Come fare video con una reflex Nikon

Ultimo aggiornamento: 14.08.22

 

Le macchine fotografiche digitali moderne permettono di realizzare video ad alta risoluzione, una funzione che molti trovano utile per poter catturare scene in movimento.

 

La maggior parte delle reflex Nikon (ecco i migliori modelli) più vendute consente di riprendere video. Sebbene questa non sia la loro funzione principale, ci sono diversi esperti e amatori che hanno studiato diversi metodi per la cattura di video ad alta qualità che si possono utilizzare per v-log, interviste, riprese di eventi sportivi e tanto altro. 

I migliori modelli riescono a catturare video in 4K a 30p, mentre quelli con quelli meno costosi ci si dovrà ‘accontentare’ di video in HD a 30 o 60p. Per fare un buon video con la vostra reflex non basta selezionare la funzione di registrazione e puntare l’apparecchio sulla scena da riprendere. Bisogna seguire alcune regole per poter settare correttamente la macchina fotografica e ottenere il miglior risultato possibile. 

Prima di tutto vi toccherà leggere il manuale. È vero, nessuno lo fa più ormai, ma se volete imparare davvero a usare questa e altre funzioni, il manuale d’istruzioni è la migliore fonte. Nel caso invece non abbiate voglia di farlo, allora potete settare la vostra reflex in modalità automatica per i filmati e lasciare che il processore integrato faccia il suo lavoro.

Vediamo quali sono le strategie principali da seguire per fare un buon video con la reflex, che sia una ripresa outdoor all’insegna dell’avventura o una indoor per un v-log.

 

Posizione

I video solitamente vengono mossi. Nessun fotografo o videomaker al mondo ha una mano così ferma da non far oscillare l’apparecchio, quindi per fare dei video di buon qualità vi toccherà investire e comprare un cavalletto. Non dovete spendere troppo, vi basterà un modello ‘entry level’ che tenga stabile la macchina fotografica. 

Se invece volete proprio risparmiare, usate un punto d’appoggio come un tavolo, una scrivania o una pila di libri. Per le riprese in movimento dovrete per forza usare uno stabilizzatore, altrimenti produrrete il cosiddetto ‘rumore’ che potrebbe rovinare la ripresa.

 

 

Lo sfondo

Se volete girare un v-log o lanciare il vostro canale di streaming, vi servirà un buono sfondo. Solitamente si utilizza un panno blu o verde che in seguito viene eliminato facilmente con un video editor, oppure sostituito con qualcos’altro per rendere il video più interessante. Nel caso usate dei cartelloni, posizionatevi tra questi e la reflex in modo da coprire tutta la stanza.

 

Messa a fuoco

Come per le fotografie, anche i video richiedono la corretta messa a fuoco in modo da poter ottenere il risultato visivo migliore a seconda del soggetto ripreso. Potete sia impostarla manualmente sia automaticamente, in ogni caso vi converrà modificarla usando un video editor sul vostro PC che vi permetterà anche di correggere eventuali errori.

 

Il suono

La registrazione dell’audio con le reflex non è proprio il massimo. D’altronde il microfono di queste macchine fotografiche è abbastanza piccolo, quindi difficilmente riuscirà a catturare correttamente la vostra voce o altri suoni prodotti nell’ambiente. Se fate riprese all’aperto aspettatevi di sentire il classico ‘rumore’ prodotto dal vento. In questo caso dovrete acquistare un microfono di qualità più alta da applicare alla vostra macchina fotografica, oppure registrare l’audio con uno smartphone o un registratore per poi montarlo sulle immagini in fase di editing.

 

Editing

Difficile creare un buon video da mettere sul web senza fare un po’ di sano editing. Procuratevi un programma (ce ne sono alcuni gratis molto validi) e salvate tutti i filmati che vi servono sul computer. L’editing richiede un po’ di studio delle varie funzioni del programma e un po’ di fantasia nel montare il video in modo che risulti interessante. Studiate i manuali che trovate online o guardate tutorial che vi possano aiutare a capire come iniziare a editare un filmato.

 

Copione

Nel caso vogliate creare un v-log su YouTube vi conviene scrivere un vero e proprio copione da seguire. A pochi piacciono i video improvvisati e i v-logger che non sanno cosa dire, quindi sforzatevi di scrivere le frasi che dovrete dire durante il filmato.

 

Attenzione all’esposizione

Se riprendete all’aperto non avrete troppi problemi, ma se volete realizzare video in un ambiente chiuso allora vi toccherà regolare leggermente l’esposizione e l’illuminazione in modo da ottenere un risultato decente. Ovviamente nessuna fotocamera reflex potrà mai arrivare al livello qualitativo di una vera e propria videocamera, quindi non aspettatevi miracoli. Con un po’ di editing però potreste riuscire a cavarvela senza troppi grattacapi.

 

 

Memoria e batteria

I video ad alta risoluzione occupano parecchia memoria della macchina fotografica, quindi è sempre bene tenere conto di quanto spazio avete a disposizione, altrimenti potreste rischiare di non riuscire a finire le riprese di un video molto lungo. Per aumentarlo potete usare delle schede SD, oppure fare un backup dei video e delle foto sul vostro computer. Per quanto riguarda la batteria, anche questa viene usata in modo intensivo dalla modalità video, per questo se state riprendendo in casa, tenete la macchina fotografica attaccata al caricatore.

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

0 COMMENTI