Come usare una tavoletta grafica

Ultimo aggiornamento: 23.06.24

 

L’utilizzo base di una tavoletta grafica non è estremamente complicato, tuttavia bisogna sottolineare che il buon utilizzo, con risultati soddisfacenti, può arrivare solo con la giusta pratica e dedicando tempo al perfezionamento delle proprie capacità.

Passare dal disegno su carta a quello digitale richiede un po’ di pratica e i risultati iniziali potrebbero scoraggiarvi, tuttavia la perseveranza e lo studio della tecnica sono in grado di compiere miracoli.

 

Come funziona una tavoletta grafica

La tavoletta grafica non è altro che un’interfaccia, paragonabile dunque a un mouse o una tastiera, la differenza, però, è nella precisione che è possibile esercitare.

Se non ne avete mai utilizzata una, la prima cosa da fare è interfacciarla con un dispositivo elettronico compatibile, generalmente un computer desktop o notebook che disponga di sistema operativo Windows o MacOS, laddove supportato.

Oppure anche smartphone Android, soprattutto per quanto riguarda le tavolette più recenti. 

Il collegamento avviene tramite porta USB ed è sempre consigliato rispetto a quello wireless che potrebbe invece presentare lag, ovvero una risposta in ritardo rispetto all’input esercitato.

Dopo aver collegato la tavoletta, dovrete installare i driver, se forniti insieme al prodotto, oppure attendere che il sistema li scarichi automaticamente e renda il dispositivo utilizzabile. 

Al termine dell’operazione dovreste vedere una casella informativa in basso a destra sul desktop del vostro computer che vi informa che i driver sono stati installati e il prodotto è pronto a essere utilizzato. 

 

Come disegnare con la tavoletta grafica

Per iniziare finalmente a disegnare con il dispositivo, però, avrete bisogno di qualche programma apposito.

La scelta può ricadere su diverse applicazioni, gratuite o meno, che vi consigliamo di provare personalmente per capire se possano o meno fare al caso vostro.

Tra i più popolari abbiamo sicuramente Photoshop, uno dei più utilizzati in tutto il mondo.

Recandovi sul sito del produttore avrete accesso a una versione di prova gratuita che, se vi soddisferà, potrete trasformare in abbonamento, tuttavia non è l’unica risorsa. 

Per chi ama produrre fumetti o sta imparando a realizzarne, il software Clip Studio Paint potrebbe essere adeguato, grazie soprattutto a strumenti intuitivi e a un prezzo fisso: una volta acquistato sarà vostro per sempre. 

Ritornando sui prodotti Adobe, abbiamo anche Illustrator, pensato per gli utenti che realizzano loghi commerciali o lavorano con il web.

Essendo molto simile a Photoshop, i consumatori esperti con uno dei due programmi si sentiranno subito a casa.

 

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

0 COMMENTI