Le 5 migliori videocamere 4K stabilizzate

Ultimo aggiornamento: 07.08.22

 

Per riprese ad alta velocità e al massimo della risoluzione conviene acquistare una buona videocamera Ultra HD con stabilizzatore. Oltre alla costosa Go Pro, vediamo quali sono i modelli più gettonati di quest’anno per il loro rapporto qualità-prezzo.

 

Per anni i praticanti di sport estremi si sono chiesti come poter riprendere le loro spericolate evoluzioni o avventure senza dover per forza ricorrere ad un ingombrante telecamera. Di recente l’arrivo della Go Pro ha scosso il mondo, garantendo riprese nitide e soprattutto stabili. Le videocamere stabilizzate si presentano con una forma estremamente compatta, sono facili da trasportare e soprattutto da utilizzare in quanto non richiedono alcuna particolare tecnica. Il loro vantaggio principale sta nella possibilità di collegarle a diversi gadget per poter eseguire qualsiasi tipo di ripresa, anche quelle subacquee. 

La sopraccitata Go Pro, ovvero la action cam per eccellenza, si trova sul mercato ad un prezzo davvero alto quindi spesso viene consigliata solo ai professionisti. Chi però dispone di un budget limitato può sempre optare per dei modelli più economici, ma allo stesso tempo in grado di catturare immagini in Ultra HD. Una buona videocamera 4K deve avere determinate caratteristiche, vediamo qui di seguito quali sono le più importanti di cui tenere conto prima di acquistare un modello.

 

Qualità d’immagine

Magari avete visto ovunque il simbolo 4K, ma ancora vi state chiedendo cosa vuol dire. La risposta è molto semplice: non è altro che la sigla commerciale usata per la risoluzione di 3.840 x 2.160 pixel, spesso abbreviata anche con 2160p o UHD. In sostanza è una risoluzione quattro volte superiore all’ormai superata 1.920 x 1.080  pixel che è stata invece abbreviata con Full HD o 1080p. 

Solitamente la maggior parte delle videocamere stabilizzate 4K permette di ottenere risultati sbalorditivi, sebbene quelle migliori possono esaltare ulteriormente la qualità grazie ad un obiettivo migliore. Prima di fiondarvi ad acquistare un modello assicuratevi di avere un PC abbastanza potente per l’editing dei video! La risoluzione 4K chiede molto al proprio processore, inoltre per un editing completo avrete bisogno di uno schermo che supporti i 3.840 x 2.160 nativi. Se non ne possedete uno potete sempre editarli con un normale monitor HD, ma la risoluzione sarà scalata e quindi meno precisa.

 

 

Accessori

Sebbene la videocamera 4K si possa usare semplicemente tenendola in mano, se volete riprendere le vostre evoluzioni più spettacolari o magari attaccarla ad uno strumento musicale per realizzare un videoclip, allora avrete bisogno di accessori. Di solito quelli di base sono inclusi nella confezione, tra questi potrete trovare lacci e ganci per appendere la telecamera ad un casco o ad altre superfici solide. Molto importante è la protezione impermeabile che vi permette di effettuare riprese anche in acqua o in terreni accidentati dove la telecamera rischia di bagnarsi.

 

Stabilizzazione

Ma come fa una telecamera così piccola ad riprendere immagini in movimento senza creare il classico effetto ‘terremoto’? In realtà non esiste alcun sistema di stabilizzazione interno, piuttosto uno interno chiamato EIS con un giroscopio che rileva i movimenti e i cambiamenti della posizione. Se volete però creare video con diversi angoli di vista, allora vi suggeriamo di scegliere un buon modello che permetta di cambiarli. Quelli più comuni sono il Wide, Medium e Narrow che consentono di allargare o restringere il campo visivo.

 

AKASO Action Cam Native 4K

Il modello di AKASO è uno dei più convenienti sul mercato per il suo prezzo molto basso e la risoluzione 4K nativa che consente di catturare immagini ad altissima risoluzione, sebbene a soli 30 fps. Dispone di stabilizzazione dell’immagine elettronica (EIS) per le riprese in movimento ed è dotata di regolazione automatica della distorsione che garantisce una ripresa abbastanza precisa. Nella confezione troverete pratici accessori e due batterie ricaricabili da 1.100 mAh che consentono di usare la telecamera per lunghe sessioni senza restare a secco sul più bello.

 

ThiEYE i60 + Action Camera 4K

Il design particolare di questa mini telecamera e il suo prezzo davvero interessante la rendono una delle offerte più interessanti sul mercato. Se non pretendete troppo e volete provare a usare questa tipologia di videocamera, allora ve la consigliamo caldamente. Permette di eseguire riprese in 4K, 2,7K e nei classici 1080p, in quest’ultimo formato anche a 60 fps. Dispone di telecomando wireless da applicare al polso per poter controllare le funzioni della telecamera mentre questa è attaccata al casco o su altre attrezzatura. La custodia impermeabile IP68 è ideale per riprese subacquee fino a 60 metri.

 

APEMAN 4K Action Cam

Quando si cerca un’action cam dal costo davvero basso bisogna essere disposti a scendere a compromessi: questa videocamera infatti non è proprio tra le più resistenti in commercio. Tuttavia ve la raccomandiamo se ne cercate una ‘da battaglia’ e non avete esigenze particolari. Sebbene riesca a catturare immagini in 4K, il numero di fotogrammi al secondo è limitato a solo 25, decisamente sotto la media.

 

 

COOAU Action Cam HD

Con una buona scelta tra le varie risoluzioni, compreso il 4K, questa telecamera vi permette di creare video ad altissima risoluzione o sacrificare un po’ di dettaglio per poter ottenere più fps, fino a un totale di 120 per le riprese in 720p. Dispone di alcune funzioni interessanti come l’autoscatto, la registrazione continua e la regolazione automatica del bianco. Non aspettatevi una grande resistenza, in quanto i componenti non sono proprio di altissima qualità.

 

GoPro HERO7 Black

La versione 4K della Go Pro Hero 7 si presenta con un design semplice, ma allo stesso tempo elegante. I materiali resistenti sono ideali per le riprese più spericolate per lo sport estremo, non a caso la marca è una delle più gettonate tra gli atleti professionisti delle discipline ‘pericolose’. Il vantaggio principale della videocamera sta nella possibilità di catturare immagini in 4K a ben 60 fps, praticamente il massimo a livello di spettacolo visivo. Il suo unico problema è il costo davvero eccessivo che la rende adatta solo a chi sa già come usare una action cam. 

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

0 COMMENTI