire con esse. 

Per chi preferisce è anche possibile raggrupparle sotto un unico comando, utile nel caso in cui abbiate per esempio un set di luci da accendere sempre contemporaneamente. L’applicazione per cellulare Smart Life Teckin consente di gestire tutto da remoto, monitorare il consumo energetico e impostare orari, timer e conto alla rovescia per l’attivazione o disattivazione dei dispositivi collegati.

Tenendo presente che nella confezione abbiamo due prese Wi-Fi, il costo è sufficientemente contenuto e si rivela in linea con le offerte di altri brand, non permettono però il collegamento di spine a tre poli, una limitazione da non sottovalutare.

 

Pro

App: Quella per smartphone iOS e Android è realizzata al meglio, per fornire tutte le informazioni di cui potete avere bisogno, anche quelle sul consumo energetico per tenere sempre sott’occhio la spesa nel tempo.

Assistenti: L’implementazione con Alexa Echo e Google Home è perfetta e gli utenti sottolineano come non vi siano incertezze nella comunicazione di attivazione o disattivazione.

Pacco convenienza: A un prezzo concorrenziale troverete nella confezione due prese intelligenti, per chi vuole ampliare le funzionalità automatizzate della domotica.

 

Contro

Adattatori: Come molte altre prese, non sono ancora pensate per il mercato italiano e presenta collegamento Schuko sia in ingresso sia in uscita, obbligando spesso all’uso di adattatori.

Acquista su Amazon.it (€18.8)

 

 

 

3. TP-Link WiFi SmartPlug Tapo P100 Alexa/Google Home 

 

Quello proposto da TP-Link è il prodotto più economico della nostra classifica, ideale dunque per chi vuole una presa intelligente senza spendere troppo, magari poiché ancora non pienamente convinto dell’effettiva utilità della domotica.

Dopo il setup che richiede unicamente la connessione al Wi-Fi casalingo, potrete iniziare a controllare i dispositivi connessi allo Smart Plug Tapo P100 usando il vostro smartphone con app omonima oppure tramite Amazon Alexa e Google Home, assistenti vocali divenuti lo standard di riferimento.

TP-Link offre inoltre la possibilità di acquistare la presa insieme ad alcuni dei dispositivi che è possibile collegare, come una lampadina e una telecamera di videosorveglianza, entrambi realizzati per funzionare al meglio con Tapo P100. Tenendo presenti i numerosi pregi del dispositivo, bisogna però considerare anche alcuni degli aspetti negativi, per esempio gli utenti lamentano alcune traduzioni errate nell’applicazione per telefoni e un’interfaccia poco user friendly che rende l’apparecchio inadatto a chi non ha un po’ di esperienza in materia.

 

Pro

Prezzi bassi: Il costo è tra i più contenuti sul mercato e se non avete un budget elevato a disposizione, potrebbe rivelarsi la scelta migliore.

Alexa: L’integrazione con l’assistente vocale di Amazon è ottima e consente di comunicare con la presa anche quando si hanno le mani impegnate.

Accessori: Si tratta di apparecchi opzionali, tuttavia per chi volesse testare al meglio Tapo P100 è possibile acquistare anche una telecamera e una lampadina che lavorano al meglio in tandem con la presa.

 

Contro

Applicazione: Alcuni errori di traduzione e un’interfaccia poco intuitiva la rendono poco apprezzata dai consumatori che hanno avuto modo di provarla a fondo.

Acquista su Amazon.it (€9.99)

 

 

 

4. Meross Presa intelligente WiFi Smart Plug 16A 

 

La presa intelligente Meross è uno dei prodotti più venduti online grazie al suo costo contenuto e la possibilità di optare per un set da tre pezzi estremamente conveniente per chi vuole costruire un ambiente domotizzato. Il prodotto è compatibile con SmartThings, Alexa di Amazon e Google Assistant nonché il protocollo IFTTT, per automatizzare qualsiasi elettrodomestico possediate.

L’applicazione Meross, secondo quanto riportano i consumatori che hanno avuto modo di provare il dispositivo, è ben realizzata e molto intuitiva rispetto a quanto offre la concorrenza, un’ottima notizia per chi non sopporta cattive traduzioni e menù amatoriali.

Sebbene sia una presa più snella della media, anche in questo caso ci troviamo di fronte a entrata e uscita di tipo Schuko, costringendo chi non possiede questo standard in casa ad acquistare degli adattatori che rovinano l’estetica globale.

Tra le funzioni più apprezzate troviamo quella “alba/tramonto”, che consente l’accensione automatica al tramonto con spegnimento all’alba, senza doversi preoccupare di svolgere l’operazione manualmente ogni giorno.

 

Pro

Funzioni: La presa Meross garantisce una serie di utilizzi automatizzati estremamente utili, in grado di funzionare anche con IFTTT

App e comandi vocali: Come per la maggior parte dei dispositivi in vendita sul mercato, si può sfruttare sia l’applicazione, di ottimo livello, sia assistenti come quelli di Amazon e Google.

Semplice: L’installazione è veloce e non richiede una gran competenza nel campo. Vi basterà seguire le informazioni a schermo sullo smartphone per attivarla in men che non si dica.

 

Contro

Schuko: La compattezza della presa si perde quando si è costretti a utilizzarla con adattatori sia in entrata sia in uscita a causa dello standard tedesco.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

5. Zoozee Presa intelligente WiFi 16A con funzione timer 4PCS

 

Se effettuiamo una rapida comparazione con gli altri prodotti qui recensiti possiamo notare subito che il prezzo del set Zoozee è leggermente più elevato della media, tuttavia, bisogna prendere in considerazione la presenza di ben quattro pezzi all’interno della confezione. In tale ottica, si rivela un’offerta che consente di risparmiare, soprattutto se avete esigenza di posizionare più prese intelligenti in casa in modo da controllare diversi dispositivi direttamente da remoto.

Tra le caratteristiche delle prese troviamo la compatibilità con gli assistenti vocali più famosi come Alexa di Amazon e Google Home, ma qualora preferiate una gestione manuale potrete contare sull’applicazione smartphone Smart Life, sia per iOS sia per Android, che consente di intervenire direttamente sulle singole prese o addirittura temporizzarle con un timer.

L’unica pecca riscontrata dai consumatori è data dalla connessione tipo Schuko, sia in ingresso sia in uscita, fattore che obbliga in alcuni casi a utilizzare degli adattatori.

 

Pro

Set: Si tratta di una confezione da quattro pezzi, adatta a tutti gli utenti che vogliono dedicarsi alla domotica e iniziare a installare le prese intelligenti in tutta la casa.

Assistenti: Le prese funzionano sia tramite comandi vocali inviati ad Alexa e Google Assistant, sia tramite il controllo manuale da smartphone, sfruttando l’app Smart Life.

Installazione: Si rivela estremamente semplice, basta infatti collegarle alla corrente e, dopo aver agganciato il dispositivo da controllare, registrarlo nell’applicazione per smartphone.

 

Contro

Schuko: Questo lo standard utilizzato per le connessioni in uscita e in entrata, potrebbe dunque essere obbligatorio dotarsi anche di adattatori per usare alcune apparecchiature elettriche.

Acquista su Amazon.it (€45.99)

 

 

 

6. Meross Ciabatta intelligente WiFi Smart 3 Prese AC 4 porte USB

 

Spesso una sola presa intelligente per ogni stanza non basta e alcuni utenti vorrebbero collegare diversi dispositivi come notebook, caricabatterie per smartphone, luci, sistemi di riscaldamento o di raffreddamento e così via. Per evitare di creare sovraccarichi, è dunque possibile optare per delle ciabatte come quella di Meross, che presenta tre alloggiamenti AC e ben quattro porte USB. 

Da notare che, se le prime sono indipendenti e possono essere attivate e disattivate singolarmente, lo stesso non accade per gli slot USB che funzionano quindi tutti all’unisono. Nella confezione troverete un manuale di istruzioni che chiarirà qualsiasi dubbio in merito, tuttavia gli utenti sottolineano come sia in realtà superfluo dal momento che tutto ciò che c’è da sapere è chiaramente indicato sulla scatola e vi basterà scaricare l’applicazione Meross e seguire le indicazioni a schermo per mettere in funzione la ciabatta.

La compatibilità con assistenti vocali è completa, potrete quindi anche sfruttarla con Alexa e Google Assistant.

 

Pro

Non solo AC: La ciabatta presenta tre prese differenti, controllabili separatamente, ma anche ben quattro porte USB per collegare dispositivi come smartphone e notebook.

Installazione: Procedimento che, secondo i consumatori, non richiede nemmeno la consultazione del manuale incluso nella confezione per la sua semplicità e immediatezza.

App: Quella sviluppata da Meross è una delle migliori attualmente in circolazione, perfetta per gestire al meglio tutti i dispositivi collegati.

 

Contro

Design: L’estetica non è delle migliori, ha un aspetto poco moderno che potrebbe essere migliorato anche se si tratta comunque di cercare il proverbiale pelo nell’uovo.

Acquista su Amazon.it (€28.99)

 

 

 

7. Meross Presa Intelligente WiFi italiana Smart Plug 16A 

 

Analizziamo ora un’altra presa Meross, questa volta si tratta però di un’eccezione da non sottovalutare ovvero una presa italiana, in grado di essere utilizzata in tutte le case del nostro Paese senza l’uso di scomodi e antiestetici adattatori. L’applicazione, anche in questo caso, è di qualità elevata e presenta la funzione timer, per programmare accensione e spegnimento di dispositivi e luci; un grafico per monitorare i consumi degli apparecchi collegati a cadenza giornaliera, settimanale o mensile e naturalmente anche il controllo remoto diretto.

L’unica pecca riscontrata è nelle dimensioni, la presa è infatti, senza alcuna ragione apparente, più ingombrante di quelle che presentano lo standard Schuko. Per quanto riguarda invece l’utilizzo tramite assistenti vocali non sono stati riscontrati problemi di sorta, con un’ottima reattività soprattutto tramite Alexa di Amazon, per cui ricordiamo dovrete scaricare la skill Meross.

Il prezzo è solo leggermente più alto della media pertanto non influisce in modo significativo sulla valutazione globale.

 

Pro

Consumo energetico: Accedendo alla relativa schermata tramite applicazione Meross, potrete controllare in qualsiasi momento i valori su scala giornaliera, settimanale o mensile.

Presa italiana: Un vero e proprio vantaggio rispetto alla maggior parte dei prodotti venduti online che presentano il formato Schuko, poco diffuso nelle case italiane.

Applicazione: Scaricabile sia su Android sia su iOS, l’app Meross è intuitiva e semplice da usare nonostante presenti numerose funzionalità.

 

Contro

Dimensioni: Sebbene si tratti di una presa con spina italiana, le dimensioni sono superiori ad altre prese che sfruttano invece lo standard Schuko, generalmente più ingombrante.

Acquista su Amazon.it (€14.99)

 

 

 

8. Bakibo Presa intelligente WiFi 2PCS

 

Concludiamo la nostra classifica con un kit composto da due prese Wi-Fi che sembrano dei semplici adattatori Schuko. Per questa loro caratteristica sono molto meno ingombranti di altri dispositivi ma riescono a svolgere le stesse funzioni con controllo da remoto tramite applicazione, funzione timer e monitoraggio del consumo energetico degli apparecchi collegati.

Uno dei difetti riscontrati, però, è la scarsa connettività con router/modem Wi-Fi, bisogna installarle in luoghi vicini per evitare disconnessioni accidentali che rendono impossibile la comunicazione con la presa tramite applicazione smartphone. Sono comunque in grado di funzionare anche tramite assistenti vocali, ovvero il classico Google Assistant e naturalmente Alexa di Amazon, con risultati soddisfacenti.

Per scoprire dove acquistare il set di due pezzi di Bakibo non dovete far altro che cliccare sul link in basso, verrete così riportati immediatamente alla pagina del venditore dove potrete verificare tutti i dettagli relativi tramite l’accurata scheda tecnica.

 

Pro

Prezzo: Il costo è contenuto, soprattutto se consideriamo che all’interno della confezione sono presenti due prese intelligenti.

Dimensioni: Rispetto a molte offerte della concorrenza, le prese Bakibo non sono eccessivamente grandi e appaiono come dei semplici adattatori Schuko.

Controllo energetico: Tramite l’applicazione Smart Life, deputata al controllo dei dispositivi collegati, potrete anche visualizzare quanto consumano i vostri elettrodomestici.

 

Contro

Connessione: La comunicazione con l’app può talvolta interrompersi per problemi di ancoraggio alla rete casalinga. Il modulo Wi-Fi dunque non è propriamente dei migliori.

Acquista su Amazon.it (€23.99)

 

 

 

Come scegliere le migliori prese Wi-Fi

 

Il nuovo trend della domotica sta convincendo sempre più persone a puntare sulla costruzione di una “smart home”. Se anche voi rientrate in questa categoria e volete capire come scegliere una buona presa Wi-Fi che permetta di controllare in modo capillare tutti gli elettrodomestici casalinghi, allora vi invitiamo a leggere con estrema attenzione la nostra guida all’acquisto, dove sottolineiamo tutti i dettagli più importanti da prendere in considerazione.

Spazio a disposizione

Per scegliere la migliore presa Wi-Fi sul mercato non bisogna valutare solo il prezzo, che si rivela sì un fattore importante ma non la prima cosa su cui soffermarsi. Parliamo di dispositivi molto simili per funzionalità ma spesso con design e dimensioni differenti, il primo elemento da prendere in considerazione è dunque la capacità di installazione in maniera agevole nel proprio appartamento. 

Per capire se la presa sarà o meno comoda da sfruttare dovrete innanzitutto capire dove sarà installata, successivamente, se il luogo è particolarmente angusto e si trova per esempio dietro mobili, librerie, scaffali o impedimenti di altro genere, dovrete misurare lo spazio a disposizione. Con questi dati alla mano, visionate sempre la scheda tecnica della presa per dare un’occhiata alle dimensioni, confrontandole con quanto precedentemente appreso. 

Ricordate che non deve esserci solo lo spazio per la presa, ma anche quello per collegare un eventuale elettrodomestico. Qualora invece la presa casalinga non sia ostruita da alcun elemento d’arredo, non dovreste aver alcun problema di tale natura, garantendovi un più semplice posizionamento.

 

Formato

La maggior parte dei prodotti venduti online presenta un collegamento Schuko sia in entrata sia in uscita. Per gli utenti che non avessero mai sentito parlare di questo standard, si riferisce a prese e spine dalla forma tondeggiante, con due contatti cilindrici. In Italia questa scelta di design rappresenta un problema poiché si tratta di una presa di tipo tedesco che non tutti hanno in casa, fattore che costringe all’acquisto e uso di adattatori che portano a veri e propri inestetismi. 

C’è ben poco da fare in questo caso e se volete davvero una presa Wi-Fi efficiente sarete praticamente costretti a selezionare una che rientra in questa tipologia. Consigliamo di modificare una presa casalinga per fare in modo che il prodotto scelto possa agganciarsi senza problemi, eliminando la necessità di molteplici adattatori.

 

Funzioni

Veniamo dunque a variabili degne di nota, ovvero quelle sul funzionamento vero e proprio. Quando collegate un dispositivo alla presa Wi-Fi avrete accesso a una serie di operazioni tra cui rientrano timer di accensione, informazioni sul consumo energetico, capacità di interagire con altri dispositivi, programmazione in base a scenari ed eventi e così via. 

Tutto ciò deve poter essere gestito tramite il proprio smartphone o tablet, anche mentre si è fuori casa, pertanto dovrete assicurarvi dell’esistenza di un’applicazione compatibile con Android o iOS, a seconda del vostro dispositivo mobile.

Chi ha già iniziato a metter su un sistema di domotica, probabilmente avrà anche un assistente vocale in casa, come Alexa di Amazon o Google Assistant del colosso di Mountain View. Generalmente il supporto delle prese Wi-Fi è garantito sia per i prodotti della serie Echo sia per quelli Google Home, tuttavia è bene sottolineare che le prestazioni non sono sempre uguali e alcune prese potrebbero funzionare meglio o peggio con uno dei due. Per scoprire questi dettagli aggiuntivi vi rimandiamo alle nostre recensioni e le dettagliate schede tecniche dei rispettivi prodotti.

IFTTT

L’acronimo, dall’inglese If This Then That, implica una sorta di procedura base della programmazione. Si traduce in italiano con “se [succede] questo, fai quello” ed è uno standard che implica azioni e reazioni, se la vostra presa è compatibile IFTTT, per esempio, potrete scegliere di far accendere una luce collegata a essa quando state per aprire la porta di casa, utilizzando come strumento di avviso il GPS dello smartphone.

 

 

 

Come usare la presa Wi-Fi

 

Dopo aver acquistato la vostra nuova presa Wi-Fi, il primo passo da compiere per metterla in funzione è capire quale sia l’applicazione smartphone da utilizzare per il controllo remoto. Tale passaggio è molto semplice poiché troverete chiaramente indicato sulla scatola o nel manuale di istruzioni il nome dell’app, tuttavia, qualora preferiate andare a colpo sicuro, potrete anche scansionare il QR Code, procedimento che vi porterà direttamente alla pagina dell’applicazione su Google Play o App Store. Trattandosi sempre di programmi gratuiti, non dovrete pagare alcuna gabella aggiuntiva o abbonamenti nascosti, vi basterà scaricarli e installarli per iniziare a sfruttarli.

Collegamento presa

Scegliere il luogo in cui posizionarla è importante, poiché stabilirà l’uso che volete farne. Potrete infatti posizionare la presa Wi-Fi nei pressi di una lampada, per attivarla in modo automatizzato o da remoto, oppure potreste collegarci un ventilatore o una stufa, a seconda del periodo dell’anno in cui vi trovate. Alcuni utenti scelgono di collegare anche telecamere di videosorveglianza o elettrodomestici più impegnativi come lavatrici, televisori e lavastoviglie.

Nel caso delle luci, l’utilità è chiaramente percepibile: potrete infatti accenderle anche mentre siete fuori casa, magari per ingannare malintenzionati che potrebbero approfittare dell’appartamento vuoto; o anche nel caso del ventilatore o del condizionatore, che potranno iniziare a rinfrescare gli ambienti prima del vostro rientro dopo una lunga giornata lavorativa. 

Ma a cosa può servire, per esempio, collegare la presa intelligente alla lavatrice o alla lavastoviglie? Se prendiamo in considerazione i modelli più efficienti, è possibile, sempre tramite applicazione da smartphone, dare uno sguardo ai consumi elettrici effettivi riportati, per capire che impatto hanno sulla bolletta energetica le proprie abitudini in modo da modificarle se necessario per abbassare i costi di gestione di tali elettrodomestici.

Wi-Fi

Il passaggio successivo è il collegamento della presa alla rete casalinga, affinché possa ricevere comandi da smartphone o provenienti da assistenti vocali già presenti nell’ecosistema. Per tale procedura dovrete assicurarvi di aver inserito la spina nella presa, che eventuali LED su di essa siano lampeggianti e che l’applicazione su smartphone sia aperta. 

Recatevi nel menu per l’aggiunta di dispositivi e, se non trovate immediatamente il prodotto nella lista, potrete effettuare una ricerca automatica delle prese rilevabili. Seguendo le istruzioni a schermo vi apparirà poi il menu delle connessioni Wi-Fi disponibili, se non conoscete nome e password della vostra potrete facilmente scoprirli sollevando il modem/router e dando un’occhiata allo sticker posizionato al di sotto. Attenzione però, questi dati varranno solo se non avete mai modificato personalmente le informazioni di collegamento alla rete.

Se l’operazione andrà a buon fine vi uscirà un messaggio di avvenuto collegamento e potrete rinominare la presa in modo univoco, per capire sempre su quale state intervenendo da remoto. Potrete per esempio assegnare il nome dell’elettrodomestico a essa collegata o anche quello della stanza in cui si trova.

 

 

 

Domande frequenti

 

Come funziona la presa Wi-Fi?

Una presa Wi-Fi è un dispositivo che può essere collegato in qualsiasi presa casalinga e, sfruttando la connessione wireless con il router/modem, può essere controllata da remoto grazie ad applicazioni per smartphone o tramite i più celebri assistenti vocali.

Se per esempio colleghiamo alla presa Wi-Fi una lampada, accedendo all’applicazione relativa potrete decidere di attivarla anche se non siete in casa, o magari temporizzarne l’attivazione in base alle vostre esigenze. Questo discorso vale per qualsiasi apparecchio elettronico collegato alla presa intelligente, siano essi ventilatori, caricabatterie, stufe, condizionatori o simili.

Le prese Wi-Fi funzionano solo con apparecchi smart?

La risposta a questa domanda è assolutamente no! È la presa stessa a fungere da intermediario con il vostro telefono, pertanto è possibile anche collegare un vecchio dispositivo che avete in casa da decenni poiché quando attiverete la presa a cui è collegato, questo funzionerà direttamente senza dover eseguire nessuna ulteriore procedura. Non è dunque arrivato il momento di buttare via quel vetusto ventilatore privo di telecomando, ma potrete sfruttarlo ancora per un po’ prima di sostituirlo.

 

Posso collegare una ciabatta alla presa Wi-Fi?

In linea di massima è possibile effettuare questa operazione, tuttavia bisogna comunque ricordare di verificare che l’insieme dei dispositivi collegati non superi il wattaggio e l’amperaggio massimo riportati sulla confezione della presa Wi-Fi, al fine di evitare malfunzionamenti e sovraccarichi.

 

Posso usare una presa Wi-Fi senza assistenti vocali?

L’uso di Alexa di Amazon o Google Assistant non sono obbligatori per poter interagire con una presa Wi-Fi. Il loro utilizzo è comunque consigliato poiché rende molto più comoda l’attivazione o la disattivazione dei dispositivi quando ci si trova in casa, tuttavia è sempre possibile utilizzare l’applicazione relativa su smartphone per svolgere la stessa procedura.

 

Posso usare la presa Wi-Fi all’esterno?

Generalmente l’uso di questi apparecchi al di fuori dell’ambiente casalingo è sconsigliato poiché non presentano dei sistemi di protezione o impermeabilità. Pertanto, sarebbe meglio evitare il contatto con acqua, polvere, detriti e altri elementi che potrebbero comprometterne il corretto funzionamento a meno che non sia chiaramente indicata tale possibilità.

Quante prese Wi-Fi posso installare in casa?

Non esiste un limite e potrete dotare tutta la casa di dispositivi di questo tipo per trasformarla in una vera e propria smart home, con controllo diretto su qualsiasi apparecchiatura elettronica. Bisogna però prendere in considerazione che dispositivi differenti utilizzano spesso app diverse, se volete semplificarvi la vita, dunque, consigliamo vivamente di selezionare un solo brand di prese Wi-Fi, per accedere direttamente dalla stessa app ed evitando perdite di tempo per passare dall’una all’altra.

 

 

Sottoscrivere
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments