Come usare un selfie stick

Ultimo aggiornamento: 02.02.23

 

I bastoni da selfie sono degli oggetti che sebbene inizialmente potrebbero sembrare superflui o inutili, in realtà sono molto apprezzati dalla maggior parte degli utenti.

Permettono infatti di ottenere dei selfie artistici che vanno oltre il semplice autoscatto per mostrare il proprio volto.

Con un bastone estendibile, infatti, riuscirete a riprendere una parte più ampia di paesaggio e potrete quindi scattare delle memorabili foto ricordo, sia che siate con un gruppo di amici sia che stiate vivendo un’avventura da soli.

 

Come si usano però questi prodotti? Niente di più semplice. Sul mercato ne esistono sostanzialmente tre varianti: quelli standard per smartphone, quelli bluetooth e quelli per action cam e fotocamere più generiche.

Partendo dai primi, ovvero quelli per smartphone, sono dotati naturalmente di un manico dove è presente:

  • un pulsante per lo scatto
  • una sezione telescopica estensibile
  • una parte superiore con aggancio, che può essere magnetico a molla o a pinza, con un cavo jack simile a quello delle vostre cuffie

Il primo passo è quello di aprire l’applicazione per scattare fotografie sul proprio smartphone.

Fatto ciò dovrete inserire il dispositivo nella pinza o molla del selfie stick, avendo cura che sia ben bloccato e che non rischi di cadere in alcun modo.

Per far sì che il pulsante del selfie stick comunichi con lo smartphone e gli permetta di scattare la foto quando lo premete, dovrete collegare anche il cavo nell’apposito jack delle cuffie. 

Attenzione, dal momento che molti smartphone moderni stanno abbandonando il supporto al jack per le cuffie potreste necessitare di un adattatore.

A seconda del vostro smartphone potreste aver bisogno di un adattatore USB C/jack cuffie o Lightning/jack cuffie.

Una volta effettuato il collegamento sarete pronti a scattare tutti i selfie che vorrete semplicemente premendo il pulsante sul manico del bastone, una vera e propria comodità.

 

Bluetooth

La seconda categoria di selfie stick è quella che generalmente gli utenti oggigiorno preferiscono dal momento che consente di collegare un piccolo telecomando con il pulsante di scatto al proprio smartphone.

La funzione bluetooth è presente su tutti i dispositivi smart, non avrete quindi bisogno di alcun tipo di adattatore, vi basterà effettuare il pairing, il cosiddetto accoppiamento tra i due apparecchi per metterli immediatamente in comunicazione. 

Questa operazione può essere eseguita dal menù delle impostazioni del vostro smartphone, selezionando il nome del telecomando del selfie stick che potrete trovare nella lista dei dispositivi compatibili quando acceso.

Il vantaggio di avere un telecomando, solitamente estraibile dal manico, è quello di poter scattare foto in remoto. 

Tali selfie stick, infatti, hanno anche la funzione treppiede, in modo da riprendere paesaggi ampi senza dover necessariamente contare sulla funzione telescopica che ha comunque i suoi limiti dettati dalla lunghezza del bastone stesso.

Action cam

Infine, l’ultima categoria di selfie stick che troverete sul mercato non ha quasi nulla a che vedere con i selfie in realtà, dal momento che non hanno pulsanti per scattare foto ma sono dei semplici bastoni telescopici su cui montare le moderne action cam.

Queste ultime, come la GoPro, sono telecamere compatte che riescono a riprendere video in qualità elevata e sono state create per resistere a urti, scossoni, immersioni e tutta una serie di attività che potrebbero distruggere in men che non si dica telecamere e videocamere classiche.

 

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

0 COMMENTI