Le 8 migliori cuffie Beats del 2020

Ultimo aggiornamento: 24.11.20

 

Cuffie Beats – Opinioni, Analisi e Guida all’Acquisto

 

La scelta di un paio di cuffie oggigiorno è divenuta estremamente complicata poiché ve ne sono di specifiche per ogni tipo di utilizzo. È possibile trovare quelle over-ear, in-ear oppure on-ear per non parlare di connettività e compatibilità. Tra i migliori prodotti Dr. Dre che abbiamo avuto modo di selezionare per voi, troviamo Beats by Dr. Dre Solo3, dall’autonomia estremamente elevata e dunque pensate per chi è sempre fuori casa, seguite da Beats by Dr. Dre EP, un po’ più scomode poiché presentano il cavo di collegamento ma anche molto più economiche.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Le 8 migliori cuffie Beats – Classifica 2020

 

Se non sapete quali cuffie Beats comprare, vi invitiamo a leggere con estrema attenzione le nostre recensioni, che potete trovare direttamente qui in basso. Abbiamo infatti analizzato i prodotti by Dr.Dre per capire quali potessero essere le migliori cuffie Beats del 2020, sottolineando pro e contro di ogni modello.

 

 

1. Beats by Dr. Dre Solo3 Wireless bluetooth 

 

La prima delle offerte che abbiamo avuto modo di vedere è Solo3, cuffie Beats wireless che sfruttano il bluetooth per collegarsi a smartphone o PC e Mac, per potersi muovere liberamente anche in casa senza l’ingombro di alcun filo, ormai una costante per quanto riguarda i prodotti di concezione moderna.

Se un tempo le cuffie Beats erano caratterizzate principalmente dalla loro profonda riproduzione dei bassi, con Solo3 assistiamo a un rinnovato equilibrio, con prestazioni che potremmo definire morbide e bilanciate, dando importanza anche agli alti e ai medi. Il collegamento con dispositivi Apple è molto semplice e vi basterà accoppiare le cuffie selezionando la voce relativa nel centro di controllo di iPhone o Mac, senza bisogno di installare driver o alcunché.

Tra i pregi che i consumatori hanno riscontrato, però, abbiamo soprattutto un’autonomia tra le più elevate sul mercato: fino a 40 ore di utilizzo. Anche qualora si scarichino, con la tecnologia Fast Fuel, una ricarica di 5 minuti vi permetterà fino a 3 ore di ascolto.

 

Pro

Setup: Le cuffie sono pensate per lavorare immediatamente con Mac e iPhone, basterà selezionarle dal menù e potrete utilizzarle immediatamente senza alcuna installazione.

Durata: L’autonomia delle Solo3 è il fiore all’occhiello del prodotto, consentono di ascoltare musica per circa 40 ore e diversi consumatori riportano un uso di almeno un mese prima di effettuare una ricarica.

FastFuel: Se siete in ritardo e dovete recarvi a lavoro ma vi rendete conto che le cuffie sono scariche, non c’è da temere poiché questa tecnologia garantisce una ricarica rapida.

 

Contro

Resistenza: I materiali utilizzati sono sì soddisfacenti ma considerata la fascia di prezzo ci si aspetterebbe qualcosa in più. Bisogna trattarle con il massimo riguardo.

Acquista su Amazon.it (€145.76)

 

 

 

2. Beats by Dr. Dre Beats EP con filo senza batteria.

 

Chi volesse scovare un paio di cuffie Beats, tra i prodotti venduti online, che non costino un occhio della testa, potrebbe prendere in considerazione le EP by Dr. Dre. Il modello in questione ha un prezzo contenuto, soprattutto se confrontato con le altre proposte del brand, e il motivo di tale convenienza però è da ricercarsi nelle modalità di collegamento. In questo caso infatti non si tratta di un prodotto wireless con batteria ma presenta il classico cablaggio compatibile con qualsiasi dispositivo.

Perché sceglierle dunque se non abbiamo la comodità dell’assenza di cavi? La risposta è da ricercarsi nella qualità del suono che, come per altre cuffie by Dr. Dre, è elevata e garantisce un bilanciamento tra bassi, medi e alti piacevole.

L’unico inconveniente, trattandosi di cuffie on-ear, è che il padiglione potrebbe risultare un po’ troppo piccolo per alcuni utenti, appoggiandosi quindi sull’orecchio e a lungo andare creare fastidio localizzato.

 

Pro

Prezzo: Sebbene sia comunque elevato rispetto ad altre cuffie on-ear, se facciamo una comparazione con modelli simili by Dr. Dre, riscontriamo subito una netta convenienza.

Audio: La qualità si fa sentire tutta, con bassi profondi e toni cristallini che esaltano qualsiasi tipo di musica ascoltiate, non solo moderna.

Colori: Per chi ama andare oltre i classici colori, bianco e nero, è possibile scegliere altre due tonalità ovvero blu scuro e rosso intenso.

 

Contro

Pressione: Gli auricolari premono un po’ troppo sui padiglioni, chiaramente avvertibile dopo un paio d’ore di utilizzo. Chi è abituato a cuffie on-ear conosce l’effetto ma tutti gli altri potrebbero restare delusi.

Acquista su Amazon.it (€48.35)

 

 

 

3. Beats by Dr. Dre Powerbeats Pro Auricolari wireless bluetooth

 

Gli auricolari più venduti della nostra lista sono i Powerbeats Pro, che presentano un nuovo modo di concepire l’ascolto musicale. Compatti e semplici da indossare, al loro interno presentano chip per cuffie Apple H1 e bluetooth di classe 1, con un raggio d’azione elevato per interagire con dispositivi iOS e Android anche se non immediatamente nelle vicinanze. 

Perfetti quindi non solo per la riproduzione di tracce, fino a 9 ore di ascolto, ma grazie al design studiato per resistere all’acqua e al sudore, diventano i migliori compagni di allenamento quando si va in palestra o si esce per una corsetta.

Su entrambi gli auricolari è possibile trovare comandi per controllare i brani e il volume, inoltre i sensori ottici e gli accelerometri fanno partire automaticamente la musica quando iniziate a muovervi. Non ci si può aspettare, però, lo stesso livello di performance che potrebbero restituire delle cuffie over-ear, che in quanto a potenza e pulizia audio restano ancora imbattute.

 

Pro

Per sportivi: Chi ama allenarsi in qualsiasi contesto e al tempo stesso ascoltare la propria musica preferita, troverà negli auricolari Powerbeats Pro la scelta più adatta alle proprie esigenze.

Waterproof: La resistenza all’acqua e al sudore è un elemento essenziale per degli auricolari che devono essere usati in ambito sportivo.

Comandi: Presenti su entrambi gli auricolari, servono per cambiare tracce e alzare o abbassare il volume, rendendo il prodotto di semplice utilizzo.

 

Contro

Qualità audio: Sebbene si riveli soddisfacente, è comunque da ritenersi di livello medio-basso per gli audiofili che potrebbero preferire loro delle cuffie over-ear molto più performanti.

Acquista su Amazon.it (€175.33)

 

 

 

4. Beats Studio3 bluetooth cuffie con cancellazione del rumore

 

Le Studio3 sono le cuffie wireless Beats per eccellenza, la perfetta fusione tra estetica e tecnologia. Abbiamo infatti delle colorazioni particolari che vanno oltre la concezione monocroma, presentando per esempio un pattern mimetico, sia in versione sabbia del deserto sia foresta, oppure un design unico realizzato dal calciatore Neymar.

Per quanto riguarda invece l’aspetto puramente tecnologico, troviamo il meccanismo proprietario Pure ANC, ovvero la cancellazione attiva del rumore che blocca qualsiasi tipo di rumore ambientale sfruttando algoritmi evoluti.

L’autonomia garantita è di circa 20 ore, ridotta del 30% qualora si abbia sempre attiva la cancellazione del rumore. Inoltre, come per altri modelli moderni, presenta il Fast Fuel, ovvero la ricarica rapida che con 10 minuti circa permette di ottenere almeno 3 ore di ascolto.

La qualità audio è elevata, tuttavia se consideriamo il costo, ci si aspetterebbero le migliori prestazioni in assoluto. Ciò non corrisponde però alla realtà ed è ancora prerogativa di altri brand specifici. Ciononostante, non hanno lo stesso appeal dei prodotti by Dr. Dre, ancora superiori in quanto a design.

 

Pro

Comfort: Le cuffie sono molto comode da indossare e possono essere utilizzate per molte ore senza avvertire alcuna pressione, peso o fastidio sul padiglione auricolare.

Cancellazione del rumore: Sfruttando il Pure ANC, le Studio3 possono garantire il migliore isolamento attivo da rumori esterni, in qualsiasi ambiente vi troviate.

Autonomia: La durata massima è di 20 ore, un po’ meno se attiva la cancellazione del rumore, e con soli 10 minuti di ricarica è possibile continuare a usarle per almeno 3 ore.

 

Contro

Prezzo: Il costo è davvero elevato e non tutti gli utenti potrebbero prenderle in considerazione, soprattutto quelli che sono alla ricerca della migliore qualità audio sul mercato, cosa che le Solo3, nonostante le loro ottime prestazioni, non sono in grado di garantire.

Acquista su Amazon.it (€199)

 

 

 

5. Beats by Dr. Dre Auricolari Powerbeats3 Wireless bluetooth

 

Gli auricolari Powerbeats3 di Dr. Dre sono pensati per agganciarsi al padiglione e restare saldamente ancorati durante la giornata, sia che li sfruttiate per lavorare, magari rispondendo alle chiamate in entrata, sia che li usiate in modo più intensivo per ascoltare musica mentre praticate sport.

A tal proposito garantiscono una perfetta impermeabilità e resistenza a gocce d’acqua e sudore, con cui si potrebbero trovare a fare i conti qualora vi alleniate outdoor o indoor. Uno dei problemi riscontrati con la versione bianca del prodotto è che col tempo, a causa di fattori esterni, potrebbe ingiallire, un fattore decisamente antiestetico e che ha portato gli utenti a preferire soprattutto il colore nero.

Nella confezione troverete, oltre agli auricolari stessi, anche una morbida custodia per il trasporto, otto gommini di misure diverse per adattarli meglio al condotto uditivo e un cavo micro USB per la ricarica, a onor del vero un po’ troppo corto.

 

Pro

Autonomia: Gli auricolari hanno una batteria che dura 12 ore, notevole se consideriamo la loro compattezza. Inoltre dispongono di Fast Fuel, per ricariche rapide.

Compatibilità: Sebbene con prodotti Apple sia più semplice il setup, sono compatibili anche con PC e smartphone Android.

Accessoriati: Nella confezione sono presenti anche i gommini per adattarli al meglio al vostro orecchio e una custodia per trasportarli.

 

Contro

Cavo: Quello micro USB per la ricarica è un po’ troppo corto e per un uso confortevole dovrete valutare la possibilità di sostituirlo con un cavo più lungo.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

6. Beats by Dr. Dre Studio Over-Ear wireless bluetooth

 

Le over-ear Studio by Dr. Dre possono essere considerate le migliori cuffie Beats per chi punta alla comodità e al comfort di utilizzo. Rispetto ad altri modelli, pensati unicamente per l’ascolto musicale, qui abbiamo un microfono integrato e controlli sui padiglioni stessi per gestire non solo i propri brani preferiti ma anche chiamate in arrivo sul proprio smartphone.

La batteria interna ha un’autonomia di 12 ore con bluetooth, inferiore rispetto ai dispositivi più nuovi ma comunque più che adeguato per un uso intermedio, che prevede almeno un paio d’ore di ascolto al giorno.

Tra i pregi evidenziati dai consumatori abbiano la doppia scelta cromatica che vede da un lato la colorazione oro, brillante e d’impatto, dall’altro quella denominata “cielo blu metallizzato”, più scura ma molto elegante.

Non mancano le migliori tecnologie come la modalità ANC, per la cancellazione attiva del rumore e godersi in pace la propria musica preferita senza preoccuparsi di fastidiose interferenze esterne.

 

Pro

Colori: Nonostante troviamo solo due varianti cromatiche, sono entrambe molto eleganti e degne di nota, adatte per utenti che vogliono qualcosa d’impatto e piacevole alla vista.

Noise canceling: La cancellazione del rumore ANC è tra le migliori sul mercato, vero e proprio vanto delle cuffie Beats by Dr. Dre.

Non solo musica: Qualora vogliate utilizzarle anche per comunicare, ciò è possibile grazie al microfono integrato che permette di passare immediatamente alle chiamate in entrata o in uscita.

 

Contro

Autonomia: La durata è inferiore rispetto ai modelli più nuovi, un inconveniente per alcuni consumatori che non hanno tempo di ricaricarle con una certa costanza.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

7. Beats by Dr. Dre urBeats3 auricolari con filo e jack da 3,5mm

 

Per chi vuole spendere poco ma non ha intenzione di rinunciare al design proposto da Beats, esistono degli auricolari dal costo contenuto, con cavo jack da 3,5 mm per il collegamento, come urBeats3.

Questi sono compatibili con qualsiasi tipo di smartphone, sia dotato di iOS sia Android e permettono una comodità di utilizzo notevole grazie al cavo piatto, pensato per evitare i fastidiosi grovigli quando lo si infila in tasca, e una dotazione di copriauricolari di quattro dimensioni diverse per personalizzare l’isolamento acustico.

L’unico inconveniente è dato dalla predominanza di bassi durante l’ascolto musicale, caratteristica ricercata da alcuni acquirenti relativamente alla riproduzione di specifici brani moderni. Non possiede dunque la complessità sonora riscontrabile in cuffie dal costo più importante.

Per scoprire dove acquistare gli auricolari urBeats3 non dovrete far altro che cliccare sul link in basso, che vi porterà sulla pagina del venditore dove potrete dare anche un’occhiata approfondita alla scheda tecnica del prodotto.

 

Pro

Prezzi bassi: Il costo è decisamente contenuto se consideriamo che si tratta di un paio di cuffie del brand Beats. Può essere un ottimo acquisto per l’ascolto quotidiano, mentre si usano mezzi di trasporto, per esempio.

Dotazione: Nella confezione sono presenti anche copriauricolari di quattro dimensioni, per far sì che questi si adattino al meglio all’orecchio e isolino dai rumori esterni.

Bassi potenti: Nonostante le dimensioni ridotte, la riproduzione dei bassi è sempre di qualità, proprio come da tradizione Beats by Dr. Dre.

 

Contro

Medi e alti: Non tutti i generi musicali, però, beneficiano della potenza dei bassi e in alcuni casi l’ascolto non è cristallino o propriamente perfetto.

Acquista su Amazon.it (€30.68)

 

 

 

8. Beats by Dr. Dre BeatsX wireless bluetooth auricolari

 

Concludiamo la nostra classifica con un prodotto che sebbene non possa essere definito il più economico in assoluto, è comunque molto comodo, ovvero gli auricolari BeatsX. La loro particolarità è data dall’utilizzo molto semplice, pensato per gli sportivi: gli auricolari sono collegati da un cavo, chiamato Flex-Form, che si appoggia al collo, evitando quindi la presenza di ulteriori fili che potrebbero risultare molesti durante l’attività fisica. 

Per il collegamento con smartphone sfruttano il modulo Apple W1, restando comunque compatibili non solo con iOS ma anche con Android. È presente anche un microfono per poter rispondere alle chiamate in entrata, tuttavia la durata della batteria è un po’ inferiore rispetto ad altri modelli, parliamo in questo caso di circa 8 ore di utilizzo in seguito a una ricarica completa.

Effettuando una comparazione diretta con altri auricolari del brand, si può notare una qualità del suono leggermente inferiore, compensata però dalla maggiore comodità di utilizzo.

 

Pro

Per sportivi: Le cuffie sono pensate appositamente per chi fa jogging o altre attività fisiche, gli auricolari sono infatti collegati in modo da evitare che il cavo resti impigliato in eventuali attrezzi.

Fast Fuel: La ricarica rapida, vero e proprio fattore cruciale per le cuffie wireless Beats, permette di avere due ore di utilizzo in seguito a 10 minuti di ricarica.

Chiamate: Potrete rispondere semplicemente premendo il tasto apposito, senza dover raggiungere continuamente lo smartphone.

 

Contro

Audio: La qualità globale della riproduzione è soddisfacente ma gli audiofili potrebbero restare delusi dal momento che non raggiunge le vette sperate.

Acquista su Amazon.it (€43.34)

 

 

 

Come scegliere le migliori cuffie Beats

 

Se non avete la minima idea di come approcciare al mondo di questi dispositivi e tantomeno sapete come scegliere un buon paio di cuffie Beats, allora siete nel posto giusto. In questa guida, infatti, evidenzieremo tutti i fattori principali da prendere in considerazione prima di effettuare l’acquisto, eviterete così di sperperare inutilmente il vostro denaro.

Tipologie

Prima di addentrarci in valutazioni qualitative del suono, bisogna avere ben chiare le tipologie di cuffie che attualmente è possibile trovare sul mercato, poiché la prima scelta avviene proprio in questo contesto. Solitamente si dividono in tre macro-categorie: over-ear, on-ear e in-ear. 

Partiamo dunque da quelle denominate over-ear, ovvero attorno all’orecchio, si tratta di cuffie dalla qualità elevata e apprezzate soprattutto dagli utenti che vogliono isolarsi al meglio dai rumori esterni per godersi musica di qualità senza alcuna interruzione. Per questo motivo sono generalmente più ingombranti delle altre tipologie ma allo stesso tempo anche estremamente comode, poiché avvolgono perfettamente l’orecchio.

A seguire abbiamo le on-ear, ovvero sull’orecchio, lo speaker è più piccolo rispetto a quelle over-ear e quindi si appoggia senza coprire del tutto il padiglione auricolare. Per alcuni utenti queste cuffie potrebbero risultare molto scomode ma è innegabile che riescano a mantenere un ottimo compromesso tra qualità e prezzo. Al giorno d’oggi, inoltre, sono realizzate in modo tale da poter essere ripiegate su sé stesse e occupare meno spazio possibile, per portarle ovunque andiate senza troppi problemi.

Infine, troviamo le in-ear, ovvero all’interno dell’orecchio, comunemente chiamate anche auricolari, sono le cuffie più popolari in assoluto poiché si infilano in tasca e possono essere usate con il minimo ingombro. Questa tipologia è la preferita dagli sportivi, che non devono preoccuparsi di avere speaker giganti in testa e sudare più del dovuto durante gli allenamenti ma riescono a inserirsi con successo anche nel segmento business, per chi non può isolarsi del tutto dal mondo esterno. La loro pecca è data però dalla qualità globale dell’audio che sarà, per forza di cose, inferiore rispetto a cuffie con speaker dalle dimensioni più importanti.

 

Wireless o cablate

Dopo aver visto le categorie principali in cui si dividono le cuffie, possiamo passare a quelle che invece sono delle sottocategorie riguardanti il tipo di collegamento con il dispositivo prescelto. Ogni cuffia, infatti, può essere wireless, cablata o entrambe.

Con il termine wireless, che dall’inglese significa “senza fili”, parliamo di prodotti in grado di collegarsi tramite modulo bluetooth, ormai presente su tutti i dispositivi mobile, dagli smartphone ai notebook. Questa soluzione è comoda per tutti i consumatori che sono spesso fuori casa e non vogliono avere l’ingombro di un cavo onnipresente e preferiscono la libertà di movimento garantita da un apparecchio senza fili. 

Gli audiofili, però, potrebbero non essere soddisfatti delle prestazioni audio poiché il wireless implica spesso la compressione della sorgente audio sfruttando dei codec, quando la traccia arriva dunque tramite etere è chiaramente percepibile una perdita di qualità che può essere più o meno elevata in base alla tecnologia utilizzata e, banalmente, anche in base al costo delle cuffie stesse.

Se pensate che con i modelli cablati solitamente si vada sul sicuro quando si punta alla qualità audio, chiariamo subito che non è così e che spesso potrebbero essere anche inferiori qualitativamente rispetto alle cuffie wireless più vendute sul mercato. Il motivo è dato spesso da componenti di livello economico, pertanto dovreste puntare su prodotti che usano il cavo jack da 3,5mm solo ed esclusivamente nel caso in cui non volete interruzioni durante l’ascolto, cosa che potrebbe capitare con i prodotti wireless che per funzionare dispongono di batteria interna ricaricabile.

Beats, la scelta migliore?

Il brand Beats by Dr. Dre è divenuto molto popolare proprio perché il nome del rapper è associato a questi prodotti, spingendo addirittura Apple ad acquisire la società. Per questo motivo si può comunque sostenere che i loro prodotti siano sottoposti a un rigido controllo qualità, tuttavia non si tratta sempre della scelta migliore in ambito audio, dove la competizione è agguerrita. 

Scegliere Beats, però, vuol dire optare per uno stile ben preciso, dove l’estetica conta tanto quanto le prestazioni, un po’ il motto della maggior parte dei dispositivi Apple. Le cuffie che potete trovare recensite nella nostra classifica in alto spaziano tra prodotti più e meno costosi, con caratteristiche moderne o classiche, non è detto dunque che per acquistare un prodotto Beats bisogna spendere centinaia di euro, potrete quindi scegliere anche in base al vostro budget.

 

 

 

Come usare le cuffie Beats

 

Come abbiamo già evidenziato, il brand Beats è stato acquisito nel 2014 da Apple, divenendo di fatto una branca dell’azienda di Cupertino. Ciò che caratterizza i prodotti della mela morsicata è la semplicità di utilizzo, una filosofia plug & play molto apprezzata dagli utenti di tutto il mondo, quindi anche le cuffie in questione, soprattutto quando associate a Mac o iPhone, sono immediatamente utilizzabili. Tutto ciò che bisogna fare è collegarle tramite il cavo al prodotto e potrete immediatamente sfruttare tutta la loro potenza.

Collegare le cuffie wireless

Nel caso in cui abbiate acquistato i più nuovi prodotti senza fili, non c’è nulla da temere poiché il “pairing”, ovvero l’accoppiamento tra dispositivo sorgente e cuffie, è di una semplicità disarmante. Innanzitutto assicuratevi che su smartphone, Mac, PC o qualsiasi altro dispositivo sia attivo il bluetooth, dopodiché, con le cuffie cariche, premete il pulsante di accensione per qualche secondo. 

Non appena si accenderanno dovrebbero essere rilevate e potrete individuarle sul display. Seguendo le indicazioni a schermo porterete a termine la procedura nel giro di qualche secondo e così, la prossima volta che vorrete utilizzarle, vi basterà accenderle e saranno immediatamente attive, senza bisogno di ripetere la configurazione.

 

Come ricaricare le cuffie

Quelle wireless dispongono di una batteria interna che può durare da un minimo di 9 ore fino a oltre 20 in base al modello acquistato. Quando il livello di carica sarà però troppo basso, dovrete necessariamente collegarle, tramite cavo USB o micro USB incluso nella confezione, a un caricatore esterno o anche al vostro computer. La maggior parte delle cuffie Beats è dotata di tecnologia Fast Fuel, che permette in 10 minuti circa di avere ben 3 ore di utilizzo, perfetto per chi è sempre di corsa e dimentica di metterle in carica.

Controllo riproduzione

Sui padiglioni potrete trovare dei pulsanti relativi a diverse funzioni. Quelle basilari permettono di cambiare traccia, muovendosi in avanti o all’indietro all’interno di una specifica playlist, oppure alzare e abbassare il volume di riproduzione, senza dover intervenire ogni volta sul dispositivo sorgente.

Se le cuffie sono dotate di microfono, è possibile anche rispondere alle chiamate in entrata su smartphone, vi basterà premere una volta il pulsante “b”, solitamente posizionato sul padiglione sinistro.

 

 

 

Domande frequenti

 

Chi è Dr. Dre?

Chi non è appassionato di musica rap e hip hop potrebbe non aver mai sentito parlare di questo personaggio. All’anagrafe Andre Romelle Young, Dr. Dre è un rapper e imprenditore statunitense, molto attivo già a partire della metà degli anni ’80, al giorno d’oggi considerato tra i rapper più ricchi dell’intero pianeta.

L’origine del nome Dr. Dre viene dal nomignolo del suo giocatore di pallacanestro preferito, Julius Erving anche conosciuto come Dr. J e dalle ultime lettere del suo nome, Andre. Il brand Beats, sponsorizzato dal rapper, è conosciuto a livello internazionale ed è simbolo non solo di qualità ma anche di stile, apprezzato dunque soprattutto dai più giovani.

Come reimpostare le cuffie Beats?

Per effettuare l’operazione di reimpostazione delle cuffie, in modo da scollegare tutti i dispositivi a esse associati, bisogna premere il pulsante del cambio modalità (o accensione, in base al modello acquistato) e quello per abbassare il volume, contemporaneamente, per circa 10 secondi. Nel momento in cui il LED lampeggia di rosso potrete rilasciare i pulsanti, avrete così effettuato la reimpostazione e il prodotto sarà pronto per essere abbinato nuovamente con i vostri dispositivi.

In alcuni modelli di cuffie, i LED lampeggiano prima di bianco e poi di rosso, per capire che la reimpostazione è completata, però, vi basterà semplicemente attendere che non vi siano più luci lampeggianti.

 

Come reimpostare gli auricolari Powerbeats Pro?

La procedura è leggermente differente per quanto riguarda gli auricolari poiché questi devono essere prima riposti nell’apposita custodia di ricarica. A quel punto dovrete premere il pulsante sulla stessa per circa 15 secondi, al termine dei quali il LED inizierà a lampeggiare. Quando ciò avviene, dovete rilasciare il pulsante di sistema e quando il LED lampeggia di bianco significa che il dispositivo è pronto per essere accoppiato nuovamente con Mac, iPhone o dispositivi basati su sistema operativo Android.

 

Quanto costano le cuffie Beats?

Il prezzo di questi dispositivi può variare notevolmente in base al modello scelto. Quelli più moderni, tecnologici e avanzati, che presentano magari la cancellazione del rumore o modulo wireless bluetooth, possono arrivare a costare anche svariate centinaia di euro. Per chi invece si accontenta di modelli più datati, magari con design classico e cavo di collegamento con jack da 3,5 mm, allora il costo è decisamente più accessibile, di solito al di sotto del centinaio di euro.

 

Le cuffie Beats sono impermeabili?

Non tutti i modelli proposti dal brand presentano questa caratteristica. Generalmente, per assicurarsi che le cuffie scelte lo siano è importante dare un’occhiata alla scheda tecnica. Solitamente, se si parla di dispositivi pensati per gli sportivi, c’è un’alta probabilità che siano in grado di resistere a gocce d’acqua e di sudore, in modo da rendere l’allenamento quanto più comodo possibile e senza preoccuparsi costantemente di rovinare le cuffie.

 

 

Sottoscrivere
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments