Gli 8 Migliori Zaini Fotografici del 2021

Ultimo aggiornamento: 22.06.21

 

Zaino Fotografico – Guida agli acquisti, Opinioni e Comparazioni

 

I fotografi si ritrovano sempre a dover portare con sé i propri attrezzi tra cui spesso rientrano una fotocamera aggiuntiva e svariati obiettivi diversi per far fronte alle numerose esigenze fotografiche. Naturalmente, trasportare tutta questa attrezzatura non è semplice, pertanto è necessario acquistare una borsa o uno zaino appositamente realizzati per contenere tutto al meglio. Abbiamo realizzato la seguente guida per aiutarvi a scegliere un prodotto adatto alle vostre esigenze e più in basso troverete le nostre recensioni che vi illustreranno gli zaini migliori. Chi non ha tempo da perdere potrebbe valutare lo zaino fotografico Tarion Pro PB-01, pensato per chi pratica trekking e ha bisogno quindi di un contenitore capiente ma comodo da portare in spalle, oppure Evecase XL, zaino di grandi dimensioni e impermeabile per poter affrontare anche le intemperie. 

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Gli 8 Migliori Zaini Fotografici – Classifica 2021

 

 

Zaino fotografico da trekking

 

1. Tarion Pro PB-01 Zaino Fotografico Colore Nero

 

Il primo prodotto della nostra lista è uno zaino fotografico da trekking proposto da Tarion. Chiariamo subito che si tratta di un prodotto dal costo elevato, il più alto della classifica, ma compensa con una capienza notevole, in grado di contenere due fotocamere, sette lenti, un laptop, un treppiede e svariati accessori fotografici, perfetto quindi per i professionisti che devono portare sempre con sé tutta l’attrezzatura necessaria.

Lo zaino include anche una piccola borsa da utilizzare a spalla, per avere sempre con sé almeno una delle due fotocamere e un marsupio per le lenti. Tutti i componenti del prodotto sono in nylon resistente agli strappi e all’acqua, non dovete quindi preoccuparvi di recarvi in zone soggette ad agenti atmosferici intensi e allo stesso tempo ha un morbido manico in silicone che si adatta al palmo della mano. 

Gli acquirenti consigliano di riempirlo con cautela perché data la grandezza non indifferente, potreste finire per caricarlo troppo rendendolo eccessivamente pesante per il trasporto.

 

Pro

Capiente: Le dimensioni generose dello zaino Tarion permettono di portare con sé tutto l’occorrente per scattare qualsiasi tipo di fotografia e anche per l’editing, con lo spazio per un portatile.

Duraturo: Il poliestere con cui è realizzato è resistente a strappi, urti e anche all’acqua, garantendo la salvaguardia della vostra attrezzatura in qualsiasi situazione.

Borsa: Potrete separare lo zaino da una ulteriore borsa contenuta all’interno, da portare a spalla quando non avete esigenza di portare tutto l’armamentario con voi.

 

Contro

Pesante: Dato lo spazio a disposizione risulta molto semplice caricarlo all’inverosimile portando tutta la propria attrezzatura e rendendolo eccessivamente pesante.

Acquista su Amazon.it (€119.99)

 

 

 

Zaino fotografico grande

 

2. Evecase Zaino Fotografico, Extra Grande Nylon

 

A seguire, sempre per la categoria di prodotti capienti, troviamo lo zaino fotografico grande di Evecase, dal formato XL e che permette di portare con sé una fotocamera, da quattro a sei lenti diverse e tutti gli accessori e attrezzi utili per scattare foto professionali. All’interno presenta anche uno scompartimento imbottito per il proprio laptop, adatto per computer Asus, Lenovo, HP, Notebook, Acer e così via a patto che abbiano una grandezza di 15,6 pollici. 

Per quanto riguarda la suddivisione degli scomparti interni, è prevista una misura di sicurezza aggiuntiva poiché questi sono a loro volta chiusi da quattro cinghie, per tenerli fermi anche qualora le classiche zip interne si rompano, evitando la perdita del contenuto. Nella confezione troverete anche una copertura antipioggia che terrà al sicuro tutta l’attrezzatura anche in condizioni atmosferiche avverse.

L’unica pecca riscontrata dai consumatori è nelle fibbie laterali porta-cavalletto, inutilizzabili poiché fissate con una plastica leggera a strappo dalla dubbia tenuta.

 

Pro

Prezzi bassi: Rispetto alla media degli zaini XL per fotografi professionisti, il prodotto Evecase ha un costo contenuto, rappresentando una buona scelta che permette di risparmiare qualcosa.

Telo antipioggia: Incluso nella confezione e decisamente importante se non vi fate fermare dagli agenti atmosferici e volete comunque recarvi nel luogo prescelto per scattare delle foto.

Tasche: Lo zaino è costituito da numerose tasche e anfratti dove poter stipare tutti i propri accessori, lenti, computer e qualsiasi altro attrezzo fotografico abbiate intenzione di portare con voi.

 

Contro

Porta-cavalletto: Le cinghie preposte allo scopo non sono di qualità elevata e pertanto alcuni consumatori hanno espresso pareri negativi in merito.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Zaino fotografico piccolo

 

3. AmazonBasics Zaino Monospalla per Fotocamere SLR

 

Lo zaino fotografico piccolo di AmazonBasics è il più economico che vi proponiamo, si tratta d’altronde di un prodotto monospalla per portare la propria fotocamera e un massimo di due lenti aggiuntive, ideale quando non dovete fare set fotografici complessi ma volete solo divertirvi a scattare qualche foto. 

La parte interna è in poliestere nero mentre l’esterno è in nylon, materiale rivelatosi tra i più resistenti e in grado di offrire una certa sicurezza ai dispositivi stipati all’interno. I divisori imbottiti di cui è dotato possono essere posizionati a piacere, rivelandosi così particolarmente versatili e adatti alle esigenze di tutti i consumatori. Sul fondo sono inoltre presenti quattro piedini gommati che attraversano tutto lo zaino longitudinalmente, consentendone l’appoggio su qualsiasi superficie e garantendo stabilità e sicurezza mantenendo la posizione eretta.

Non si tratta naturalmente del miglior zaino fotografico per professionisti tra quelli venduti online ma riesce comunque a difendersi bene come attrezzatura ausiliaria.

 

Pro

Compatto: Rispetto ad altre offerte qui analizzate, il prodotto AmazonBasics si rivela più compatto poiché è uno zaino fotografico monospalla, semplice da portare con sé in qualsiasi situazione.

Scomparti: All’interno non ne troverete di fissi ma potrete gestire lo spazio come meglio desiderate, organizzando gli scompartimenti in modo da avere tutto sotto mano.

Piedini: Sul fondo sono presenti quattro piedini gommati. Il loro scopo principale è quello di tenere lo zaino in posizione eretta senza farlo cadere quando lo appoggiate per terra.

 

Contro

Ergonomia: Alcuni utenti hanno lamentato una mancanza di ergonomia, lo spallaccio infatti non rimane bilanciato e tende a strozzare sotto il braccio. Attenzione quindi a caricarlo più del dovuto.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Zaino fotografico Lowepro

 

4. Lowe Pro Flipside 400 Aw

 

A una prima comparazione lo zaino fotografico Lowepro, Flipside 400, potrebbe sì sembrare un prodotto professionale ma decisamente poco capiente. Una volta aperto, però, è possibile notare un’attenta suddivisione dello spazio che garantisce l’inserimento di una fotocamera digitale SLR professionale con obiettivo montato, un corpo macchina aggiuntivo, da quattro a sei obiettivi aggiuntivi, flash, accessori e altri oggetti personali. Nulla da invidiare quindi ad altri zaini XL già presi in considerazione precedentemente.

Con il sistema di fissaggio a scomparsa Tripod Mount, inoltre, potrete assicurare un treppiede allo zaino, avendo a disposizione così tutta l’attrezzatura da fotografo professionista. Nella confezione è presente anche una copertura All Weather contro la pioggia che copre tutto lo zaino a eccezione degli spallacci sagomati per il trasporto. 

Un punto a sfavore invece per la resistenza dei materiali con cui è realizzato lo zaino, secondo gli utenti un po’ troppo economici e che rischiano di lacerarsi facilmente quando si trasporta molto peso.

 

Pro

Copertura: Nel prezzo è incluso un telo All Weather con cui coprire lo zaino in caso di pioggia per proteggere al meglio tutta la propria attrezzatura.

Spazioso: Sebbene possa sembrare più piccolo rispetto ad altri zaini, in realtà è capiente e consente il trasporto di tutto l’occorrente per i fotografi professionisti.

Antifurto: L’apertura dello zaino è posta sul lato che si appoggia alle spalle, non dovrete temere quindi che malintenzionati possano aprirlo mentre lo trasportate a spalla.

 

Contro

Materiali: Alcune parti del prodotto sono realizzate con materiali economici, cosa che potrebbe portare a strappi e rotture soprattutto se si portano con sé molti accessori.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Zaino fotografico Tamrac

 

5. Tamrac Zaino per Fotocamere, Evolution 6

 

Evolution 6 è uno zaino fotografico Tamrac con spazio per trasportare una reflex con obiettivo zoom fino a 15 centimetri montato, una o due lenti aggiuntive, flash e accessori di dimensioni contenute.

Nonostante si tratti di un prodotto compatto, il costo è leggermente più alto del previsto, rappresentando quindi una scelta conveniente solo per gli utenti che vogliono avere una certa sicurezza dal punto di vista dei materiali utilizzati, i quali si rivelano sufficientemente resistenti rispetto ad altri prodotti di fascia medio-bassa. 

Il sistema di spallacci Tamrac Tuck-A-Way consente di usare lo zaino in modo classico o anche come monospalla sia dal lato sinistro sia dal lato destro, avendo sempre accesso al corredo fotografico tramite il pannello centrale o le due aperture laterali. Gli utenti hanno però sottolineato come in formato monospalla non sia molto equilibrato, con il peso che si distribuisce in modo poco convincente. Per scoprire dove acquistare il prodotto Tamrac non dovete far altro che cliccare sul link sottostante.

 

Pro

Materiali: Lo zaino è realizzato in con tessuti di qualità, garantendo una certa resistenza all’usura anche in seguito a utilizzi intensivi.

Accessibilità: Grazie al pannello centrale e due aperture laterali potrete accedere alla vostra attrezzatura in modo semplice e veloce.

Monospalla: Oltre a usare i due spallacci per portarlo su entrambe le spalle, lo zaino può assumere anche la configurazione monospalla.

 

Contro

Capienza: Non è uno zaino pensato per professionisti che vogliono portare tutti i propri accessori con sé. Non aspettatevi quindi un prodotto con ampia capienza nonostante il prezzo sia comunque elevato.

Acquista su Amazon.it (€100.8)

 

 

 

Zaino fotografico Manfrotto

 

6. Manfrotto MB MA-BP-TM Zaino e Tracolla per Obbiettivi

 

Tra i migliori zaini fotografici del 2021 non poteva mancare un prodotto Manfrotto, brand conosciuto per la sua affidabilità nel campo. Lo zaino, sebbene non abbia spazio a sufficienza per portare una gran quantità di obiettivi, riesce comunque a stipare una macchina fotografica con obiettivo montato, tre lenti aggiuntive, un flash, tasche per due batterie di riserva, treppiedi estendibile Manfrotto, vano imbottito per laptop, schede di memoria e cavetteria di vario tipo.

A convincere sono anche il design e la qualità dei materiali utilizzati. La parte inferiore è in nylon ad alta densità che assicura grande durata e si armonizza con il tessuto superiore, idrorepellente e con copertura antipioggia.

Chi ama il Made in Italy deve necessariamente considerare l’acquisto dello zaino fotografico Manfrotto, utilizzabile anche come monospalla, con ottimo bilanciamento del peso. Unica nota negativa è che ai professionisti potrebbe stare stretto e dovrebbero quindi puntare su qualcosa di molto più capiente.

 

Pro

Materiali: La qualità dei materiali utilizzati è ineccepibile, lo zaino Manfrotto è ad alta durata e non risente dell’usura anche se utilizzato con una certa frequenza.

Design: L’aspetto è elegante, per chi non vuole solo qualcosa di comodo ma anche un prodotto che sia bello a vedersi e soddisfi un certo canone estetico.

Idrorepellente: Anche in condizioni atmosferiche avverse e pioggia battente non dovrete temere di uscire con il vostro zaino Manfrotto poiché realizzato in modo da evitare qualsiasi infiltrazione d’acqua.

 

Contro

Costo: Il prezzo, in rapporto allo spazio che offre, è decisamente elevato. Da prendere in considerazione, quindi, solo se si preferiscono generalmente i prodotti Made in italy.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Zaino fotografico impermeabile

 

7. Beschoi Zaino per Fotocamera Professionale, Taglia L

 

Tra i più venduti spicca lo zaino fotografico impermeabile di Beschoi, non solo per la sua natura idrorepellente ma anche per la leggerezza e l’organizzazione magistrale dello spazio interno che consente di portare una reflex compatta o mirrorless, cinque o sei obiettivi, un flash, un treppiede dalla lunghezza massima di 55 centimetri e anche un Macbook Air o un iPad Pro dalla grandezza massima di 13 pollici.

I divisori interni non sono fissi ma regolabili per organizzare come meglio desiderate tutta l’attrezzatura e anche se caricato in modo notevole riesce a mantenere un comfort di utilizzo non indifferente con schienale e spallacci traspiranti. Da sottolineare anche il prezzo, estremamente contenuto e adatto anche per tutti gli utenti che non vogliono spendere cifre a due zeri. 

Uno degli aspetti negativi, secondo alcuni utenti, è però rappresentato dal materiale dei divisori interni, alcuni considerati troppo rigidi mentre altri poco imbottiti, cosa che ha preoccupato alcuni consumatori che hanno paura di graffiare i propri obiettivi.

 

Pro

Impermeabile: Lo zaino è realizzato in nylon impermeabile e non dovrete usufruire di alcuna copertura per evitare infiltrazioni d’acqua.

Capiente: Sebbene dall’esterno possa sembrare molto compatto e leggero, all’interno i divisori sono regolabili come preferite, garantendo una gestione personalizzata di tutti gli accessori.

Costo: Il prezzo, per quello che offre, è contenuto e adatto a tutti gli utenti che vogliono spendere poco o hanno un budget limitato per l’acquisto dello zaino.

 

Contro

Materiali interni: La qualità dei divisori non è elevatissima e alcuni acquirenti hanno lamentato una certa rigidità degli stessi.

Acquista su Amazon.it (€54.99)

 

 

 

Zaino fotografico K&F Concept

 

8. K&F Concept Zaino Fotografico Reflex Professionale

 

L’ultimo prodotto che analizziamo è lo zaino fotografico K&F Concept, dal design curato e un aspetto urbano che i più attenti allo stile troveranno sicuramente intrigante. Dal punto di vista della capienza può ospitare una macchina fotografica, un paio di obiettivi aggiuntivi, un laptop da 13 pollici e altri accessori come batterie, schede SD e cavetteria di vario tipo.

Come la maggior parte dei prodotti che abbiamo avuto modo di recensire, anche questo è realizzato in nylon ad alta densità, per proteggere il contenuto da urti e offrire una certa resistenza agli strappi e alle infiltrazioni d’acqua. Gli spallacci sono invece imbottiti e traspiranti mentre le cinghie hanno attacchi regolabili per garantire un comfort di utilizzo a qualsiasi tipologia di utente.

I divisori interni possono essere, volendo, rimossi, trasformando così lo zaino da prodotto per attrezzi fotografici a un normale contenitore per libri o laptop, una versatilità da prendere in considerazione soprattutto a fronte di un prezzo particolarmente conveniente.

 

Pro

Design: Lo stile urbano dello zaino K&F Concept è decisamente interessante e potrebbe essere preferito dagli utenti meno sportivi che vogliono un prodotto bello a vedersi.

Versatile: Rimuovendo tutti gli scomparti interni potrete utilizzare lo zaino anche per trasportare altri oggetti come il vostro laptop o libri qualora siate universitari o studenti.

Impermeabile: Realizzato con nylon ad alta densità, il prodotto, oltre a offrire una certa resistenza a urti e strappi è anche a prova di pioggia.

 

Contro

Piccolo: Alcuni utenti affermano sia eccessivamente piccolo e chi ha un’attrezzatura professionale da portare con sé potrebbe trovarlo inadatto alle proprie esigenze.

Acquista su Amazon.it (€62.99)

 

 

 

Guida per Comprare un buon Zaino Fotografico

 

Lo zaino fotografico è uno strumento fondamentale per i fotografi professionisti perché permette loro di avere sempre a portata di mano tutta l’attrezzatura necessaria per scatti diversi, tenendo conto della luminosità, della lontananza dei soggetti e dello stile artistico prescelto. Acquistarne uno è quindi un’ottima idea. Se dovete sostituire il vostro vecchio zaino con uno nuovo, potrete prenderne in considerazione uno recensito nella nostra guida dove abbiamo trattato prevalentemente prodotti capienti per professionisti.

Optare per i prodotti più venduti potrebbe non essere una buona idea dal momento che ogni fotografo ha delle esigenze diverse, pertanto vi invitiamo a leggere con attenzione i pareri espressi dai consumatori per capire quale prodotto posso fare al caso vostro. Ma come scegliere un buon zaino fotografico? Esistono delle linee guida? La risposta è sì, per evitare di sperperare il vostro denaro potrete tenere in considerazione alcuni elementi base durante la vostra scelta.

 

 

Il primo di questi è naturalmente il materiale con cui lo zaino è realizzato. Il nostro consiglio è quello di optare per il nylon, molto resistente agli strappi e generalmente anche impermeabile. Non dimenticate inoltre di verificare che siano presenti delle zone imbottite, come per esempio il fondo o lo schienale, non solo per una comodità personale ma anche per evitare che l’attrezzatura vada incontro a seri danni a causa di urti.

La parte interna dello zaino deve necessariamente essere divisa da inserti, siano morbidi o rigidi. Questo sistema è necessario affinché l’attrezzatura resti ben ferma durante il trasporto e potrete poi decidere se acquistare uno zaino con configurazione modificabile o fissa, a seconda delle vostre esigenze.

 

Monospalla?

I consumatori che non vogliono spendere cifre considerevoli per dotarsi di uno zaino fotografico completo e in grado di ospitare un’attrezzatura importante, hanno la possibilità di scegliere anche zaini monospalla. Questi hanno sì un costo basso ma sono anche molto compatti e possono ospitare una o due fotocamere oltre a un paio di obiettivi. Generalmente utilizzati dai fotografi amatoriali, è comunque una buona idea averne sempre uno a disposizione per uscite semplici che non necessitano attrezzatura complessa o treppiede.

Come per gli zaini più grandi, anche in questo caso è importante valutare il materiale con cui sono realizzati, puntando sul nylon o su altri tessuti considerati resistenti e antistrappo. Se non volete procurarvi uno zaino monospalla in aggiunta a uno zaino fotografico di grosse dimensioni, esistono alcuni prodotti sul mercato e che potrete trovare anche nella nostra classifica, costituiti da una borsa aggiuntiva di dimensioni contenute da avere sempre a portata di mano. Questa può essere staccata dallo zaino principale e usata all’occorrenza come contenitore d’emergenza per chi vuole lasciare lo zaino in auto, per esempio, e iniziare a girovagare nella natura con una dotazione più compatta.

 

 

Accessibilità

Una delle caratteristiche che i fotografi apprezzano degli zaini monospalla è la rapida accessibilità alla fotocamera. Questi possono essere fatti scorrere velocemente davanti o dietro, garantendo una rapida estrazione della fotocamera per scattare velocemente. Al fine di rendere più pratici anche gli zaini fotografici più grandi, sono stati realizzati prodotti con scompartimento di accesso rapido, posizionato solitamente nella parte bassa e laterale, non avrete così la necessità di togliere lo zaino, aprirlo e accedere alla fotocamera ma vi basterà portare una mano nella zona apposita per tirare fuori il corpo macchina.

 

 

 

Domande frequenti

 

Cos’è uno zaino fotografico?

In realtà non si tratta di uno zaino con cui scattare foto ma semplicemente di contenitori pensati appositamente per il trasporto di attrezzatura fotografica. Al loro interno sono presenti numerose tasche e anfratti per inserire accessori come cavetteria e schede SD mentre la zona principale è imbottita e presenta inserti che dividono lo spazio e tengono in posizione tutta l’attrezzatura tra cui uno o più corpi macchina, obiettivi, treppiede e così via.

 

Quanto costa uno zaino fotografico?

Il prezzo varia in base alla grandezza e ciò che lo zaino offre. I più economici sono i prodotti monospalla, pensati per viaggiatori che portano con sé poca attrezzatura tra cui uno o due corpi macchina e un paio di obiettivi. Questi zaini non superano le poche decine di euro mentre i prodotti più grandi e capienti possono anche superare le cifre a due zeri in base al produttore e ai materiali con cui sono realizzati.

 

Come costruire uno zaino fotografico?

Se siete indecisi su quale zaino fotografico comprare, sappiate che esiste anche un’altra opzione, ovvero quella di costruirselo da sé. Naturalmente, per effettuare questa operazione, è necessario innanzitutto avere uno zaino abbastanza capiente da trasformare in contenitore per la vostra attrezzatura. Affinchè obiettivi e corpo macchina sia al sicuro non potrete semplicemente lanciare tutto all’interno sperando che vada tutto per il meglio ma è necessario creare dei divisori in cui troveranno spazio tutti i pezzi della vostra fotocamera.

Gli inserti divisori possono essere realizzati con svariati materiali, in base a quanto volete spendere e a ciò che già avete in casa. Potrete per esempio sfruttare dei pezzi di cartone, tagliandoli e incollandoli insieme in modo da creare una struttura a nido d’ape in cui inserire i singoli elementi, o potrete, volendo, optare per prodotti in vendita sul mercato e che hanno un costo esiguo.

Prima di posizionare gli inserti nello zaino, se questo non è imbottito potreste prendere in considerazione la possibilità di foderarne alcune zone con dei panni morbidi, in questo modo la fotocamera e gli obiettivi non andranno a sbattere gli uni contro gli altri durante il trasporto ed eliminerete pericolosi graffi e urti.

Un ulteriore accorgimento da prendere è quello di rendere impermeabile lo zaino, non vorrete che delle infiltrazioni d’acqua rovinino la vostra attrezzatura, pertanto, se il prodotto che avete trasformato in uno zaino fotografico non dovesse essere realizzato con materiali antipioggia, tutto ciò che dovrete fare è acquistare un telo in plastica o realizzare una copertura con materiali che avete in casa.

Il prodotto antipioggia per eccellenza a basso costo sono le buste della spazzatura, con un po’ di manodopera potete realizzare una copertura riutilizzabile o usa e getta da tenere sempre a portata di mano durante le vostre gite outdoor.

 

 

 

Come usare uno Zaino Fotografico

 

Per utilizzare uno zaino fotografico non avrete bisogno di complesse nozioni né tantomeno necessiterete di un manuale di istruzioni. L’aspetto è quello di un normale zaino e potete trovarne di diverse tipologie: monospalla, compatti, da trekking e così via. A fare la differenza è come è strutturato all’interno. Per far sì che tutta l’attrezzatura sia sempre al sicuro e non vada a scontrarsi con gli altri pezzi della fotocamera, vi sono degli inserti che fungono da divisori, talvolta fissi e altre modificabili.

 

 

Per capire come organizzare uno zaino fotografico bisogna innanzitutto capire quanti e quali attrezzi porterete con voi. Generalmente il treppiede, per esempio, va collocato all’esterno dello zaino, agganciato a delle cinghie apposite in modo da non occupare spazio per i pezzi più delicati come gli obiettivi. Le tasche di piccole dimensioni sono realizzate per ospitare accessori di varia natura, come batterie sostitutive, schede di archiviazione SD, cavetteria varia e così via. 

Il corpo macchina e gli obiettivi vanno invece collocati nelle zone imbottite interne dove trovate i divisori. Generalmente la fotocamera va posizionata in alto, nei pressi della maniglia dello zaino, evitando così che possa restare schiacciata sul fondo e che venga danneggiata da altri componenti.

Negli altri scomparti potrete poi organizzare come meglio credete tutti i vostri accessori, posizionandoli in modo da avere sempre a portata di mano quelli più utilizzati, come per esempio il vostro obiettivo preferito o il flash.

 

Telo antipioggia

Se lo zaino non è realizzato con materiali impermeabili, ricordatevi di portare con voi l’apposito telo antipioggia, spesso incluso nelle offerte. Qualora non ne abbiate uno ricordate che è possibile anche crearlo da sé sfruttando materiali che potete trovare anche in casa, come per esempio le buste della spazzatura, poco eleganti ma estremamente efficaci nel tenere lontana l’acqua. Il telo andrebbe riposto in una zona interna e tirato fuori all’occorrenza, non dimenticate quindi di controllare che sia a portata di mano prima di partire per la vostra spedizione fotografica.

 

 

Monospalla

Per chi vuole qualcosa di più comodo e meno ingombrante, poiché non ha una grande attrezzatura da portare con sé, esistono anche gli zaini monospalla, in grado di ospitare una o due fotocamere e un paio di obiettivi. Questa scelta dovrebbe essere presa in considerazione anche dai fotografi professionisti poiché non è sempre necessario portare con sé tutti i propri accessori e per le fugaci uscite potrebbe comunque rivelarsi una buona opzione.

Per l’utilizzo non differisce molto da zaini fotografici più grandi e anche in questo caso è possibile organizzare l’interno con un paio di divisori che terranno al sicuro i vari componenti.

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

0 COMMENTI