Classifica processori smartphone: ecco i migliori

Ultimo aggiornamento: 07.05.21

 

Con lo smartphone ormai possiamo svolgere quasi ogni tipo di attività. Per questo è importante che sia performante grazie a un processore efficiente e funzionale.

 

Inutile negarlo: oggi facciamo quasi tutto con il nostro smartphone. Beviamo e nel frattempo messaggiamo, mangiamo mentre guardiamo un video o una conferenza, lavoriamo con il cellulare in mano. Insomma, si tratta quasi di un computer portatile a tutti gli effetti, in virtù di suoi componenti unici e che vanno via via migliorandosi, grazie alla ricerca tecnologica e all’innovazione. Affinché però tutto questo sia possibile, c’è sicuramente bisogno di alte prestazioni, che garantiscano risultati efficienti.

Per questo motivo, trovare il miglior processore presente sul mercato significa scegliere di passare a un livello ulteriore di utilizzo del proprio dispositivo. Infatti, pur essendo componenti molto piccole e nascoste all’interno dei vari terminale, sono tra gli elementi più considerati dagli esperti Android e iOs. Del resto, gli smartphone sono un po’ come i PC assemblati: presentano sempre le CPU, anche se non di marca Intel o AMD.

Quindi, a seconda delle diverse offerte, è possibile fare un confronto tra processori, per stabilire in modo preciso le performance, anche in base al benchmark. In effetti, bisogna sempre considerare anche l’unione di altri elementi come la memoria RAM e la modalità di ottimizzazione del dispositivo, ma anche molto altro.

Questa premessa è necessaria per comprendere come la scelta di un processore di qualità non sia sinonimo di performance elevate, perché per garantirle c’è bisogno di un insieme di fattori. Noi, in questo articolo, abbiamo messo a confronto gli attuali chipset, e vi spiegheremo anche cosa sono, mostrandovi la classifica dei processori per smartphone più convenienti sotto tutti i punti di vista.

 

Cos’è un processore per smartphone?

Anche chiamato SoC o System-on-a-Chip, il processore per i dispositivi mobili è uno dei componenti hardware più importanti, perché esegue istruzioni precise ed elabora dati attraverso il sistema operativo. A prescindere dal modello e dal marchio, tutti i componenti simili funzionano per mezzo di una determinata frequenza di clock, che viene misurata in GHz, formata quindi da un numero di core che possono essere distinti poi a più livelli.

Per chi si intende poco di componenti hardware, basta sapere che si tratta di parametri ed elementi prestazionali essenziali, che aiutano a capire se le potenzialità e le performance del vostro smartphone saranno di valore alto o basso. Un po’ come quando acquistate un caricatore per cellulare: tendete a scegliere sempre la soluzione più rapida, no? Ecco, i processori di un dispositivo mobile come questo aiutano a determinare la velocità con cui potrete sfruttare le sue funzioni e applicazioni: più è potente e più sarà in grado di comportarsi in modo adeguato alla richiesta.

Inoltre, il SoC ha anche un altro compito molto importante: supportare gli altri componenti nelle loro attività, come nel caso della fotocamera. Tuttavia, come abbiamo anticipato, il chipset non include solamente la CPU ma anche altri elementi come il modem e la GPU: ed è ciò che rende e ha reso famosi molti smartphone top di gamma.

 

I produttori principali

Chi ama fare una comparazione tra smartphone, saprà senza ombra di dubbio che tra tutti i device in vendita, alcuni sono migliori di altri. Sul mercato esistono determinati brand che valgono la pena di essere scelti, in base chiaramente alle proprie necessità. Per esempio, MediaTek offre un tipo di processore molto economico per Android, il cui campo di applicazione è per i dispositivi della fascia low cost.

Anche Apple e Samsung possiamo dire essere in netta competizione: se i primi sono prodotti e pensati esclusivamente per iPhone e iPad, perciò sempre potentissimi e di fascia alta, i secondi lo sono per dispositivi Samsung Galaxy e si chiamano Exynos. Il vantaggio dell’azienda coreana è che nel catalogo si trovano diversi top di gamma a prezzi molto convenienti.

Lo smartphone benchmark prosegue poi anche con Huawei, i cui processori si chiamano Kirin e sono presenti su molti dei dispositivi che si possono acquistare online e offline.

Infine, Qualcomm è un’altra delle aziende statunitensi che offrono soluzioni amate per chi preferisce sistemi operativi Android, grazie al loro sistema Snapdragon, preferiti sicuramente rispetto la concorrenza.

Processori e smartphone a confronto: qual è il migliore?

Passiamo ora alla parte che forse interesserà di più quanti vogliono un confronto tra CPU.

Di seguito troverete i primi quattro della classifica dei migliori processori smartphone top 10 scelti per potenza prestazionale, basata sull’analisi di prezzi ma anche esclusivamente di potenza dei SoC, così da garantire alte capacità e poter sfruttare al massimo i propri device.

♦ Qualcomm Snapdragon 888

♦ Huawei HiSilicon Kirin 9000 5G

♦ Samsung Exynos 2100

♦ Apple A14 Bionic

Ma scopriamo più da vicino le qualità dei primi due, cioè di quelli che vi consigliamo particolarmente.

 

Qualcomm Snapdragon 888

La comparativa tra smartphone è essenziale quando si deve scegliere il processore migliore. Una volta, questi componenti includevano solamente tutti i modelli di fascia medio-bassa, mentre adesso non è difficile trovare soluzioni a poco più di 100€.

Siamo quindi su una fascia di prezzo piuttosto bassa e conveniente, considerando l’affidabilità e stabilità delle prestazioni.

Questo genere di processore è un octa-core, formato da Kryo 260 (custom core) che riescono ad arrivare a frequenze anche di 2 GHz. Se da un lato è abbastanza performante, non è però adatto per gli usi intensivi, ma vi farà brillare gli occhi grazie alla velocità delle applicazioni. Insomma si tratta di una soluzione funzionale ed equilibrata, che si può acquistare anche a un prezzo conveniente.

Huawei HiSilicon Kirin 9000 5G

Chi compara smartphone Huawei e Android, non può certamente esimersi dal constatare la potenza e qualità di questo processore. Questo modello è stato uno dei primi ad arrivare sul mercato con supporto alle reti 5G, perciò con un sistema al massimo della potenza, in grado di competere davvero con titani come Snapdragon 888. Ma oltre alle prestazioni elevate, c’è anche da sottolineare la presenza di un NPU dedicato all’intelligenza artificiale, che vi farà godere di un supporto innovativo per foto, video e giochi.

 

 

 

Sottoscrivere
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments