Domande frequenti sui filtri ND

Ultimo aggiornamento: 23.06.24

 

Q1: A cosa serve il filtro ND?

Il filtro ND serve ad attenuare la luce, e quindi a scattare foto a lunga esposizione in condizioni di luminosità estrema. In questo modo è possibile ammorbidire notevolmente l’effetto sfocato prodotto dai soggetti in movimento, di conseguenza è usato soprattutto per i generi di fotografia artistica e creativa.

Un classico esempio degli effetti generati dal filtro ND sono rappresentati dalle fotografie dove l’acqua, in particolar modo le cascate e la superficie dei laghi, assumono quel caratteristico effetto “setoso”, oppure creare effetti di mosso dinamico per ottenere le scie dai veicoli, dalle luci o dalle nuvole in movimento.

 

Q2: Quanto costa un filtro ND?

Il prezzo di un filtro ND può variare in base a una serie di fattori diversi: la qualità del vetro ottico, le dimensioni, il fattore ND e la tipologia.

I più economici possono costare anche 10-15 euro, ma ovviamente sono caratterizzati da una qualità inferiore, da una resa minore per quanto riguarda la neutralità cromatica e da una maggiore tendenza a produrre vignettature e ombreggiature su determinati tipi di obiettivi.

Nella fascia di prezzo che va dai 30 ai 60 euro circa si possono trovare dei filtri ND di media qualità prodotti da marchi notoriamente affidabili, caratterizzati da un vetro ottico di buon livello ma sempre destinati all’uso amatoriale.

I filtri ND per uso professionale, invece, sono decisamente più costosi; il prezzo minimo per un singolo filtro, infatti, parte dai 60-70 euro è può superare perfino i 200 euro.

I modelli a lastra, inoltre, sono tendenzialmente più cari in quanto non sono limitati dalla dimensione e possono essere usati con obiettivi dal diametro diverso.

 

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

0 COMMENTI