Domande frequenti sui sintoamplificatori

Ultimo aggiornamento: 22.04.24

 

Q1: Cos’è un sintoamplificatore?

Un sintoamplificatore è un pratico dispositivo audio grazie al quale è possibile gestire l’audio del televisore, del lettore CD e del giradischi. Basta collegare ogni singolo dispositivo al sintoamplificatore e selezionare il canale adeguato. Il vantaggio principale del prodotto è che con un singolo subwoofer o set di casse sarà possibile ascoltare l’audio di CD e vinili o quello del televisore senza avere troppi telecomandi sparsi per la casa. 

Il volume si potrà regolare semplicemente con la manopola presente sul sintoamplificatore o con il suo telecomando, inoltre potrete passare velocemente dall’audio del televisore a quello dello stereo senza dovervi alzare dal divano.

 

Q2: Come funziona un sintoamplificatore?

Sul retro del sintoamplificatore troverete diversi canali di ingresso e uscita e porte dove potrete collegare i vostri dispositivi. I canali di ingresso si occupano di ‘ricevere’ il suono e l’immagine per poter poi trasmetterlo dalle casse in ‘uscita’. Quindi lettore CD, giradischi e televisore andranno in ‘entrata’, mentre le casse dovranno essere collegate ai canali di ‘uscita’. 

Sul mercato ci sono sintoamplificatori particolarmente indicati per l’ascolto della musica ed altri per allestire un sistema home theater. Per la riproduzione dell’audio saranno necessarie almeno un paio di casse ed un buon subwoofer per la gestione dei bassi che andranno collegate alle uscite corrette. Fondamentalmente una volta effettuati tutti i collegamenti non dovrete fare altro che scegliere da quale sorgente riprodurre il suono tramite il telecomando. Il sintoamplificatore può essere utilizzato anche per sintonizzarsi alla radio su frequenze analogiche e digitali.

 

Q3: Sintoamplificatore DAB, cos’è?

Un sintoamplificatore DAB non è altro che un modello in grado di sintonizzarsi sulla radio digitale. A differenza di quella basata sulle frequenze, la radio digitale si avvale dello scambio dati per trasmettere i programmi in modo più veloce, riducendo drasticamente le interferenze. Solitamente i sintoamplificatori DAB dispongono anche di sintonizzatore FM\AM e in alcuni casi di web radio. Quando si ascolta la radio DAB sul sintoamplificatore, si potranno vedere sul display anche informazioni sul programma.  

Q4: Come collegare il subwoofer al sintoamplificatore?

Dipende molto dal modello, ma solitamente basta cercare l’uscita pre-out sul retro del sintoamplificatore e collegarla all’uscita coassiale del subwoofer utilizzando il cavo corretto. Leggere correttamente le istruzioni per la corretta connessione delle casse e del subwoofer al vostro sintoamplificatore, le regole infatti cambiano per ogni modello a seconda del numero di ingressi in ‘uscita’. Non c’è alcun rischio nello sbagliare i collegamenti, infatti se avete dei dubbi potete fare diverse prove e vedere qual è l’uscita giusta. Una volta trovata vi consigliamo di fare una foto al retro per tenere in memoria la configurazione corretta. 

 

Q5: Posso usare il sintoamplificatore con TV 4K?

Sì, a patto che questo sia dotato della giusta tecnologia per supportare l’ingresso di suoni e immagini riprodotti da un televisore UHD. Solitamente questi sintoamplificatori sono adatti alla creazione di un home theater e dispongono di diverse decodifiche Dolby o il DTS:X quindi li consigliamo solo se avete intenzione di allestire un impianto surround. Se non avete spazio in casa potete sempre optare per una buona soundbar in grado di simulare l’atmosfera sonora creata da un home theater o un paio di buone cuffie surround.

 

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

0 COMMENTI