Domande frequenti sui teli per proiettore

Ultimo aggiornamento: 22.07.24

 

Q1: A cosa serve il telo per proiettore?

Quando si parla di telo per proiettore ci si riferisce a un tessuto dalle caratteristiche specifiche che può essere posizionato sulla parete per poter vedere al meglio le immagini provenienti dal proiettore.

Se da un lato è possibile anche usare una parete completamente bianca, si avranno sempre delle increspature che potrebbero disturbare i puristi.

Pertanto, scegliere un telo appositamente tensionato, evitando così la formazione di onde e pieghe, si rivela l’opzione migliore per chi possiede un proiettore in casa.

 

Q2: Dove comprare il telo per proiettore?

Il telo può essere acquistato in qualsiasi negozio specializzato o, in alternativa, online.

In quest’ultimo caso avrete il vantaggio di poter selezionare il prodotto più adatto alle vostre esigenze comodamente da casa, senza dovervi necessariamente accontentare di ciò che il rivenditore più vicino a voi ha a disposizione.

Per avere un’idea delle offerte sul mercato vi invitiamo a leggere con attenzione le nostre recensioni, che potete trovare nella sezione più in alto, dove analizziamo i prodotti più popolari del momento.

Evidenziamo pregi e difetti, aiutandovi così a capire come scegliere un buon telo per proiettore.

 

Q3: Come creare un telo per proiettore?

Chi vuole spendere il meno possibile ed è mediamente esperto nel fai da te, potrebbe anche valutare l’idea di realizzare da sé un telo per proiettore.

Innanzitutto, però, è bene chiarire che i risultati non saranno mai pari a quanto otterreste anche con una spesa minima, procurandovi quindi un telo per proiettore in PVC appositamente creato per questo scopo. 

Se siete comunque decisi ad affrontare questa piccola impresa, avrete bisogno di un lenzuolo bianco, sufficientemente spesso per evitare l’effetto trasparenza delle immagini, vernice spray coprente di colore bianco, vernice bianca e pennelli per stenderla.

In alcuni casi è possibile tagliare la testa al toro e utilizzare il telo salvamaterasso che solitamente ha un lato in cotone e l’altro di materiale plastico, perfetto dunque per far sì che la luce non lo attraversi del tutto.

Una volta scelta la tipologia di telo dovrete tagliarlo secondo le misure che preferite. L’unico modo per ottenere un telo preciso è quello di stenderlo sul pavimento, fissarlo con del nastro adesivo in modo da tensionarlo e delimitare con penna e metro le zone da tagliare.

Dopo aver creato la propria superficie da videoproiezione bisognerà fissarla su un telaio delle stesse dimensioni, che può essere creato con delle barre in alluminio che è facile trovare in qualsiasi ferramenta.

Oppure, se volete un telo srotolabile, potrete fissare un lato con graffette, colla a caldo e anche chiodi a un tubo rigido di cartone delle dimensioni opportune.

Con un lato fissato potrete iniziare ad arrotolare il telo attorno al tubo e, dall’altro lato, potrete fissare un piccolo gancio per srotolarlo facilmente.

 

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

0 COMMENTI