Usare un monitor come televisore

Ultimo aggiornamento: 15.11.19

 

Molti schermi possono essere utilizzati come veri e propri televisori. Vediamo come fare e quali sono i vantaggi e gli svantaggi.

 

Vi ricordate i vecchi monitor? Erano veri e propri mastodonti, ingombranti e dallo schermo abbastanza ridotto, molto simili ai televisori a tubo catodico. A quel tempo i personal computer non avevano certo raggiunto il livello di tecnologia alla quale siamo abituati oggi e si potevano collegare agli schermi solo tramite una presa chiamata VGA che, attualmente, è ancora installata su alcune schede madri e video di PC o laptop vecchi di qualche anno, ma è stata sostituita ormai dall’HDMI.

Se prima il PC o un monitor si limitavano all’utilizzo esclusivo di programmi per il lavoro o a pochi videogiochi, ormai con un personal computer si può davvero fare di tutto. Vedere film, navigare, ascoltare musica, giocare a una varietà di titoli impressionante, emulare altri dispositivi e addirittura vedere la TV.

Eh si, non c’è limite alle possibilità, il PC è attualmente la macchina di intrattenimento e di lavoro più flessibile sul mercato. Ovviamente per poter sfruttare alcune delle sue funzioni bisogna un po’ conoscerlo e seguire qualche tutorial sul web per poter capire come fare ad ottenere un determinato risultato.

 

Versatilità di visione

Magari vi state chiedendo come potete utilizzare un monitor come televisione, per ottimizzare lo spazio in casa. Non tutti si possono permettere un quadrilocale o un trilocale con un bel salotto e mettere sia il PC, sia il televisore in una singola stanza può essere molto difficile. Per questo la soluzione migliore è cercare di trasformare il monitor in una vera e propria Smart TV.

 

 

Se siete degli appassionati di serie TV e volete abbonarvi a Netflix, potrete tranquillamente farlo dal vostro PC utilizzando un qualsiasi browser. I video verranno resi disponibili una volta iscritti direttamente sulla pagina web, in alternativa potrete anche scaricare la comoda app dal Microsoft Store nel caso il buffering video risulti particolarmente lento dal browser. I possessori di un monitor 4k potranno accedere ai contenuti in Ultra HD con Windows 10, ammesso che abbiano il piano Netflix adeguato.

Ma Netflix non è certo l’unico modo per poter usufruire del proprio PC come un televisore, dato che sono diverse le reti streaming alle quali abbonarsi che dispongono di app per la visione dei contenuti o semplicemente di un sito web per browser. Nel caso però vogliate vedere i canali del digitale terrestre, il discorso è un po’ diverso. Alcune reti come ad esempio la RAI hanno un servizio streaming dei canali, ma se amate fare zapping allora dovrete ricorrere a un metodo diverso come ad esempio trasformare il vostro monitor PC in un vero e proprio televisore.

Ovviamente per poter effettuare questa ‘metamorfosi’ occorre un monitor moderno a schermo piatto che abbia almeno una porta HDMI libera per il collegamento dei giusti accessori.

 

Più porte ci sono, meglio è

Ci sono diversi monitor con diverse entrate HDMI, nel caso vogliate eseguire questo particolare settaggio vi consigliamo infatti di optare per un prodotto che ne abbia almeno due. In questo modo potrete collegare senza problemi anche il PC senza dover staccare alcun cavo. Il secondo passo è acquistare un sintonizzatore TV esterno, un particolare apparecchio da collegare tramite HDMI al monitor grazie al quale ci si potrà sintonizzare sui canali in chiaro del digitale terrestre.

Assicuratevi anche di posizionare il vostro PC e monitor in un punto vicino all’antenna della TV, dato che il sintonizzatore dovrà comunque essere collegato tramite il cavo ANT IN. Dopo non dovrete fare altro che selezionare la sorgente video utilizzando i tasti appositi sul monitor e avviare la ricerca automatica dei canali, proprio come se fosse un televisore.

I risultati e le performance dipendono molto dal sintonizzatore, per questo potrete sceglierne diversi tra i modelli disponibili online. La maggior parte viene venduta con un telecomando in dotazione grazie al quale potrete cambiare i canali molto facilmente. In alternativa sarà possibile collegare un vero e proprio decoder satellitare (controllare qui la lista delle migliori offerte) sempre tramite HDMI. Certo questi dispositivi sono molto ingombranti e tenerli sulla scrivania potrebbe togliere spazio alle varie periferiche PC.

 

L’importanza del sonoro

Eccovi presentata una bella soluzione per poter risparmiare spazio senza rinunciare a niente ma… per l’audio? Non tutti i monitor PC hanno delle casse integrate e se le hanno, queste lasciano parecchio a desiderare. Per questo è consigliabile acquistare delle casse collegabili tramite HDMI, USB o cavo Aux in modo da poter avere una resa sonora migliore.

Grazie all’entrata HDMI molti monitor si possono utilizzare anche con console di ultima generazione come Playstation 4, Xbox One e Nintendo Switch semplicemente effettuando il collegamento con il cavo HDMI. Resta sempre il problema delle casse, ma è facilmente risolvibile collegandole direttamente alla console o magari utilizzare un paio di buone cuffie.

Molti gamer preferiscono utilizzare dei monitor anche per il collegamento delle console di gioco, dato che il ‘refresh rate’ è solitamente più alto. Inoltre i monitor 4K hanno dei prezzi più contenuti rispetto ai televisori, quindi chi vuole comprare una console Playstation 4 Pro o Xbox One X può optare per una soluzione simile in modo da risparmiare.

 

Da monitor a TV e viceversa

Il monitor è un’ottima alternativa al televisore, inoltre si presenta con forme più compatte che arrivano fino ai 32 pollici per poterli tranquillamente sistemare sulla propria scrivania. Lo svantaggio è che avrete moltissimi cavi e prese di alimentatori sparsi per la stanza, ma con un minimo di organizzazione dovreste riuscire ad organizzare il tutto al meglio delle vostre possibilità.

 

 

Ma è possibile fare il contrario? Ovvero utilizzare un televisore come monitor? In realtà si, ma i risultati potrebbero non essere particolarmente soddisfacenti. Per lavorare è assolutamente sconsigliato, viste le dimensioni dei televisori e soprattutto la necessità di utilizzare mouse e tastiera su un piano rialzato. Per vedere film, immagini o giocare ai videogiochi invece si possono usare diversi espedienti.

Ad esempio potreste comprare un lungo cavo HDMI per collegare PC desktop al televisore, sebbene con un laptop da poggiare sullo stesso mobile questo sia molto più facile. Per i videogame, in particolare quelli disponibili sulla piattaforma Steam, potete acquistare uno Steam Link per lo streaming dei giochi dal vostro PC al televisore.

Il dispositivo ha ricevuto pareri misti dagli utenti che lo hanno provato, quindi non aspettatevi miracoli.

 

 

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (2 voti, media: 5.00 su 5)
Loading...