Dji Osmo Mobile 2 – Recensione

Ultimo aggiornamento: 18.06.21

 

Principale vantaggio

La ditta cinese Dji, grazie alla lunga esperienza maturata nel campo dei droni professionali, è tra i leader mondiali nel settore di produzione dei sistemi di stabilizzazione di tipo gimbal. L’Osmo Mobile 2 è costoso, ma è uno dei migliori stabilizzatori amatoriali per smartphone.

 

Principale svantaggio

L’unica pecca è la compatibilità con il sistema Android, che è soggetta a delle limitazioni sulle funzionalità; in compenso non ha alcun problema con gli iPhone, in quanto è ottimizzato per il sistema iOS.

 

Verdetto 9.4/10

Lo stabilizzatore Osmo Mobile 2 è adatto sia per gli iPhone sia per le action camera; ha un prezzo consistente, ma perfettamente proporzionato alle prestazioni e alla qualità.

Acquista su Amazon.it (€133.52)

 

 

DESCRIZIONE CARATTERISTICHE PRINCIPALI

 

Sistemi di stabilizzazione di alta tecnologia

La ditta cinese Dji, negli ultimi anni, ha acquisito una notorietà sempre maggiore anche in ambito amatoriale; in origine, infatti, i suoi prodotti erano destinati prevalentemente alla fascia di utenza professionale.

Stiamo ovviamente parlando dei droni professionali, un comparto produttivo in cui questa ditta ha consolidato una fama di affidabilità e qualità non indifferenti, che l’hanno portata a occupare un posto di rilievo a livello mondiale. Proprio mettendo a frutto la lunga esperienza maturata nei sistemi di stabilizzazione di tipo gimbal utilizzati sui droni, Dji ha cominciato quindi a produrre sistemi di stabilizzazione per fotocamere e smartphone, nonché i relativi accessori, non solo per la fascia di utenza professionale ma anche per quella amatoriale.

L’Osmo Mobile 2 è appunto uno degli stabilizzatori Dji di tipo amatoriale; di base è compatibile anche con gli smartphone basati sul sistema operativo Android, ma è ottimizzato soprattutto per lavorare al meglio con il sistema operativo iOS dell’iPhone.

Non può essere definito certo uno stabilizzatore (i migliori modelli) economico; ciò nonostante, però, il suo prezzo è perfettamente proporzionato sia al livello di prestazioni che offre sia alla qualità dei materiali di fabbricazione e agli standard produttivi.

Compatto, leggero e resistente

L’Osmo Mobile 2, infatti, è realizzato con materiali compositi ad alta resistenza, in modo da poter essere usato anche in condizioni difficili senza correre il rischio che subisca danneggiamenti.

L’impugnatura ergonomica garantisce una presa comoda e sicura al tempo stesso, inoltre la disposizione dei pulsanti facilita l’uso e offre un accesso immediato alle diverse funzioni; il peso del dispositivo è di 485 grammi, quindi è anche relativamente leggero considerata la solidità dei materiali e la presenza della batteria interna di tipo built-in, quindi non rimovibile. Requisiti che lo rendono perfetto per l’uso frequente o prolungato.

Il design è essenziale ma estremamente funzionale; le dimensioni di appena 72 x 113 x 295 millimetri, inoltre, lo rendono compatto e particolarmente adatto all’esecuzione di riprese in movimento.

Il gancio posto sulla sommità dello stabilizzatore è compatibile con dispositivi di larghezza variabile dai 58,6 agli 85 millimetri e dallo spessore massimo di 8,9 millimetri, il cui peso complessivo non supera i 240 grammi; queste specifiche lo rendono quindi adatto sia per gli smartphone sia per le action cam, come la GoPro per esempio.

Per quanto riguarda le caratteristiche specifiche del sistema di stabilizzazione, invece, il gimbal offre un intervallo meccanico di +/- 170° sia nella rotazione orizzontale sia nell’inclinazione, e un arco di rollio che va da -90° a +70°, con una velocità massima controllabile di 120° al secondo. Gli spostamenti, quindi, sono estremamente reattivi e permettono di eseguire anche riprese video dinamiche di soggetti in rapido movimento.

 

Elevata autonomia operativa e movimenti fluidi

Il sistema di stabilizzazione dell’Osmo Mobile 2 è progettato apposta per assicurare la massima resa sulle riprese in movimento, e l’ampio intervallo di rotazione e rollio è completato dai motori brushless e dai sensori integrati, che insieme alla funzionalità di tracciamento attivo ActiveTrack permettono al dispositivo collegato di inseguire il soggetto delle riprese in modo stabile e con una progressione di movimento fluida, anche in caso di vibrazioni o scossoni improvvisi.

La batteria ai polimeri di litio integrata nell’impugnatura, inoltre, offre un’autonomia operativa di tutto rispetto; la ricarica avviene mediante cavo USB e richiede due ore e mezza circa, infatti, mentre il dispositivo è in grado di funzionare fino a 15 ore in condizioni ottimali, ovvero con il gimbal correttamente bilanciato. 

Bisogna infatti considerare che sull’effettiva autonomia operativa incidono anche altri fattori, come la frequenza d’uso delle varie funzionalità e quella con cui entrano in azione i motori dello stabilizzatore. In ogni caso, anche dimezzando la durata operativa che si ha in condizioni ottimali, l’Osmo Mobile 2 offre comunque un’autonomia notevole.

 

Controllo zoom, time-lapse e altre funzionalità

L’app Dji Go è il perfetto complemento dello stabilizzatore Osmo Mobile 2, infatti oltre all’accesso diretto ai controlli della fotocamera dello smartphone, zoom incluso, offre anche una serie di funzionalità come le riprese in slow motion, le diverse modalità di ripresa time-lapse, motion-lapse e hyper-lapse, nonché la possibilità di eseguire scatti multipli da varie angolazioni e comporre successivamente una sola immagine panoramica ad alta definizione.

L’unica limitazione è rappresentata dalla compatibilità, che è totale soltanto con gli smartphone dotati di sistema operativo iOS a partire dalla versione 10.0 e successive, mentre con il sistema Android è compatibile soltanto con le versioni 4.1.2 e successive, e soltanto con alcune tipologie di smartphone.

Questo significa che se i possessori di iPhone non avranno alcuna limitazione di sorta, con gli smartphone Android e con le action cam l’uso dell’Osmo Mobile 2 risulta più limitato per quanto riguarda le funzionalità relative alle modalità di ripresa, alla messa a fuoco e al controllo dello zoom.

Anche se lo stabilizzatore Dji è stato originariamente progettato per gli iPhone, però, Il supporto ai dispositivi Android è in costante fase di sviluppo e test, quindi non è escluso che i prossimi aggiornamenti del firmware incrementino la compatibilità dell’Osmo Mobile con il sistema operativo Android, rendendo le sue funzionalità completamente fruibili anche per i relativi dispositivi.

In ogni caso, per andare sul sicuro, sul sito ufficiale Dji è disponibile l’elenco completo degli smartphone Android attualmente compatibili con l’Osmo Mobile 2.

 

Acquista su Amazon.it (€133.52)

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

0 COMMENTI