Le 8 Migliori Radio DAB del 2021

Ultimo aggiornamento: 03.08.21

 

Radio DAB – Opinioni, Analisi e Guida all’acquisto

 

Nonostante l’ascesa dello streaming, la radio è tutt’altro che morta. Liberata dalla fastidiosa elettricità statica e dal numero limitato di stazioni AM e FM disponibili, la tecnologia digitale ha portato l’umile radio nel vero e proprio ventunesimo secolo. Se state valutando l’acquisto di un apparecchio di questo tipo, tra i modelli più interessanti c’è la August MB225 che vi permette di sintonizzarvi su tantissimi canali digitali ed FM, venduta tra l’altro a prezzo molto conveniente. In alternativa, potete puntare sull’ottima Sony XDR-S41D un modello portatile dal bel design e utilizzabile anche a batteria.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Le 8 Migliori Radio DAB – Classifica 2021

 

 

Radio DAB+

 

1. August MB225 – Radio Digitale Portatile DAB+/DAB/FM

 

Una delle migliori radio DAB dell’anno, il modello di August colpisce per il suo rapporto qualità-prezzo davvero molto conveniente che vi permette di risparmiare. Caratterizzata da dimensioni compatte, questa radio si rivela molto pratica, una soluzione ideale per tenerla sul vostro comodino o per portarla in viaggio ovunque andiate. 

Si rivela molto versatile e offre una larga scelta di canali, in quanto potrete ricevere quelli digitali DAB e DAB+ e la radio FM. In questo modo avrete davvero l’imbarazzo della scelta e potrete scoprire sempre nuove trasmissioni interessanti. Dispone di funzione sveglia e di un pratico display LCD sul quale potrete vedere le informazioni della stazione radio, l’orario e la data. 

La batteria integrata ricaricabile torna molto utile, in quanto vi permette di usare la radio anche in assenza di prese della corrente. L’unico difetto è lo speaker non molto potente, cosa prevedibile viste le misure compatte della radio.

 

Pro

Qualità-prezzo: Non si trova tutti i giorni una radio DAB\DAB+ venduta a un costo così basso, un’offerta molto conveniente che vi permette di scegliere tra una grande quantità di stazioni da ascoltare.

Pratica: La modalità sveglia torna molto utile per iniziare ogni mattina ascoltando la vostra stazione preferita, inoltre sul display LCD potrete vedere tutte le informazioni. Dispone anche di una batteria ricaricabile agli ioni di litio.

Dimensioni: Molto compatta, potrete sistemarla ovunque senza occupare spazio e portarla con voi nei vostri viaggi.

 

Contro

Suono: Lo speaker integrato non esprime una grande potenza sonora e allo stesso tempo presenta un equalizzazione poco bilanciata.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Radio DAB Sony

 

2. Sony XDR-S41D Radio Digitale Portatile, con DAB+

 

Da uno dei marchi più famosi del mondo audio arriva una delle migliori radio portatili DAB fornita di tutte le funzioni principali che si possono chiedere a una radio dei giorni nostri. Infatti, integra anche un timer e la possibilità di impostare una sveglia, per alzarsi alla mattina ascoltando la stazione radio preferita. Molto confortevole l’ampio display LCD su cui vengono visualizzati i contenuti in arrivo dal segnale DAB oltre alla stazione sintonizzata e all’ora. 

Funziona collegata alla rete elettrica ma volendo si possono anche inserire quattro pile AA per poterla utilizzare in mobilità. C’è però da segnalare che l’autonomia con le pile è ridotta, e queste si esauriscono abbastanza rapidamente. Oltre al segnale DAB+ è disponibile anche un classico tuner FM per ascoltare le stazioni che ancora non sono passate sui canali digitali. 

Cinque tra quelle preferite si possono richiamate velocemente tramite altrettanti tasti di scelta rapida, mentre non manca anche una connessione Bluetooth per trasformarla in un altoparlante da cui ascoltare playlist e musica contenuta in uno smartphone o tablet. Il modello di Sony è ritenuto una delle migliori radio DAB del 2021, visto anche il prezzo non particolarmente alto.

 

Pro

Design: Con un stile molto sobrio ma al tempo stesso elegante la radio DAB+ di Sony ben si sposa con qualsiasi tipo di arredamento nell’ambiente in cui la si vorrà collocare.

Display: Un ampio schermo LCD con cinque righe mostra tutte le informazioni più importanti relative al funzionamento della radio e delle stazioni o dei contenuti che stanno riproducendo.

Sveglia: Perfetta per la camera da letto integra anche la funzione di radiosveglia, per iniziare la giornata con la stazione radio preferita. Dispone anche di un timer per impostare l’ora di spegnimento.

 

Contro

Pile: Ottima la possibilità di utilizzarla anche tramite pile, ma bisogna farne una buona scorta in quanto si esauriscono molto presto. Peccato manchi una batteria ricaricabile interna.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Radio DAB Panasonic

 

3. Panasonic RF-D10EG-K Radio DAB/DAB+

 

Panasonic con la sua radio DAB portatile punta molto sulla qualità del suono, e lo fa proponendo un diffusore da 10 cm full range abbinato a un magnete da 4,5 cm, che insieme si occupando di riprodurre un suono chiaro e ben bilanciato. 

Altra caratteristica a favore di questo modello abbastanza economico, e quindi ideale per chi cerca prezzi bassi, è la possibilità di memorizzare fino a dieci stazioni radio, tra DAB e FM. Un numero che di sicuro asseconda le esigenze della maggior parte delle persone. Piace anche il tuner “a rotella” come quello presente su vecchi modelli di radio AM/FM ma per il resto, a livello di estetica lascia un poco a desiderare. 

Tra le caratteristiche offerte non manca un schermo LCD adibito alla visualizzazione di testo in modo nitido e chiaro anche se non c’è luce ambientale, visto che è retroilluminato. Un comodo equalizzatore preimpostato consente di scegliere quali settaggi siano i migliori per la tipologia di musica che si sta ascoltando.

 

Pro

Qualità audio: La presenza di un diffusore da 10 cm full range e un magnete da 4,5 cm esalta il suono in arrivo dalle emittenti radio che trasmettono in digitale e non solo.

Display: Un comodo schermo di buone dimensioni consente di visualizzare il testo che viene riprodotto e anche la qualità del segnale DAB, utile per cercare la zona migliore a livello di ricezione.

Doppia alimentazione: La radio DAB Panasonic può essere collegata alla rete elettrica o può essere usata in mobilità inserendo delle normali pile AA, meglio se questo sono ricaricabili.

 

Contro

Estetica: Non brilla certo per il design, fin troppo banale, e anche la qualità dei materiali utilizzati per la sua costruzione non le consentono di diventare la migliore radio DAB in commercio.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Radio DAB Bluetooth

 

4. Lemega CR4 Radio Digitale Portatile DAB/DAB+/FM con Bluetooth

 

Tra i modelli che abbiamo messo in comparazione spicca questo firmata Lemega che si fa immediatamente notare per il design squadrato e le dimensioni compatte (l’altezza è inferiore ai 20 centimetri), scelta che consente di trovargli posto in modo molto semplice. Abbina la ricezione delle frequenze FM a quelle DAB+, inoltre grazie al Bluetooth è possibile fare in modo che dialoghi con smartphone e tablet per riprodurre musica in streaming. 

Tra i dettagli da segnalare sia la presenza di un display a colori con diagonale di 2,4 pollici che si rivela utile per visualizzare informazioni, nomi delle radio e l’orario (visto che il dispositivo può essere utilizzato anche come sveglia), sia dei pulsanti, posti nella parte superiore della scocca, che agevolano la navigazione tra i menù. 

Gradevole esteticamente e realizzata con materiali di buona qualità, la CR4 nel complesso si fa apprezzare, tanto più che viene venduta a un prezzo che ci sembra adeguato. Peccato che la resa sonora sia solamente discreta e che il manuale di istruzioni sia piuttosto deficitario in alcuni passaggi. 

 

Pro 

Design: Semplice e lineare, ben si abbina con le dimensioni molto contenute e con la scelta dei materiali. Il risultato è una radio DAB+ esteticamente piacevole, anche da tenere in bella vista.

Versatile: Permette di ascoltare la radio FM, quella digitale e di sfruttare la connessione Bluetooth con lo smartphone per riprodurre la musica in streaming. 

Schermo: Il display a colori ha una diagonale di 2,4 pollici e si rivela più che adeguato per visualizzare tutte le informazioni di cui si ha bisogno.

 

Contro 

Qualità: Si parla di una radio dalla limitata potenza, dunque non aspettatevi una resa sonora di alto livello, soprattutto quando si alza il volume.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Radio DAB tascabile

 

5. Sony XDR-P1DBP Radio Tascabile DAB/DAB+

 

Tra i modelli venduti online che attirano di più l’attenzione c’è il modello XDR-P1DBP di Sony che è l’evoluzione della radiolina tascabile che si aveva con sé per ascoltare le partite o la musica preferita. 

Questo modello, come è logica aspettarsi fa delle dimensioni la sua carta vincente: per la precisione stiamo parlando di un’altezza di 5.7 cm, una larghezza di 11.5 cm e di una profondità di 2.45 cm per un peso totale di soli 170 g. Dispone di un altoparlante da 1,5 watt e una porta jack da 3,5 mm a cui collegare una cuffia. 

La batteria al litio integrata assicura almeno 20 ore di riproduzione ininterrotta, e non manca anche un piccolo display dove, tra le altre informazioni, viene evidenziato il livello di batteria residua. Sempre sul display è visibile l’ora esatta e non manca la funzione radiosveglia, ideale se la si porta in vacanza o in un viaggio di lavoro.

 

Pro

Dimensioni: La radio DAB Sony XDR-P1DBP è un modello tascabile, grazie alla sue dimensioni estremamente ridotte e un peso di poco superiore ai 100 grammi.

Cuffia o altoparlante: La musica in arrivo dalle stazioni radio DAB o FM può essere ascoltata o tramite lo speaker integrato da 1,5 watt di potenza o collegando una cuffia con jack da 3,5 mm.

Autonomia: Sono ben 20 le ore garantite di utilizzo della radio Sony prima di doverla ricaricare, in pratica una giornata intera con sottofondo musicale.

 

Contro

Caricabatterie: Non è previsto nella dotazione il caricabatterie ma solo un cavetto USB e se non si ha a disposizione un PC o un alimentatore con questa porta la ricarica diventa un problema.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Radio DAB Trevi

 

6. Trevi DAB 795 R Radio con Ricevitore Digitale DAB/DAB+ e FM con RDS

 

Il modello più economico della nostra guida per sapere quale radio DAB comprare lo propone Trevi, azienda italiana attiva sul mercato dal 1976. E, una volta tanto, un prezzo basso non fa rima con scarsa qualità del prodotto. La Trevi DAB 795 mette sul piatto un gradevole design e un rivestimento leggermente gommato che aiuta a prevenire danni in caso di caduta della radio. 

Senza dubbio il pezzo pregiato di questo modello è il display a colori da 2,4 pollici che mostra tutte le informazioni che vengono inviate dalla radio DAB quando vengono sintonizzate, non ultimo le info sul traffico. Quando spenta, tale display mostra un orologio ed eventualmente l’orario impostato per la propria sveglia. 

Per questa funzione si può scegliere se impostarne una per i giorni feriali, una diversa per ogni giorno oppure una per quelli festivi. Funziona con il collegamento alla rete elettrica, oppure inserendo quattro pile AA.

 

Pro

Schermo: Un luminoso LCD a colori da 2,4 pollici evidenzia tutto quanto viene trasmesso (sotto forma di testo) dalle stazioni radio DAB sintonizzate.

Qualità costruttiva: La radio è realizzata in plastica con uno strato gommoso che la tiene un minimo al riparo da eventuali urti o cadute.

Sveglie: Offre anche funzioni di radiosveglia con diverse possibilità di impostare la sveglia in base alle proprie esigenze mattutine feriali o festive.

 

Contro

Connessioni: Purtroppo manca delle connessioni wireless, quindi niente Wi-Fi e Bluetooth, ma questo è lo scotto da pagare per avere una radio DAB a questo prezzo.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Radio DAB Auna

 

7. Auna Silver Star Stereo – Radio Internet DAB +

 

Tra i modelli di radio DAB+ più venduti sul mercato c’è anche quello di Auna, nonostante non sia una tra le più economiche al momento disponibili. Si propone con uno stile che strizza l’occhio a modelli di un’epoca precedente, vuoi per la grossa manopola centrale, vuoi per i due speaker rotondi, con il dettaglio del display da 2,8 pollici che ne attesta la modernità. La scelta di cose ascoltare è massima, visto che ci sono i sintonizzatori FM e DAB+, c’è il Wi-Fi per ascoltare la radio che trasmettono via Web, c’è il Bluetooth per riprodurre musica in streaming passando dallo smartphone e la porta USB per riprodurre MP3 da una pendrive. 

La qualità audio è assicurata dai due speaker da 8 watt RMS che restituiscono un sonoro di buon livello, anche quando capita di alzare il volume. Da questo punto di vista non convince totalmente la scelta della rotella che non è progressiva ma a scatti, dunque i vari passaggi per incrementare il volume non sono fluidi ma “a tacche”, dunque non è possibile adattarlo perfettamente alle proprie esigenze. 

Dotata di telecomando, la radio di Auna è tra i modelli più interessanti presenti in questa pagina e molti pareri sono concordi nel ritenerla un acquisto valido. Certo il suo prezzo non è tra i più economici, dunque valutatene l’acquisto soprattutto se nella vostra zona il segnale DAB+ si riceve senza problemi. 

 

Pro  

Stile: Abbina in modo sapiente alcuni elementi che potrebbe definire vintage con altri decisamente hi-tech. Il risultato è un design molto gradevole, anche grazie alla scelta cromatica.

Musica a 360 gradi: Non ci sono davvero limitazioni, visto che si può ascoltare la radio FM, quella DAB+, le web radio, i brani in streaming dallo smartphone e quelli archiviati su una chiavetta USB.

Sonoro: La qualità d’ascolto è soddisfacente, anche in virtù della buona resa dei due altoparlanti da 8 watt incastonati nella parte frontale della scocca.

 

Contro 

Poco personalizzabile: La manopola per regolare il volume non è fluida e gli incrementi avvengono “a scatti”, perciò può essere più difficile trovare il livello desiderato.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Radio DAB Philips

 

8. Philips AZB798T/12 CD Soundmachine

 

Questo modello di Philips è nuovo ma, a una prima occhiata, sembra uscito direttamente dagli anni ’80, quando questi stereo con tanto di maniglia per il trasporto spopolavano sulle spiagge e sulle panchine dei parchi. In realtà la proposta dell’azienda olandese si rivela un mix per accontentare un po’ tutti, visto che affianca ai sintonizzatori FM e DAB+ una porta USB per riprodurre musica da una chiavetta e, per chi è restio  a passare al digitale, un lettore CD e persino uno di musicassette.

Come gli stereo portatili anche questo può essere sfruttato sia in casa sia all’aperto ma in questo caso dovrete tenere conto che per l’alimentazione avrete bisogno di ben sei pile torcia, non proprio economiche. L’ampia possibilità di ascolto è completata dalla presenza del Bluetooth che permette il pairing con lo smartphone e la riproduzione di musica in streaming. 

Nel complesso la resa dei due speaker da 12 watt appare soddisfacente, anche se nel complesso questa Soundmachine appare eccessivamente plasticosa, con alcuni elementi – come gli sportellini dei lettori CD e di musicassette (non c’è la funzione di registrazione, sempre che qualcuno possa essere ancora interessato a registrare brani su una cassetta…) – che non sembrano robustissimi. Considerato il prezzo significativo era lecito attendersi qualcosina di meglio.

 

Pro 

Vintage: Forma e concept si ispirano decisamente agli stereo portatili tanto in voga negli anni ’80 e la presenza di lettore CD e perfino di audiocassette non fanno che confermarlo. 

Portatile: Potrete scegliere se ascoltare musica in casa, collegandolo alla presa di corrente, oppure all’aperto ma, in questo caso, dovrete alimentarlo con ben sei pile torcia. 

DAB+: La presenza della radio digitale in un modello anche portatile è sicuramente un valore aggiunto. 

 

Contro 

Qualità/prezzo: La radio di Philips non costa poco e dunque non convince completamente la qualità dei materiali, con una presenza eccessiva di plastica che appare un po’ “cheap”.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Come scegliere le migliori radio DAB

 

Che cos’è la radio DAB?

Si potrebbe pensare che la radio digitale sia un fenomeno abbastanza nuovo, ma in realtà esiste da un bel po’ di tempo. Le trasmissioni di prova sono iniziate nel 1990, prima che la radio digitale, fosse lanciata al pubblico nel 1995. Da allora, tuttavia, la tecnologia alla base della trasmissione digitale è notevolmente migliorata. 

Lo standard DAB+ è stato lanciato in molte parti del mondo per offrire agli ascoltatori una migliore qualità del suono. Attualmente, non è ancora decollato del tutto in Italia. Solo alcune stazioni trasmettono in questo modo, con la stragrande maggioranza che utilizza la tecnologia DAB standard. Tuttavia, è probabile che sempre più emittenti passeranno a DAB+ nei prossimi anni. 

Per assicurare che il vostro nuovo acquisto sia a prova di futuro, tenete d’occhio la presenza della sigla DAB+ quando scegliete una radio digitale. Fortunatamente, tutti i modelli che sono proposti nella nostra guida all’acquisto sono dotati di questa utile funzionalità.

DAB+ e Internet

Oggigiorno, molte radio DAB, funzionano anche come radio Internet. Altre offrono connettività Bluetooth, quindi potete trasmettere la radio Internet dallo smartphone e riprodurla dall’altoparlante della radio. Poiché l’accesso a Internet arriva direttamente attraverso la linea telefonica, è sufficiente disporre di una connessione a banda larga stabile. Con ciò, potete godere di una scelta praticamente illimitata di stazioni da tutto il mondo, che al momento superano le 30.000.

 

DAB e Bluetooth

Sfortunatamente, non tutte le radio DAB sono in grado di trasmettere musica in streaming direttamente da Spotify e simili o di riprodurre stazioni radio su Internet perché non dispongono di Wi-Fi o di connessione LAN. Per fortuna, però, molte sono proposte con la possibilità di collegarle ad altri dispositivi tramite Bluetooth. Ciò significa che è possibile connettere senza fili il proprio smartphone o tablet e trasmettere in streaming le canzoni del cuore. 

La stragrande maggioranza delle radio DAB che proponiamo nella nostra guida include questa funzione che secondo noi dovrebbe essere una delle caratteristiche che non dovrebbe mancare nel momento in cui si sta decidendo quale radio DAB acquistare.

 

Consumo maggiore

La forza e le caratteristiche extra delle radio DAB hanno un costo maggiore in termini di consumo energetico. Anche se questo non dovrebbe essere un problema se vi piace tenere la radio in un posto, può essere doloroso se vi piace portare la vostra musica in movimento. Tuttavia, questo dipende interamente dalla fonte di alimentazione utilizzata. 

Le radio DAB possono scaricare le batterie al litio ricaricabili abbastanza velocemente. Alcuni modelli sono progettati per essere portatili. Sebbene più piccoli della maggior parte di quelli “non portatili” , offrono comunque un’eccellente qualità del suono. 

Non solo le loro dimensioni aiutano a ridurre il consumo di energia, ma rendono anche più facile inserire la radio nello zaino e ascoltarla in movimento. Alcuni modelli più grandi hanno anche batterie opzionali, per regalare una discreta quantità di tempo di ascolto prima che sia tempo di ricaricare.

 

Segnale radio DAB

Sfortunatamente, ci sono alcune zone d’Italia in cui il segnale DAB non è molto buono ma la ricezione anche nelle “zone buie” migliora di giorno in giorno. I segnali DAB, come la radio AM e FM, vengono inviati da un trasmettitore. Anche se questi trasmettitori coprono la maggior parte delle regioni, ci sono ancora alcuni punti ciechi, cosa che si nota soprattutto se si viaggia in auto e improvvisamente si passa dalla musica al silenzio assoluto.

Quanto spendere per una radio DAB?

Come con qualsiasi tipo di tecnologia, le radio DAB possono avere un prezzo molto elevato. A un’estremità della scala dei prezzi si trovano i modelli economici che possono essere acquistati con circa 40 euro. Tuttavia, come sempre, bisogna tenere presente che si ottiene quello per cui si paga. Questi modelli generalmente non dispongono di funzionalità avanzate. Inoltre, alcuni di loro non hanno uno schermo, il che rende la radio DAB molto più difficile da usare. 

Ancora più importante, tuttavia, è la loro qualità del suono, che lascia molto a desiderare. In poche parole se si vuole davvero godere di tutti i vantaggi della radio DAB, il consiglio è di stare lontano dai modelli molto economici.

All’estremità opposta, ci sono radio DAB che possono costare varie centinaia di euro. Come prassi, si ottiene un valore alto rispetto a quanto si spende. La qualità audio di questi modelli può competere con i sistemi hi-fi più sofisticati. In effetti, molti di loro possono lavorare a fianco di questi sistemi come parte di un hub di intrattenimento domestico. 

Tuttavia, il semplice costo di questi modelli li renderà fuori dalla portata di acquisto della maggior parte delle persone. Inoltre, a meno che non si sia un intenditore di audio in alta fedeltà, è improbabile che si noteranno effettivamente le differenze tra queste radio DAB e modelli proposti a prezzi più ragionevoli.

Tra questi due estremi, ci sono molte radio DAB per soddisfare il budget di chiunque. Per circa 100 euro, (ma anche a meno) si trovano apparecchi che, secondo i pareri di molti utenti, combinano una qualità audio eccezionale con un design retrò o molto elegante e al passo con i tempi. Inoltre, in questa fascia di prezzo, si trovano anche modelli completamente portatili dotati di batterie e che suonano in maniera divina.

 

 

 

Domande frequenti 

 

Cos’è la radio DAB?

Con il termine DAB (Digital Audio Broadcasting) si parla di nuovo standard pensato per le trasmissioni radio in digitale. Questo sostituirà le antiquate frequenze analogiche (suddivise sulle bande AM e FM) e già da qualche tempo sono svariate le emittenti (ma ne sono nate anche di nuove che trasmettono esclusivamente via digitale) che sfruttano questa tecnologie per irradiare i loro programmi ai dispositivi che montano un ricevitore DAB+. Questa tecnologia permette anche di inviare (e ricevere) servizi multimediali innovativi quali PAD e N-PAD e DLS

 

Come funziona la radio DAB?

La radio digitale utilizza trasmettitori ad hoc per inviare discorsi e canzoni nell’etere sotto forma di stringhe di numeri. Indipendentemente da ciò che si frappone tra la radio e il trasmettitore, il segnale arriva quasi sempre. Per evitare interferenze, un segnale radio digitale viaggia su un’enorme banda larga, di circa 1.500 volte più ampia di quelle utilizzate nella radio analogica. 

Questa ampiezza consente a un singolo segnale digitale di trasportare sei programmi musicali stereo o venti programmi vocali in una volta sola. La fusione dei segnali in questo modo è chiamata multiplexing. Parte del segnale potrebbe essere la musica, mentre un’altra parte potrebbe essere un flusso di informazioni di testo, che possono contenere il titolo della canzone, l’interprete, il nome della stazione radio e così via.

 

Come ascoltare la radio DAB?

Per ascoltare i programmi delle emittenti radio che trasmettono tramite il segnale DAB è necessario disporre di una radio che integri un ricevitore DAB/DAB+. Questo può essere presente su una normale radio da casa o da viaggio ma anche sulle autoradio dei veicoli più recenti o quelle vendute separatamente al veicolo.

 

Quando sarà obbligatoria la radio DAB sulle auto?

Dal 1 giugno 2021 tutte le autoradio che equipaggiano una vettura di nuova produzione devono avere obbligatoriamente un’interfaccia per la ricezione del segnale DAB+. Dal 1 gennaio 2021 questo obbligo sarà esteso a tutti i dispositivi commerciali, come radio e autoradio.

 

 

 

Come funziona una radio DAB

 

Come probabilmente è risaputo, ogni stazione radio FM invia la propria trasmissione su una particolare frequenza. Ognuna di questa dispone di una sola frequenza molto stretta, per fare in modo che le altre stazioni non si sovrappongano e interferiscano l’una con l’altra. Se ci si allontana da quella frequenza, si viene rapidamente “colpiti” da un’ondata di elettricità statica. Infatti, alcune radio FM in base alla zona, trasmettono i propri programmi su frequenza diverse. 

 

 

La radio DAB, per fortuna, funziona in modo molto diverso. La trasmissione digitale è composta da una stringa composta da 1 e 0. Poiché non ci sono bande di frequenza a cui attenersi, lo stesso segnale può essere inviato più volte. Ciò significa che una radio compatibile con tale tecnologia ha più possibilità di captare una stazione DAB a prescindere da dove si trova, il che rende il segnale molto più affidabile della sua controparte FM.

Inoltre, il modo in cui i segnali DAB vengono inviati porta anche alcuni vantaggi extra. Per prima cosa, la banda più ampia significa che le stazioni possono inviare informazioni aggiuntive insieme alla canzone. 

Ciò include cose come il nome del programma in onda e della canzone attualmente in riproduzione, particolarmente utile se piace ascoltare nuova musica dalla radio e ad avere il nome della traccia per magari sentire in streaming altre canzoni dell’artista che era prima sconosciuto. I segnali DAB sono anche in grado di aggirare meglio gli ostacoli tra la radio e il trasmettitore, come gli edifici di grandi dimensioni, e hanno una tecnologia a protezione degli gli errori di trasmissione.

 

 

Forse il più grande vantaggio della radio DAB è la grande quantità di scelta che offre agli ascoltatori. Invece di una manciata di stazioni FM, il digitale apre a un mondo di scelte. Armeggiare con il sintonizzatore e ricordare i numeri di frequenza, con la radio DAB, è solo un ricordo del passato Scorrere le stazioni è facile come cambiare un canale sul televisore.

Lo schermo non solo mostra su quale stazione si è sintonizzati, ma evidenzia anche ciò che è in quel momento in riproduzione. Se il programma non piace, o si cerca un’altra canzone, cambiare stazione è un’operazione molto più semplice rispetto alle vecchie radio FM.

 

» Controlla gli articoli degli anni passati

Questi prodotti sono tra quelli più consigliati, ma al momento non sono disponibili

 

Majority Sidney Internet WiFi, DAB/DAB+/FM Radio Digitale, Bluetooth

 

Chi cerca un radio DAB completa di tutte le funzioni e che sia anche un modello economico può prendere in considerazione la Sydney, prodotto dall’azienda Majority. Infatti questa versione offre tutto quanto ci si possa aspettare da una radio DAB di ultima generazione, non ultimo un collegamento Wi-Fi per poter usufruire anche delle tante stazione radio che trasmettono via internet, a patto ovviamente di avere una connessione al web e un router Wi-Fi. 

Oltre a questo è presente anche il Bluetooth e una porta AUX-in e una USB per collegarci una chiavetta piena di file MP3 o per ricaricare un qualsiasi dispositivo mobile. La radio Majority dispone anche di un telecomando per gestire tutte le varie impostazioni e un display a colori. 

Consente, tra le altre cose, di impostare a piacimento l’equalizzatore integrato. Funge anche da radiosveglia, con la possibilità di impostarne due e gode anche della funzione snooze. La radio si alimenta tramite corrente elettrica ed è anche uno dei modelli più venduti online

 

Pro

Wireless: La presenza del WI-Fi permette alla radio di connettersi a Internet e di riprodurre la marea di stazioni che trasmettono via Web per avere una selezione musicale senza limiti.

Telecomando: Anche stando comodamente seduti sul divano si possono cercare le radio preferite, impostare il volume e via dicendo tramite il telecomando in dotazione.

USB: Una porta integrata consente di collegare una chiavetta su cui si potranno immagazzinare i propri file MP3 preferiti e riprodurli tramite la radio Majority.

 

Contro

RDS: Stranamente manca la funzione RDS per tutti gli amanti delle stazioni che ancora trasmettono via FM, una piccola pecca per una radio super completa.

 

JBL Tuner Speaker Bluetooth Portatile con Radio Digitale DAB/DAB+ e FM

 

Una radio DAB/DAB+ per chi ama ascoltare le stazioni preferite che trasmettono sulle nuove frequenze digitali ma anche sulla banda FM quando si trova in viaggio, in spiaggia o comunque dove non sia presente una presa elettrica. Infatti la radio offerta da JBL integra una batteria ai polimeri di litio ricaricabile che consente una buona autonomia per ore e ore di musica e notizie. 

La radio mette a disposizione anche una connessione Bluetooth per diventare uno speaker a cui far riprodurre l’audio in arrivo da uno smartphone o un tablet. Sul display LCD retroilluminato si possono vedere le stazioni sintonizzate e anche il tipo di programma o la canzone riprodotti, se si è collegati a una stazione che trasmette in digitale. 

Sono cinque i pulsanti per memorizzare le stazioni preferite e accedervi velocemente quando serve. La potenza dell’audio è buona così come la qualità offerta, nonostante le dimensioni molto contenute dell’apparecchio.

 

Pro

Potenza in uscita: Anche se di dimensioni ridotte questa radio DAB offre un volume molto alto, ideale per quando si vuole far ascoltare le canzoni preferite a un gruppo di amici in un luogo aperto.

Portatile: Il modello proposto da JBL offre una sola possibilità di alimentazione, ovvero tramite una batteria interna (presente nel bundle) che può essere ricaricata. La sua durata, in condizioni normali arriva a ben 8 ore.

Audio: Sicuramente uno dei suoi pregi maggiori è la qualità sonora che offre, sia se utilizzata come normale radio DAB/FM sia come speaker Bluetooth.

 

Contro

Volume basso: Se per molti un volume molto alto può essere un pregio per quelli cha amano avere la musica in sottofondo mentre lavorano o studiano potrebbe diventare un problema.

 

 

» Controlla gli articoli degli anni passati

Vuoi saperne di più? Scrivici!

2 COMMENTI

Paolo

May 7, 2021 at 8:42 am

Grazie per questa selezione, sarei interessato di sapere se ci sono radio DAB dove sia possibile agganciare diffusori senza fili, tipo Bluetooth
grazie

Risposta
Claudio M

May 10, 2021 at 7:34 pm

Salve Paolo,

tipicamente le radio DAB sono “stand alone” ovvero pensate per integrare tutto quello che serve, dunque il sintonizzatore in grado di ricevere il segnale digitale e gli speaker per la riproduzione del suono. Quasi tutti i modelli in vendita sono dotati di Bluetooth ma in entrata, ovvero per fare dialogare il dispositivo con smartphone o tablet e riprodurre la musica in essi archiviata o quella in streaming. Ecco dunque che, piuttosto che cercare una radio DAB che riesca a dialogare con uno speaker esterno, probabilmente sarebbe meglio optare per un modello dotato di altoparlanti di buon livello, così da avere una resa sonora più che soddisfacente e non avere bisogno di questo “passaggio”. Prova per esempio a dare un’occhiata a questo modello di Pure: https://www.amazon.it/dp/B01MCQPO8R

Saluti

Team N

Risposta