I 5 Migliori Caricabatterie del 2023

Ultimo aggiornamento: 02.02.23

 

Caricabatterie – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensioni

 

In questa pagina parliamo di caricabatteria, consigliandovi i modelli che maggiormente ci hanno impressionato. Se non avete tempo di leggere dall’inizio alla fine la nostra guida vi possiamo anticipare che non rimarrete delusi da:

Samsung EP-TA800N 25W Caricabatterie a ricarica super veloce, compatibile con tutta la serie Galaxy, dal costo accessibile. TOZO W1 Caricatore Wireless Certificazione Qi Ultrasottile, compatto, dallo spessore di soli 5 mm, con luci LED, che mettono al corrente sullo stato della ricarica. 

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

I 5 Migliori Caricabatterie – Classifica 2023

 

Oggi difficilmente possiamo rinunciare al nostro smartphone o a uno dei sempre più numerosi dispositivi elettronici che la tecnologia continuamente ci propone.

Ma siccome ognuno di questi congegni va alimentato, non possiamo fare a meno neanche di un buon caricabatterie. Tra i tanti presenti sul mercato, noi ve ne consigliamo cinque, in modo che possiate fare una comparazione.

 

Caricabatteria Samsung

 

1. Samsung EP-TA800N 25W Caricabatterie a ricarica super veloce

 

Se quello che state cercando è un caricabatteria Samsung, a prezzi bassi e funzionale, date un’occhiata a questo modello originale, che però rientra tra le offerte più interessanti.

Con una potenza pari a 25W, che però si adatta alla capacità di tutti i modelli di cellulare con i quali è compatibile.

Gli smartphone indicati sono tutti quelli della serie Galaxy e sarà necessario utilizzare un cavo Samsung USB Type-C per ottimizzare la velocità di ricarica, che non è incluso nella confezione.

Grazie a questo modello, tra i migliori caricabatterie del 2023, potrete ottenere il vostro cellulare carico in circa mezz’ora, guadagnando molto tempo. Se non sapete dove acquistare, cliccate sul link in basso. 

 

Pro

Costo: Il prezzo di vendita di questo modello è interessante in rapporto alle sue caratteristiche, in quanto accessibile a tutti.

Potenza: Anche se dispone di 25W, si adatta facilmente a tutte quelle disponibili dei dispositivi da ricaricare.

Compatibilità: Va bene con tutti i Samsung della serie Galaxy, quindi è un prodotto facile da associare.

 

Contro

Cavo: Quello da usare per la ricarica non è incluso nella confezione, anche se può essere usato quello di un caricabatterie precedente.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Caricabatteria wireless

 

2. TOZO W1 Caricatore Wireless Certificazione Qi Ultrasottile

 

Tra i migliori caricabatterie venduti online c’è anche quello di Tozo, un modello wireless molto sottile, con uno spessore pari a soli 5 mm.

Realizzato in alluminio aeronautico, è molto resistente ed è disponibile nelle versioni da 90 e 100 mm, in base al prodotto da ricaricare.

Grazie alle sue caratteristiche, è protetto da problemi come il sovraccarico, il surriscaldamento o anche un eventuale cortocircuito.

Questo caricabatteria wireless è inoltre dotato di spie LED, che consentono di verificare se è pronto per agire, quando lo smartphone è in carica e quando la ricarica è terminata.

Compatibile con molti prodotti di varie marche, ha un costo accessibile a tutti i budget ma non piace a tutti perché, quando collegato, i LED restano sempre accesi.

 

Pro

Sottile: Il suo spessore è pari a 5 mm, quindi non crea ingombro sul tavolo, sia che lo scegliate nel diametro da 90, sia da 100 mm.

Materiale: Realizzato in alluminio aeronautico, resiste all’uso e alle eventuali cadute, senza danneggiarsi. 

Costo: Accessibile a tutti i budget, piace perché questo modello assicura anche la ricarica rapida.

 

Contro

LED: Sono utili a capire lo stato della carica, ma restano purtroppo sempre accesi, anche di notte. 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Caricabatteria wireless iPhone

 

3. yootech Caricatore Senza Fili, Caricabatterie Wireless, 7.5W Adatto per iPhone

 

Se cercate un nuovo caricabatteria wireless iPhone ma non volete spendere troppo, date un’occhiata alla proposta di Yootech, che ha realizzato un prodotto ideale per diversi scopi e con alta compatibilità.

Ha infatti una modalità da 7,5W, indicata per gli iPhone, mentre quella da 10W è per i Samsung, di conseguenza potrete scegliere questo modello in entrambi i casi. La modalità 5W è invece per tutti quei modelli che supportano la ricarica wireless, inclusi gli Xiaomi.

Grazie alla tecnologia di controllo della temperatura, eviterete sovraccarichi e problemi come i cortocircuiti. Compatibile anche con gli AirPods, è dotato di un anello in gomma, che li tiene fermi durante la carica. 

Anche se, però, questo modello possiede la funzione di carica veloce, secondo i pareri di qualche utente, con alcuni modelli risulta essere troppo lenta. 

 

Pro

Modalità: Ce ne sono diverse, quella da 7,5W per gli iPhone, quella da 10W per i Samsung e quella da 5W per tutti i dispositivi che supportano la ricarica wireless.

Protezione surriscaldamento: Questo fattore è dato dal controllo della temperatura, che evita così anche fenomeni come i cortocircuiti.

Costo: Vista la sua alta compatibilità, si tratta di un modello che non ha un costo proibitivo, ma che va bene per tutti.

 

Contro

Ricarica veloce: Non sempre risulta essere efficiente sotto questo punto di vista, per cui potreste dover aspettare un po’ per ottenere il vostro dispositivo completamente carico.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Caricabatteria Apple Watch

 

4. Caricatore per Apple Watch, Compatibile con iWatch Series 7/6/SE/5/4/3/2/1

 

Se non sapete come scegliere un buon caricabatterie, ma ve ne serve uno specificamente per Apple Watch, date un’occhiata a questo modello che ha dalla sua un costo interessante a fronte delle sue caratteristiche.

Compatibile con iWatch delle serie 7/6/SE/5/4/3/2/1, deve essere posto sul retro e collegato a un dispositivo con porta USB, oppure può essere collegato a un classico caricatore. Il cavo è abbastanza lungo, infatti raggiunge 1 m di lunghezza.

Non è un modello originale, ma chi lo ha provato ha potuto verificarne la validità al pari di quelli venduti dal marchio. La carica avviene in due ore circa, un valore più che ragguardevole. Purtroppo però scalda un po’ troppo quando viene attivato.

 

Pro

Caricabatteria Apple Watch: Questo prodotto è pensato essenzialmente a questo scopo, quindi è ideale se avete un modello delle serie 7/6/SE/5/4/3/2/1.

Cavo: Si tratta di un elemento abbastanza lungo, che raggiunge 1 m e che può quindi essere usato anche con una presa distante.

Carica: Avviene in un tempo ragguardevole ovvero tra le due e le due ore e mezza circa.

 

Contro

Scalda: Il difetto di questo caricabatterie è che tende a surriscaldarsi mentre è in azione.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Caricabatteria portatile

 

5. ELEFULL Caricabatterie Portatile 30.000 mAh Powerbank con Torcia

 

Il caricabatteria portatile di Elefull è caratterizzato da un corpo in metallo, che è più resistente dei classici in plastica. Facile da usare, può essere usato anche per caricare più dispositivi contemporaneamente, grazie alla presenza di più porte.

Questo modello ha un chip che garantisce una tripla protezione, ovvero da sovratensione e sovracorrente, per la batteria del cellulare e per garantire la sicurezza dell’utente mentre lo si utilizza.

Convince per l’estetica molto accattivante, che ne fa un prodotto perfetto per essere portato ovunque se ne abbia bisogno, anche se c’è da considerare che si tratta di un modello un po’ troppo pesante da tenere in tasca.

Il costo più alto risente delle sue caratteristiche, ma è una spesa che vale la pena affrontare vista la qualità offerta.

 

Pro

Metallo: Il corpo non è in plastica, come i modelli classici, per cui è più resistente e garantisce una maggiore durata. 

Carica: Può effettuarla di più dispositivi contemporaneamente, grazie alla presenza di più porte.

Protezioni: Grazie al chip, potrete contare su quella dalla sovratensione, quella che preserva la batteria del cellulare e quella che tutela chi lo usa.

 

Contro

Pesante: Un po’ troppo per essere tenuto costantemente in tasca, ma ideale da mettere in valigia.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Guida all’acquisto – Come scegliere il miglior caricabatterie?

 

Gli smartphone sono diventati oggetti indispensabili ed è difficile immaginare di poterne fare a meno.

Per la ricchezza di funzioni di cui dispongono, però, tendono a scaricarsi piuttosto velocemente ed è dunque indispensabile avere sempre a disposizione un caricabatterie.

Nella nostra guida all’acquisto abbiamo messo in evidenza quali aspetti considerare nel caso tu voglia acquistare un caricabatteria nuovo. Confronta prezzi e caratteristiche dei modelli consigliati in basso.

Questione di standard

Fino a qualche anno fa lo standard di connessione tra smartphone e caricabatterie era uno dei motivi che spingeva gli utenti a scegliere telefoni sempre dello stesso brand, visto che tutti i produttori delle migliori marche adottavano ingressi e connettori proprietari.

Era così praticamente impossibile, per esempio, utilizzare il caricabatteria di un Nokia per ricaricare un Motorola.

Negli ultimi anni le aziende si sono messe d’accordo e hanno identificato uno standard comune, ovvero quello micro USB.

La stragrande maggioranza di smartphone sul mercato, dunque, accetta caricabatteria con questo formato e potrai “riciclare” quello del tuo cellulare qualora dovessi cambiarlo con uno più recente.

Naturalmente ci sono delle eccezioni. La prima è rappresentata da Apple, unica società che non ha adottato l’ingresso micro USB sui suoi dispositivi.

I vari modelli di iPhone e iPad, infatti, sfoggiano un ingresso proprietario, chiamato lightning e compatibile solo con caricabatterie ad hoc. Ha però l’indiscutibile vantaggio di poter inserire il connettore senza preoccuparsi del verso.

Scelta che è stata seguita da quella che si propone come l’evoluzione della micro USB, ovvero l’USB di tipo C, probabilmente destinata nel prossimo futuro a essere adottata dalla maggioranza delle aziende produttrici di device mobili.

 

Le differenze di corrente

Osservando la batteria che devi ricaricare noterai che riporta una serie di valori che sono particolarmente importanti per capire quanto deve essere potente la powerbank che si occuperà di ricaricarla.

Fondamentalmente i dati si riferiscono alla corrente in entrata (input) e in uscita (output).

I primi ti informano sulla tensione che è in grado di sopportare (che è espressa in volt e, per il mercato italiano, deve essere di 240) e sulla frequenza di distribuzione (espressa in Hertz e che è di 50 per gli standard italiani).

Il valore di output, invece, si riferisce alla tensione elettrica che il caricabatteria fornisce e che deve allinearsi a quello che la batteria dello smartphone è in grado di sopportare.

Un caricabatteria con un valore molto più alto, infatti, correrebbe il rischio di “bruciare” la batteria.

Meglio originale

L’amperaggio è il dato relativo al quantitativo di corrente elettrica erogata dal caricabatteria ed è misurato in mAh (milliAmpere/ora).

Conoscendo la capienza massima della batteria che dovrai ricaricare, diventa facile capire quanto deve essere potente il modello che dovrai scegliere.

In generale, comunque, sono gli stessi smartphone a definire il quantitativo di corrente in entrata, in modo da evitare qualsiasi rischio o danneggiamento.

Al di là degli aspetti più tecnici, ai primi posti della classifica delle discriminanti di cui tenere conto, secondo noi c’è la scelta di puntare sull’originale, ovvero su un caricabatteria della stessa marca del tuo telefono.

È vero che sul mercato ci sono molti dispositivi compatibili, grazie ai quali risparmiare qualcosa sul prezzo d’acquisto.

Però un prodotto originale (e lo puoi valutare anche leggendo le recensioni di questi modelli) garantisce una maggior tranquillità e un funzionamento impeccabile per tutto il ciclo vitale della batteria.

 

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

0 COMMENTI