Domande frequenti sui decoder satellitari

Ultimo aggiornamento: 13.04.24

 

Q1: Quanto costa un decoder satellitare?

Un decoder satellitare può costare dalle poche decine di euro fino a oltre 150, in base alle sue funzionalità e a ciò che è incluso nella confezione.

Qualora venga venduto con una scheda tivùsat pronta da registrare avrà sicuramente un prezzo più alto rispetto a un dispositivo venduto senza o che magari non ha uno slot card e permette unicamente la visione di canali free-to-air.

 

Q2: Col decoder satellitare free cosa si vede?

I prodotti che hanno la definizione free-to-air, riescono a ricevere il segnale di canali nazionali come esempio quelli Rai, tra cui Rai Storia, Rai News 24, Rai Sport +, e alcuni mediaset come Rete 4, Canale 5 e Italia 1.

Non mancano inoltre molte reti locali e reti straniere. Da notare, però, che i canali nazionali potrebbero subire oscuramenti qualora in programmazione siano presenti contenuti coperti da diritti internazionali come film, serie TV, sport e spettacoli.

Per evitare questo problema vi consigliamo di dotarvi di scheda tivùsat, piattaforma gratuita per gli abbonati Rai che vi permetteranno di vedere i contenuti senza alcun oscuramento.

 

Q3: Come si sblocca un decoder satellitare?

Con il blocco dei canali in un decoder satellitare ci si riferisce all’impossibilità di vedere in chiaro programmi che hanno delle particolari licenze.

Durante la trasmissione, quindi, lo schermo potrebbe essere oscurato.

Per evitare questa situazione è possibile decriptare il segnale utilizzando una scheda tivùsat, acquistabile solitamente con il decoder satellitare o anche separatamente.

Ciò che dovrete verificare attentamente, però, è la possibilità di inserirla all’interno del vostro decoder poiché non tutti sono dotati di slot per card.

Q4: Come collegare un decoder satellitare alla parabola?

Se avete già una parabola dovrete puntarla a 13 gradi Est, sul satellite Hot Bird 13° est di Eutelsat. Acquistando poi un decoder che possegga una certificazione per la visione di canali tivùsat, dotato quindi di slot per inserire l’apposita card, potrete decidere di collegarlo a un altro decoder, come per esempio quello del servizio in abbonamento Sky, utilizzando un partitore, che dividerà il segnale della parabola e permetterà di indirizzarlo ai due apparecchi diversi che possedete in casa.

 

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

0 COMMENTI