Come scaricare musica da Spotify su PC senza abbonamento Premium

Ultimo aggiornamento: 21.09.21

 

Spotify è il programma più popolare per ascoltare musica online, ma esistono metodi per scaricare le canzoni e ascoltarle anche offline, senza consumare i preziosi gigabyte mensili offerti dalle compagnie telefoniche.

 

Spotify è uno dei programmi più popolari per ascoltare musica direttamente da smartphone, senza dover ricorrere necessariamente a un abbonamento. Per poterla utilizzare dovrete semplicemente scaricarla su Android o iOS e iniziare ad ascoltare le vostre canzoni preferite. Qualora non abbiate una sottoscrizione mensile che vi permetta di selezionare le tracce e skippare quelle che non vi piacciono, dovrete optare per playlist automatiche e interruzioni pubblicitarie ogni tot minuti di ascolto. Senza un abbonamento, inoltre, dovrete necessariamente essere online per poter ascoltare la musica, impattando quindi sul vostro piano tariffario che potrebbe prevedere gigabyte mensili limitati.

Alcuni utenti si sono chiesti dunque, se è possibile scaricare musica da Spotify per poter effettuare l’ascolto e aggirare le limitazioni imposte dal programma. Ciò è possibile, tuttavia, come sempre, scaricare musica è un privilegio garantito agli utenti che hanno un abbonamento, al costo di 9,99 euro mensili oppure 4,99 per gli studenti, che possono accedere a Spotify Premium Student. Qualora non abbiate mai utilizzato l’applicazione è prevista una prova gratuita per testare il servizio (da uno a tre mesi), approfittandone potrete quindi scaricare canzoni da Spotify in modo del tutto lecito, senza dover ricorrere a programmi di terze parti.

Chiariamo però che ci sono delle limitazioni anche per quanto riguarda il download delle canzoni, non potrete infatti effettuare lo scaricamento su più di cinque dispositivi diversi, inoltre per mantenere le vostre canzoni e playlist scaricate dovrete collegarvi all’account una volta al mese. Pertanto, se eseguite l’accesso durante il mese di prova gratuito o a pagamento e scaricate una decina di canzoni, queste saranno attive e ascoltabili offline per 30 giorni, dopodiché per mantenerle dovrete accedere nuovamente a Spotify con un abbonamento Premium.

Scaricare da Spotify con abbonamento

Per chi ha una sottoscrizione la procedura è semplice, vi basta installare l’app su smartphone e aprirla, dopodiché effettuare l’accesso con il proprio account, utilizzando magari quello Facebook, Google o Apple che resterà così collegato. Cercate poi gli album che vorreste salvare nella memoria interna del dispositivo e, quando li avete individuati, vi basterà cliccare sull’icona che rappresenta una freccia che punta verso il basso. Questo vale anche per le playlist e per i podcast che seguite abitualmente, sappiate però che non è previsto il download delle singole canzoni a meno che non siano inserite in una playlist.

Per crearla vi basterà aggiungere brani, trovato quello che vi interessa selezionate i tre puntini che vi daranno accesso a un menù a tendine dove troverete la voce “Aggiungi alla playlist”. Inserite tutte le canzoni che volete scaricare e infine, recandovi nel menù delle playlist, vi basterà selezionare quella che volete scaricare e toccare l’icona della freccia che punta verso il basso per far partire il download dell’intera playlist.

Qualora il sistema non sia di vostro gradimento, esiste un’altra opzione, ovvero mettendo un “mi piace” alle canzoni che preferite, toccando il cuore vicino al brano. Selezionando “La tua libreria” in basso a destra nell’app, dovete scegliere la prima opzione, “Brani che ti piacciono” e qui assicurarsi che la levetta “Scarica brani” sia attiva, così tutti quelli inseriti in questa sezione verranno automaticamente scaricati sul dispositivo.

Per scaricare musica gratis su PC con l’abbonamento a Spotify la procedura è molto semplice ma richiede che utilizziate l’app ufficiale per Windows o macOS, il download non sarà infatti disponibile qualora usufruiate della modalità browser.

Spotify downloader: come scaricare musica gratis

Si tratta di un programma per scaricare musica anche qualora non abbiate un abbonamento a Spotify. Trattandosi però di un’applicazione di terze parti non approvata da Google per il Play Store dovrete procedere al download del file .apk che trovate online, una procedura tutt’altro che sicura e che potrebbe rivelarsi dannosa per il vostro smartphone. Tali file, infatti, possono anche contenere codice malevolo volto a rubare dati sensibili, eseguite dunque l’operazione a vostro rischio e pericolo.

Una volta trovato l’apk online, potrete scaricarlo su smartphone e avviare l’installazione, selezionando “Accetta” nel disclaimer di Google che rimette all’utente ogni responsabilità per l’installazione. A questo punto dovrete installare anche l’applicazione classica di Spotify, tramite i canali ufficiali. Create dunque le vostre playlist come descritto nei paragrafi precedenti, aggiungendo tutte le canzoni che volete vengano scaricate sul dispositivo. 

Quando avrete terminato l’operazione potete chiudere l’app ufficiale e passare a Spotify download. L’app vi chiederà di inserire i vostri dati personali per accedere al vostro account e reperire le informazioni sulle playlist create. Queste vi appariranno nel menù e vi basterà aprirle per selezionare uno o tutti i brani che intendete scaricare, per completare l’opera dovrete toccare la freccia che punta verso il basso e tutti i file selezionati verranno salvati nella cartella “Musica” del dispositivo, dalla quale potrete ascoltarli offline in qualsiasi momento utilizzando il riproduttore musicale dello smartphone o qualsiasi smart speaker a esso collegato.

Spotify gratis PC

Se avete un computer e volete ascoltare Spotify gratis tramite la semplice connessione internet, sappiate che è possibile farlo utilizzando semplicemente il Web Player del servizio. Ciò significa che non dovrete scaricare nessuna applicazione e vi basterà recarvi sul sito play.spotify.com, creare un account per accedere o sfruttare quelli di Facebook o Google e sarete immediatamente nel servizio, senza la necessità di ascoltare pubblicità ogni paio di minuti di ascolto e con la possibilità di cambiare canzone quando desiderate, senza alcuna limitazione.

Naturalmente, come abbiamo sottolineato, non è possibile scaricare tracce dalla versione web del servizio, tuttavia è comunque un’opzione da prendere in considerazione qualora abbiate una connessione internet casalinga stabile e priva di costi a consumo.

I metodi per ascoltare musica gratis, come abbiamo sottolineato, sono svariati, non vi resta che scegliere quello più adatto alle vostre esigenze.

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

0 COMMENTI