Le migliori regolazioni per vedere la TV in modo ottimale

Ultimo aggiornamento: 20.11.19

 

Il mercato dei televisori si evolve continuamente, sempre con nuove tecnologie che soppiantano quelle vecchie e miglioramenti della qualità delle immagini. L’ultimo trend in materia è il 4K, conosciuto anche come Ultra HD. Ma di cosa si tratta? Avrete sicuramente sentito parlare di risoluzione e delle sigle HD Ready e Full HD.

Ebbene, la risoluzione è la quantità di pixel che uno schermo è in grado di visualizzare e l’insieme di questi pixel forma l’immagine completa che possiamo vedere in TV. La risoluzione chiamata HD Ready corrisponde a 1.280 x 720 pixel mentre il Full HD è pari a 1.920 x 1.080 pixel. Sebbene siano vicini come valori c’è una grande differenza qualitativa. Provate dunque a immaginare un video in Ultra HD che ha una risoluzione doppia rispetto al Full HD, ovvero 3.840 x 2.160 pixel.

Chi vuole il meglio sceglie sicuramente un TV 4K dal momento che è un investimento per il futuro, dove i contenuti video si allineeranno con questo standard.

Non si può però prendere in considerazione solo questo fattore e bisogna ricordare che anche la connettività ricopre un ruolo fondamentale. Un TV oggi dispone di molte uscite e porte per collegare i dispositivi più disparati. Assicuratevi dunque che abbia almeno due slot HDMI, per collegare console da gioco per esempio, un’uscita ottica qualora abbiate intenzione di acquistare anche una soundbar per potenziare il lato audio e ottenere un impianto Home Cinema e, infine, anche le porte USB.

Queste ultime consentono il collegamento di dispositivi di archiviazione esterna come chiavette e hard disk, dove potrete salvare i vostri file video e immagini da riprodurre direttamente sullo schermo del TV, oltre che di periferiche ottime per la navigazione internet come mouse e tastiere qualora optiate per un televisore smart, dotato quindi di modulo Wi-Fi per agganciarsi alla connessione casalinga.

 

Come regolare il televisore

Se avete acquistato un nuovo TV ma la qualità delle immagini non vi soddisfa appieno, sappiate che entrando negli appositi menù è possibile modificare a piacimento alcuni valori che potrebbero migliorare la visibilità di ciò che appare sullo schermo, avvicinandosi maggiormente alla qualità dell’immagine originale così come è stata concepita inizialmente.

Il regista di un film, per esempio, stabilisce attentamente tutti i parametri e i criteri in post-produzione, scegliendo gradazioni cromatiche e luminosità di ogni singola scena. Per far sì che l’idea del regista resti fedele anche sul vostro schermo potrete eseguire dei semplici passaggi, scaricando l’applicazione gratuita Regolo USB, si tratta di un pacchetto di video in formato MP4 che potrete eseguire sul vostro televisore per effettuare una regolazione di tutti i singoli valori.

 

 

Profili

Dopo aver collegato la chiavetta USB o il supporto di archiviazione esterno con i file per la regolazione al vostro TV, dovrete scegliere uno dei profili standard che il televisore mette a disposizione. Nel menù di regolazione delle immagini solitamente potrete scegliere tra un profilo standard, uno cinema, uno sport e così via. Per queste regolazioni potete puntare al profilo cinema, per esempio, selezionandolo.

Il primo valore da andare a modificare è la luminosità, ricordatevi prima di iniziare di creare nella stanza condizioni di luce neutre, né troppo buio né troppo luminoso. Iniziate aprendo il file “luma.mp4”. Vedrete dei numeri in alto e in basso. Al numero 16 corrisponde il nero di riferimento, il più basso raggiungibile dal TV. Modificate la luminosità dal menù avendo cura che la barra 16 non sia più visibile e la barra 17 lo sia leggermente.

Per un’ottima regolazione tutto ciò che viene prima del 17 deve essere completamente oscurato, mentre dal 17 in su le barre devono essere chiaramente visibili.

Non intervenite invece sul valore “retroilluminazione” che può essere lasciato nella sua posizione standard.

 

Contrasto e colore

Subito dopo la luminosità si può passare al file chiamato “contrasto.mp4”. Anche in questo caso, aprendo il file, vi troverete dei numeri in alto e in basso. Per quanto concerne il contrasto si parla di bianco di riferimento, corrispondente alla barra 235. Regolate quindi i valori dal menù finché a lampeggiare siano le barre comprese tra 230 e 234. Dal 236 in poi non dovrete vedere alcun tipo di lampeggiamento.

È opportuno eseguire anche il file “verifica.mp4” per controllare che sia la luminosità sia il contrasto siano ben regolati. In caso contrario ripetete il processo relativo alla luminosità dal momento che il contrasto potrebbe in parte sfasare altri valori.

Il procedimento non è ancora finito e dovrete continuare con la temperatura del colore che si misura in gradi Kelvin. Nella maggior parte dei casi la temperatura è impostata su “freddo” poiché meno faticosa per l’osservatore, l’opzione migliore sarebbe però “caldo”. La scelta, in questo caso, spetta a voi. Se avete problemi agli occhi e non volete stressarli eccessivamente potete lasciare l’impostazione su freddo. Se invece non avete grossi problemi potrete selezionare l’impostazione “caldo” per la durata della visione del film.

 

 

Nitidezza

Infine dovrete regolare la nitidezza, un parametro che potrebbe creare degli artefatti. Modificando tale valore, infatti, non si fa altro che creare una maschera di contrasto che fa risaltare l’immagine.

Aprite il file MP4 relativo a questo valore e modificate il valore verso l’alto finché non iniziano ad apparire dei bordi intorno alle linee nere su sfondo grigio. In caso iniziate a vedere linee bianche attorno a quelle nere capirete che vi siete spinti troppo in là e che è il caso di abbassare la nitidezza.

Seguendo questi passaggi, sicuramente un po’ laboriosi e che richiedono una certa attenzione, potrete regolare al meglio il vostro nuovo televisore e godervi un film proprio così com’è stato concepito, senza alterazioni visive di alcun tipo.

 

 

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 voti, media: 5.00 su 5)
Loading...