Blu Myblu – Recensione

Ultimo aggiornamento: 29.06.20

 

Principale vantaggio

Nonostante le dimensioni colpisce l’autonomia della batteria, che dura più a lungo di quanto si possa immaginare e che inoltre si ricarica più velocemente della maggior parte delle sigarette elettroniche in commercio. Prezzo molto vantaggioso.

 

Principale svantaggio

Per controllare quanto liquido sia rimasto da svapare è necessario rimuovere il “Pod”, cosa che è un po’ noiosa da fare soprattutto se non si hanno entrambe le mani libere.

 

Verdetto: 9.8/10

Myblu è una sigaretta elettronica con un design elegante e accattivante e ha dimensioni molto ridotte. Ha un prezzo basso, quindi può essere una buona scelta per chi vuol provare a cambiare modo di fumare senza spendere una grande cifra.  

Acquista su Amazon.it (€16,9)

 

 

DESCRIZIONE CARATTERISTICHE PRINCIPALI

 

Design e dotazione

Myblu è una sigaretta elettronica (chiamata anche vaporizzatore) per principianti ultraleggera e compatta che si basa sull’introduzione di “Pod” ovvero piccole cartucce che contengono l’aroma e che sono facilmente sostituibili, visto che ognuno consente una “fumata” che corrisponde all’incirca a due pacchetti di normali sigarette.

Il dispositivo pesa 16,5 grammi, e arriva fino a 21 grammi con un Pod pieno inserito. Con 106 mm x 18 mm è anche una delle sigarette elettroniche più compatte in circolazione. Il suo design è molto ricercato, sobrio e al tempo stesso elegante ma che si sente bene quando è in mano non dando la sensazione di utilizzare un prodotto di bassa qualità.

Il kit viene fornito con sigaretta elettronica Myblu, un cavo USB, un manuale utente e un Pod al gusto di tabacco. Per iniziare a utilizzare questa sigaretta elettronica (ecco i migliori modelli) è necessario assicurarsi che il dispositivo sia completamente carico,. Se lo è basta prendere il Pod dalla confezione di plastica, inserirlo nell’apertura della batteria e inspirare dal boccaglio. Quando il Pod è vuoto, basta sostituirlo con uno nuovo. Niente di più facile.

La batteria viene fornita con due “ritagli” a forma di U che permettono di tenere sotto controllo la quantità di liquido rimasta all’interno del Pod. Sfortunatamente, la parte inferiore non è visibile, quindi quando tale liquido si sta per esaurire sarà necessario rimuovere il Pod per controllare. Operazione questa che va fatta non molto spesso, o quanto meno in base all’utilizzo, visto che un Pod corrisponde all’incirca a due pacchetti di sigarette, ovvero a fumare 40 “bionde”.

L’aspirazione del liquido che diventa vapore è molto comoda e imita quella di una normale sigaretta. Myblu produce anche una sorprendente quantità di vapore caldo, soprattutto considerando le dimensioni del dispositivo.

 

Durata della batteria e ricarica

Myblu viene fornito con una batteria da 350 mAh, che potrebbe non sembrare molto, ma in realtà è sorprendentemente grande per un dispositivo delle sue dimensioni. Bisogna aspettarsi che duri almeno quanto un Pod inserito, il che è vero perché, ovviamente a seconda della frequenza di utilizzo, può arrivare tranquillamente durare oltre una giornata intera. 

Ogni volta che si fa un “tiro” si illumina il solo LED presente, che indica lo stato della batteria. Se a ogni svapo il LED produce una luce blu, si ha ancora ancora almeno il 20% della batteria e questo è anche il colore che indica 100%. Se diventa di colore arancione rimane tra il 19% e il 5% di autonomia. Se il LED si colora di rosso, siamo agli sgoccioli, ovvero non si ha più del 4% di batteria.

La luce rimane rossa anche quando la batteria è in carica e si spegne quando raggiunge il 100%. Una ricarica completa richiede tra i 25 e i 30 minuti, il che è un tempo molto veloce rispetto alla maggior parte delle sigarette elettroniche della concorrenza. Infine, il dispositivo si ricarica tramite normale porta micro USB, a differenza delle prese proprietarie che molti dei concorrenti diretti di Myblu utilizzano per obbligare al’acquisto di un caricabatterie compatibile, se si vuole un secondo da avere a portata di mano o nel caso quello in dotazione si guasti.

 

Pod disponibili

Al momento Blu mette a disposizione quindici aromi che si possono utilizzare con la sigaretta elettronica, suddivisi tra “Freschi”, “Tabaccosi e cremosi” e “Fruttati”. Si va dal classico gusto “Tobacco” a “Intense Multiflavor”, passando per gusti un po’ ricercati come “Caffè Latte” o “Green Apple”. 

La scelta si riduce in base alla gradazione di nicotina che contiene ogni aroma, selezionabile tra 0%, 0,8% e 1,6%. Ogni confezione contiene due Pod, e il prezzo è di 8 euro. Sono ormai molti i tabaccai che vendono gli aromi, ma volendo si possono acquistare direttamente dal sito Blu.

 

Acquista su Amazon.it (€17,17)

 

 

Sottoscrivere
Notifica di
guest
0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments