Le 8 migliori stampanti fotografiche portatili del 2021

Ultimo aggiornamento: 21.09.21

 

Stampanti fotografiche portatili – Guida agli acquisti, Opinioni e Comparazioni

 

Il processo di stampa delle fotografie è sempre stato lungo, con la necessità di portare rullini o chiavette USB con i propri scatti in un negozio apposito e attendere qualche giorno per ritirare le foto. Grazie alle stampanti fotografiche portatili, però, è possibile avere scatti effettuati tramite smartphone, per esempio, in modo istantaneo. Tra i modelli presi in esame abbiamo Polaroid stampante portatile ZIP, che sfrutta il sistema di stampa termica su carta ZINK e HP Sprocket 1AS85A, simile nella tecnologia ma con un design accattivante e tre colorazioni tra cui scegliere.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Le 8 migliori stampanti fotografiche portatili – Classifica 2021

 

La nostra classifica delle migliori stampanti fotografiche portatili del 2021 è stata realizzata prendendo in considerazione il livello di soddisfazione dei consumatori. Abbiamo potuto in questo modo evidenziare pregi e difetti di ogni singolo prodotto, per aiutarvi a capire quale stampante fotografica portatile comprare senza ritrovarvi, in seguito all’acquisto, con apparecchi deludenti.

 

 

1. Polaroid stampante portatile ZIP

 

Non sorprende che tra i dispositivi più venduti vi sia quello realizzato dall’azienda il cui nome è ancora oggi associato all’idea di fotografia istantanea: Polaroid. La stampante ZIP sfrutta la tecnologia conosciuta con il nome ZINK, abbreviazione che sta per Zero Ink, ovvero non necessita di inchiostri, cartucce o toner ma sfrutta una carta specifica che reagisce al calore sviluppato dalla stampante. 

In questo modo potrete portare sempre con voi l’apparecchio e utilizzarlo semplicemente tramite collegamento con il vostro smartphone, dal quale potrete inviare in stampa i vostri scatti migliori. Per chi preferisce invece usare il computer, basterà sfruttare un cavo USB, collegando al volo i due apparecchi per stampare le fotografie.

Pur non essendo la stampante più costosa della nostra lista, ha comunque un prezzo al di sopra della media e prima di sceglierla bisogna ricordare che anche il costo dei fogli fotografici specifici è di una certa entità.

 

Pro

Brand: Polaroid è attiva nel campo dalla prima metà del ‘900, si tratta dunque di un’azienda con una storia centenaria alle spalle, sinonimo di qualità e innovazione.

Colori: La stampante è disponibile in diverse tonalità, come bianco, azzurro, rosso o nero, potrete dunque scegliere quella che più vi aggrada esteticamente.

Dimensioni: Si rivela una vera e propria stampante tascabile, facile da portare con sé durante viaggi, in borsa o nello zaino, con un ingombro minimo.

 

Contro

Gestione: I costi di manutenzione, che prevedono anche l’acquisto di fogli di carta fotografica apposita, sono più elevati della media. Non adatta a chi vuole spendere poco.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

2. HP Sprocket 1AS85A

 

Tra le offerte non poteva mancare un dispositivo HP, azienda rinomata e conosciuta dal grande pubblico non solo per i suoi computer ma anche per le stampanti. La macchina che prendiamo in esame è una Sprocket classica, in grado di stampare fotografie grazie alla connessione bluetooth 5.0, direttamente dalle librerie dei vostri account social. 

Tutto ciò che dovrete fare è scaricare l’app dedicata HP Sprocket, completamente gratuita, su smartphone con sistema operativo Android o iOS. Come per molti altri dispositivi portatili, anche il modello qui analizzato usa carta adesiva lucida ZINK, che sfrutta il trasferimento termico per imprimere le immagini.

È disponibile in tre colori diversi: nero, bianco perla e rosa, anche se ognuno di questi colori presenta dei pattern che rendono la stampante più elegante rispetto a quelle monocromatiche che è possibile trovare sul mercato. Unica nota di demerito è data dalla qualità di stampa, ritenuta dai consumatori non sempre impeccabile.

 

Pro

Stampa immediata: Subito dopo aver scattato la foto, potrete immediatamente immortalarla su carta fotografica, ideale per quando siete in vacanza.

Colorazioni: Il modello è disponibile in tre colori differenti, potrete quindi scegliere quello che più si addice alla vostra personalità.

Semplice da usare: Grazie all’applicazione gratuita scaricabile su smartphone non dovrete gestire complicati software ma potrete stampare senza troppi problemi in qualsiasi momento della giornata.

 

Contro

Qualità: Stampare foto su supporti cartacei da 5 x 7,6 cm costringe a una resa inferiore rispetto a una stampa fotografica vera e propria. Un limite di molti apparecchi di questo tipo.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

3. HP Sprocket Plus

 

A seguire troviamo un’altra macchina HP, la Sprocket Plus che, a una comparazione con il modello base, si presenta con una superficie di stampa maggiore, ovvero 5,8 x 8,6 centimetri. La qualità è leggermente maggiore rispetto alla classica Sprocket e, sebbene non si possa ancora parlare di foto professionali, ha comunque una risoluzione di 313 x 400 dpi.

Chi non ha limiti di budget potrebbe prenderla in considerazione, tuttavia, dal momento che è uno dei prodotti più costosi della nostra lista, è bene chiarire che la qualità superiore giustifica solo in parte l’incremento di prezzo. Al costo di base dovrete infatti aggiungere quello della carta fotografica apposita, con tecnologia ZINK, per poter stampare gli scatti.

Per quanto concerne invece la semplicità di utilizzo, ci attestiamo sui classici livelli HP, con un’ottima applicazione gratuita per smartphone che sfrutta il bluetooth 4.0 per interagire con la stampante.

 

Pro

Dimensioni: La stampante è grande 14 x 9 x 2 centimetri, sebbene si tratti del modello “Plus”, dunque, è comunque sufficientemente compatta per poter essere portata sempre con sé.

Risoluzione: Il prezzo superiore della stampante è dovuto anche alla qualità maggiore delle fotografie, che non raggiungerà quella delle stampe professionali ma è comunque soddisfacente se si tiene conto delle altre proposte sul mercato.

App: Quella realizzata da HP, rispetto alla concorrenza, è semplice e intuitiva, permettendo anche a chi è a digiuno di tecnologia di utilizzarla senza troppi problemi.

 

Contro

Costo: Oltre al prezzo dell’apparecchio in sé, tra i più alti in commercio, c’è da valutare anche il costo della carta fotografica ZINK.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

4. Kodak stampante fotografica Mini 2 HD

 

L’azienda statunitense Kodak, come molti altri colossi della fotografia, ha realizzato la propria stampante fotografica portatile, la Mini 2 HD, uno degli apparecchi venduti online a basso prezzo che potrebbe rivelarsi interessante per gli utenti che vogliono spendere poco.

Tra le caratteristiche degne di nota troviamo la possibilità di scegliere tra cinque colorazioni diverse: bianco, azzurro, nero, rosa e viola. La tecnologia utilizza per la stampa è denominata 4 Pass, della D2T2, che pur essendo di tipo termico restituisce una qualità quanto più vicina possibile a quella del vero colore usato dalle stampe tradizionali.

Le ricariche dunque prevedono sia cartucce sia carta fotografica apposita per procedere alla stampa, un fattore che rende più difficile l’utilizzo di prodotti di terze parti. Bisogna dunque considerare un costo di gestione generalmente superiore alla media. Dal punto di vista della qualità restituita, gli utenti sono generalmente molto soddisfatti anche se l’apparecchio si rivela un po’ fragile e difficile da usare.

 

Pro

Prezzi bassi: Il costo della macchina è tra i più bassi della nostra lista. Se volete spendere poco per un’idea regalo potrebbe essere l’apparecchio che fa per voi.

Wireless: Per stampare potrete usare la tecnologia NFC One Touch per Android, avviando l’app Kodak, oppure tramite bluetooth per smartphone con iOS.

4 Pass: Tecnologia che in quattro passaggi applica diversi strati di colore, per restituire una qualità simile a quella della stampa convenzionale.

 

Contro

Ricariche: Usando una tecnologia leggermente diversa dalla Zero Ink, dovrete necessariamente acquistare cartucce originali Kodak, con una spesa di gestione notevole.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

5. Canon 3204C006 Zoemini

 

La macchina Zoemini di Canon, disponibile nei classici colori bianco, nero e rosa, ha una qualità fotografica pari a 314 x 400 dpi, simile dunque a quello che i prodotti più costosi riescono a garantire ma con un prezzo non eccessivamente elevato. Secondo i pareri dei consumatori si tratta di un dispositivo leggero, appena 159 grammi, e semplice da portare con sé, ideale durante viaggi di piacere per stampare foto ricordo al volo.

Le dimensioni delle foto sono contenute, ovvero 5 x 7,6 centimetri, non bisogna dunque avere alte aspettative né pensare di sostituire la stampante professionale con questo apparecchio. 

Per quanto riguarda la connessione bluetooth per agganciare la stampante al cellulare, non sempre convince e presenta qualche incertezza soprattutto nel primo collegamento con lo smartphone, tuttavia, superato questo scoglio iniziale la macchina non dà alcun problema di compatibilità. Nella confezione troverete inoltre un pacchetto di dieci fogli con retro adesivo per iniziare a stampare subito.

 

Pro

Qualità: La risoluzione pari a 314 x 400 dpi è superiore a quella di altre macchine presenti nella nostra lista pur avendo un costo che rientra nella media.

Social: Può collegarsi anche agli account Facebook, Instagram, Dropbox e tutti i servizi più popolari, per accedere direttamente alle librerie fotografiche, permettendovi di scegliere gli scatti migliori da stampare.

Personalizzazione: Le foto possono essere modificate con testi, emoji ed effetti, attività perfetta per dare sfogo alla creatività, soprattutto dei più piccoli.

 

Contro

Gestione: Come sempre, il costo d’acquisto della carta fotografica diverrà ben presto una delle spese più incisive nel vostro budget.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

6. Huawei stampante fotografica Photo Printer

 

Il brand Huawei è relativamente nuovo del campo, con il debutto avvenuto ormai anni or sono grazie agli smartphone, oggigiorno produce però anche una serie di accessori complementari, come la stampante Photo Printer.

La tecnologia alla base è la classica ZINK, ovvero priva di cartucce d’inchiostro, con una risoluzione pari a 300 x 400 dpi e 16,7 milioni di colori. Le dimensioni delle fotografie sono di 5 x 7,6 centimetri, pertanto gli utenti che fossero alla ricerca di un dispositivo in grado di stampare scatti con dimensioni un po’ più grandi potrebbero non essere soddisfatti della resa finale. Il prodotto si rivela interessante come idea regalo per adolescenti o per tutti coloro che amano viaggiare e vogliono stampare immediatamente le proprie foto ricordo, magari incollandole poi in un album.

Per scoprire dove acquistare la stampante portatile in questione, potete cliccare sul link che trovate qui in basso, raggiungerete così la pagina del venditore per poter dare un’occhiata al prezzo e decidere così se possa rientrare o meno nel vostro budget.

 

Pro

Condivisione: Le foto, grazie all’app Huawei Share, possono essere condivise con la stampante portatile tramite connessione bluetooth.

Compatibilità: Il prodotto, a dispetto di quanto si potrebbe pensare, non funziona solo con dispositivi Huawei ma è stato testato con successo anche con apparecchi che montano iOS.

Utilizzo: La stampante è molto semplice da usare, seguendo le istruzioni del manuale riuscirete immediatamente a stampare i vostri scatti preferiti.

 

Contro

Carta ZINK: Questo formato, sebbene possa essere considerato ecologico e sicuro, ha un costo non indifferente di circa 50 centesimi a stampa.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

7. Aibecy PeriPage mini stampante termica

 

Quello proposto da Aibecy è il prodotto più economico della nostra lista poiché ha prestazioni inferiori alla media. La risoluzione massima delle foto è di 203 dpi, ottenuti su carta termica dalla grandezza di 57 mm ed esclusivamente in scala di grigi. Non è dunque un dispositivo adatto per chi vuole stampare foto ricordo con una certa qualità ma piuttosto per consumatori molto giovani, che vogliono divertirsi con i propri amici stampando foto simpatiche o etichette di vario tipo.

Nella confezione troverete, oltre alla stampante termica, anche un cavo USB di ricarica, un manuale di istruzioni e un rotolo di carta termica da 30 mm, come quelli che si utilizzano per gli scontrini commerciali, per iniziare subito a effettuare prove di stampa.

Per utilizzarla al meglio sarà necessario scaricare su smartphone, sia iOS sia Android, l’applicazione gratuita relativa dal nome Peripage, tramite la quale potrete sbizzarrirvi anche nella realizzazione di messaggi personalizzati.

 

Pro

Economica: Il prezzo è uno dei fattori più interessanti del prodotto Aibecy, tuttavia bisogna ricordare che non è adatta per la stampa di fotografie a colori.

Utilizzo: Può essere messa in funzione sia tramite smartphone, grazie all’app Peripage, sia tramite PC, collegandola con cavo USB o bluetooth in caso di notebook.

Carta termica: Quella usata dal dispositivo è simile alla carta per scontrini, reperibile quindi a costi contenuti rispetto alla carta fotografica Zink usata da altre stampanti.

 

Contro

Limitata: Si rivela poco più di un giocattolo e può dunque essere interessante solo per utenti che devono stampare fotografie dalla qualità elevata.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

8. HP Sprocket Studio

 

Concludiamo la nostra classifica con un prodotto HP: la stampante Sprocket Studio. Rispetto ad altri modelli della compagnia, però, notiamo subito la differenza fondamentale rappresentata dal formato delle foto, in questo caso 10×15. Tale dettaglio la rende immediatamente appetibile per tutti i consumatori alla ricerca di un apparecchio in grado di restituire fotografie qualitativamente soddisfacenti. 

Tuttavia, bisogna tener conto della necessità di optare per ricariche ufficiali HP, un set che comprende carta e cartucce d’inchiostro, da sostituire ogni 80 foto circa, non potrete dunque acquistare carta fotografica o accessori di terze parti, con una spesa di manutenzione non indifferente.

Nel kit iniziale troverete una cartuccia di prova con inchiostro sufficiente per la realizzazione di 10 stampe, potrete così testare immediatamente l’oggetto senza dover acquistare anche un set di ricarica. Il prezzo non è dei più bassi, pertanto potrebbe non essere la soluzione migliore se state cercando una stampante economica da regalare ai vostri figli.

 

Pro

Qualità: Dal punto di vista della resa fotografica, la stampante è una delle migliori sul mercato, grazie soprattutto al formato 10 x 15, che offre una superficie più ampia rispetto alla media.

Smartphone: Il collegamento con i vostri dispositivi mobile è semplice, basta scaricare l’applicazione HP Sprocket e sarete pronti a inviare in stampa le foto da cellulare.

 

Contro

Ricariche: Trattandosi di un set composto da cartuccia e carta, sarete costretti ad acquistare necessariamente i kit HP.

Costo: Non è una stampante dal prezzo contenuto. Se state cercando qualcosa di economico potreste prendere in considerazione altre offerte del brand.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Guida per comprare una buona stampante fotografica portatile

 

Data la mole di apparecchi sul mercato, potrebbe essere difficile per chi si avvicina per la prima volta a essi capire come scegliere una buona stampante fotografica portatile. Per questo abbiamo deciso di creare la seguente guida che vi aiuterà a capire quali siano gli elementi più importanti da prendere in considerazione prima di sperperare il proprio denaro in acquisti poco soddisfacenti.

Iniziamo dunque subito con un dettaglio fondamentale: la tecnologia di stampa.

Zero Ink

Come la maggior parte di voi già saprà, le stampanti utilizzano solitamente inchiostro per il proprio funzionamento. Gli apparecchi casalinghi più popolari e dal costo accessibile sono chiamati proprio “a getto d’inchiostro”, tuttavia, questa tecnologia potrebbe essere un tantino troppo ingombrante per funzionare con successo su apparecchi che è possibile portare sempre con sé. Pertanto, si è puntato su una categoria di prodotti diversi, chiamati in gergo Zero Ink. 

Come è facile intuire, queste macchine non adoperano inchiostro per funzionare ma riescono a generare un’immagine grazie al riscaldamento termico. La stampante non fa altro che riscaldare la superficie di un foglio per imprimere i colori, non si tratta però di una magia ma è tutto merito di carta fotografica specifica a cui è attribuito lo stesso nome. Questa carta presenta strati di colori primari che, a contatto con il calore generato dalla stampante, fuoriescono, mescolandosi e dando vita all’immagine inviata in stampa. 

Uno dei vantaggi più tangibili è quello di non dover sostituire continuamente la cartuccia d’inchiostro, tuttavia non si limita solo a una questione di mera comodità ma ha un impatto ambientale inferiore poiché non genererete cartucce esauste da smaltire, eliminando uno degli inquinanti che oggigiorno causano più grattacapi in assoluto.

Qualsiasi stampante sfrutti la tecnologia Zero Ink è dunque degna di essere presa in considerazione anche se esiste indubbiamente il rovescio della medaglia: il costo della carta. È stato stimato che una stampa costi all’incirca 50/60 centesimi, pertanto non può essere considerato un metodo economico.

 

Semplicità di utilizzo

Si tratta in realtà di un fattore comune a tutte le stampanti fotografiche portatili poiché pensate per essere utilizzate anche da bambini, tuttavia è comunque importante sceglierne una che non richieda troppi passaggi per mandare in stampa una foto. 

Generalmente dispongono di modalità bluetooth per essere rilevate da dispositivi come smartphone e tablet senza la necessità di collegare fisicamente i dispositivi, tutto ciò che dovrete fare è accendere la stampante e attivare la modalità di rilevamento seguendo le istruzioni presenti nel manuale. 

Una volta effettuato questo passaggio vi basterà accedere alle impostazioni del vostro smartphone e, nella sezione bluetooth, selezionare la stampante che dovrebbe apparire tra i dispositivi collegabili. Dopo quello che in gergo viene chiamato “pairing”, sarete pronti a inviare in stampa le foto e non dovrete ripetere il procedimento a ogni accensione, a meno che non vogliate collegare anche altri smartphone.

 

Formato foto

Altra considerazione da fare è quella della grandezza delle foto. Iniziamo subito col dire che, trattandosi di dispositivi che possono essere portati sempre con sé, hanno dimensioni contenute, pertanto anche la grandezza delle foto stampate sarà ridotta. Il formato più comune è quello da 5 x 7,6 centimetri, molto più piccolo dunque rispetto a una foto classica, per non parlare dei dpi, ovvero la risoluzione stessa della foto che si aggira solitamente intorno ai 300 x 400 dot per inch. 

Se il vostro budget non è particolarmente limitato e potete investire qualcosa in più, potreste prendere in considerazione l’acquisto di una stampante fotografica portatile che riesca a effettuare stampe in formato 10 x 15 centimetri, godendo in questo modo di foto più dettagliate e, solitamente, anche con una risoluzione superiore a quella dei modelli più economici.

Design

Ultimo fattore, trascurabile per alcuni, è quello dell’aspetto della stampante. Per andare incontro ai gusti dei consumatori, alcuni produttori come Polaroid, per esempio, mettono a disposizione delle varianti cromatiche dei propri dispositivi. Potrete quindi scegliere tra diverse colorazioni che vanno dal classico bianco o nero fino a quelle più ricercate come viola, azzurro, rosso o rosa. Oltre a dare un tocco di personalità all’oggetto, però, non aggiungono nulla alle prestazioni, si rivela dunque un vezzo di cui potrete fare a meno, soprattutto se volete spendere poco.

 

 

 

Come usare una stampante fotografica portatile

 

Se avete acquistato la migliore stampante fotografica portatile sul mercato ma non sapete bene come utilizzarla, potete dare un’occhiata alla nostra guida, che vi spiegherà come metterla in funzione e iniziare a stampare tutti i vostri scatti preferiti.

Applicazione

Il primo passo da compiere, per la maggior parte delle stampanti portatili in vendita online, è quello di scaricare l’app gratuita per interagire con l’apparecchio direttamente da smartphone. I produttori più importanti come Canon, Polaroid, Kodak ma anche Huawei, dispongono spesso di applicazioni che potete trovare su smartphone con sistema operativo Android o iOS, vi basterà dunque recarvi sul Play Store o App Store ed effettuare una rapida ricerca per scaricare immediatamente l’app relativa.

Dopo aver effettuato l’installazione, bisognerà aprirla, avendo cura di accendere anche la stampante portatile. Se il dispositivo è scarico o non dà segni di vita, molto probabilmente deve essere ricaricato. Per eseguire questa operazione bisogna semplicemente collegare la stampante alla corrente o a un computer tramite cavo USB.

 

Fogli e cartucce

Esistono delle metodologie d’uso differenti a seconda del metodo di stampa del prodotto: quella che sfrutta la tecnologia Zero Ink, spesso abbreviata in Zink, non necessita di inchiostro aggiuntivo e tutto ciò che dovrete fare è caricare il cassetto apposito con fogli appositi, acquistabili online; se invece avete optato per una stampante a getto d’inchiostro, come quelle vendute da Kodak, dovrete acquistare dei set di ricarica dal formato proprietario. 

La differenza tra queste due tecnologie è chiaramente spiegata nella nostra guida all’acquisto che potete trovare più su, pertanto in questa sede ci limiteremo a spiegarvi velocemente come procedere alla stampa.

 

Scegliere la foto da stampare

Dopo aver ricaricato la batteria della stampante e averle dato in pasto fogli o cartucce, sarete quasi pronti a stampare le vostre fotografie preferite. Se vi state chiedendo cosa manchi, la risposta è molto semplice: la post-produzione. Spesso quando si stampa una foto così com’è, si rischia lo spreco di risorse poiché magari lo scatto chiaramente visibile su smartphone apparirà con colori smorti o troppo scuri una volta stampato. 

Per evitare brutte sorprese, quindi, vi consigliamo di usare le applicazioni proprietarie per modificare leggermente le fotografie, aumentando soprattutto la luminosità e regolando il contrasto in modo da avere colori brillanti. Ricordate infatti che le stampanti portatili non hanno la stessa resa qualitativa di quelle casalinghe o professionali, pertanto per avere risultati accettabili bisogna dare una mano al dispositivo ritoccando la fotografia.

Incollare le foto

Qualora stiate utilizzando carta fotografica Zink, una delle caratteristiche più interessanti che tale formato presenta è la parte adesiva posteriore. Tutti gli scatti che stamperete, dunque, potranno essere incollati all’interno di un album, un diario o qualsiasi altra superficie desideriate per creare magari un collage di ricordi provenienti da una specifica vacanza, per esempio.

 

 

 

Domande frequenti

 

Quanto costa una stampante fotografica portatile?

Il prezzo di questi apparecchi, sfruttando tecnologie apposite che ne permettono la miniaturizzazione e la semplicità di trasporto, è generalmente più elevato rispetto alle classiche stampanti casalinghe. In genere parliamo di un centinaio di euro, tuttavia il prezzo può salire o scendere in base a numerosi fattori come per esempio la qualità globale di stampa o la necessità di acquistare ricariche dello stesso brand o anche di terze parti. Tenete inoltre a mente che se l’apparecchio ha un basso costo, generalmente è perché sarete obbligati ad acquistare carta fotografica apposita dallo stesso produttore per motivi di compatibilità.

Per la stampante fotografica portatile sono necessarie le cartucce?

Dato che un sistema classico avrebbe comportato una grandezza eccessiva di questi dispositivi, facendo perdere loro la natura tascabile, si è optato per un sistema di stampa differente: quella termica. La stampante dunque produce calore e a fare la maggior parte del lavoro è la carta fotografica apposita. 

Questo tipo di stampa è molto veloce, tuttavia non offre una risoluzione elevata e spesso anche i colori possono variare rispetto a quelli effettivamente presenti nella fotografia originale. Non avrete dunque bisogno di cartucce, ma solo di carta fotografica apposita, acquistabile presso qualsiasi negozio di fotografia o anche online, per cercare di risparmiare qualcosa sul costo finale.

 

Come inviare le fotografie alla stampante?

La maggior parte dei dispositivi venduti online può interfacciarsi in maniera wireless con il proprio smartphone. La compatibilità elevata con sistemi operativi iOS e Android è una vera e propria comodità, vi basterà infatti collegare la stampante tramite bluetooth o connessione NFC per inviare le foto della vostra galleria in stampa. In alternativa alcuni prodotti consentono anche di sfogliare i propri album su servizi social come Facebook o Instagram, stampando direttamente le foto senza effettuare alcun tipo di download.

Se volete invece modificare le foto prima di stamparle, magari aumentando la luminosità, gestendo il contrasto o anche aggiungendo sticker e altri effetti, potrete fare affidamento sulle app specifiche dei vari produttori, scaricabili a titolo completamente gratuito. Chi è invece abituato ai metodi di personalizzazione classici, tramite software per computer, dovrà prendere in considerazione modelli forniti di slot USB per il collegamento cablato.

 

Quali sono le dimensioni delle foto?

Per questa tipologia di apparecchi non esiste un formato standard, tuttavia le stampanti più comuni usano carta adesiva da 5 x 7,6 centimetri. Le foto sono generalmente molto piccole, tuttavia esistono anche delle stampanti che permettono di arrivare fino al formato 10 x 15, anche se questi apparecchi si rivelano un po’ più grandi del normale e potrebbero quindi perdere la loro natura tascabile. 

Per effettuare la scelta migliore, in questo frangente, è importante essere ben consci delle proprie esigenze. Se a tal proposito siete ancora indecisi su quale apparecchio scegliere, potete dare una rapida occhiata alla nostra guida all’acquisto, che potete trovare poco più sopra, dove analizziamo tutte le caratteristiche importanti da prendere in considerazione prima di mettere mano al portafogli.

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

0 COMMENTI