Gli 8 Migliori Selfie Stick del 2021

Ultimo aggiornamento: 21.09.21

 

Selfie Stick – Guida agli acquisti, Opinioni e Comparazioni

 

I selfie, ovvero gli autoritratti del nuovo millennio, sono sempre più popolari, innalzando la nostra vanità e il nostro ego. A prescindere dalle implicazioni psico-filosofiche del media, si tratta comunque di una modalità di scatto che permette di farsi foto con i propri amici in modo semplice e veloce senza scomodare terzi. Per rendere l’operazione più semplice sono stati creati i selfie stick, bastoni allungabili sui quali piazzare i propri dispositivi, siano essi smartphone, action cam e chi più ne ha più ne metta. Tra i prodotti che ci hanno convinto di più, e che potete trovare nella tabella comparativa in basso, abbiamo BlitzWolf BW-BS3, un comodo 2 in 1 con funzione bastone allungabile e treppiede per scattare qualsiasi tipo di fotografia, anche a distanza, e GHB 08261, un selfie stick economico, funzionale e in grado di agganciarsi a tutte le action cam più popolari come le GoPro, quelle Sony e Olympus.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Gli 8 Migliori Selfie Stick – Classifica 2021

 

 

Selfie Stick Bluetooth

 

1. BlitzWolf Bastone Selfie Treppiede 3 in 1 Estensibile

 

Al primo posto, tra i prodotti più venduti, troviamo il selfie stick bluetooth di BlitzWolf, una vera e propria comodità per tutti quelli che amano farsi fotografie da soli o di gruppo senza l’ausilio di terzi, vedendo immediatamente il risultato sullo schermo del proprio smartphone.

Il prodotto BlitzWolf ha due funzionalità, può quindi essere usato come semplice selfie stick allungabile o come treppiede, scattando la fotografia con il comodo telecomando bluetooth incluso nella confezione e facilmente rimovibile dal manico. La batteria interna, al litio, ha una capacità di 65 mAh, sufficiente per scattare migliaia di selfie e ricaricarsi completamente in poco più di mezz’ora.

Il manico è in materiale plastico ABS mentre la parte allungabile è in alluminio, per rendere il prodotto meno pesante, circa 148 grammi, e più semplice da portare sempre con sé.

Per quanto riguarda la compatibilità, il bastone da selfie di BlitzWolf può funzionare con dispositivi Android e iOS da 3,6 a 6 pollici e non necessita di alcuna app aggiuntiva per funzionare. Gli utenti lo hanno considerato il miglior selfie stick attualmente disponibili sul mercato per rapporto qualità/prezzo.

 

Pro

2 in 1: Il selfie stick BlitzWolf può essere utilizzato sia come classico bastone allungabile sia come treppiede, sfruttando il telecomando bluetooth incluso per scatti a distanza.

Batteria: Ha una lunga durata, ideale quindi da avere sempre in borsa per scattare migliaia di selfie prima di dover procedere a una ricarica completa che impiega circa 30 minuti.

Compatibilità: Il prodotto funziona sia con smartphone Android sia con quelli con sistema operativo iOS con display che va da 3,6 a 6 pollici.

 

Contro

Chiusura: Secondo gli utenti, il sistema di bloccaggio dello smartphone è sì solido ma col tempo potrebbe facilmente allentarsi poiché è ad avvitamento, cosa che lo rende soggetto a usura.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Selfie Stick per GoPro

 

2. GHB Bastone Selfie per Gopro Asta Selfie Stick

 

A seguire troviamo un selfie stick per GoPro, di GHB, il prodotto più economico della nostra lista adatto per lavorare principalmente con le action cam del noto brand. La compatibilità con i modelli è chiaramente indicata nella scheda tecnica del prodotto, e può essere utilizzato con tutte le GoPro Hero a partire dalla Hero 2 fino alla Hero 7. Interessante la compatibilità con qualche prodotto Sony e Olympus, come le action cam SJ4000 e SJ5000.

Questo selfie stick ha la forma di un bastone allungabile in lega di alluminio anodizzato e pesa solo 111 grammi, rendendolo molto semplice da portare con sé durante i propri viaggi, portandolo in borsa o addirittura in tasca. 

Allungato al massimo della propria capacità misura 92 centimetri, perfetto quindi per riprendere sé stessi e un panorama alle proprie spalle per ottenere selfie e video di alta qualità, con scenari mozzafiato da condividere sui social e mostrare ai vostri amici.

 

Pro

Peso: Trattandosi di un selfie stick allungabile, si potrebbe pensare che sia un prodotto pesante, in realtà grazie alla lega di alluminio anodizzato pesa solo 111 grammi.

Prezzi bassi: Se cercate un selfie stick economico per le vostre action cam preferite, il prodotto GHB potrebbe rivelarsi la scelta ideale.

Compatibilità: Oltre a funzionare con le GoPro Hero dal modello 2 al modello 7, è in grado di agganciarsi anche ad alcune action cam Sony, Panasonic, Olympus Digital e Nikon.

 

Contro

Sistema di blocco: Per tenere il bastone allungato bisogna intervenire su delle manopole a ogni sezione, secondo i pareri espressi dagli utenti un sistema non particolarmente saldo.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Selfie Stick Xiaomi

 

3. Xiaomi Bluetooth Selfie Stick, Portatile Allungabile

 

In terza posizione abbiamo invece un selfie stick Xiaomi, anche in questo caso parliamo di un prodotto con funzionalità treppiede, una delle offerte più interessanti proprio per questa doppia capacità. In modalità treppiede, per poter scattare fotografie, è possibile utilizzare un telecomando Bluetooth estraibile dal manico, da accoppiare con il proprio smartphone. 

Per quanto concerne la compatibilità, è necessario che il sistema operativo sia Android 4.3 o superiore, oppure, qualora abbiate un dispositivo Apple, iOS 5.0 o superiore. Sul versante peso non è il più leggero sul mercato, parliamo comunque di appena 155 grammi, una differenza minima se effettuiamo una comparazione con gli altri prodotti della stessa categoria. 

Vanno comunque presi in considerazione anche i materiali di costruzione, ovvero una lega di alluminio con asta antiscivolo, a detta degli utenti estremamente resistente a cadute e urti. Non dovrete preoccuparvi quindi di rompere facilmente il selfie stick a ogni movimento brusco.

 

Pro

Bluetooth: Il telecomando incluso nella confezione, facilmente riponibile nel manico del selfie stick, può interagire da remoto con gli smartphone grazie alla funzionalità wireless, perfetto per scatti a distanza.

Resistente: Dal punto di vista qualitativo, il prodotto Xiaomi è superiore alla media, fattore che lo rende solido e duraturo, meno soggetto all’usura rispetto ad altri selfie stick.

360 gradi: La testa girevole può compiere un giro completo, permettendo riprese a tutto tondo solide e stabili, ideale per chi vuole riprendere video dell’ambiente circostante con il proprio smartphone.

 

Contro

Lunghezza: Il bastone può arrivare a un massimo di 42 centimetri, alcuni utenti ritengono che tale capacità sia limitante e se volete riprendere ampi paesaggi dietro di voi mentre scattate il selfie avrete bisogno di un selfie stick più lungo.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Selfie Stick Tripod

 

4. Xiaomi Selfie Stick Treppiede, Bluetooth 3.0

 

Se siete ancora incerti su quale selfie stick comprare dopo aver letto le recensioni dei primi tre prodotti, ovvero quelli più apprezzati dagli utenti, potreste prendere in considerazione un altro prodotto Xiaomi, il selfie stick Tripod. Rispetto al prodotto precedente presenta giusto qualche piccola variazione, il supporto al Bluetooth 3.0, per esempio, che garantisce un utilizzo molto più performante in concomitanza con smartphone più recenti che possiedono tale supporto.

La qualità costruttiva è pressoché identica, con tirante antiscivolo in lega di alluminio e maniglia in plastica dura all’interno della quale è inserito il telecomando bluetooth estraibile. Non dovrete quindi temere di perderlo in tasche o borse, dopo l’utilizzo potrete agganciarlo facilmente e riporre tutto il selfie stick.

La testa ruotabile a 360 gradi è un dettaglio molto apprezzato dai consumatori poiché oltre a fare foto permette di girare dei video a tutto tondo per riprendere, per esempio, dei paesaggi. La lunghezza del bastone utilizzato in modalità estesa, lascia un po’ a desiderare, non supera infatti i 40 centimetri.

 

Pro

Bluetooth 3.0: Il supporto a questa tecnologia garantisce un utilizzo rapido e senza incertezze, soprattutto con modelli di smartphone più recenti.

Materiali: Il bastone è in lega di alluminio, resistente a urti e cadute. Non dovrete quindi temere di romperlo tenendolo in borsa insieme ad altri oggetti.

Testa: Ruotabile a 360 gradi consente di utilizzare il proprio smartphone non solo per effettuare selfie ma anche per registrare video del paesaggio circostante in modalità entusiasmanti.

 

Contro

Lunghezza: Con 40 centimetri massimi il prodotto potrebbe non soddisfare le esigenze di tutti i consumatori. Prima di investire i votri risparmi nel prodotto Xiaomi, quindi, tenete conto di questo fattore.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Selfie Stick Foneso

 

5. Foneso, Selfie Stick Bluetooth, con Treppiede per Smartphone

 

A seguire abbiamo il selfie stick Foneso, anch’esso bluetooth e con aggancio sia per smartphone sia per action cam come per esempio quelle prodotte da GoPro. Per la compatibilità del telecomando bluetooth, può essere sfruttato in abbinamento sia con sistemi operativi Android superiori a 4.2.0 sia quelli iOS superiori a 4.0. 

Prima di effettuare l’acquisto consigliamo sempre di accedere alle impostazioni del proprio smartphone e verificare nell’apposita sezione la versione del software installato. Nella confezione troverete il selfie stick, un treppiede, il telecomando bluetooth con batteria inclusa e anche il manuale di istruzioni, sebbene questo si riveli poco utile dal momento che è solo in tedesco. 

L’utilizzo è comunque molto semplice e vi basterà seguire le figure per capirne il funzionamento. Ottima la lunghezza massima di circa 80 centimetri e, una volta richiuso, può essere infilato tranquillamente in tasca grazie al sistema telescopico. In modalità treppiede alcuni utenti hanno lamentato una scarsa stabilità.

 

Pro

Telecomando: Consente di scattare foto da remoto senza alcun problema, sia in modalità treppiede sia in modalità selfie stick. Attenzione alla compatibilità, disponibile solo per Android e iOS.

Action cam: Il prodotto garantisce il supporto anche a telecamere di questo tipo, come per esempio le GoPro. Nella confezione non è però inclusa la testa necessaria a fissarle sul bastone.

Prezzo: Con un costo concorrenziale il selfie stick di Foneso si configura come un’ottima scelta per chi vuole spendere davvero poco. Ottimo come regalo ad amici appassionati di selfie.

 

Contro

Treppiede: Sebbene nella confezione sia incluso per fare scatti da remoto ed evitare tremolii, alcuni utenti hanno riscontrato una scarsa stabilità dell’accessorio.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Mini Selfie Stick

 

6. Atongm Bastone Selfie Mini Selfie Stick

 

Tra i prodotti venduti online, il mini selfie stick di Atongm ha sicuramente il design più interessante, con un colore turchese sgargiante adatto ai più giovani o chi non ne può più di selfie stick dal classico colore nero. Ideale per chi pensa che anche l’occhio vuole la sua parte e apprezza gli oggetti che fanno di tutto per distinguersi dalla massa. 

Rispetto ad altri prodotti fin qui analizzati non ha un supporto bluetooth, per far funzionare il pulsante sul manico, quindi dovrete necessariamente inserire l’apposito cavo nel jack delle cuffie. Attenzione dunque, dal momento che i nuovi modelli di iPhone, a partire dal 7 fino ai più recenti, non hanno più questo slot. Dovrete quindi utilizzare un adattatore Lightning/jack cuffie per renderlo compatibile.

L’estensione massima del bastone è di 67 centimetri, rientrando quindi nella media, con supporto regolabile a 180 gradi. Quando è richiuso il selfie stick è lungo circa 11 centimetri con un peso tutto sommato contenuto di circa 100 grammi, facile quindi da portare in tasca o in borsa per scattare selfie in qualsiasi momento.

 

Pro

Colorato: Apprezzabile la scelta di immettere sul mercato un prodotto leggermente diverso, anche se si tratta unicamente del colore: turchese rispetto al classico e monotono nero.

Estensione: Quando è in modalità compatta il selfie stick è lungo 11 centimetri ma può arrivare a un massimo di 67, più che sufficiente per qualsiasi esigenza.

Pinza: Essendo a molla si adatta a tutti gli smartphone garantendo al contempo una presa eccellente e che, nonostante gli usi ripetuti, secondo quanto affermano i consumatori, riesce a durare a lungo.

 

Contro

iPhone: I modelli più nuovi di smartphone Apple non hanno il jack per le cuffie. Per usarli quindi con questo selfie stick dovrete acquistare un adattatore lightning/jack cuffie a cui collegherete il cavo presente all’estremità del bastone.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Selfie Stick Huawei

 

7. Huawei Tripod/Bastone per Selfie, Rotazione 360

 

Il nuovo selfie stick Huawei, AF 15, si allinea alle esigenze di mercato, offrendo la possibilità di utilizzarlo sia come bastone telescopico dalla lunghezza massima pari a ben 58 centimetri, superando quindi la concorrenza Xiaomi, sia come treppiede con testa girevole a 360 gradi. 

Per il materiale è stata utilizzata la classica lega di alluminio che si rivela quindi resistente, stabile e anche leggera, per portare il bastone sempre con sé. Nel manico è inserito un piccolo telecomando bluetooth con un pulsante, questo funge da scatto sia in funzione telescopica sia quando lo utilizzate come treppiede e può essere connesso sia a dispositivi con sistema operativo Android sia a quelli con iOS. 

Non sempre però il bluetooth del proprio smartphone riconosce al volo il selfie stick, secondo gli utenti che l’hanno acquistato, nemmeno avendo un prodotto Huawei si è al sicuro da questo inconveniente.

 

Pro

Lunghezza: Con 58 centimetri il selfie stick AF15 si classifica in una zona intermedia tra i prodotti che abbiamo esaminato, più lungo comunque della concorrenza Xiaomi.

Due modalità: Come per la maggior parte dei prodotti leggermente più versatili, anche questo bastone per selfie può essere utilizzato sia in modalità telescopica sia come treppiede per scatti a distanza.

Compatibilità: Il telecomando bluetooth posizionato nel manico può essere accoppiato sia a smartphone Android sia a quelli che montano un sistema operativo differente come iOS.

 

Contro

Bluetooth: Non sempre infallibile, alcuni utenti hanno lamentato una certa lentezza nell’accoppiamento che può sovente capitare anche con prodotti dello stesso brand Huawei.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Selfie Stick per Action Cam

 

8. Apeman SS150 Bastone Selfie Monopiede Telescopico Allungabile

 

L’ultimo prodotto che prendiamo in considerazione è un selfie stick per action cam, ha una testa che si aggancia alla maggior parte dei prodotti in commercio rendendone così l’utilizzo molto più semplice. L’adattatore presente nella parte superiore del selfie stick permette di agganciare qualsiasi fotocamera o videocamera sul mercato trattandosi di una testa standard.

 La lunghezza totale del bastone è di 70 centimetri e alla base c’è una struttura che permette di trasformare il selfie stick in un treppiede. Per chi si stesse chiedendo se può essere utilizzato in acqua, dal momento che molte action cam sono impermeabili, come la maggior parte dei prodotti GoPro, la risposta è no. 

Il selfie stick Apeman, infatti, ha un manico in spugna che in un’immersione potrebbe immediatamente rovinarsi. Attenzione quindi ad acquistare il prodotto per le vostre giornate al mare. Per scoprire dove acquistare il selfie stick Apeman non dovete far altro che cliccare sul link in basso.

 

Pro

Action cam: Il dispositivo è pensato per lavorare con questo tipo di telecamere. La testa superiore, tuttavia, permette di agganciare anche una vasta gamma di fotocamere e videocamere.

Lunghezza: Utilizzandolo in modalità telescopica il bastone può raggiungere un massimo di 70 centimetri, sufficiente a riprendere un paesaggio con un’ampia visuale.

Treppiede: Nella parte inferiore il selfie stick ha un piccolo foro a cui può essere collegato un accessorio opzionale per trasformarlo in treppiede.

 

Contro

Immersione: Le action cam vengono usate soprattutto in acqua, per riprendere il fondale marino, tuttavia questo selfie stick non si rivelerà utile per questi utilizzi dal momento che ha un manico in spugna che potrebbe facilmente rovinarsi in acqua.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Guida per comprare un buon Selfie Stick

 

Se vi state chiedendo cos’è un selfie stick, probabilmente non possedete uno smartphone e non avete mai sentito di selfie. Un selfie non è altro che un’autoscatto dove viene ripreso il proprio volto e si tratta di una nuova categoria di fotografie divenute estremamente popolari con l’avvento dei social network come Facebook e Instagram. 

Farsi un “selfie” è semplice, basta prendere lo smartphone, attivare la fotocamera frontale e scattare. Naturalmente ci sono dei limiti alle modalità di scatto, dettate appunto dalla lunghezza del proprio braccio che non può essere allontanato più di tanto, e soprattutto alla capacità di premere i pulsanti senza che la fotografia venga mossa, sfocata o comunque non aderente alle proprie esigenze. 

Il selfie stick riesce a compensare queste lacune, permettendo di scattare foto di sé stessi o mentre si è in un gruppo di amici, con una visuale più ampia. Se volete condividere foto di voi stessi immersi in paesaggi naturali e vi state chiedendo come scegliere un buon selfie stick, non abbiate timore, la nostra guida all’acquisto vi permetterà di carpire tutti i segreti di questi prodotti per scegliere quello più adatto alle vostre esigenze.

 

 

Bastone telescopico

Per ottenere dei selfie artistici e riuscire a riprendere quanto più campo possibile, dovrete puntare su un bastone allungabile. Non temete per lo spazio dal momento che hanno un meccanismo telescopico e quando richiusi sono lunghi circa una decina di centimetri, più che sufficienti per non ingombrare e poter essere infilati in tasca o in borsa per averli sempre a portata di mano.

I selfie stick, per poter funzionare, si avvalgono di un sistema di collegamento che richiede necessariamente un jack per le cuffie, che si trova solitamente nella parte inferiore o superiore del proprio smartphone. Dal momento che sempre più compagnie stanno abbandonando questo supporto, è bene ricordare che se si ha uno smartphone privo di jack sarà necessario, oltre al selfie stick, acquistare anche un adattatore. Quelli più comuni sono USB C/jack cuffie e lightning/jack cuffie, in base al sistema operativo montato dal dispositivo, Android nel primo caso e iOS nel secondo.

Occhio anche ai materiali di costruzione che sono solitamente plastica e lega di alluminio per la parte telescopica. Questa combinazione è la più classica e costituisce circa il 90% dei selfie stick in commercio, tuttavia esistono dei prodotti leggermente più costosi che garantiscono una durata maggiore proprio perché costruiti con materiali di qualità. In questo caso la scelta dovrà essere presa anche in base al proprio budget.

 

 

Bluetooth

Se non ne volete sapere nulla di adattatori, fili e cavi, esistono delle alternative, ovvero i selfie stick bluetooth. Tutto ciò di cui avrete bisogno è uno smartphone che supporti tale tecnologia e potrete effettuare l’accoppiamento tra i dispositivi per poter scattare foto anche da remoto. 

Tali selfie stick, infatti, hanno un piccolo telecomando che si inserisce solitamente nel manico e può essere rimosso per effettuare scatti anche a distanza. Non sarete così costretti ad usare sempre il bastone ma potrete posizionarlo anche a distanza di qualche metro in modalità treppiede, allontanarvi quel tanto che basta per riprendere anche il paesaggio alle vostre spalle e scattare, per esempio, una fotografia memorabile delle vostre vacanze.

Tenendo conto di questi elementi, non vi resta che dare uno sguardo alla la nostra classifica dei migliori selfie stick del 2021, che potete trovare in alto, tra i quali potrete trovare le offerte più interessanti secondo i consumatori.

 

 

 

Domande frequenti

 

Cos’è un selfie stick?

Prima di chiedersi cos’è un selfie stick bisogna innanzitutto chiarire cosa sia un selfie. Si tratta di un neologismo che indica praticamente il farsi le foto da soli, nato in concomitanza all’ascesa degli smartphone e delle fotocamere frontali che nascono principalmente come mezzo per videochiamate. 

Originariamente queste fotocamere non avevano una qualità particolarmente elevata, proprio perché il loro utilizzo era limitato. Oggigiorno, invece, con la crescente popolarità dei selfie, fatti nei luoghi più strani – e talvolta anche pericolosi – è esploso il mercato dei selfie stick. Si tratta di bastoni allungabili sui quali viene agganciato il proprio smartphone, permettendo così di scattarsi una foto da soli o con un gruppo di amici senza scomodare passanti e dando la possibilità a tutti i presenti di apparire in foto. 

Molto apprezzata anche la possibilità di riprendere non solo il proprio viso ma anche il paesaggio alle proprie spalle e condividere il tutto sui social, un modo simpatico per dire ai propri amici “guarda un po’ dove sono!”.

 

Quanto costa un selfie stick?

Trattandosi di bastoni realizzati perlopiù in plastica e lega di alluminio, il loro prezzo non è eccessivo e se ne trovano in commercio da 10 euro a salire. Migliori saranno i materiali l’importanza del brand e maggiore sarà il prezzo. Non è necessario optare esclusivamente per i prodotti più costosi ma tenete sempre d’occhio la compatibilità con gli smartphone Android e iOS, in modo da non ritrovarvi con un selfie stick inutilizzabile.

 

Come funziona il selfie stick?

Per utilizzare il selfie stick non dovrete far altro che avere uno smartphone compatibile con il modello di bastone scelto. Quelli più economici hanno un cavo da inserire nel jack delle cuffie del vostro smartphone, in questo modo, il pulsante presente sul manico del bastone funzionerà con la fotocamera interna dello smartphone, scattando foto a ogni pressione dello stesso.

In alternativa, modelli più recenti sfruttano il collegamento bluetooth. La compatibilità di questi ultimi è maggiore rispetto ai selfie stick più vecchi, soprattutto perché alcuni produttori stanno eliminando il jack per le cuffie dai propri smartphone, spingendo sul bluetooth come strumento di aggancio di periferiche esterne come per esempio le cuffie e gli auricolari.

 

Quali sono i dispositivi compatibili?

Ogni selfie stick ha la sua lista di compatibilità, prima di acquistarne uno, quindi, verificate di avere uno smartphone adatto all’interazione. I più economici hanno il cavo da inserire nel jack delle cuffie, quelli più moderni e costosi, invece, possiedono un modulo bluetooth interno e un telecomando di dimensioni compatte con cui scattare.

I primi non sono compatibili con smartphone Apple come iPhone 7 e successivi a meno che non acquistiate un adattatore lightning/jack cuffie, rendendo comunque l’utilizzo un po’ macchinoso. Se optate per i prodotti con bluetooth verificate nella scheda tecnica la compatibilità. Solitamente sono supportati tutti i sistemi operativi Android superiori alla versione 4.0 e iOS superiori a 4.0. Non si tratta però di un’informazione da dare per scontata.

 

 

 

Come usare un selfie stick

 

I bastoni da selfie sono degli oggetti che sebbene inizialmente potrebbero sembrare superflui o inutili, in realtà sono molto apprezzati dalla maggior parte degli utenti poiché permettono di ottenere dei selfie artistici che vanno oltre il semplice autoscatto per mostrare il proprio volto. Con un bastone estendibile, infatti, riuscirete a riprendere una parte più ampia di paesaggio e potrete quindi scattare delle memorabili foto ricordo, sia che siate con un gruppo di amici sia che stiate vivendo un’avventura da soli.

 

 

Come si usano però questi prodotti? Niente di più semplice. Sul mercato ne esistono sostanzialmente tre varianti: quelli standard per smartphone, quelli bluetooth e quelli per action cam e fotocamere più generiche. Partendo dai primi, ovvero quelli per smartphone, sono dotati naturalmente di un manico dove è presente un pulsante per lo scatto, una sezione telescopica estensibile e una parte superiore con aggancio, che può essere magnetico a molla o a pinza, con un cavo jack simile a quello delle vostre cuffie. 

Il primo passo è quello di aprire l’applicazione per scattare fotografie sul proprio smartphone. Fatto ciò dovrete inserire il dispositivo nella pinza o molla del selfie stick, avendo cura che sia ben bloccato e che non rischi di cadere in alcun modo. Per far sì che il pulsante del selfie stick comunichi con lo smartphone e gli permetta di scattare la foto quando lo premete, dovrete collegare anche il cavo nell’apposito jack delle cuffie. 

Attenzione, dal momento che molti smartphone moderni stanno abbandonando il supporto al jack per le cuffie potreste necessitare di un adattatore. A seconda del vostro smartphone potreste aver bisogno di un adattatore USB C/jack cuffie o Lightning/jack cuffie. Una volta effettuato il collegamento sarete pronti a scattare tutti i selfie che vorrete semplicemente premendo il pulsante sul manico del bastone, una vera e propria comodità.

 

Bluetooth

La seconda categoria di selfie stick è quella che generalmente gli utenti oggigiorno preferiscono dal momento che consente di collegare un piccolo telecomando con il pulsante di scatto al proprio smartphone. La funzione bluetooth è presente su tutti i dispositivi smart, non avrete quindi bisogno di alcun tipo di adattatore, vi basterà effettuare il pairing, il cosiddetto accoppiamento tra i due apparecchi per metterli immediatamente in comunicazione. 

Questa operazione può essere eseguita dal menù delle impostazioni del vostro smartphone, selezionando il nome del telecomando del selfie stick che potrete trovare nella lista dei dispositivi compatibili quando acceso. Il vantaggio di avere un telecomando, solitamente estraibile dal manico, è quello di poter scattare foto in remoto. 

Tali selfie stick, infatti, hanno anche la funzione treppiede, in modo da riprendere paesaggi ampi senza dover necessariamente contare sulla funzione telescopica che ha comunque i suoi limiti dettati dalla lunghezza del bastone stesso.

 

 

Action cam

Infine, l’ultima categoria di selfie stick che troverete sul mercato non ha quasi nulla a che vedere con i selfie in realtà, dal momento che non hanno pulsanti per scattare foto ma sono dei semplici bastoni telescopici su cui montare le moderne action cam. Queste ultime, come la GoPro, sono telecamere compatte che riescono a riprendere video in qualità elevata e sono state create per resistere a urti, scossoni, immersioni e tutta una serie di attività che potrebbero distruggere in men che non si dica telecamere e videocamere classiche.

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

0 COMMENTI