Gli 8 migliori impianti stereo per casa del 2021

Ultimo aggiornamento: 01.12.21

 

Impianti stereo per casa – Opinioni, Analisi e Guida all’Acquisto

 

Volete ascoltare i vostri artisti preferiti con un audio di buona qualità, senza però spendere troppo? La soluzione migliore è puntare su un buon impianto stereo per casa. Questi prodotti sono dei mini hi-fi caratterizzati da un amplificatore compatto e da due speaker che potrete sistemare comodamente su un mobile o su dei pensili, in modo da ottenere una diffusione audio omogenea nell’ambiente. Sul mercato ci sono diversi modelli, prodotti dalle marche leader nel settore, per questo abbiamo pensato di creare una guida all’acquisto. Se non avete tempo di leggerla tutta, possiamo subito consigliarvi il modello Sony CMT- SBT 20B che si presenta con un rapporto qualità-prezzo davvero conveniente e che permette di ascoltare musica da USB e connessione Bluetooth. In alternativa, se volete rispolverare la vostra collezione di CD, potete puntare su LG Micro HiFi 2.0 Ch.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Gli 8 migliori impianti stereo per casa – Classifica 2021

 

Qui di seguito troverete i nostri pareri su ben otto modelli diversi che vi potranno essere d’aiuto nella scelta di quello adatto alle vostre esigenze. Buona lettura! 

 

 

1. Sony CMT-SBT20B Sistema Hi-Fi, Lettore CD, Radio FM

 

L’impianto stereo per casa di Sony sorprende con i suoi prezzi bassi, una soluzione ideale se volete risparmiare senza rinunciare alla qualità garantita da una marca leader in diversi settori. Si presenta con un amplificatore compatto dal quale potrete controllare il volume e le funzioni, unito a due casse da 12 W abbastanza potenti per una diffusione audio ottimale in un ambiente di pochi metri quadri. 

Il mini impianto si può sistemare su un mobile o su dei pensili occupando il minimo spazio, una soluzione ideale per una stanza o un piccolo ufficio. Il Bluetooth integrato vi consente di ascoltare musica liquida collegando i vostri dispositivi portatili via wireless, inoltre potrete avvalervi dell’ingresso USB per leggere gli MP3. 

Il sintonizzatore FM e DAB offre una vasta gamma di stazioni radio, così potrete trovare sempre nuova musica. L’unico neo è la mancanza del lettore CD, cosa che rende il prodotto poco adatto alle vostre esigenze se avete una collezione di dischi da rispolverare.

 

Pro

Qualità-prezzo: Il miglior impianto stereo per casa dell’anno a livello di convenienza, il modello Sony si presenta con componenti di ottimo livello nonostante sia venduto a un costo relativamente basso. 

Bluetooth: Grazie alla connessione wireless potrete ascoltare musica dai vostri dispositivi portatili avvalendovi della potenza degli speaker dell’impianto.

Pratico: Il prodotto si rivela molto compatto, una soluzione ideale per una stanza o un piccolo ufficio. 

Funzioni: Dispone di entrata USB per ascoltare musica da pen-drive e di sintonizzatore FM/DAB che vi garantisce accesso alle stazioni della radio digitale.

 

Contro

Niente CD: Se amate questo supporto allora l’impianto Sony non fa per voi, in quanto non dispone del lettore. 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

2. LG Impianto Stereo Casa Micro HiFi 2.0

 

Tra i migliori impianti stereo del 2021 non poteva mancare un modello prodotto da LG, marca molto apprezzata per i suoi dispositivi in diversi campi. Il costo è leggermente più alto rispetto ad altri modelli della stessa categoria, giustificato da una vasta gamma di funzioni che vi permettono di ascoltare musica da diversi supporti. 

L’amplificatore compatto si unisce a due speaker da 100 W complessivi, ottimi per un ambiente di pochi metri quadri. Si presenta con un’estetica accattivante e moderna che si adatta a qualsiasi tipo di arredamento. Il lettore CD integrato si rivela ideale se avete una bella collezione di dischi, mentre il Bluetooth vi consente di ascoltare la vostra musica liquida dai dispositivi portatili.

Tra le altre funzioni del prodotto troviamo la possibilità di sintonizzarvi sulla radio digitale DAB+ e di riprodurre musica da pen-drive USB grazie all’apposito ingresso. 

 

Pro

Compatto: Esteticamente molto piacevole, l’impianto si presenta con dimensioni compatte ideali se volete occupare il minimo spazio in casa. 

Potente: Le casse arrivano a un wattaggio complessivo di 100 watt, ottime per ascoltare la vostra musica preferita in un ambiente di pochi metri quadri. 

Funzioni: Dispone di sintonizzatore per radio DAB+, connessione Bluetooth per dispositivi portatili e ingresso USB per pen-drive. 

Lettore CD: Vi permette di ascoltare i vostri dischi preferiti, avvalendovi della qualità audio dei compact disc, decisamente migliore rispetto agli MP3. 

 

Contro

Prezzo: Il costo del prodotto è abbastanza elevato, quindi se avete un budget ridotto vi consigliamo di considerare un impianto più economico in modo da risparmiare.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

3. Pioneer X-EM 16-B Ricevitore CD 10 W 

 

L’impianto stereo per casa Pioneer è una soluzione ottima se state cercando un modello senza troppi fronzoli, poco costoso e che sia dotato del lettore CD. Con questo prodotto potrete tornare ad ascoltare i vostri dischi e da veri appassionati di musica, apprezzare la qualità decisamente migliore del mastering rispetto alla compressione dei file MP3. Non manca comunque la possibilità di ascoltare musica liquida tramite pen-drive USB, grazie all’apposito ingresso. 

Per quanto riguarda le dimensioni, questo impianto si rivela estremamente compatto e sebbene non sia potente come altri modelli più costosi, può andare comunque bene per la diffusione audio in un piccolo ambiente. 

Le funzioni sono essenziali, quindi manca il Bluetooth così come il sintonizzatore radio DAB + (dispone solo di antenna FM). Gradita l’aggiunta del telecomando che vi permette di controllare l’impianto a distanza, mentre siete comodamente seduti sul divano. 

 

Pro

Conveniente: Viene venduto ad un costo davvero basso, ideale se state cercando un impianto dotato di lettore CD e non volete spendere troppo. 

Pratico: Le dimensioni compatte vi consentono di sistemarlo comodamente in un ambiente di pochi metri quadri, occupando il minimo spazio possibile. 

USB: Oltre al lettore CD avrete la possibilità di ascoltare musica liquida tramite pen-drive, grazie all’apposito ingresso.

Telecomando: Potrete controllare la riproduzione delle tracce e il volume a distanza. 

 

Contro

Essenziale: Se cercate un prodotto più moderno con funzioni come Bluetooth e radio DAB + allora dovrete puntare su un impianto stereo diverso e più costoso.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

4. Majestic AH 2350 BT MP3 USB DAB 

 

Majestic propone un impianto stereo per casa wireless multifunzione, venduto ad un prezzo interessante. Si presenta con amplificatore compatto dotato di lettore CD con cassetto ad apertura, grazie al quale potrete leggere i vostri dischi preferiti. I due diffusori di dimensioni ridotte si possono sistemare comodamente vicino all’amplificatore senza occupare troppo spazio sul mobile. 

Tra le funzioni più utili troviamo la presenza del Bluetooth che vi consente di collegare dispositivi portatili per ascoltare musica liquida via wireless. Non manca la presenza dell’ingresso USB per pen-drive e dell’AUX per dispositivi di vecchia data che non dispongono di Bluetooth. 

Altra caratteristica apprezzata è la possibilità di sintonizzarsi su radio DAB\DAB + e FM per avere sempre nuova musica e programmi a disposizione. Il telecomando in dotazione non è molto pratico, con tasti difficilmente leggibili e poco responsivi, oltre che realizzato con materiali non molto resistenti. 

 

Pro

Conveniente: Il Majestic si propone sul mercato con un prezzo molto basso, nonostante abbia molte funzioni presenti sui modelli più costosi. 

Compact Disc: Il lettore CD vi permette di leggere i vostri dischi preferiti per ascoltare musica con una qualità audio superiore rispetto agli MP3. 

Bluetooth: Potrete collegare all’impianto i vostri dispositivi portatili per riprodurre musica liquida dalle vostre playlist in streaming o quella dei video. 

Funzioni: Dispone di ingresso USB e di sintonizzatore radio DAB\DAB + e FM. 

 

Contro

Telecomando: Quello in dotazione lascia abbastanza a desiderare in quanto si presenta con materiali di bassa qualità e tasti difficilmente leggibili, nonché poco responsivi.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

5. Sony CMTX3CD Sistema HiFi Stereo con Wireless 

 

Un micro impianto All in One proposto da Sony, ideale se volete risparmiare quanto più spazio possibile in casa e amate i dispositivi con un tocco di modernità. Degli Hi-Fi per casa venduti online non è proprio il meno costoso, quindi vi consigliamo di valutarne l’acquisto solo se avete un buon budget a disposizione. La sua caratteristica più vantaggiosa sono proprio le dimensioni, in quanto l’amplificatore e lo speaker sono uniti in un singolo dispositivo. 

Chiaramente la qualità audio ne risentirà un minimo, ma per il resto il prodotto si comporta molto bene, grazie ad una serie di funzioni utili. Il Bluetooth e l’ingresso USB vi permettono rispettivamente di ascoltare musica dai dispositivi wireless e da pen-drive. L’All in One di Sony presenta addirittura un lettore CD a fessura, sapientemente installato nella parte superiore del dispositivo. Se non sapete dove acquistare il prodotto nuovo, cliccate sul link qui di seguito che vi porterà alla pagina del negozio online. 

 

Pro

Micro: Se cercate un impianto stereo per casa estremamente compatto, allora questo All In One potrà fare davvero al caso vostro. 

Funzioni: Dispone di tutte le funzioni di un impianto HiFi moderno come il Bluetooth per la connessione wireless con dispositivi portatili e l’ingresso USB. 

Lettore CD: Presente sulla parte superiore dell’impianto, vi permette di ascoltare i vostri dischi preferiti. 

 

Contro

Costo: Come molti prodotti All in One delle migliori marche, anche questo Sony si presenta con un prezzo abbastanza alto, quindi poco adatto se volete risparmiare. 

Poco potente: Non c’è da aspettarsi la stessa resa audio di un impianto con due diffusori separati. 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

6. Panasonic SC-AKX320 Impianto Audio ad Alta Potenza

 

Su una fascia di prezzo decisamente più alta rispetto agli altri modelli, troviamo l’impianto Panasonic, caratterizzato da un design accattivante e da due speaker di elevata potenza. La resa sonora è di buon livello, con frequenze abbastanza bilanciate grazie ai due woofer che valorizzano gli alti-medi senza però coprire troppo i bassi anche ad un volume sostenuto. 

Le caratteristiche positive del prodotto non finiscono qui, infatti troviamo una buona gamma di funzioni che vi permetteranno di ascoltare musica in formato fisico e liquido. Il lettore CD è un’aggiunta gradita per poter ascoltare i vostri dischi preferiti, mentre la connessione Bluetooth, seppur limitata ad una distanza ravvicinata dei dispositivi, permette di effettuare lo streaming delle playlist avvalendovi della potenza dell’impianto. 

Non mancano due entrate USB alle quali collegare pen-drive per l’ascolto di MP3. Se non sapete quale impianto stereo per casa scegliere e avete un buon budget, allora questa è la giusta soluzione per voi. 

 

Pro

Potente: Tra i vari impianti stereo per casa, il Panasonic è uno dei più potenti in circolazione, con ben 450 watt totali che vi permetteranno di ascoltare la vostra musica preferita con una buona resa sonora. 

Design: Accattivante e bello da vedere, l’amplificatore e le casse dell’impianto si adattano a un ambiente moderno.

Funzioni: Troviamo il lettore CD per l’ascolto di musica su supporto fisico, come anche due porte USB per la musica liquida su MP3.

Bluetooth: Non manca la possibilità di collegare dispositivi Bluetooth all’impianto per lo streaming della musica wireless.

 

Contro

Prezzo: Piuttosto costoso, l’impianto non è proprio la prima scelta se volete risparmiare. 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

7. Trevi TT 1070 E Sistema Giradischi Stereo

 

Se non sapete quale impianto stereo per casa comprare e cercate un modello con giradischi, allora il Trevi potrà fare al caso vostro. Nonostante non sia il più compatto ed economico sulla piazza, questo modello si rivela una soluzione pratica se amate ascoltare musica su supporto fisico. 

Il giradischi a tre velocità può riprodurre dischi da 33, 45 e 78 giri, così potrete ascoltare tutta la vostra collezione, avvalendovi della buona qualità audio delle casse dell’impianto. Il lettore CD legge sia tracce musicali, sia dischi con file MP3, mentre la porta USB vi permette di inserire pen-drive. 

Come tutti gli impianti moderni, anche il Trevi dispone di Bluetooth grazie al quale sarà possibile collegare i dispositivi portatili per la riproduzione delle playlist in streaming e tanto altro. Il fiore all’occhiello del prodotto è il mangiacassette che, se siete appassionati del vintage, potrete davvero apprezzare. Segnaliamo anche la funzione di full encoding tra i vari formati. 

 

Pro

Formato fisico: Il supporto di CD, vinili e cassette resta il modo più bello e autentico per ascoltare musica. Se anche voi la pensate così, allora probabilmente questo impianto di Trevi è la soluzione giusta per le vostre esigenze, in quanto dispone di tutto il necessario.

Formato liquido: Non manca la possibilità di ascoltare musica su MP3 da pen-drive grazie alla porta USB, oppure direttamente dai vostri dispositivi utilizzando la connessione Bluetooth. 

 

Contro

Dimensioni: Non è proprio l’impianto più compatto sulla piazza, infatti necessita un po’ di spazio per poter essere sistemato adeguatamente.

Prezzo: Un prodotto abbastanza costoso che vale la pena comprare solo se avete un buon budget e preferite ascoltare musica su vari supporti fisici.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

8. Oneconcept Streamo – Impianto Stereo con Web Radio

 

OneConcept propone un impianto stereo al passo coi tempi che dispone di funzioni innovative, sebbene alcune di queste lasciano a desiderare. Partiamo dal design molto bello da vedere e allo stesso tempo compatto, una soluzione ideale per qualsiasi ambiente in quanto potrete sistemarlo su un mobile o su un pensile senza occupare spazio. 

Le casse sono di buona qualità e in grado di diffondere musica in un ambiente con frequenze bilanciate. Passiamo ora alle succitate funzioni e cerchiamo di capire cosa va e cosa non va: la ricezione delle radio digitali sembra avere qualche problema, in quanto risulta poco precisa. La porta USB ha dei problemi di lettura di alcune pen-drive, spesso infatti non rileva i file con contenuti. 

Il Bluetooth si comporta egregiamente, con una buona connettività con i vari dispositivi che vi permette di riprodurre la musica delle playlist direttamente dall’impianto. Gradita la presenza del lettore CD che potrà fare al caso vostro se avete una bella collezione e amate ascoltare la musica su questo supporto fisico.

 

Pro

Compatto: Le misure ridotte sono sicuramente un vantaggio, specialmente se cercate un prodotto da tenere su un pensile o su un mobile senza occupare spazio. 

Lettore CD: Potrete ascoltare musica su compact disc avvalendovi del sound di buona qualità espresso dalle casse dell’impianto.

Bluetooth: Funziona molto bene, permettendovi di collegare i vostri dispositivi con facilità.

 

Contro

Non tutto funziona: La radio DAB\DAB + ha dei problemi di sintonizzazione, risulta poco stabile e spesso non prende alcun canale. La porta USB a volte potrebbe non vedere i file musicali contenuti e di conseguenza rende impossibile la riproduzione. 

Prezzo: Costa più o meno quanto un impianto stereo per casa prodotto da marche migliori, quindi il prezzo alto in questo caso ci sembra poco giustificato.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Come scegliere i migliori impianti stereo per casa 

 

Dopo aver effettuato una comparazione delle offerte, potreste avere ancora qualche dubbio su come scegliere un buon impianto stereo per casa. I modelli più venduti effettivamente differiscono in base a diverse caratteristiche di cui bisogna tenere conto in modo da poter fare l’acquisto giusto. Prima di tutto vi consigliamo di valutare quali sono le vostre effettive esigenze, senza necessariamente puntare sul prodotto più costoso. Attenzione infatti, perché con questa tipologia di articolo non sempre il costo alto equivale ad un modello migliore.

In linea di massima, se volete risparmiare, vi consigliamo di puntare su un impianto con un buon rapporto qualità-prezzo, in modo da rimanere comunque soddisfatti. Ormai anche le marche più famose vendono impianti Hi-Fi domestici a un prezzo abbordabile, quindi 

potrete puntare su prodotti di buon livello senza spendere troppo. Le caratteristiche principali da analizzare nella scelta di un impianto stereo per casa sono la qualità audio, le funzioni e le dimensioni. 

Qualità audio

Cominciamo subito togliendo ogni dubbio: gli impianti stereo per casa hanno una buona qualità sonora, ma niente che faccia gridare al miracolo. Non aspettatevi quindi un sound con tutte le frequenze perfettamente bilanciate, in quanto solitamente questi articoli sono dotati di due speaker che valorizzano principalmente le frequenze medio-alte. Per i bassi è necessario collegare all’impianto un buon subwoofer, ovviamente però dovrete trovarne uno compatibile e acquistarlo separatamente.

Chiaramente ci sono impianti domestici con una qualità audio superiore e un wattaggio maggiore, ma in linea di massima questi prodotti sono stati pensati per una diffusione audio a volumi contenuti in ambienti di piccole dimensioni. Potrete comunque trovare dei modelli più costosi venduti con casse molto potenti, in grado di arrivare a 450 watt di potenza complessiva e dotati di woofer di qualità. In qualunque caso il sound espresso sarà comunque migliore di quello degli speaker integrati del laptop e dei vostri dispositivi. 

 

Funzioni 

Una caratteristica da valutare attentamente, in quanto può cambiare da modello in modello. Gli impianti stereo per casa sono solitamente prodotti multifunzione in grado di riprodurre musica usando vari supporti fisici o liquidi. Attenzione però, perché non tutti gli articoli di questa tipologia dispongono di un lettore CD o di un giradischi, quindi se amate ascoltare musica su supporti fisici dovrete cercare il modello giusto. I prodotti con lettore CD si trovano più facilmente, mentre sono più rari (e più costosi) quelli con il giradischi e il mangiacassette. 

Per quanto riguarda le funzioni ‘moderne’ come il Bluetooth, questo si trova nella maggior parte dei modelli e vi permette di collegare via wireless i vostri dispositivi, in modo da riprodurre musica avvalendovi della potenza dell’impianto. Non tutti i modelli dispongono di Bluetooth, solitamente quelli molto economici ne sono sprovvisti, quindi se ritenete sia una funzione superflua potete anche considerare di risparmiare. Uno o più ingressi USB sono una caratteristica presente in tutti gli impianti moderni, molto utile per riprodurre musica in MP3 (o altri formati) tramite pen-drive. 

Per quanto riguarda la radio, oltre ai canali FM gli impianti più costosi presentano la possibilità di sintonizzarsi su canali digitali DAB e DAB +. La ricezione però può variare in base alla qualità dei componenti del modello, quindi anche se viene indicata nelle specifiche non è detto che funzioni correttamente. Tra le funzioni avanzate disponibili solo nei modelli che dispongono di lettore CD e giradischi, potrete trovare quella per l’encoding, molto utile se volete passare della musica da vinile o CD su formato digitale in modo da salvaguardare il supporto fisico per la vostra collezione. 

Dimensioni

Gli impianti stereo per casa sono solitamente prodotti molto pratici e compatti, realizzati proprio per chi non vuole occupare spazio in casa con un Hi-Fi composto da vari elementi. Questi mini impianti si presentano con un sintoamplificatore dal quale è possibile gestire tutte le funzioni, l’equalizzazione e il volume, unito a due speaker di dimensioni ridotte. I modelli con giradischi sono più ingombranti, come anche quelli dotati di casse più potenti e per forza di cose più grandi. 

In linea di massima un normale impianto per casa si potrà sistemare comodamente su un mobile o su un pensile, senza occupare troppo spazio. Sul mercato si possono trovare anche impianti All in One, dei particolari modelli con amplificatore e casse incorporati in un singolo pezzo, estremamente compatti e comodi, ma allo stesso tempo decisamente costosi. 

 

 

 

Come fare un impianto stereo in casa

 

Se non siete troppo convinti dagli impianti ‘preconfezionati’, potete sempre pensare di allestire il vostro personale Hi-Fi usando diversi componenti. Questa è la soluzione preferita dagli audiofili, ma allo stesso tempo si rivela ovviamente meno pratica del comprare un prodotto già dotato di sintoamplificatore e casse.  

Cos’è un sintoamplificatore? Molto semplice, si tratta di un amplificatore con sintonizzatore radio che manderà il segnale audio alle casse ad esso collegate. Se non avete necessità di ascoltare la radio, potete acquistare un semplice amplificatore. Entrambe le tipologie di prodotti dispongono di tutti i controlli necessari per il volume, le frequenze e la selezione delle fonti audio da riprodurre. Al sintoamplificatore\amplificatore andranno collegate le casse passive. 

L’importanza delle casse

Le casse passive sono fondamentalmente degli speaker non amplificati, ci penserà infatti l’amplificatore a mandare il segnale audio della fonte di riproduzione. Le casse si limiteranno a diffondere il suono che però dovrete regolare nel volume e nelle frequenze utilizzando l’amplificatore. Quelle attive, invece, sono quelle con un amplificatore integrato, ma solitamente non sono molto adatte ad un impianto Hi-Fi. 

In generale è consigliabile acquistare un amplificatore da almeno due canali stereo, al quale collegare due casse da 30 watt, per un totale di 60 watt di potenza. Questa configurazione è perfetta per un ambiente di pochi metri quadri e si rivela poco ingombrante. Nel caso invece volete allestire un impianto in un salotto ampio, allora vi conviene puntare su una coppia di speaker con un wattaggio più alto. Ricordate però che la potenza e la qualità del suono dipendono anche dalla qualità del sintoamplificatore. 

Se volete ottenere dei bassi di buona qualità, potete considerare l’acquisto di un subwoofer da abbinare al sintoamplificatore. Questo particolare speaker si occuperà di gestire le frequenze basse, rendendole più rotonde e convincenti, regolandole in modo da non finire sovrastate dagli alti e di non causare distorsioni ad alti volumi. 

All’amplificatore andranno collegati anche il lettore CD e il giradischi tramite gli appositi cavi, mentre le funzioni come Bluetooth e USB sono solitamente integrate nello stesso 

dispositivo, a meno che non si tratti di un amplificatore piuttosto datato. 

 

 

 

Domande frequenti 

 

Quanto occupa un impianto stereo per casa?

Solitamente questi modelli consistono in un amplificatore e una coppia di speaker di dimensioni molto compatte, progettati proprio per chi cerca una soluzione comoda e salvaspazio per poter ascoltare musica. In generale, i modelli più comuni si possono sistemare comodamente su un mobile o su un pensile senza occupare troppo spazio, sebbene ci possono essere delle eccezioni come gli impianti con giradischi integrato, molto più ingombranti. 

La qualità audio degli impianti stereo per casa è buona?

Se comparata a quella delle casse interne di un laptop, tablet o televisore assolutamente si. Con due casse di wattaggio complessivo di 60 watt potrete ottenere degli ottimi risultati in un ambiente di piccole dimensioni. Chiaramente però questi mini impianti non possono reggere il confronto con un Hi-Fi di qualità più alta che dispone anche di un subwoofer per la gestione dei bassi. Diciamo che si tratta di prodotti molto pratici con un suono di buon livello, ma consigliati solo se non avete particolari esigenze. 

 

Il lettore CD integrato è solitamente durevole? 

Dipende molto dal tipo di prodotto. Tenete conto che più l’impianto sarà compatto e più c’è il rischio che il lettore CD sia accessibile da una fessura aperta e quindi esposto alla polvere e altri agenti dannosi per i componenti. In linea di massima i lettori con sportello sono abbastanza resistenti, sebbene dovrete comunque avere qualche accortezza, ad esempio dovrete evitare di lasciare i dischi all’interno e magari cercare di pulire la polvere di tanto in tanto. 

 

Il Bluetooth e la radio DAB sono presenti in tutti i modelli?

Non sempre, potreste trovare degli impianti molto economici che non dispongono di determinate funzioni. Alcuni prediligono la modernità, puntando sulla riproduzione della musica liquida tramite connessione Bluetooth e porte USB, altri invece dispongono di lettore CD e USB, ma non di Bluetooth. Allo stesso modo la radio DAB\DAB + è presente solo nei prodotti più costosi. 

 

Dove acquistare e quanto costa un impianto stereo per casa?

Potrete acquistare un impianto stereo per casa in qualsiasi negozio di elettronica, recandovi nella sezione dedicata agli impianti Hi-Fi, casse e sintoamplificatori. Alcuni negozi di musica specializzati potrebbero avere dei modelli a disposizione. Per una gamma più ampia potete puntare sul negozio online. Il prezzo di questi prodotti oscilla solitamente tra i 90 e i 150 € a seconda della qualità dei componenti dell’amplificatore e delle casse, così come delle funzioni a disposizione. 

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

0 COMMENTI