Gli 8 migliori lettori di smart card del 2021

Ultimo aggiornamento: 17.10.21

 

Lettori di smart card – Opinioni, Analisi e Guida all’Acquisto

 

I lettori di smart card negli ultimi tempi stanno diventando sempre più popolari e utilizzati, rappresentano infatti una notevole comodità che permette di eliminare una volta e per sempre le lunghe attese e file agli sportelli degli uffici pubblici. Tra i prodotti più interessanti abbiamo evidenziato Bit4id miniLector Evo, dal costo ridotto e adatto quindi a tutti gli utenti che hanno un budget contenuto, e Rocketek Lettore di Smart Card, un dispositivo multifunzione privo di cavo e che si collega direttamente al computer tramite porta USB.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Gli 8 migliori lettori di smart card – Classifica 2021

 

La seguente classifica dei migliori lettori di smart card del 2021 è stata realizzata prendendo in considerazione il grado di soddisfazione degli utenti che hanno adoperato tali dispositivi per firme digitali o richieste di servizi agli enti pubblici. Se avete intenzione di acquistarne uno ma non sapete come scegliere un buon lettore di smart card, affidatevi non solo alle nostre recensioni ma anche alla guida che potete trovare più in basso.

 

 

1. Bit4id miniLector Evo Interno USB 2.0 lettore smart card

 

Quello di Bit4id è uno dei prodotti attualmente più venduti, grazie a un prezzo concorrenziale e alla capacità di leggere smart card di diverse tipologie come quelle con chip a contatti, tra cui troviamo la Carta Nazionale dei Servizi, quella Regionale, la tessera sanitaria e il codice fiscale, garantendo anche l’accesso a portali istituzionali come INPS, INAIL, Agenzia delle Entrate o il proprio fascicolo sanitario.

Per quanto riguarda la lettura della tessera sanitaria, e accedere così a referti di analisi comodamente da casa, è importante ricordare che bisogna dare il consenso per l’attivazione della stessa. La procedura può essere effettuata presso gli uffici dell’ASL o anche in una farmacia convenzionata, il cui elenco è reperibile online. L’installazione potrebbe essere un po’ più complessa di quanto ci si aspetterebbe, non è infatti un prodotto Plug & Play ma bisogna recarsi sul sito ufficiale Bit4id e scaricare i driver adatti alle proprie esigenze.

 

Pro

Costo: Il prezzo è uno dei pregi principali del dispositivo Bit4id, dovrete infatti investire solo una decina d’euro circa per farvi recapitare il prodotto direttamente a casa.

Card: Quelle che il lettore accetta sono svariate, legate sia ai servizi nazionali sia quelli regionali, senza sottovalutare poi la comodità data dalla lettura delle tessere sanitarie abilitate.

Installazione: Su prodotti Apple gli utenti riferiscono che l’installazione è molto semplice ed è anche più immediata rispetto a quanto avviene su PC Windows.

 

Contro

Materiali: Completamente realizzato in plastica, il lettore si rivela un po’ fragile e bisogna quindi maneggiarlo con cura per evitare cadute accidentali che potrebbero comprometterne la funzionalità.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

2. Rocketek Lettore di Smart Card USB, SDHC, Micro SD

 

Quello di Rocketek è il miglior lettore di smart card per utenti che hanno un notebook. Si tratta infatti di un piccolo dispositivo privo di cavo, come una penna USB, nella quale però è possibile inserire varie tipologie di supporti esterni, come le smart card da 5, 3 e 1,8 V, ma anche schede SD, micro SD, SDHC, MMC e SIM Card. Sottolineiamo però che non è adatto per chi vuole utilizzare il prodotto per lo SPID da remoto; non dispone infatti di collegamento NFC, funzionando invece perfettamente con schede SD, per gestire i propri file in tutta comodità direttamente dal computer.

La compatibilità dichiarata dal produttore prevede versioni di Windows a partire dai più datati XP/2000 fino ad arrivare a Windows 7, 8 e 10, nonché Linux e Mac OS X. Ciononostante, reperire i driver potrebbe essere una vera e propria impresa per gli utenti meno esperti, che potrebbero doversi recare sul sito ufficiale, esclusivamente in inglese.

 

Pro

Senza cavo: Chi ha un computer portatile preferisce disporre di un lettore smart card compatto e semplice da portare con sé, proprio come quello proposto da Rocketek.

Schede: Non legge solo le smart card ma funziona anche da adattatore per SD, microSD, MMC, SDHC e persino schede SIM.

Compatibilità: Funziona su qualsiasi sistema operativo, sia Windows, sia Linux sia Mac OS X. L’unico impegno dell’utente è quello di scaricare i driver giusti dal sito ufficiale.

 

Contro

SPID: Gli utenti che lo hanno acquistato per poter usufruire dell’accesso SPID da remoto sono insoddisfatti poiché si è dimostrato inadeguato per lo scopo.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

3. ACS ACR38U-N1 PocketMate USB lettore e firma digitale

 

In terza posizione abbiamo il lettore PocketMate di ACS. Si tratta di un piccolissimo dispositivo cordless che si collega direttamente in una porta USB del proprio computer e può essere portato sempre con sé in tasca o in borsa senza occupare spazio. Funziona sia per la lettura sia per la scrittura di smart card CRS, CNS, carta Infocamere, PCT, firma digitale ed eID, sebbene solo qualora abbia un chip di contatto, mentre non funziona con scheda NFC contactless. Attenzione dunque qualora abbiate una smart card CIE di nuova generazione.

Il produttore dichiara piena compatibilità con sistemi Windows e Mac OS X, tuttavia in quest’ultimo caso bisogna scaricare driver dal sito ufficiale e software apposito per ogni card che utilizzate, generalmente reperibili sui siti degli erogatori dei servizi. Il processo potrebbe essere un po’ macchinoso per i consumatori meno avvezzi, pertanto non può essere definito un dispositivo di semplice utilizzo, ovvero Plug & Play.

 

Pro

Compatto: Si rivela un lettore piccolissimo, che può essere portato in tasca o in borsa e inserito in una porta USB all’occorrenza, senza occupare spazio come la maggior parte dei dispositivi cablati.

Compatibilità: Il funzionamento è garantito su qualsiasi sistema operativo, tuttavia per quanto riguarda Mac OS X la procedura è un po’ più complessa e potrebbe richiedere il download di driver dal sito ufficiale.

Cavo: Per alcuni l’assenza di cavo potrebbe essere un problema, tuttavia se avete un notebook il prodotto è sicuramente vantaggioso poiché si collega facilmente nelle porte USB laterali, ingombrando di meno.

 

Contro

NFC: Non funziona con il protocollo contactless, che alcune smart card di nuova generazione utilizzano in modo esclusivo come alcune CIE (o carte d’identità elettroniche).

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

4. Ewent EW1052 Lettore di smart card USB Plug & Play

 

Ewent EW1052 è il prodotto più economico della nostra lista, ideale dunque per tutti gli utenti che cercano uno smart card reader senza dover spendere troppo. Il dispositivo è alimentato tramite cavo USB, che potrete collegare direttamente a un computer, per sfruttarlo nel momento in cui abbiate bisogno di effettuare l’accesso ai servizi online della pubblica amministrazione. 

La compatibilità è estesa a: firme digitali, carta regionale dei servizi (CRS), carta nazionale dei servizi (CNS), carta d’identità elettronica, Processo Civile Telematico (PCT) e WHQL di Microsoft. Gli utenti che possiedono un Mac possono acquistare il prodotto senza problemi poiché funziona su Mac OS X dalla versione 10.6.x fino alla più recente 10.11.x. 

Tra i pregi abbiamo la natura Plug & Play, ovvero vi basterà inserire il cavo USB nello slot affinché venga immediatamente riconosciuto dai sistemi, senza dover procedere ad alcuna installazione complessa. A tal proposito è bene comunque sottolineare che alcuni utenti potrebbero riscontrare qualche problema con Windows 10, a causa degli aggiornamenti di Microsoft che hanno causato problemi con il lettore Ewent.

 

Pro

Carte supportate: Le smart card che potete utilizzare sono numerose, sia nazionali sia regionali nonché la tessera sanitaria se regolarmente registrata e abilitata presso gli uffici ASL.

Prezzi bassi: Il costo è tra i più contenuti che possiate trovare online. L’acquisto dunque è consigliato a chiunque abbia un budget limitato e non voglia spendere più di una decina d’euro.

Cavo: Generalmente tali dispositivi hanno un cavo di lunghezza imbarazzante mentre nel caso del prodotto Ewent si rivela molto comodo da posizionare sulla scrivania grazie ai suoi 105 cm.

 

Contro

Windows 10: Chi possiede questa versione del sistema operativo Microsoft potrebbe avere qualche problema a utilizzare il lettore Ewent, in seguito ad aggiornamenti fatti dalla compagnia.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

5. HID Omnikey 3121 Lettore e scrittore smart card USB

 

Tra le offerte spicca quella di Hid, il lettore Omnikey infatti, se effettuiamo una rapida comparazione con gli altri dispositivi qui recensiti, è un lettore di smart card verticale, considerato dagli utenti molto più comodo rispetto a quelli orizzontali. Funziona con CRS, CNS, eID, firma digitale, carta Infocamere, Processo Civile Telematico e, naturalmente, anche le tessere sanitarie abilitate.

Chiariamo che nessun software di lettura è incluso nella confezione, come accade per la maggior parte dei lettori venduti online, tuttavia basta recarsi sul sito ufficiale del produttore o di chi eroga i servizi, per trovare i driver adatti al funzionamento del dispositivo.

Sebbene nella scheda tecnica sia riportata la compatibilità con Mac OS X, dai tentativi compiuti dagli utenti si evince che in realtà i driver messi a disposizione sul sito ufficiale potrebbero essere obsoleti, se dovete quindi utilizzarlo con un prodotto Apple potreste preferire un dispositivo che abbia una compatibilità maggiore.

 

Pro

Verticale: Il diverso orientamento del lettore rispetto alla concorrenza gli ha permesso di entrare nelle grazie degli utenti, che lo trovano molto più comodo e semplice da utilizzare.

Compatibilità card: Le smart card lette sono le più utilizzate dagli utenti, ovvero CRS, CNS, PCT e tessere sanitarie. Bisogna ricordare sempre, però, che nell’ultimo caso vanno preventivamente abilitate presso gli uffici di competenza.

Materiali: Il costo leggermente più alto della media è dato soprattutto da una scelta di materiali di costruzione solidi e resistenti, per chi non vuole temere rotture accidentali.

 

Contro

Mac OS: Il prodotto non dà alcun problema su ecosistemi Windows, mentre gli apparecchi che montano Mac OS X hanno difficoltà a identificare il dispositivo. Sconsigliato qualora abbiate un computer Apple.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

6. Digicom 8E4479 lettore smart card CNS e CRS

 

Il lettore Digicom 8E4479 non avrà il design più nuovo e accattivante tra quelli che abbiamo avuto modo di analizzare, tuttavia ciò non vuol dire che non svolga il suo lavoro in modo adeguato. Il dispositivo è pensato appositamente per carte nazionali e regionali, dando accesso ai servizi on-line forniti dagli enti come quello della Sanità, dei Tributi, il Catasto, INPS, scuola, lavoro, Home Banking e così via.

Su Windows gli acquirenti riportano che il prodotto è riconosciuto immediatamente, basta inserire il cavo USB e il gioco è fatto senza la necessità di installare driver di alcun tipo, tuttavia funziona esclusivamente con il browser Internet Explorer 11 e richiede l’installazione di Java Virtual Machine. 

Per quanto riguarda invece i prodotti Apple, sebbene possa funzionare in ambito Mac OS X, la sua installazione e configurazione potrebbe rivelarsi un po’ troppo complessa e faticosa per l’utente medio. Il prezzo, infine, è leggermente al di sopra di quanto ci si aspetterebbe.

 

Pro

Installazione: Relativamente a PC con Windows 10, il lettore Digicom viene istantaneamente riconosciuto, senza la necessità di installare driver provenienti dal sito ufficiale.

Assistenza: Il servizio che segue gli utenti in caso di problemi è impeccabile, molti acquirenti riportano infatti un’esperienza più che positiva nella gestione delle beghe legate ai vari software disponibili.

 

Contro

Prezzo: Il costo del dispositivo è un po’ eccessivo, soprattutto se consideriamo il design leggermente obsoleto e un software che non brilla certo per innovazione.

Mac: Come spesso accade per alcuni dispositivi, l’ambiente Mac OS X non è dei più semplici da gestire e il prodotto Digicom non fa eccezione, rivelandosi un po’ complesso da installare su computer Apple.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

7. Manhattan Lettore di smart card USB esterno I-Card

 

Il brand Manhattan punta a restituire un’esperienza semplice con il suo I-Card, un lettore con cavo di collegamento USB che, almeno teoricamente, dovrebbe essere compatibile con tutti i sistemi operativi. Se su Windows e Linux sembra non vi siano particolari intoppi, spostandoci in ambito Mac iniziano a sorgere alcuni problemi di compatibilità, soprattutto con gli OS più moderni dove il lettore non viene letto nonostante il download di driver appositi come consigliati dal produttore.

Secondo i pareri degli utenti è necessario possedere una comprensione avanzata della lingua inglese per utilizzare correttamente il dispositivo, nonché una conoscenza informatica di base per risolvere i problemi che potrebbero presentarsi in fase di installazione. Non è dunque un lettore adatto per utenti inesperti, vanificando in parte lo sforzo di Manhattan di semplificare l’utilizzo degli apparecchi. C’è comunque anche chi è riuscito a farlo funzionare, per esempio con la Carta Regionale dei Servizi, ottenendo buoni risultati.

 

Pro

Firma digitale: Chi vuole utilizzarlo per autenticarsi sul sito della Camera di Commercio o dell’Agenzia delle Entrate, riuscirà a farlo in modo semplice grazie al supporto alla firma digitale.

CD: Nella confezione è incluso anche un disco con i driver, utile per l’installazione qualora non abbiate momentaneamente accesso a internet. Tuttavia è bene ricordare che potrebbero esservene di più aggiornati sul sito ufficiale.

 

Contro

Installazione: Se in ambito Windows è semplice e veloce, la musica cambia velocemente con i dispositivi basati su Mac OS X, dove il lettore sembra non funzionare al meglio. Molto dipende anche dalla versione dell’OS.

Software: Quello fornito da Manhattan è completamente in inglese, se non avete una piena conoscenza della lingua sarebbe meglio optare per altri dispositivi.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

8. Atlantis P005-SMARTCR-U lettore smart card senza alimentazione esterna

 

L’ultimo lettore che prendiamo in considerazione nella nostra lista è compatibile con la Carta Regionale dei Servizi della Lombardia più recente. Si collega facilmente ai computer con Windows 10 dove non c’è alcun bisogno di scaricare driver poiché il riconoscimento dell’hardware è immediato. Tutto ciò che dovrete fare è scaricare il software specifico per l’utilizzo che dovete farne, reperibile sui siti ufficiali degli enti nazionali.

Uno degli elementi che convincono di meno è il packaging, non si tratterà di un dettaglio fondamentale, tuttavia anche l’occhio vuole la sua parte e alcuni consumatori sono rimasti insoddisfatti dalla presentazione del dispositivo che avrebbe meritato un trattamento meno minimalista. Se i fronzoli non fanno al caso vostro e volete scoprire dove acquistare il modello proposto da Atlantis, non vi resta altro da fare che cliccare sul link che trovate in basso, verrete così riportati al sito di vendita dove effettuare la transazione in tutta sicurezza.

 

Pro

Windows: Qualora disponiate di OS aggiornato alla versione 10, non avrete bisogno di scaricare alcun driver poiché il computer effettuerà l’installazione automaticamente.

Reattivo: Riesce a leggere le smart card in modo veloce e affidabile, compatibile inoltre con le nuove Carte Regionali dei Servizi rilasciate dalla regione Lombardia.

 

Contro

Design: L’aspetto non è dei più moderni e anche il packaging, ovvero la confezione e la dotazione, sono fin troppo minimalisti. Dettagli importanti solo relativamente, ma che influiscono sul giudizio finale.

Mac: Non è previsto il funzionamento su OS sviluppato da Apple. Alcuni utenti sono riusciti comunque a utilizzarlo ma è necessaria una conoscenza informatica avanzata.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Come scegliere i migliori lettori di smart card

 

Chi non ha mai avuto modo di provare uno di questi prodotti potrebbe avere problemi a capire quale lettore di smart card comprare, la nostra guida vuole fare un po’ di chiarezza sulle tipologie attualmente sul mercato e quali sono le caratteristiche da tenere a mente quando scegliete un lettore.

Innanzitutto, bisogna chiarire cosa siano tali dispositivi: il loro scopo è quello di leggere smart card, siano esse tessere sanitarie o documenti con chip rilasciati dagli enti nazionali, per compiere procedure online in modo semplice e veloce.

Alcune smart card contengono tutti i propri dati, come nome, cognome, data di nascita e così via, nonché la propria firma. Inserendola in un lettore mentre si svolge una procedura tramite browser, potrete inviare direttamente la firma digitale, senza dovervi presentare in alcun ufficio e fare file interminabili, semplificando enormemente le operazioni e facendovi risparmiare molto tempo.

Compatibilità

In parole povere: con quale sistema operativo utilizzerete il lettore? Non tutti sono compatibili con Windows e lo stesso si può dire di Mac OS X, ovvero il sistema operativo adoperato da Apple. Prima ancora di decidere quale lettore acquistare, quindi, bisogna capire dove lo si utilizzerà. Una volta identificata la propria macchina di riferimento, potete dare un’occhiata alle nostre recensioni che trovate più in alto. Per ogni singolo dispositivo abbiamo sottolineato la semplicità di installazione e la compatibilità con i diversi OS. Talvolta è bene affidarsi anche all’esperienza degli acquirenti che vi hanno preceduto poiché aggiornamenti di sistema possono incrementare o anche diminuire la compatibilità, escludendo magari le versioni di Windows più datate.

 

Lettore orizzontale o verticale?

Quelli orizzontali occupano molto meno spazio sulla propria scrivania e possono essere nascosti molto facilmente, viceversa i lettori verticali sono un po’ più ingombranti e potrebbero non andare incontro al favore di tutti i consumatori. Ciononostante, anche questi ultimi possono avere dei vantaggi, si rivelano infatti di più semplice utilizzo per molti acquirenti e sono, almeno in linea di massima, realizzati con materiali più affidabili.

 

Smart card

Dovrebbe essere un fattore ovvio, ma bisogna chiedersi anche quali sono le smart card che utilizzerete con il lettore. La maggior parte di quelle recensite e attualmente in commercio riesce a leggere carte con e senza chip, tuttavia non è un dettaglio da dare per scontato. Prima di acquistare un lettore piacevole esteticamente, assicuratevi che nella scheda tecnica sia chiaramente indicata la tipologia di smart card che vi interessa e, soprattutto, che il software messo a disposizione dall’ente regionale o nazionale riesca a comunicare con l’hardware in questione.

Cavo USB

Come abbiamo già avuto modo di sottolineare, questi dispositivi si collegano al proprio computer con un normalissimo cavo USB. Di solito, però, il cavo arriva direttamente all’interno del lettore e non può essere scollegato da entrambi i lati. Cosa significa per l’utente finale? Si rischia che una rottura del cavo possa compromettere l’utilizzo del prodotto, quindi è buona norma optare per un dispositivo resistente e che abbia un cavo sufficientemente lungo per raggiungere agevolmente anche il retro di un PC desktop, dove si trovano normalmente le porte USB.

 

 

 

Come usare un lettore di smart card

 

Ogni lettore è diverso, non esiste dunque una procedura standard che permetta di capire come installare lettore di smart card in modo universale. Detto questo è possibile comunque stilare una serie di azioni univoche che dovrete compiere nella maggior parte dei casi. Innanzitutto, i lettori di questo tipo si collegano tramite porta USB al computer o notebook, pertanto la prima cosa da fare è accendere il computer e attendere che il sistema operativo sia pienamente funzionante.

A questo punto vi invitiamo a scegliere una porta USB dove non siano stati collegati altri dispositivi o che non venga utilizzata con una certa frequenza, in questa dovrete inserire il lettore di smart card, che potrebbe essere con o senza cavo, quindi come una classica penna USB.

Nel momento esatto in cui collegate l’apparecchio, verificate che il sistema operativo lo abbia riconosciuto, vi apparirà in basso a destra una notifica di nuovo collegamento: qualora dopo qualche secondo non appaia il nome del lettore ma persista la dicitura “dispositivo sconosciuto”, dovrete armarvi di pazienza ed effettuare l’installazione dei driver appositi.

Come scegliere i driver

Generalmente i driver non sono inclusi nella confezione, salvo rari casi dove è presente anche un CD di installazione. Per scegliere quelli corretti bisogna capire quale sistema operativo abbiate: su prodotti Microsoft basterà cliccare sull’icona di Windows in basso a sinistra, recarvi in Impostazioni e da lì selezionare Sistema e poi Informazioni. Qui potrete immediatamente trovare le specifiche di cui avete bisogno, mentre invece su Mac OS X, dovrete recarvi sul menù Apple e cliccare su Informazioni.

Con tutte le informazioni sul vostro sistema operativo, recatevi sul sito ufficiale del produttore del lettore e nella sezione Download driver selezionate quelli che combaciano con l’OS del computer. Dopo averli scaricati cliccate sul file e seguite le istruzioni a schermo per completare la procedura, al termine della quale è consigliato riavviare il dispositivo.

 

Software

I soldi driver non vi porteranno lontani, però, poiché bisogna anche scaricare i programmi appositi che consentono la lettura di smart card. Questi li troverete molto semplicemente sui siti ufficiali degli erogatori di servizi nazionali, pertanto saranno in italiano e disporranno di guide all’utilizzo che tutti possono facilmente comprendere.

 

 

 

Domande frequenti

 

A cosa serve un lettore di smart card?

Con l’aumento delle smart card in circolazione, ovvero delle schede dotate o meno di chip e che contengono dati personali come la tessera sanitaria, si è aperto un nuovo ambito, ovvero la commercializzazione dei lettori che ogni utente può installare sul proprio computer. Questi dispositivi, collegati tramite cavo USB al PC, consentono di accedere facilmente a servizi regionali o nazionali utilizzando la propria smart card di riferimento, eliminando per sempre le lunghe file agli sportelli degli uffici pubblici, snellendo e semplificando le pratiche e le richieste dei singoli cittadini. Le loro funzionalità si estendono a vari ambiti e, per esempio, abilitando la propria tessera sanitaria presso una farmacia convenzionata o gli uffici della Sanità Locale, potrete accedere al vostro fascicolo sanitario comodamente da casa, per controllare risultati di analisi o altre informazioni.

Dove si compra il lettore di smart card?

Il luogo più conveniente per acquistare un lettore di smart card sono i siti di e-commerce. Effettuando la transazione online vi assicurerete non solo di avere un prodotto compatibile con i vostri computer e le vostre smart card, ma potrete anche risparmiare rispetto all’acquisto in negozio. La scelta è inoltre più variegata e non dovrete accontentarvi dei pochi modelli che potreste trovare dal rivenditore locale. Se non sapete quale dispositivo acquistare, e vi sentite persi tra i numerosi apparecchi in vendita, vi invitiamo a leggere le nostre guide ed esaustive recensioni che potete trovare nei paragrafi precedenti, che vi chiariranno tutti i dubbi in merito ai lettori di smart card.

 

Come installare lettore smart card Manhattan?

Se avete deciso di acquistare un lettore del brand Manhattan ma non avete idea di come procedere all’installazione, vi invitiamo a seguire la procedura standard, ovvero recarvi sul sito ufficiale del brand e, da lì, cliccare sulla voce “Supporto Tecnico” in basso. Nella zona dove c’è scritto “Product Search” inserite la parola chiave “smart card” e, tra i prodotti visualizzati scegliete quello che avete acquistato. A questo punto vi si aprirà la scheda tecnica del dispositivo e tra le voci in basso dovrete scegliere “Download”, vi appariranno dunque i Driver divisi per sistema operativo. Tutto ciò che dovrete fare è scegliere quelli più adatti alle vostre esigenze, dopodiché, inserendo il cavo USB del lettore nel computer, effettuare l’installazione guidata tramite il file scaricato. Al termine riavviate il PC come richiesto e testate subito il lettore inserendo una smart card: se il LED diventa rosso vuol dire che l’operazione è andata a buon fine.

 

A cosa serve la CNS?

La CNS, o Carta Nazionale dei Servizi, è rilasciata dalle Camere di Commercio e funge da strumento di autenticazione, per utilizzare la firma digitale e siglare documenti direttamente da computer. Inoltre, dà accesso alle informazioni della propria attività che normalmente sono inserite nel Registro Imprese, come la visura (sia ordinaria sia storica), gli statuti, la situazione dei pagamenti e lo stato delle pratiche.

 

Cos’è la CRS?

Da non confondere con la carta Nazionale, la CRS è la Carta Regionale dei Servizi e può essere richiesta dai singoli cittadini, che riceveranno una smart card con chip che potrete utilizzare come tessera sanitaria, codice fiscale e tessera europea. Contiene infatti tutti i dati personali, ovvero nome, cognome, data di nascita, residenza e così via, nonché un certificato di autenticazione che vi consente di sfruttarla per la vostra firma digitale.

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

0 COMMENTI