Come utilizzare una fotocamera

Ultimo aggiornamento: 27.02.24

 

Come funziona una fotocamera Wi-Fi

Le fotocamere Wi-Fi funzionano né più né meno come le normali fotocamere, con la differenza che il modulo Wi-Fi integrato permette loro di espletare alcune funzionalità precluse alle fotocamere che ne sono prive, e di godere di alcuni vantaggi rispetto a queste ultime.

 

Il primo vantaggio offerto dalle fotocamere Wi-Fi è quello di poter fare a meno dei cavi e trasferire quindi le foto in modalità wireless, direttamente dalla memoria della fotocamera al computer, al Cloud o a un sito web.

Il Wi-Fi offre anche una maggiore velocità di accesso allo spazio di archiviazione, una maggiore velocità nel trasferimento dei dati e consente ulteriori modalità di utilizzo della fotocamera, come per esempio il monitoraggio video a distanza della propria casa o di determinate zone.

Le fotocamere Wi-Fi però, per funzionare correttamente richiedono una configurazione preliminare che, tra la altre cose, prevede il collegamento a un modem/router; tra gli altri svantaggi caratteristici di questo tipo di fotocamere, inoltre, c’è il problema dell’elevato consumo della batteria e quello della crittografia e della privacy, dal momento che alcuni sistemi di condivisione delle foto sono ancora aperti e disponibili pubblicamente.

 

Come trasferire le foto dalla fotocamera al PC

Per trasferire su un computer le foto e i video presenti sulla memoria della fotocamera, si possono usare diverse procedure a seconda delle preferenze personali.

Il primo metodo consiste nello sfruttare direttamente il software specifico per il computer che viene fornito in dotazione con la fotocamera, sul supporto CD.

Il software, durante la fase di installazione sul computer, vi chiederà di designare una cartella di destinazione specifica dove saranno immagazzinati i file trasferiti, in modo da facilitare al massimo l’operazione.

In questo modo, ogni volta che avrete necessità di trasferire i file, basterà collegare la fotocamera al computer tramite l’apposito cavo USB e far partire il software, selezionando poi l’opzione di trasferimento.

Un altro metodo analogo, ma consigliato a coloro che non dispongono del software specifico, oppure ce l’hanno ma sono costretti a trasferire i file su un altro computer che ne privo, è quello di collegare semplicemente la fotocamera al PC tramite il cavo USB e attendere qualche secondo.

Il sistema operativo del computer, che sia Windows, MacOS oppure Linux, rileverà la fotocamera come periferica di acquisizione immagine e vi aprirà una finestra di accesso al suo supporto di memoria. 

Questa procedura è leggermente più complessa perché dovrete andare a cercare i file nelle diverse cartelle presenti sulla memoria della fotocamera, però vi permetterà anche di selezionare soltanto determinati file e lasciarne altri. Una volta individuati e selezionati i file da trasferire, vi basterà trascinarli nella finestra della cartella sul computer, oppure fare copia e incolla nella stessa.

Se volete evitare di collegare la fotocamera al computer, invece, se quest’ultimo è dotato di lettore per schede SD allora potrete semplicemente rimuovere la scheda di memoria dalla fotocamera e inserirla nel computer, effettuando poi una procedura analoga a quella descritta in precedenza.

L’ultimo metodo di trasferimento, e anche quello più semplice, è reso possibile dalle fotocamere che integrano un modulo Wi-Fi; in questo modo è possibile inviare le foto senza la necessità di usare cavi e software, gestendo l’invio direttamente dal sistema operativo della fotocamera.

 

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

0 COMMENTI