Justfog Q16 Starter Kit – Recensione

Ultimo aggiornamento: 16.10.19

 

Principale vantaggio

Il kit proposto da Justfog, contenente la sua Q16 e tutto l’occorrente per iniziare a svapare, è uno dei più completi in vendita sul mercato a un prezzo concorrenziale. Nella confezione è presente infatti anche una batteria da 900 mAh, dettaglio da non sottovalutare e che consente di spendere il meno possibile per iniziare a svapare. 

 

Principale svantaggio

Oltre alla batteria fissa, che non può quindi essere sostituita in caso di problemi futuri, gli utenti lamentano una poca durata delle resistenze qualora si superino i 4 Watt. Permettendo un incremento del wattaggio fino a 4,8 questa limitazione è notevole e potrebbe far desistere i più esperti che preferiscono un tiro di guancia ricco e aromatico. 

 

Verdetto 9.8/10

Il prodotto confezionato da Justfog si rivela perfetto per i principianti e per chi vuole avvicinarsi alle e-cig per abbandonare per sempre le dannose sigarette. Gli utenti hanno confermato la bontà del dispositivo a patto che si abbia l’accortezza di seguire delle regole di base come per esempio l’impostazione del wattaggio.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

DESCRIZIONE CARATTERISTICHE PRINCIPALI

 

Kit per neofiti

Se siete fumatori accaniti e avete deciso di smettere con questo poco salubre hobby, avrete sicuramente sentito parlare della sigaretta elettronica. Divenuta molto popolare negli ultimi anni, il prodotto permette di creare vapore attraverso un meccanismo che brucia un liquido aromatico, che può essere con o senza nicotina, al fine di portare lentamente l’utilizzatore ad abbandonare la propria dipendenza. Nella maggior parte dei casi gli utenti lasciano la sigaretta per non tornarci mai più, tuttavia nei primi periodi è normale alternare la sigaretta elettronica a quelle classiche finché la dipendenza da nicotina non raggiunge lentamente una soglia sempre più bassa.

In questa sede prendiamo in esame un prodotto in particolare, Justfog Q16 Starter Kit, ideale per chi vuole iniziare a “svapare” e non ha ancora le idee ben chiare sul funzionamento della sigaretta elettronica. Nella confezione troverete tutto l’occorrente, l’atomizzatore Q16 in acciaio e vetro pyrex, un cavo USB per la ricarica, due resistenze di ricambio da 1.6 Ohm e persino una batteria da 900 mAh, evenienza assai rara nelle sigarette elettroniche che vengono vendute solitamente prive di batteria, costringendo gli utenti ad acquistarla separatamente. 

Chi utilizza la sigaretta elettronica con una certa frequenza durante la giornata potrebbe trovare l’amperaggio un po’ sottotono, raggiungendo a fatica la fine della giornata. I consumatori che hanno avuto modo di provare la Q16 sostengono che in alcuni casi risulta effettivamente poco duratura, sarebbe meglio quindi portare sempre con sé una powerbank e il cavo di ricarica incluso nella confezione, per non rimanere mai a secco durante la giornata. 

Da segnalare che la batteria non è sostituibile, un piccolo prezzo da pagare per un dispositivo all-in-one che non necessita di altri acquisti complementari – a parte, naturalmente, il liquido da svapare.

Resistenze

Il prodotto Justfog può essere utilizzato per tiri di guancia, meno indicato per quelli polmonari. Con un wattaggio che parte da 3,4 W e arriva fino a un massimo di 4,8 W. Ciononostante gli utenti sconsigliano di superare i 4,1 dal momento che oltre questa soglia le resistenze tendono a bruciarsi con una certa rapidità, portando a una sostituzione prematura delle stesse. 

Si tratta in realtà dell’unico difetto della sigaretta elettronica proposta da Justfog e potrebbe rappresentare un ostacolo solo per gli svapatori più esperti che modificano continuamente il wattaggio in base ai propri gusti. Un neofita dovrebbe iniziare da un wattaggio basso e salire molto lentamente per trovare quello più adatto alle proprie esigenze senza modificarlo troppo. Se vi state chiedendo quale sia la differenza, è presto detto: impostarne uno alto serve principalmente a restituire un aroma più intenso mentre, a wattaggi bassi, utilizzati soprattutto di mattina, il sapore del liquido risulta più blando.

Parlando invece dei pregi del prodotto possiamo immediatamente notare come l’atomizzatore Q16 sia a ricarica dal basso, occorre quindi rovesciarlo per riempirlo. Si tratta di una caratteristica fondamentale poiché elimina del tutto la possibilità di perdita del liquido.

 

Salute

L’utilizzo delle sigarette elettroniche è proposto come alternativa alle sigarette poiché, almeno teoricamente, non dovrebbero causare danni all’organismo. Secondo alcuni studi, però, ciò dipende molto dal liquido utilizzato. È consigliato evitare liquidi non testati e certificati che potrebbero avere tracce di metalli pesanti che si accumulerebbero nel corpo umano senza alcuna possibilità di smaltimento. 

La e-cig, inoltre, non deve essere vista come un’alternativa alla sigaretta da parte dei giovani che non sono fumatori poiché hanno comunque un impatto sull’organismo, anche se minore rispetto alle sigarette. Non è possibile affermare con sicurezza che le sigarette elettroniche siano pericolose ma secondo analisi recenti potrebbero portare a irritazione delle vie aeree e tosse, soprattutto in soggetti affetti d’asma, che dovrebbero evitarle in ogni caso.

L’uso migliore di una sigaretta elettronica (ecco la lista dei migliori prodotti) è quello limitato nel tempo. L’azione ideale sarebbe quella di iniziare con la e-cig per smettere con le sigarette tradizionali e, una volta disintossicati dalla nicotina, abbandonare lentamente anche il prodotto elettronico per essere sicuri di non avere danni a lungo termine.  

 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 voti, media: 5.00 su 5)
Loading...