Come usare un decoder satellitare

Ultimo aggiornamento: 23.06.24

 

Nella seguente guida vedremo insieme come installare un decoder satellitare e farlo funzionare al meglio anche qualora non abbiate alcun tipo di esperienza in merito. Il primo passaggio dopo l’acquisto è quello di capire come collegare il decoder satellitare alla TV.

In base al dispositivo e in base anche al vostro televisore avrete diverse possibilità: una presa SCART o il più nuovo cavo HDMI.

La prima è una tecnologia sicuramente superata, in grado di mostrare un’immagine alla risoluzione massima di 728 x 348 pixel. Un’opzione da prendere in considerazione solo e unicamente se avete un vecchio TV da cui non volete proprio separarvi.

Generalmente, se è presente uno slot HDMI, sarebbe da preferire grazie alla possibilità di mostrare, su TV compatibili, immagini in Full HD (1.920 x 1.080 pixel) o addirittura in Ultra HD, conosciuto anche come 4K.

 

Come impostare un decoder satellitare

Dopo aver collegato tutti i dispositivi necessari, possiamo passare a come configurare un decoder satellitare. Attivatelo e attendete che sullo schermo del TV vi sia un menù con diverse voci.

Per poter vedere i canali dovete capire come sintonizzare il decoder satellitare, recatevi dunque nell’apposita sezione che potrebbe trovarsi sotto diverse voci in base al modello e al brand del vostro prodotto, per esempio “canali” oppure “configurazione” o “sintonizza canali”.

Seguendo le indicazioni a schermo dovreste riuscire ad avviare la procedura, attendete dunque che questa venga completata e il dispositivo vi dia la possibilità di ritornare al menu precedente.

Da questo momento potrete già vedere i vostri canali preferiti, tuttavia sappiate che è possibile modificare altre opzioni che potrebbero tornarvi utili. Leggete attentamente il manuale di istruzioni per scoprire tutte le funzionalità uniche del vostro nuovo decoder.

Come funziona un TV con decoder satellitare integrato 

Se non avete intenzione di acquistare un decoder satellitare ma preferite dotarvi di un nuovo televisore, la scelta migliore potrebbe essere quella di acquistare un prodotto che sia già autonomamente provvisto di tale accessorio. In questo modo risparmierete spazio prezioso in casa e non dovrete prendere in considerazione problemi di compatibilità.

Tali TV sono anche chiamati iDTV satellitari, dotati quindi di un sintonizzatore che permetta la visione di canali nazionali e free-to-air.

È molto importante che sia in possesso di uno slot per la card tivùsat, acquistabile separatamente qualora vogliate vedere tutti i canali in chiaro senza il rischio di oscuramenti occasionali.

Prima di procedere all’acquisto è bene essere a conoscenza dell’impossibilità di vedere canali Sky, per la loro visione, infatti, dovrete sottoscrivere un abbonamento e utilizzare il decoder fornito dalla compagnia.

 

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

0 COMMENTI