Domande frequenti sugli stabilizzatori per smartphone

Ultimo aggiornamento: 27.02.24

 

Q1: Cos’è uno stabilizzatore per smartphone?

Uno stabilizzatore per smartphone è un prodotto divenuto popolare sul mercato in seguito all’utilizzo sempre crescente di questi dispositivi come strumenti di registrazione, sia per foto sia per video.

Ormai tutti possiedono un cellulare in grado di catturare immagini ma non tutti gli apparecchi dispongono delle ultime tecnologie integrate per ottenere la migliore qualità video.

Alcuni infatti sono sprovvisti di software interno che regoli automaticamente fattori come la stabilità delle immagini e, il risultato, sono video troppo traballanti per essere fruiti in modo soddisfacente.

Gli stabilizzatori sono dunque degli accessori che permettono, tramite un software apposito, di restituire una qualità video migliore, per esempio in grado di seguire soggetti specifici quando si effettuano riprese di eventi sportivi.

 

Q2: Quanto costa uno stabilizzatore per smartphone?

Il prezzo può essere variabile, tuttavia non lasciatevi ingannare dagli apparecchi a basso costo poiché non sempre hanno funzioni adatte alla stabilizzazione, talvolta rivelandosi dei semplici “selfie stick” un po’ più elaborati.

Per prodotti professionali o comunque in grado di avere un effetto decisivo sulla resa dei video, bisogna prendere in considerazione una spesa superiore ai 60 euro, con quelli più efficienti che superano anche il centinaio.

 

Q3: Lo stabilizzatore per smartphone è impermeabile?

Non tutti lo sono, bisogna valutare diversi fattori però prima di acquistare un apparecchio con certificazioni IP. Innanzitutto, chiedetevi se lo utilizzerete in acqua o se il vostro smartphone dispone di protezione di questo tipo.

Se invece ne avete necessariamente bisogno per realizzare video di natura cinematografica in condizioni meteorologiche avverse, allora potreste considerare l’acquisto dei prodotti che riportano tale dicitura.

E che potrebbero avere un costo leggermente superiore alla media.

 

Q4: Come scopro la compatibilità con il mio smartphone?

Generalmente nella scheda tecnica dei singoli prodotti vengono indicati tutti gli smartphone con cui l’apparecchio è compatibile.

Se si tratta di stabilizzatore con software proprietario da scaricare su cellulare, allora è meglio attenersi alla lista fornita dal produttore stesso.

Qualora invece si tratti di un prodotto a basso costo, potrete semplicemente fare affidamento sul sistema di aggancio, verificando l’apertura massima della morsa e comparandola alla larghezza dello smartphone da utilizzare.

Q5: Selfie stick o stabilizzatore, quale conviene acquistare?

Non si tratta di prodotti analoghi sebbene la forma possa trarre in inganno.

I primi si usano principalmente per scattare fotografie e ad allontanare lo smartphone dal soggetto per far sì che venga inquadrato al meglio.

I secondi invece non hanno generalmente un braccio estensibile ma presentano funzioni apposite, per evitare video mossi o talvolta la aggiungere anche effetti specifici.

Di conseguenza il costo varia in modo sensibile, quindi la scelta dell’uno o dell’altro dipenderà dalle vostre esigenze, tenendo però presente che non si tratta di prodotti intercambiabili.

 

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

0 COMMENTI