Come usare le cuffie Beats

Ultimo aggiornamento: 22.04.24

 

Come abbiamo già evidenziato, il brand Beats è stato acquisito nel 2014 da Apple, divenendo di fatto una branca dell’azienda di Cupertino.

Ciò che caratterizza i prodotti della mela morsicata è la semplicità di utilizzo, una filosofia plug & play molto apprezzata dagli utenti di tutto il mondo, quindi anche le cuffie in questione, soprattutto quando associate a Mac o iPhone, sono immediatamente utilizzabili.

Tutto ciò che bisogna fare è collegarle tramite il cavo al prodotto e potrete immediatamente sfruttare tutta la loro potenza.

 

Collegare le cuffie wireless

Nel caso in cui abbiate acquistato i più nuovi prodotti senza fili, non c’è nulla da temere poiché il “pairing”, ovvero l’accoppiamento tra dispositivo sorgente e cuffie, è di una semplicità disarmante.

Innanzitutto assicuratevi che su smartphone, Mac, PC o qualsiasi altro dispositivo sia attivo il bluetooth, dopodiché, con le cuffie cariche, premete il pulsante di accensione per qualche secondo. 

Non appena si accenderanno dovrebbero essere rilevate e potrete individuarle sul display. Seguendo le indicazioni a schermo porterete a termine la procedura nel giro di qualche secondo e così, la prossima volta che vorrete utilizzarle, vi basterà accenderle e saranno immediatamente attive, senza bisogno di ripetere la configurazione.

 

Come ricaricare le cuffie

Quelle wireless dispongono di una batteria interna che può durare da un minimo di 9 ore fino a oltre 20 in base al modello acquistato. Quando il livello di carica sarà però troppo basso, dovrete necessariamente collegarle, tramite cavo USB o micro USB incluso nella confezione, a un caricatore esterno o anche al vostro computer.

La maggior parte delle cuffie Beats è dotata di tecnologia Fast Fuel, che permette in 10 minuti circa di avere ben 3 ore di utilizzo, perfetto per chi è sempre di corsa e dimentica di metterle in carica.

Controllo riproduzione

Sui padiglioni potrete trovare dei pulsanti relativi a diverse funzioni. Quelle basilari permettono di cambiare traccia, muovendosi in avanti o all’indietro all’interno di una specifica playlist, oppure alzare e abbassare il volume di riproduzione, senza dover intervenire ogni volta sul dispositivo sorgente.

Se le cuffie sono dotate di microfono, è possibile anche rispondere alle chiamate in entrata su smartphone, vi basterà premere una volta il pulsante “b”, solitamente posizionato sul padiglione sinistro.

 

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

0 COMMENTI